Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Tesi di laurea? Scegli argomento e prof in 5 mosse

Tra pochi mesi dovete laurearvi e ancora non avete scelto l’argomento della tesi e il prof che vi seguirà? Ecco come prendere la giusta decisione in 5 semplici passi, stabilendo in anticipo tempi e modalità. E senza incappare in brutte sorprese!

Serena R. | Segui su Google+ - 22 ottobre 2014 4 commenti
E io lo dico a Skuola.net
scegliere tesi e prof

Siete a pochi mesi dalla laurea e a separarvi dal tanto desiderato titolo di dottore o dottoressa c’è solo la tesi. Avete a malapena qualche mese per scriverla, ma ancora non avete scelto né l’argomento, né il professore a cui affidarvi? Niente panico, basterà seguire 5 semplici mosse per non sbagliare.

#1 UN VOLTO AMICO - La prima cosa da fare, è sicuramente scegliere professore e materia. La maggior parte degli studenti, chiede la tesi nel corso in cui ha preso il voto più alto, il che vuol dire, probabilmente, che fosse anche il più appassionante. Se durante il corso siete stati previdenti, avrete sicuramente cercato di farvi amico il professore con interventi e domande durante la lezione o partecipando ai ricevimenti. Se vi riconosce come uno studente preparato e stimolante, sarà ben disposto nei vostri confronti più che con altri studenti, e magari darà proprio a voi quell'ultimo posto libero per la tesi.

#2 I TEMPI GIUSTI - E se il vostro beneamato professore, così amabile e disponibile durante i corsi, dovesse rivelarsi pretenzioso e capriccioso, irrintracciabile e, magari, decidesse di procrastinare in maniera inaccettabile la data della vostra laurea? Sicuramente non potete permettervi che la vostra tesi richieda tanto tempo se siete già fuori corso o se vi ritrovate all'ultimo momento. Il discorso cambia, invece, se vi siete mossi per tempo. Prima di cominciare a lavorare, quindi, meglio parlare francamente con il prof sui tempi della vostra tesi, cercando di capire per quale sessione di laurea siete candidati. Se chiede tempi troppo lunghi o condizioni per voi difficili, cambiate senza rimpianti. Prima di tutto ciò, però, perché non farsi un'idea chiedendo a chi si è già laureato con questo prof?

#3 NIENTE FOLLA - Assicuratevi poi della sua disponibilità. Di solito, è meglio scegliere un professore che non stia già seguendo molti studenti: periodicamente viene pubblicato un elenco aggiornato delle tesi seguite da ciascun docente, controllatela. Scegliete quindi un prof che per voi si mantenga sempre disponibile.

#4 INTERESSATE IL VOSTRO PROF O...RASSEGNATEVI - Siamo arrivati al momento in cui, ormai laureandi, sarete seduti davanti al prof e dovrete proporgli l'argomento della tesi. Quale tema che avete studiato in questi anni vi piacerebbe approfondire? C’è un aspetto, o persino un vostro particolare hobby che potreste, in qualche modo, ricollegare alla materia? Fateglielo presente. Se riuscirete ad interessarlo, avrete fatto tombola! Altrimenti, rassegnatevi: nel 90% dei casi, sarà lui a mettervi di fronte una rosa di argomenti per lui importanti (magari parte di un suo progetto di studio o ricerca), tra i quali dovrete scegliere.

#5 COMPILIAMO O SPERIMENTIAMO?Tesi compilativa o sperimentale? Tra le proposte che farete al vostro prof, o che il vostro prof farà a voi, potrete scegliere di cimentarvi sull'una o l'altra tipologia. Pensateci bene, soprattutto in base al tempo che avete a disposizione! Tenete presente che la compilativa si basa su delle ricerche fatte su testi studiati in precedenza, trovati in biblioteca o sul web, mentre quella sperimentale è più pratica. In breve, per fare la prima basta stare comodamente seduti in casa o in qualche biblioteca, mentre per la seconda è richiesta, il più delle volte, un’esperienza sul campo. Quindi, orientarsi su una tesi sperimentale richiede un impegno maggiore, ma spesso la commissione di laurea assegna allo studente che la svolge un punteggio maggiore rispetto a quello che ha svolto una tesi compilativa.

Serena Rosticci e Carla Ardizzone
Registrati via email