Ominide 50 punti

I Normanni

I normanni da vassalli partono per la conquista dell'Inghiltterra con Guglielmo il Conquistatore nel 1066. Si ha un'anomalia politica, prendono un potere tale che era duca di Francia e re di Britania(doppio potere in confronto dei francesi).
Morto Guglielmo il Conquistatore, la corona passò alla figlia Matilde la quale sposò Goffredo "il plantageneto" che era Duca d'Angiò e di Maine.
Passò tutto al figlio Enrico II che sposò Eleonora d'Aquitania (Andrea Cappellano scrisse "De Amore"dedicato proprio a lei, è un trattato filosofico che giustifica l'amore in questo periodo cortese).
In particolare Enrico II curò due aspetti:
* sistema tributario
* sistema militare

e usufruì di due risorse:
1. milizia interna
2. milizia mercenaria
(soldati che facevano servizio militare, combattevano e si facevano pagare)

Eleonora d'Aquitania e Enrico II ebbero due figli:
* Riccardo "Cuor di Leone" che andò in Britania a combattere per le crociate
* Giovanni "Senza Terra" rimase ad aspettare il trono, ma essendo incapace se ne approfittavano di lui, se ne andò concedendo la magna carta. Giovanni tornò in Britania, fu espropriato, quindi venne chiamato "Giovanni senza terra".
Riccardo prese il potere al suo posto.
La Sicilia rimane ai saraceni e i Normanni giunsero in Italia e piano piano conquistarono territori dell'Italia meridionale.

Registrati via email