5 in condotta crescono e per l'OCSE bocciare è dannoso

Cristina Montini
Di Cristina Montini

bocciatura

Un avviso a tutti i ragazzi che a settembre inizieranno il primo anno delle superiori: attenti a non sgarrare! Il 5 in condotta è in agguato e anche solo un’alzata di testa potrebbe costarvi la bocciatura.

11.000 TIRATE D'ORECCHI - Il Ministero dell’istruzione, infatti, riferisce che quest’anno i bocciati per una insufficienza nella condotta alle superiori sono stati circa 11.000 studenti (proiezione basata sui dati del 90% delle scuole) e la metà di questi frequentavano il primo anno.

POI SI METTE LA TESTA A POSTO - La quota dei ragazzi bocciati per condotta poi scende a 1.500/1.770 tra il terzo e il quarto e ad appena 600 al quinto anno. Insomma, è tra i 14 e i 15 anni che gli adolescenti danno il meglio del peggio di se stessi, ma poi la maggior parte sembra ravvedersi e mettere la testa a posto.

BOCCIARE NON SERVE - Ma è davvero grazie alla bocciatura che gli studenti migliorano? L’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) è convinta che, non solo le bocciature non servono a migliorare i risultati scolastici, ma hanno un peso economico non indifferente.

RISCHIO SEGREGAZIONE - Il miglioramento del comportamento degli anni, quindi, si deve più ad un processo di maturazione fisiologico (l’adolescenza è proprio l’età della ribellione!). Ma i ricercatori dell’OCSE si pronunciano negativamente anche sulla pratica di trasferire gli studenti che vanno male a scuola o hanno un comportamento inadeguato in altre strutture scolastiche: è come una segregazione all’interno del sistema scolastica.

FATE I BRAVI - Tuttavia la bocciatura rimane per il momento lo strumento utilizzato dal nostro sistema scolastico per farvi stare in riga, quindi in campana, non rischiate inutilmente l’anno per una bravata!

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta