Si può morire per amore?

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Si può morire d’amore? E guardate che non è mica una domanda da poco. Perché chi è stato sul serio innamorato almeno una volta nella propria vita lo sa bene quanto faccia male un cuore spezzato. Ma poi, ragionandoci bene su, non è forse più corretto prima chiedersi: ma ne vale davvero la pena?


AHI, L’AMORE! - E va bene, essere lasciati dalla persona che era diventata il nostro unico punto di riferimento, perdere per sempre l’abbraccio caldo e soffice di chi ormai aveva la nostra più completa fiducia, sentire improvvisamente tutto il peso della solitudine piombarci addosso… no, non è bello, affatto! Per chi la prende proprio male, la testa tra le mani che non trova pace né soluzione per il dolore che da dentro ci consuma e l’apatia che annebbia le nostre giornate sono i classici sintomi manifestati. Praticamente una mazzata tra capo e collo che ci stordisce a tal punto da perdere – momentaneamente, si spera – la ragione. Sì, fa proprio male il mal d’amore.

MALATTIA ANCESTRALE - Se poi pensiamo che il rapporto amore-morte è da sempre l’oggetto di intense riflessioni che hanno portato pensatori, poeti, scrittori e artisti a comporre le loro più grandi opere, non si può liquidare l’argomento pensando semplicemente “ma sì, poi tanto passa”. Patimenti e angosce in questi casi sono forti al punto che, anche a distanza di tempo, non si dimentica quello che abbiamo dovuto sopportare sulla nostra pelle. Ma si può soffrire così tanto da perdere letteralmente la vita? O, sebbene il dolore sia insopportabile, non è comunque fatale?

SOPRAVVIVERE: YES, WE CAN - Anche il nostro Forum è stato investito dal dubbio e Mayc1989 lo ha chiesto alla community di Skuola.net “Si può morire d’amore?” Le opinioni sono abbastanza contrastanti: se da una parte c’è chi è convinto che l’amore possa uccidere come Bella94 che dice: “Secondo me sì. Soprattutto quando si ama VERAMENTE una persona e questa non ricambia si può morire”., dall’altra invece troviamo chi ci va più cauto e la pensa come ALe_OriGinAL “Se muori significa che non hai la forza di reagire, vale a dire che non è l’amore di per sé una malattia mortale, ma sarà la tua incapacità di riprendere in mano le redini della tua vita a distruggerti lentamente ed inesorabilmente.


CANTIAMOCI SU - Tuttavia, il modo migliore per esprimere cosa si pensa al riguardo lo si trova facendo ricorso alla musica capace, come tutte le espressioni artistiche, di esprimere al meglio i sentimenti più complicati da decifrare a parole. E così, nel Forum, si ricorre a Battisti con Io Vivrò, a De Andrè con La Ballata dell’amore cieco per poi passare ad una delle più significative citazioni sull’argomento “amore e morte” fatta da Francy1982 “Si può amare da morire, ma morire d’amore no” per spiegare che “si può amare oltre l'immaginabile, ma […] la vita è fatta anche di altri affetti e cose per cui vale la pena viverla anche da soli!!!”

Vi siete mai sentiti sul punto di morire per un amore perduto o non contraccambiato? Confidatecelo lasciando il vostro struggente commento o prendendo parte alla discussione sul Forum.

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Ogni ragazzo è speciale!

'Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali' questo e molto altro nella prossima puntata della Skuola Tv!

14 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta