Ominide 50 punti

GENITIVO

1. Funzione d’Appartenenza:
a. G. di possesso: indica a chi appartiene una persona o una cosa.
Es: Cimon, Militiadis filius  Cimone figlio di Miliziade.
b. G. epesegetico: indica a quale categoria va riferito un nome (denominazione)
Es: Vulgare amici nomen est: è comune il nome di amico
c. G. di qualità: indica le qualità possedute da una persona.
Es: vir consili magni et virtutis: uomo di grande senno e virtù
d. G. di pertinenza: (di convenienza) indica la persona a cui tocca il dovere di compiere un’azione.
Es: Est adulescentis maiores natu vereri: è dovere del giovane rispettare gli anziani
e. G. d’età: esprime l’età di una persona.
Es: Hannibalem annorum novem: Annibale di nove anni.
f. G. di misura: esprime una misura
Es: Caesar extruxit valium XII pedum: Cesare costruì una palizzata di 12 piedi.

2. Funzione Partitiva:
a. Indica il tutto di cui viene presa in considerazione solo una parte.

3. Funzione di relazione: è usato per specificare a quale realtà va riferito un nome.
a. Dopo sostantivi che esprimono un’azione.
Es: cupiditas regni : desiderio di regnare.
b. In dipendenza da aggettivi che indicano:
i. Desiderio, passione, avversione: cupidus (desideroso), avidus (avido)
ii. Abbondanza, mancanza: plenus (pieno), vacuus (vuoto)
iii. Conoscenza, esperienza, ricordo: peritus (esperto), imperitus (inesperto)
iv. Somiglianza e dissomiglianza: similis (simile), dissimilis (dissimile)
c. Participi presenti usati come aggettivi: amans (amante), cupiens (desideroso)

4. Genitivo con i verbi:
a. Verbi di stima: aestimo, habeo, puto, duco, facio se accompagnati da un avverbio di quantità in genitivo (magni, minimi, parvi) assumono il valore di stimare, considerare.
b. Verbi di memoria: mimini, reminiscor e obliviscor sono seguiti dal genitivo della persona o della cosa ricordate.
c. Verbi di accusa e condanna: i verbi che esprimono idea di accusare (Accuso, insimulo, arguo), condannare (damno, condemmo, absolvo)e assolvere sono seguiti dal genitivo indicante la colpa di cui si è accusati o assolti.
d. Verbi pienezza abbondanza o privazione: alcuni verbi con l’idea di completamento o abbondanza (impleo, completo, repleo) o di privazione (egeo, indigeo) sono seguiti dal genitivo.
e. Genitivo con interest o refert: interest o refert (interessare) sono seguiti dal genitivo della persona a cui interessa una cosa. La cosa che importa è espressa con un pronome neutro, con un infinito o con una subordinata soggettiva.

f. Genitivo verbi impersonali: utilizzato con i verbi impersonali piget (dispiacersi), puder (vergognarsi) paenitet (pentirsi) taedet (annoiarsi) miseret (aver pietà) per esprimere la cosa di cui ci si dispiace, pente ecc…

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email