Ominide 50 punti

Struttura e sovrastruttura del processo storico

Secondo Marx all’interno del “processo materiale” che è la storia, occorre distinguere:

1.Forze produttive = cioè tutti gli elementi necessari al processo di produzione ossia gli uomini che producono, i mezzi che utilizzano per produrre, le conoscenze tecniche e scientifiche di cui si servono per organizzare e migliorare la loro produzione.

2.Rapporti di produzioneE = ossia i rapporti che si istaurano fra gli uomini nel corso della produzione e che regolano il possesso e l’impiego dei mezzi di lavoro, nonché la ripartizione di ciò che tramite essi si produce. Tali rapporti di produzione trovano espressione giuridica nei rapporti di proprietà.
Forze produttive e rapporti di produzione costituiscono il «mondo di produzione» di un certo periodo, la base economica e reale della società costituendo la struttura, in altre parole, lo scheletro economico della società. La struttura rappresenta il piedistallo concreto su cui si eleva una sovrastruttura giuridico - politico - culturale (la struttura economica genera le idee). In altre parole, il termine sovrastruttura sta a indicare che secondo il materialismo storico, i rapporti giuridici, le forze politiche, le dottrine etiche, artistiche, religiose, e filosofiche non devono essere intese, idealisticamente, come realtà a sé stanti, ma come delle espressioni più o meno dirette dei rapporti che definiscono la struttura di una certa società storica «non è la coscienza che determina la vita, ma la vita che determina la coscienza».

Di conseguenza il termine «materialismo» non allude come nel linguaggio filosofico tradizionale, alla tesi metafisica secondo cui la materia è la sostanza e la causa delle cose, ma al convincimento secondo cui le vere forme motrici della storia non sono di natura spirituale, bensì di natura socio – economica. Quello di Marx è un materialismo che si contrappone polemicamente all’idealismo storico.

Registrati via email