Questo appunto contiene un allegato
Hegel, Georg Wilhelm Friedrich - Introduzione al pensiero scaricato 0 volte

Hegel

Nato nel 1770, studia filosofia e teologia a Tubinga, nel suo corso ci sono Shelling e Holderling. È studente negli anni della rivoluzione francese. Celebra il giorno della presa della Bastiglia, assiste all’arrivo di Napoleone. Ci fa capire la grandezza di essere in quel momento importante della storia e di averla incarnata davanti a sé. Attenzione ferma a ciò che accade. Fa il precettore gira nel centro Europa, va anche a Berna. Ha iniziato a scrivere “Vita di Gesù” e un saggio sulla religione positiva. Tiene corsi all’università e diventa direttore del ginnasio di Norimberga. 1816-1818 professare ad Aideberg, poi va a Berlino. Era un professore influente in tutta la Prussia è un barone, conoscenze anche fuori dalla sua disciplina, è il professore universitario. Muore a Berlino nel 1831 forse di Colera. Storia umana e vita dei popoli, ha un carattere storico nel fare filosofia, la sua filosofia è storia. Inizia a scrivere nel 1793, carattere politico e interesse per il cristianesimo con uno sguardo nazionale filosofico verso la religione. 1801 svolta verso la filosofia, 1806 inizio della redazione di “Fenomenologia dello spirito” e va considerato uno scritto giovanile. “Scienza della logica” “Enciclopedia delle scienze filosofiche” è un compendio delle sue opere, ha altre edizioni che hanno modifiche sostanziali rispetto alla prima. A Berlino smette di scrivere, trascrizione dei corsi che tiene in università, le sue lezioni con un’eccezione “Lineamenti di filosofia del diritto”.

Registrati via email