Genius 7012 punti

Le concezioni dell'universo post tolemaica-aristotelica

Copernico: rovescia il concetto dell'eliocentrismo ispirandosi ad un'esigenza di semplificazione e di razionalizzazione della spiegazione dei fenomeni cosmici. Per fare questo utilizza un robusto apparato matematico e si basa sulla concezione geometrica della realtà.
Teorie: la Terra gira intorno al Sole; l'universo è finito; esistono le sfere cristalline celesti; il movimento dei pianeti è quello circolare (moto perfetto).

Brahe: attraverso l'osservazione con il cannocchiale mette in evidenza alcuni limiti del sistema Tolemaico.
Teorie: inesistenza delle sfere cristalline; esclude la circolarità dei moti; la Terra è al centro dell'universo, soggetta al solo moto rotatorio; il Sole le gira attorno e gli altri pianeti girano attorno al Sole.

Keplero: cerca delle leggi precise capaci di dare ragione del funzionamento del cosmo e capaci di evidenziarne la struttura essenzialmente matematica.

Teorie: le tre leggi:
1) l'orbita dei pianeti è ellittica e il Sole occupa uno dei fuochi;
2) Il raggio vettore che unisce il centro del pianeta al centro del Sole forma aree uguali in tempi uguali;
3) I quadrati dei periodi di rivoluzione dei pianeti intorno al sole sono direttamente proporzionali ai cubi dei semiassi maggiori delle orbite dei pianeti.

Registrati via email