blakman di blakman
VIP 9176 punti

Testo:
« Non vogliate negar l'esperienza,
di retro al sol, del mondo sanza gente.
Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza. »(...)
« Cinque volte racceso e tante casso
lo lume era di sotto dalla luna,
poi che 'ntrati eravam nell'alto passo,
quando n'apparve una montagna, bruna
per la distanza, e parvemi alta tanto
quanto veduta non ne avea alcuna.
Noi ci allegrammo, e tosto tornò in pianto;
ché della nova terrra un turbo nacque,
e percosse del legno il primo canto.
Tre volte il fe' girar con tutte l'acque:
alla quarta levar la poppa in suso
e la prora ire in giù, com'altrui piacque,
infin che 'l mar fu sopra noi richiuso.»
Commento:
Dante e Virgilio sono giunti all'ottavo cerchio dell'Inferno, le Malebolge, che si presenta come un'enorme zona circolare solcata da dieci fossati concentrici, le "bolge", separate le una dalle altre da pareti divisorie e collegate da ponti di pietra di un livido color ferro. Qui si puniscono i peccatori di fronde nelle sue varie forme,divisi in dieci gruppi: i seduttori, gli adulatori, i simoniaci, gli indovini e i maghi, i barattieri, gli ipocriti, i ladri, i consiglieri fraudolenti, i seminatori di discordie, i falsari. Scendendo dall'una all'altra bolgia Dante arriva nell'ottava, quella dove si trovano i consiglieri fraudolenti, coloro che hanno fatto ricorso all'astuzia e alla frode per far trionfare se stessi o il proprio partito o il proprio stato, violando cosi i principi della religione e della morale. Questi dannati errano per la bolgia nascosti dentro una fiamma e la fiamma che li avvolge contemporaneamente li arde in un tormento senza sosta. La loro pena è perfettamente commisurata al modo in cui essi vissero: come i fraudolenti nella loro vita agirono di nascosto contro gli altri, adoperando inganni e raggiri ed infiammando gli animi, cosi sono condannati a vagare in eterno senza pace e ad essere nascosti dalle fiamme agli occhi degli altri. Dante, contemplando lo spettacolo delle fiamme che si aggirano per la bolgia, è colpito dalla vista di una fiamma, l'unica fra tutte ad avere due punte,e chiede a Virgilio di poterla interrogare per conoscere la sua storia.E la punta piu alta accoglie l'invito ed inizia a parlare: si tratta di Ulisse, il peccatore di frode il cui inganno più celebre causo la caduta e l'incendio di Troia.

Registrati via email