Che materia stai cercando?

Unione Europea - Funzionamento Appunti scolastici Premium

Questo appunto fa riferimento al corso di Diritto pubblico e dell'informazione tenuto dalla Prof.ssa Allegri. Si tratta di una guida che spiega al cittadino cos'è l'Unione europea e le sue istituzioni, in particolar modo: il processo decisionale, il Parlamento Europeo, il Consiglio dell’Unione europea, la Commissione europea.... Vedi di più

Esame di Sociologia dell'Organizzazione docente Prof. M. Allegri

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

COMUNE Com’è organizzato il lavoro

3. Fa rispettare il diritto europeo della Commissione

La Commissione è «custode dei trattati». In

DELL’INTERESSE altri termini, spetta ad essa e alla Corte di giu- Spetta al presidente della Commissione de-

stizia garantire che il diritto dell’UE sia corret- cidere quale commissario sarà responsabile

tamente applicato in tutti gli Stati membri. di una determinata politica e procedere even-

tualmente a un «rimpasto» delle competenze

Se scopre che uno Stato membro non applica

PROMOTRICE durante il mandato.

la normativa comunitaria, avvia la cosiddetta

«procedura di infrazione». Il primo passo con- La Commissione si riunisce generalmente una

siste nell’inviare al governo interessato una volta a settimana, di solito il mercoledì e di

lettera ufficiale, in cui fa presente di avere solito a Bruxelles. Ogni commissario espone

EUROPEA, motivi per credere che il suo paese stia vio- i punti all’ordine del giorno per le politiche di

lando la normativa dell’UE e fissa un termine sua competenza e l’intera Commissione pren-

entro il quale dovrà pervenirle una spiegazione de una decisione collegiale in proposito.

COMMISSIONE dettagliata. Il personale della Commissione è strutturato

Se lo Stato membro non ha una spiegazione in dipartimenti chiamati «direzioni generali»

soddisfacente da proporre o non regolarizza (DG) e in «servizi» (come il servizio giuridico).

la sua posizione, la Commissione invia un’al- Ciascuna DG si occupa di uno specifico set-

LA tra lettera in cui conferma che la normativa tore politico ed è sottoposta a un direttore

dell’UE è stata violata e fissa un termine per

24 generale, che a sua volta rende conto diretta-

la correzione di tale infrazione. Se lo Stato mente a uno dei commissari. Il coordinamento

EUROPEA membro continua a non conformarsi alle ri- generale è affidato al segretariato generale,

chieste della Commissione, quest’ultima che gestisce anche le riunioni settimanali

deferisce il caso alla Corte di giustizia, le cui della Commissione. È guidato dal segreta-

L’UNIONE sentenze sono vincolanti per gli Stati membri rio generale, che risponde direttamente al

e le istituzioni dell’UE. Agli Stati membri che presidente.

continuano a non conformarsi alla sentenza, la

FUNZIONA Sono le DG che di fatto concepiscono e redi-

Corte può imporre sanzioni finanziarie. gono le proposte legislative, le quali diventano

però ufficiali solo quando sono «adottate»

4. Rappresenta l’Unione a livello dalla Commissione nelle riunioni settimanali.

COME internazionale La procedura è più o meno questa.

La Commissione europea è un importante Supponiamo che la Commissione reputi ne-

portavoce dell’Unione europea sulla scena cessario l’intervento normativo dell’UE per

internazionale. È la voce dell’UE in contesti prevenire l’inquinamento dei fiumi europei.

internazionali come l’Organizzazione mondiale Spetterà allora al direttore generale della DG

del commercio, nei negoziati relativi all’accor- Ambiente elaborare una proposta, sulla base

do internazionale sui cambiamenti climatici, il di ampie consultazioni con le organizzazioni in-

protocollo di Kyoto, nella partnership di coope- dustriali, agricole e ambientalistiche europee e

razione economica e commerciale fra l’UE e i con i ministri dell’ambiente degli Stati membri.

paesi in via di sviluppo dell’Africa, dei Caraibi e Il disegno di legge sarà inoltre discusso con

del Pacifico, nota come accordo di Cotonou. gli altri dipartimenti della Commissione inte-

ressati all’argomento, e verificato dal servizio

La Commissione è competente anche a discu- giuridico e dal segretariato generale.

tere e negoziare per conto dell’UE in settori in

cui gli Stati membri hanno messo in comune

le loro sovranità, sulla base di accordi raggiunti

in precedenza con i singoli Stati. COMUNE

DELL’INTERESSE

PROMOTRICE

EUROPEA,

COMMISSIONE

LA

25

EC EUROPEA

©

Il presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, constata personalmente le conseguenze disastrose

del cambiamento climatico che colpiscono già la Groenlandia. L’UNIONE

Quando la proposta è pronta, viene iscrit- poi trasmesso al Consiglio e al Parlamento FUNZIONA

ta all’ordine del giorno di una riunione della europeo, che lo esaminano. Alla luce dei com-

Commissione. Se viene approvata da almeno menti presentati da queste due istituzioni,

14 dei 27 commissari, viene adottata dalla la Commissione può introdurre emendamen- COME

Commissione e riceve il sostegno incondi- ti e rinviare la proposta per l’approvazione

zionato di tutto il collegio. Il documento viene finale.

La Corte di giustizia,

garante del diritto

DIRITTO

DEL DATI PRINCIPALI

GARANTE Pronuncia sentenze sui casi ad essa sottoposti

RUOLO // Un giudice per Stato membro; otto avvocati generali

CORTE DI GIUSTIZIA //

TRIBUNALE DI PRIMO

GIUSTIZIA, Almeno un giudice per ciascun paese dell’UE (27 nel 2007)

GRADO//

TRIBUNALE DELLA Sette giudici

FUNZIONE PUBBLICA // Sei anni rinnovabili

DI MANDATO //

CORTE Boulevard Konrad Adenauer, L-2925 Luxembourg

INDIRIZZO // (352) 43 03-1

TEL. //

LA curia.europa.eu

INTERNET //

26

EUROPEA La Corte di giustizia delle Comunità europee (o La Corte è assistita da otto «avvocati gene-

più semplicemente «la Corte») è stata istituita rali». Il loro compito è quello di presentare

L’UNIONE dal primo dei trattati UE, il trattato CECA del pareri motivati sulle cause dibattute davan-

ti alla Corte, pubblicamente e con assoluta

1952. La sua sede di lavoro è Lussemburgo. imparzialità.

FUNZIONA Suo compito è garantire che la legislazione

dell’UE sia interpretata e applicata allo stesso I giudici e gli avvocati generali sono persona-

modo in tutti i paesi dell’UE, sia cioè uguale lità di indubbia imparzialità, dotati delle qua-

COME per tutti. Essa garantisce, ad esempio, che i lifi che o delle competenze necessarie per ri-

tribunali nazionali non si pronuncino in modo vestire le più alte cariche giudiziarie nei propri

diverso sulla stessa questione. paesi di origine. Sono nominati alla Corte di

giustizia di comune accordo dai governi degli

La Corte garantisce inoltre che gli Stati mem- Stati membri dell’UE, con mandato di sei anni

bri e le istituzioni dell’UE agiscano secondo la rinnovabile.

legge. Dirime le controversie fra Stati membri,

istituzioni dell’UE, imprese e cittadini. Per aiutare la Corte a gestire il gran numero

La Corte si compone di un giudice per Stato di cause pendenti e garantire ai cittadini una

membro, in modo da rappresentare tutti i 27 protezione giuridica più effi cace, nel 1988 le

ordinamenti giuridici nazionali dell’UE. Tut- è stato affi ancato il Tribunale di primo grado,

tavia, per ragioni di effi cienza, raramente si organo giurisdizionale competente a cono-

riunisce in seduta plenaria: generalmente si scere di talune categorie di ricorsi, come le

riunisce in una «grande sezione» di solo 13 azioni promosse da singoli, da imprese o da

alcune organizzazioni e i casi in materia di

giudici o in sezioni di cinque o tre giudici.

concorrenza. Anche questo tribunale è com- 1. procedimento pregiudiziale;

posto da un giudice per ogni Stato membro. 2. ricorso per inadempimento;

Il Tribunale della funzione pubblica dell’Unione 3. ricorso di annullamento;

europea si pronuncia in merito alle controver- 4. ricorso per carenza;

sie tra le Comunità e i suoi agenti. È composto

da sette giudici ed è affiancato al Tribunale di DIRITTO

5. azione per risarcimento danni.

primo grado. Vediamole insieme.

La Corte di giustizia, il Tribunale di primo grado DEL

e il Tribunale della funzione pubblica designa- GARANTE

1. Il procedimento pregiudiziale

no ciascuno, fra i rispettivi giudici, il proprio I tribunali nazionali sono responsabili di ga-

presidente con mandato triennale rinnovabile. rantire, nei rispettivi Stati membri, la corretta

Nel 2003 è stato eletto presidente della Cor- GIUSTIZIA,

applicazione del diritto comunitario. Vi è il ri-

te di giustizia Vassilios Skouris. Marc Jaeger schio però che tribunali di Stati membri diversi

è l’attuale presidente del Tribunale di primo diano un’interpretazione non uniforme della

grado. Paul J. Mahoney è presidente del Tri- DI

normativa dell’UE. CORTE

bunale della funzione pubblica dal 2005. Per evitare tale disparità esiste il cosiddetto

«procedimento pregiudiziale»: in caso di dubbi LA

Di cosa si occupa la Corte sull’interpretazione o sulla validità di una nor-

La Corte si pronuncia sui casi ad essa sotto- 27

ma comunitaria, il giudice nazionale può, e

posti, fra i quali cinque sono le categorie più EUROPEA

talvolta deve, rivolgersi alla Corte di giustizia

comuni: per un parere. L’interpretazione della Corte as-

sume la forma di «pronuncia pregiudiziale». L’UNIONE

FUNZIONA

COME

Alamy/Imageselect

©

Le assistenti di volo hanno beneficiato, a più riprese, della giurisprudenza della Corte di giustizia delle Comunità

europee in materia di parità di diritti e di retribuzioni.

2. Il ricorso per inadempimento 5. L’azione per risarcimento danni

La Commissione può avviare questo tipo di Qualsiasi individuo o impresa che abbia subito

procedimento se ha motivi per credere che un danno in conseguenza dell’azione o dell’ina-

zione della Comunità o del suo personale può

uno Stato membro non ottemperi agli obbli- introdurre una causa per chiedere risarcimen-

ghi cui è tenuto in forza del diritto dell’UE. Il

DIRITTO procedimento può essere avviato anche da to dinanzi al Tribunale di primo grado.

un altro Stato membro. Com’è organizzato il lavoro

DEL In entrambi i casi la Corte fa i debiti accerta- della Corte

menti, quindi si pronuncia. Lo Stato membro

GARANTE Il ricorso viene presentato alla cancelleria, do-

giudicato colpevole di inadempimento deve podiché sono designati un giudice relatore e

porre immediatamente fine a tale situazione. un avvocato generale per seguire la causa.

Se la Corte ritiene che lo Stato membro non

GIUSTIZIA, abbia rispettato la sentenza da essa pronun- Il procedimento che segue comprende dappri-

ciata, può imporgli una sanzione. ma una fase scritta, poi una fase orale.

DI Nella prima fase, le parti presentano docu-

CORTE 3. Il ricorso di annullamento menti scritti e il giudice incaricato della causa

Se uno degli Stati membri, il Consiglio, la Com- redige una relazione in cui riassume tali do-

LA missione o, a certe condizioni, il Parlamento cumenti ed espone il contesto giuridico della

28 reputa illegittima una data norma del diritto controversia.

comunitario, può chiederne l’annullamento

EUROPEA Comincia quindi la seconda fase del procedi-

alla Corte. mento: l’udienza pubblica. A seconda dell’im-

Anche i privati possono proporre «ricorsi di portanza e della complessità della causa, que-

L’UNIONE annullamento», per annullare un atto giuridico sta udienza può avvenire dinanzi a una sezione

che li riguardi direttamente e individualmente di tre, cinque o tredici giudici, o dinanzi alla

e arrechi loro pregiudizio. Corte in seduta plenaria. Durante l’udienza, gli

FUNZIONA avvocati delle parti sono sentiti dai giudici e

Se il ricorso è fondato, ossia l’atto è stato dall’avvocato generale, che possono rivolgere

effettivamente adottato in violazione delle for- loro le domande che ritengono opportune.

me sostanziali o dei trattati, la Corte lo dichiara

COME L’avvocato generale presenta quindi la sua

nullo e non avvenuto. opinione, dopodiché i giudici deliberano ed

emettono una sentenza, che non è necessa-

4. Il ricorso per carenza riamente conforme all’opinione dell’avvocato

Il trattato stabilisce che, in determinate circo- generale.

stanze, il Parlamento europeo, il Consiglio e Le sentenze della Corte sono decise a mag-

la Commissione debbano prendere decisioni. gioranza e pronunciate in pubblica udienza.

Se essi si astengono da tale obbligo, gli Stati Non è fatta menzione delle opinioni contrarie.

membri e le altre istituzioni dell’Unione e, a Le decisioni sono pubblicate il giorno in cui

talune condizioni, anche i privati cittadini o le sono emesse.

imprese possono adire la Corte per far con-

statare ufficialmente detta carenza. La procedura del Tribunale di primo grado è

simile, ma non prevede la presentazione di un

parere da parte dell’avvocato generale.

La Corte dei conti

europea e SOLDI

il giusto valore DEI

VALORE

dei soldi GIUSTO

DATI PRINCIPALI IL

E

Controlla la gestione delle fi nanze dell’Unione

RUOLO // EUROPEA

Un membro per ciascun paese dell’UE

MEMBRI // I membri sono nominati per sei anni rinnovabili

MANDATO // 12 rue Alcide de Gasperi, L-1615 Luxembourg

INDIRIZZO // CONTI

(352) 43 98-1

TEL. // eca.europa.eu

INTERNET // DEI

CORTE

LA

29

EUROPEA

La Corte dei conti è stata istituita nel 1975 UE operi con effi cienza economica, effi cacia

e ha sede a Lussemburgo. Il suo compito è e trasparenza. L’UNIONE

controllare che i fondi UE siano gestiti cor- Per svolgere i suoi compiti, la Corte può esa-

rettamente, quindi che si faccia il miglior uso minare i documenti di qualsiasi persona od

possibile del denaro dei cittadini dell’Unione. FUNZIONA

organizzazione che gestisce le entrate o le

Ha il diritto di controllare qualsiasi persona od spese dell’UE. Effettua spesso controlli sul

organizzazione che gestisce fondi UE. posto. Rende quindi noti i risultati mediante COME

La Corte dei conti è composta di un cittadino relazioni scritte, con cui richiama l’attenzione

di ciascuno Stato membro, nominato dal Con- della Commissione e dei governi degli Stati

siglio per un mandato rinnovabile di sei anni. membri su determinati problemi.

I membri designano tra di loro il presidente Affi nché il suo operato sia effi cace, la Corte

per un termine di tre anni rinnovabile. Hubert dei conti deve agire in piena indipendenza

Weber è stato eletto presidente nel gennaio rispetto alle altre istituzioni, pur mantenendo

2005. con queste contatti costanti.

Di cosa si occupa la Corte Una delle sue principali funzioni è assistere il

Il suo ruolo principale è accertare se il bilancio Parlamento europeo e il Consiglio presentan-

dell’Unione sia stato eseguito correttamen- do loro ogni anno una relazione di controllo

te, in altre parole, che le entrate e le spese sull’esercizio fi nanziario precedente. Il Parla-

dell’Unione siano ottenute, spese e registrate mento esamina dettagliatamente la relazione

legalmente e che vi sia una sana gestione fi - della Corte prima di decidere se approvare

nanziaria. In tal modo garantisce che il sistema o meno la gestione del bilancio fatta dalla

I revisori contabili sono spesso in giro ad ef-

Commissione. Se è soddisfatta, la Corte tra-

SOLDI smette anche al Consiglio e al Parlamento una fettuare ispezioni presso le altre istituzioni

dichiarazione di affidabilità con cui certifica dell’UE, negli Stati membri o nei paesi bene-

DEI che il denaro del contribuente europeo è stato ficiari di sovvenzioni UE. Sebbene, infatti, il

VALORE speso in modo appropriato. lavoro della Corte riguardi prevalentemente i

fondi di cui è responsabile la Commissione,

Per finire, la Corte dei conti informa i cittadini nella pratica l’80 % delle spese dell’UE è ge-

GIUSTO sui risultati della sua attività, con relazioni su stito dalle autorità nazionali.

argomenti di particolare interesse. La Corte dei conti non ha poteri giuridici pro-

IL

E Com’è organizzato il lavoro pri. Se i revisori scoprono un caso di frode

EUROPEA o irregolarità, ne informano l’OLAF, l’Ufficio

della Corte europeo per la lotta antifrode. L’OLAF è un

La Corte dei conti si avvale di circa 800 funzio- servizio della Commissione europea dotato

CONTI nari, fra cui traduttori, amministratori e revisori di uno statuto speciale che ne garantisce la

contabili. Questi ultimi sono divisi in «gruppi totale autonomia.

DEI di controllo» e preparano le bozze di relazione

CORTE sulle quali la Corte delibera.

LA

30

EUROPEA

L’UNIONE

FUNZIONA

COME Media

Parys

Van

©

I marchi auricolari delle mucche consentono ai revisori dell’UE di garantire il controllo delle spese comunitarie.

Il Comitato economico

e sociale europeo, PORTAVOCE

portavoce

della società civile EUROPEO,

SOCIALE

DATI PRINCIPALI Rappresenta la società civile organizzata

RUOLO // 344 E

MEMBRI // ECONOMICO

Quattro anni

MANDATO // CIVILE

Mensili, a Bruxelles

RIUNIONI // Rue Belliard 99, B-1040 Bruxelles

INDIRIZZO // SOCIETÀ

(32-2) 546 90 11

TEL. // COMITATO

eesc.europa.eu

INTERNET // DELLA

IL

31

EUROPEA

Istituito dal trattato di Roma nel 1957, il Comi- Danimarca, Finlandia, Irlanda, L’UNIONE

tato economico e sociale europeo (CESE) è un Lituania e Slovacchia 9

organismo con funzioni consultive incaricato Estonia, Lettonia e Slovenia 7

di rappresentare i gruppi di interesse europei, FUNZIONA

Cipro e Lussemburgo 6

quali datori di lavoro, sindacati, e altri gruppi Malta 5

della «società civile organizzata», come le

associazioni di consumatori; costituisce una Totale 344 COME

piattaforma formale per esprimere i loro punti

di vista sulle questioni relative all’UE. I membri sono nominati su proposta degli

Stati membri per quattro anni, ma esercitano

Il CESE consta di 344 membri. Il numero di le loro funzioni in piena indipendenza. Il loro

membri di ciascun paese dell’UE rifl ette gros- mandato è rinnovabile.

so modo la sua popolazione ed è suddiviso

come segue: Il Comitato si riunisce in sessione plenaria

e delibera sulla base dei lavori svolti da sei

Francia, Germania, Italia «sezioni» specializzate ciascuna in un parti-

e Regno Unito 24 colare settore d’intervento. Designa fra i suoi

membri il presidente e due vicepresidenti per

Polonia e Spagna 21 una durata di due anni. Dimitris Dimitriadis è

Romania 15 diventato presidente del CESE nell’ottobre

Austria, Belgio, Bulgaria, Grecia, 2006.

Paesi Bassi, Portogallo,

Repubblica ceca, Svezia e Ungheria, 12

Di cosa si occupa il CESE Chi sono i membri del CESE

PORTAVOCE I membri del Comitato, che continuano in ge-

Il Comitato economico e sociale europeo ha nere a esercitare le rispettive attività profes-

tre compiti fondamentali: sionali nel paese d’origine, sono suddivisi in

• formulare pareri destinati al Parlamento tre gruppi che rappresentano i datori di lavoro,

EUROPEO, europeo, al Consiglio dell’Unione europea i lavoratori dipendenti e vari altri interessi eco-

e alla Commissione europea, sia su loro ri- nomici e sociali.

chiesta che di sua iniziativa;

SOCIALE Il primo gruppo è composto da esponenti del

• incoraggiare una maggiore partecipazione settore pubblico e privato, delle piccole e me-

della società civile al processo decisionale die imprese, delle camere di commercio, del

E dell’UE; commercio all’ingrosso e al dettaglio, delle

ECONOMICO banche e delle assicurazioni, dei trasporti e

CIVILE • rafforzare il ruolo della società civile nei pae- dell’agricoltura.

si terzi e promuovere l’istituzione di strutture

SOCIETÀ consultive ispirate al suo modello. Il secondo gruppo rappresenta tutte le ca-

COMITATO tegorie di lavoratori dipendenti, dagli operai

I pareri del Comitato sono trasmessi alle ai dirigenti. I suoi membri sono esponenti di

DELLA grandi istituzioni: Consiglio, Commissione e sindacati nazionali.

Parlamento europeo. Il Comitato deve esse-

IL re consultato obbligatoriamente prima che Il terzo gruppo rappresenta organizzazioni

32 siano prese decisioni relative alla politica eco- non governative (ONG), organizzazioni di

EUROPEA nomica, sociale, regionale e ambientale. Ha agricoltori, piccole imprese, artigiani e libere

quindi un ruolo fondamentale nel processo professioni, cooperative e associazioni senza

decisionale dell’Unione. Il CESE fa da ponte scopo di lucro, organizzazioni dei consumatori

L’UNIONE fra l’Unione e i suoi cittadini, promuovendo in e ambientalistiche, comunità scientifiche e

Europa un modello di società più partecipativo accademiche e associazioni in rappresentanza

e inclusivo, e quindi più democratico. delle famiglie e dei disabili.

FUNZIONA

COME Media

Parys

Van

©

Le organizzazioni che difendono gli interessi della famiglia formano parte dei numerosi gruppi nella società che fanno

sentire la propria voce attraverso il CESE.

Il Comitato LOCALI

delle regioni, E

REGIONALI

voce degli enti

regionali e locali ENTI

DEGLI

DATI PRINCIPALI VOCE

Rappresenta le autorità regionali e locali

RUOLO // REGIONI,

344

MEMBRI // Quattro anni

MANDATO // Cinque sessioni plenarie l’anno, a Bruxelles

RIUNIONI // DELLE

Rue Belliard 101, B-1040 Bruxelles

INDIRIZZO // (32-2) 282 22 11

TEL. // COMITATO

cor.europa.eu

INTERNET // IL

33

EUROPEA

Istituito nel 1994 dal trattato sull’Unione euro- Cipro e Lussemburgo 6

pea, il Comitato delle regioni (CdR) è un orga- L’UNIONE

Malta 5

no consultivo composto dai rappresentanti de- Totale 344

gli enti locali e regionali d’Europa. Deve essere

consultato sulle proposte riguardanti i settori FUNZIONA

in cui è competente il governo regionale e I membri del Comitato sono rappresentanti

locale, come la politica regionale, l’ambiente, politici eletti, oppure rappresentanti di rilie-

la cultura, l’istruzione e i trasporti. vo, di enti locali o regionali nel loro paese di COME

origine. Sono designati dai governi nazionali

Il Comitato è composto da 344 membri. Il nu- e nominati dal Consiglio dell’Unione europea

mero di rappresentanti per ogni Stato membro per quattro anni; il loro mandato è rinnovabile.

rifl ette grosso modo la popolazione: Ogni paese sceglie i suoi membri in manie-

Francia, Germania, Italia ra autonoma, ma l’insieme deve rifl ettere gli

e Regno Unito 24 equilibri politici e geografi ci. Se perdono il

Polonia e Spagna 21 mandato elettorale nel loro paese di origine,

devono dimettersi dal Comitato.

Romania 15 Vi sono quattro gruppi politici: il Partito popo-

Austria, Belgio, Bulgaria, Grecia, lare europeo, il Partito del socialismo europeo,

Paesi Bassi, Portogallo, l’Alleanza dei democratici e dei liberali per

Repubblica ceca, Svezia e Ungheria 12 l’Europa e Unione per l’Europa delle nazioni-

Danimarca, Finlandia, Irlanda, Alleanza europea.

Lituania e Slovacchia 9

Estonia, Lettonia e Slovenia 7

LOCALI Il CdR designa il presidente tra i suoi membri L’elenco non è esaustivo. La Commissione,

per la durata di due anni. Michel Delebarre è il Consiglio e il Parlamento europeo hanno la

E facoltà di consultare il CdR anche su altre que-

stato eletto presidente nel 2006.

REGIONALI stioni. Dal canto suo, il Comitato può adottare

Di cosa si occupa il Comitato pareri di sua iniziativa e presentarli alla Com-

missione, al Consiglio e al Parlamento.

Il ruolo del CdR è fare in modo che la legisla-

ENTI zione dell’UE tenga conto dei punti di vista

DEGLI Com’è organizzato il lavoro

locali e regionali. A tal fine il Comitato pubbli- del Comitato

ca relazioni, o «pareri», sulle proposte della

VOCE Commissione. Ogni anno si svolgono cinque sessioni ple-

REGIONI, narie durante le quali il CdR definisce le sue

La Commissione e il Consiglio hanno l’obbligo politiche generali e adotta i pareri.

di consultare il CdR ogni volta che vengono

presentate proposte in settori che interessa- Vi sono sei «commissioni» che si occupano di

DELLE no il governo locale e regionale, ad esempio diversi settori politici e preparano i pareri da

l’occupazione, l’ambiente, l’istruzione, la cul- discutere nelle sessioni plenarie.

COMITATO tura, la formazione professionale e la gioventù,

l’energia, i trasporti, le telecomunicazioni e la

sanità pubblica.

IL

34

EUROPEA

L’UNIONE

FUNZIONA

COME Bilderbox

©

L’accesso alla formazione professionale e all’apprendimento lungo tutto l’arco della vita in Europa rappresenta una

priorità per il Comitato delle regioni.

La Banca europea

per gli investimenti e FINANZIAMENTO

il fi nanziamento dello

sviluppo economico IL

E

INVESTIMENTI

DATI PRINCIPALI Finanzia lo sviluppo economico

RUOLO // ECONOMICO

Gli Stati membri dell’UE GLI

MEMBRI // 28 per il consiglio d’amministrazione, 9 per il comitato direttivo PER

100, Boulevard Konrad Adenauer, L-2950 Luxembourg

INDIRIZZO // EUROPEA

(352) 43 79-1

TEL. // SVILUPPO

www.eib.org

INTERNET // BANCA DELLO

LA

35

EUROPEA

La Banca europea per gli investimenti (BEI) è rating di credito (tripla A), che le consente di

stata istituita nel 1958 dal trattato di Roma. mobilitare, a condizioni estremamente compe- L’UNIONE

Il suo compito principale è prestare dena- titive, importanti volumi fi nanziari. In tal modo

ro per progetti di interesse europeo, come la Banca è in grado di fi nanziare progetti di FUNZIONA

collegamenti ferroviari e stradali, aeroporti o pubblico interesse che altrimenti non riceve-

programmi ambientali. Finanzia inoltre investi- rebbero sovvenzioni o dovrebbero ricorrere a

menti a favore delle piccole imprese nell’UE e prestiti a tassi più onerosi.

dello sviluppo economico nei paesi candidati COME

La BEI investe in progetti accuratamente

e nei paesi in via di sviluppo. selezionati.

Philippe Maystadt è diventato presidente della Le sue priorità nell’UE sono:

BEI nel gennaio 2000. • coesione e convergenza,

Di cosa si occupa la Banca • piccole e medie imprese,

La BEI è un’istituzione senza scopo di lucro, • sostenibilità ambientale,

che si autofi nanzia, indipendentemente dal • innovazione,

bilancio dell’UE, concedendo prestiti sui • sviluppo di reti transeuropee di trasporto,

mercati fi nanziari. Gli azionisti della Banca, • energia sostenibile, competitiva e sicura.

ossia gli Stati membri dell’Unione europea,

ne sottoscrivono congiuntamente il capitale, Fuori dall’UE, la BEI sostiene le politiche di

secondo una ripartizione che rifl ette il peso sviluppo e cooperazione comunitarie nei paesi

economico di ciascuno di essi nell’Unione. candidati e potenziali candidati, nei paesi del

bacino del Mediterraneo e dell’Europa orien-

Grazie al sostegno degli Stati membri, la BEI tale (compresa la Russia) oggetto della politica

benefi cia sul mercato dei capitali del migliore

FINANZIAMENTO di vicinato dell’UE, e nei paesi dell’Africa, dei Le sue decisioni sono assunte dai seguenti

Caraibi, del Pacifico, dell’Asia e dell’America organi:

latina. I prestiti concessi a questi paesi hanno il consiglio dei governatori, composto

i seguenti obiettivi: da ministri (generalmente i ministri delle

• sviluppo del settore privato, finanze) di tutti gli Stati membri, definisce

IL la politica generale di credito della Banca,

E • potenziamento delle infrastrutture,

INVESTIMENTI approva il bilancio e la relazione annuale,

• sicurezza dell’approvvigionamento ener- autorizza la Banca a finanziare progetti nei

getico, paesi terzi e decide in merito agli aumenti

di capitale;

• sostenibilità ambientale.

ECONOMICO

GLI il consiglio di amministrazione approva le

Infine, la BEI è l’azionista di maggioranza del

PER operazioni di acquisizione e concessione

Fondo europeo per gli investimenti, con il

EUROPEA dei prestiti e garantisce la corretta gestione

quale forma il «Gruppo BEI». Il Fondo investe

SVILUPPO della BEI; si compone di 28 direttori, uno

in capitale di rischio e fornisce garanzie alle per ogni Stato membro dell’UE e uno

piccole e medie imprese. Non presta diretta-

BANCA nominato dalla Commissione europea;

mente alle aziende, né investe direttamente

DELLO in alcuna impresa. Lavora invece attraverso il comitato direttivo è l’organo esecutivo a

LA banche e altri intermediari finanziari, offren- tempo pieno della Banca, che ne gestisce

do loro le garanzie necessarie a coprire i loro gli affari correnti; è composto da nove

36 prestiti alle piccole imprese. membri.

EUROPEA Il Fondo è attivo negli Stati membri dell’Unione

europea e nei paesi candidati all’adesione.

L’UNIONE Com’è organizzato il lavoro

della Banca

FUNZIONA La BEI è un’istituzione indipendente, la quale

decide in merito alla concessione e all’acquisi-

zione di prestiti in funzione soltanto dei meriti

COME dei progetti e delle opportunità offerte sui

mercati finanziari. Ogni anno presenta una

relazione su tutte le attività svolte.

La Banca coopera con le altre istituzioni

dell’UE. Per esempio, i suoi rappresentanti

possono partecipare alle commissioni del Par-

lamento europeo e il suo presidente assiste

alle riunioni del Consiglio quando si riuniscono

i ministri dell’economia e delle finanze dei

paesi dell’UE. Belga

©

La Banca europea per gli investimenti ha concesso un

prestito alla Repubblica ceca per migliorare la protezione

contro le inondazioni.

La Banca centrale DELL’EURO

europea e

la gestione dell’euro GESTIONE

DATI PRINCIPALI LA

E

Mantenere la stabilità dei prezzi nella zona euro e gestire EUROPEA

RUOLO // la politica monetaria

19 per il consiglio direttivo, 29 per il consiglio generale,

MEMBRI // 6 per il comitato esecutivo CENTRALE

Kaiserstrasse 29, D-60311 Frankfurt am Main

INDIRIZZO // (49) 691 34 40

TEL. // www.ecb.eu

INTERNET // BANCA

LA

37

EUROPEA

La Banca centrale europea (BCE) è stata isti- Stati membri si impegnano a rispettare questo

tuita nel 1998 e ha sede a Francoforte (Germa- principio evitando di infl uenzare la BCE o le L’UNIONE

nia). Suo compito è gestire l’euro, la moneta banche centrali nazionali.

unica dell’UE, e garantire la stabilità dei prezzi Jean-Claude Trichet è diventato presidente

per gli oltre due terzi dei cittadini dell’UE che FUNZIONA

della BCE nel novembre 2003.

utilizzano l’euro. È inoltre responsabile della

defi nizione e dell’attuazione della politica mo-

netaria della zona euro. Di cosa si occupa la Banca COME

Per assolvere tale missione la BCE opera Uno dei principali obiettivi della BCE è man-

nell’ambito del «Sistema europeo di banche tenere la stabilità dei prezzi nella zona euro,

centrali» (SEBC). I paesi che hanno adottato in modo che il potere d’acquisto della moneta

l’euro fi nora costituiscono la «zona euro» e europea non sia eroso dall’infl azione. La BCE

le banche centrali di questi paesi, insieme mira dunque a garantire che la progressione

alla Banca centrale europea, costituiscono il annuale dei prezzi al consumo sia inferiore,

cosiddetto «Eurosistema». ma vicina, al 2 % a medio termine.

La BCE è totalmente indipendente nell’eser- Per ottenere questo scopo, fi ssa tassi d’inte-

cizio delle sue funzioni e non può, al pari resse di riferimento in base all’analisi dell’evo-

delle banche centrali nazionali del SEBC e luzione economica e monetaria. Alza i tassi

dei membri dei rispettivi organi decisionali, d’interesse se intende contenere l’infl azione,

sollecitare o accettare istruzioni da organismi li abbassa se ritiene che il rischio di infl azione

esterni. Le istituzioni dell’UE e i governi degli sia limitato.

Comprende i sei membri del comitato ese-

Com’è organizzato il lavoro cutivo e i governatori delle banche centrali

della Banca

DELL’EURO nazionali della zona euro. È presieduto dal

Il comitato esecutivo della BCE attua la po- presidente della BCE. Il suo compito princi-

litica monetaria, quale definita dal consiglio pale è formulare la politica monetaria della

direttivo (cfr. infra), impartendo le necessarie

GESTIONE zona euro, fissando in particolare i tassi di

istruzioni alle banche centrali nazionali. Ha interesse ai quali le banche commerciali

inoltre il compito di preparare le riunioni del possono prendere in prestito denaro dalla

consiglio direttivo ed è responsabile della ge- BCE.

LA stione degli affari correnti della BCE.

E Il consiglio generale è composto dal presi-

EUROPEA Comprende il presidente della BCE, il vicepre- dente e dal vicepresidente della BCE e dai

sidente e altri quattro membri, tutti nominati governatori delle banche centrali nazionali

di comune accordo dai presidenti e dai primi di tutti i 27 Stati membri dell’UE. Concorre

CENTRALE ministri dei paesi della zona euro. Il loro man- all’adempimento delle funzioni consultive e

dato dura otto anni e non è rinnovabile. di coordinamento della BCE e ai preparativi

Il consiglio direttivo è il massimo organo necessari per l’ulteriore allargamento della

BANCA decisionale della Banca centrale europea. zona euro.

LA

38

EUROPEA

L’UNIONE

FUNZIONA

COME I paesi UE che utilizzano l’euro dal gennaio 2008 sono i seguenti: Austria, Belgio, Cipro, Finlandia,

Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia e

Spagna.

I paesi UE che non utilizzano l’euro sono i seguenti: Bulgaria, Danimarca, Estonia, Ungheria,

Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Svezia e Regno Unito. CITTADINI

Il Mediatore europeo e

l’esame delle denunce DEI

DENUNCE

dei cittadini DELLE

DATI PRINCIPALI L’ESAME

Individua i casi di cattiva amministrazione e propone soluzioni

RUOLO // Cinque anni, rinnovabile

MANDATO // E

1, Avenue du Président Robert Schuman, BP 403 EUROPEO

INDIRIZZO // F-67001 Strasbourg

(33) 388 17 23 13

TEL. // ombudsman.europa.eu

INTERNET // MEDIATORE

IL

39

EUROPEA

La funzione del Mediatore europeo è stata amministrazione l’istituzione che non opera al L’UNIONE

istituita dal trattato sull’Unione europea nel meglio od omette di compiere un atto dovuto;

1992. Il Mediatore funge da intermediario tra il in altre parole, che non agisce nel rispetto

cittadino e le istituzioni dell’UE ed è abilitato a delle leggi o dei principi di buona amministra- FUNZIONA

ricevere ed esaminare le denunce di cittadini, zione, o che viola i diritti umani. Alcuni esempi

imprese e organizzazioni dell’UE, nonché di di cattiva amministrazione sono:

chiunque risieda o abbia sede sociale in un COME

• iniquità,

paese dell’UE. • discriminazione,

È nominato dal Parlamento europeo per un

mandato rinnovabile di cinque anni, che cor- • abuso di potere,

risponde alla durata della legislatura. Nikiforos • omissione o rifi uto di informare,

Diamandouros ha assunto la carica di Me-

diatore europeo nell’aprile 2003 ed è stato • ritardi ingiustifi cati,

rieletto nel gennaio 2005 per un periodo di • irregolarità amministrative.

cinque anni. Il Mediatore procede alle indagini in base a

Di cosa si occupa il Mediatore una denuncia o di propria iniziativa. Esercita

Il Mediatore individua i casi di «cattiva ammi- le sue funzioni in piena indipendenza e impar-

nistrazione» nell’azione delle istituzioni e degli zialità, senza sollecitare o accettare istruzioni

organi dell’Unione europea. Pecca di cattiva da alcun governo od organizzazione.

CITTADINI Che soluzioni propone

Come si presenta una denuncia

Se si desidera presentare una denuncia per Se il Mediatore non può occuparsi della de-

DEI cattiva amministrazione di un’istituzione o nuncia ricevuta (per esempio, qualora la de-

DENUNCE di un organismo dell’UE, ci si deve rivolgere nuncia sia già stata oggetto di un procedimen-

innanzitutto a quell’istituzione od organismo to giudiziario) farà il possibile per consigliare

al ricorrente quale altro organo è in grado di

attraverso il normale iter amministrativo, per

DELLE ottenere la debita riparazione. assisterlo.

Per risolvere il problema, talvolta è sufficiente

Se la domanda resta disattesa, vi è motivo di

L’ESAME che il Mediatore informi l’istituzione o l’organo

presentare denuncia al Mediatore europeo. interessati. Se il problema non può essere

La denuncia deve essere presentata entro due risolto durante le indagini, il Mediatore tenterà

E anni dalla data in cui si è avuta conoscenza

EUROPEO di trovare una soluzione amichevole che diri-

dei fatti contestati. Il ricorrente deve indicare ma la questione e soddisfi il ricorrente.

chiaramente le sue generalità, contro quale

istituzione od organo presenta denuncia e In caso di esito negativo, il Mediatore può fare

MEDIATORE l’oggetto della denuncia, e può chiedere che raccomandazioni per risolvere il problema. Se

quest’ultima resti riservata. l’istituzione interessata non accetta le sue

raccomandazioni, il Mediatore può presentare

Per indicazioni più dettagliate su come pre-

IL una relazione ufficiale al Parlamento europeo

sentare denuncia, si rimanda al sito web del

40 in modo tale che quest’ultimo possa intrapren-

Mediatore dere l’azione politica necessaria.

EUROPEA ombudsman.europa.eu Ogni anno, il Mediatore presenta al Parlamen-

to europeo una relazione sui risultati delle sue

L’UNIONE indagini.

FUNZIONA

COME Media

Parys

Van

©

Se l’attenzione accordata alla vostra pratica non è soddisfacente, il Mediatore europeo vi può aiutare.

Il Garante europeo della TUTELA

protezione dei dati e LA

E

DATI

la tutela della privacy DEI

PROTEZIONE

DATI PRINCIPALI Protegge i dati personali elaborati dalle istituzioni dell’UE

RUOLO // DELLA

Cinque anni, rinnovabile

MANDATO // Rue Wiertz 60, MO 63, B-1047 Bruxelles

Indirizzo // EUROPEO

(32-2) 283 19 00

TEL. // edps.europa.eu

INTERNET // PRIVACY

GARANTE DELLA

IL

41

EUROPEA

La carica di Garante europeo della protezione

dei dati (GEPD) è stata creata nel 2001. La re- L’UNIONE

sponsabilità del GEPD è garantire che le istitu-

zioni e gli organi dell’UE rispettino il diritto alla

privacy nel trattamento dei dati personali. FUNZIONA

Di cosa si occupa il GEPD COME

Quando le istituzioni o gli organismi dell’UE

elaborano dati personali su una persona iden-

tifi cabile, devono rispettare il diritto di tale

persona alla privacy. Il GEPD garantisce che

ciò avvenga.

Con il termine «elaborare» si intende racco-

gliere informazioni, registrarle e memorizzarle,

consultarle successivamente, trasmetterle o

metterle a disposizione di terzi e anche bloc-

carle, cancellarle o distruggerle.

Tutte queste attività sono disciplinate da rigide

norme sulla privacy. Per esempio, alle istitu- Bilderbox

zioni e agli organismi dell’UE non è consentito

elaborare dati personali che rivelino l’origine

razziale o etnica di un cittadino, le sue opinioni ©

Il GEPD controlla che non vi siano violazioni dei

diritti alla privacy nel momento in cui vengono prese

le impronte digitali degli immigrati clandestini.

PRIVACY

DELLA politiche, il suo credo religioso o filosofico o la

TUTELA Come opera il GEPD

sua appartenenza a sindacati. Se un cittadino ha motivo di credere che

Il GEPD collabora con i delegati alla protezione un’istituzione o un organismo dell’UE abbia

LA dei dati personali in ogni istituzione e organo

E violato il suo diritto alla privacy, deve pre- EC

DATI ©

dell’UE per garantire l’applicazione delle nor- sentare denuncia alla persona responsabile

me sulla privacy dei dati.

DEI dell’elaborazione dei dati in questione. Se non

è soddisfatto del risultato della sua denuncia,

PROTEZIONE Esprime pareri su tutte le questioni relative deve contattare il funzionario incaricato della

all’elaborazione dei dati personali, sia sul trat- protezione dei dati responsabile (i nomi si tro-

tamento da parte di istituzioni e organi dell’UE, vano sul sito del GEPD). Può inoltre presentare

sia sulle proposte di nuove leggi. Coopera

DELLA denuncia al Garante europeo della protezione

con le autorità nazionali degli Stati membri dei dati, che svolgerà le indagini opportune e

incaricate della protezione dei dati e con altri

EUROPEO ne farà conoscere al più presto il risultato.

responsabili in questo settore. Per esempio, il GEPD può ordinare all’istitu-

Nel 2004 Peter Johan Hustinx è stato nomina- zione o all’organo interessati di correggere,

to Garante europeo della protezione dei dati.

GARANTE bloccare, cancellare o distruggere dati perso-

nali elaborati illegalmente.

Qualora il ricorrente non condivida la deci-

IL

42 sione presa dal Garante, può adire la Corte

di giustizia.

EUROPEA

L’UNIONE

FUNZIONA

COME Agenzie

EC

© Agenzia esecutiva per il programma

Le agenzie si distinguono dalle istitu-

zioni dell’UE in quanto enti istituiti con di sanità pubblica (PHEA)

uno specifico atto legislativo dell’UE per Sede: Lussemburgo

svolgere compiti specifici. Non tutte le ec.europa.eu/phea

agenzie dell’UE contengono la parola Gestisce gli aspetti pratici dei programmi di

«agenzia» nella loro denominazione uf- finanziamento dell’UE per progetti di sanità pubblica e

ficiale: possono essere invece denomi- rinvia i risultati alle parti interessate in materia di sanità

nate, ad esempio, Centro, Fondazione, pubblica e ai responsabili delle decisioni politiche.

Istituto o Ufficio. AGENZIE

Agenzia esecutiva per l’istruzione,

gli audiovisivi e la cultura (EACEA)

Accademia europea di polizia (CEPOL) Sede: Bruxelles, Belgio

Sede: Bramshill, Regno Unito 43

eacea.ec.europa.eu

www.cepol.europa.eu EUROPEA

L’agenzia gestisce gli aspetti pratici dei programmi

Offre formazione agli alti funzionari di polizia dell’UE dell’UE che finanziano progetti a favore di giovani,

e prepara programmi di formazione per i funzionari di studenti e insegnanti, attività culturali e mezzi di

grado intermedio, con particolare attenzione alla lotta comunicazione. L’UNIONE

contro la criminalità transfrontaliera.

Agenzia comunitaria di controllo Agenzia europea dell’ambiente (AEA) FUNZIONA

della pesca (ACCP) Sede: Copenaghen, Danimarca

Sede: Vigo, Spagna (sede provvisoria: Bruxelles, eea.europa.eu

Belgium)

ec.europa.eu/cfca/index_en.htm Fornisce ai responsabili delle decisioni politiche e al COME

pubblico informazioni volte a promuovere lo sviluppo

L’agenzia promuove e coordina l’applicazione effettiva sostenibile ed a migliorare l’ambiente in Europa.

e uniforme delle norme della politica comune della

pesca, in particolare quelle relative alla protezione Agenzia europea per i medicinali

degli stock ittici. (EMEA)

Agenzia dell’Unione europea Sede: Londra, Regno Unito

emea.europa.eu

per i diritti fondamentali (FRA) Fornisce consulenze alla Commissione riguardo

Sede: Vienna, Austria a medicinali per uso umano e veterinario pronti

fra.europa.eu ad essere immessi nel mercato dell’UE. Controlla

L’Agenzia raccoglie e divulga informazioni obiettive e gli effetti collaterali dei farmaci ed esprime pareri

comparabili su questioni attinenti ai diritti fondamentali scientifici.

e fornisce consulenze sui modi per promuovere tali

diritti. Si occupa di razzismo e xenofobia, ma anche

di altri diritti fondamentali.

Agenzia europea per la difesa (AED) Agenzia europea per la sicurezza

e la salute sul lavoro (OSHA)

Sede: Bruxelles, Belgio

eda.europa.eu Sede: Bilbao, Spagna

osha.europa.eu

Contribuisce a promuovere la coerenza, al posto della

frammentazione, tra le capacità europee di difesa e L’Agenzia mette in comune le informazioni relative alla

sicurezza, anche per quanto riguarda armamenti e salute e alla sicurezza sul lavoro e svolge un’azione di

materiale militare, ricerca e operazioni. sensibilizzazione in materia, cercando soprattutto di

creare una cultura della prevenzione efficace.

Agenzia europea per la gestione

della cooperazione operativa Agenzia europea per la sicurezza

alle frontiere esterne (Frontex) marittima (EMSA)

Sede: Varsavia, Polonia Sede: Lisbona, Portogallo

frontex.europa.eu emsa.europa.eu

Frontex assiste i paesi dell’UE nell’attuazione coerente Fornisce alla Commissione e agli Stati membri

delle norme comunitarie relative ai controlli sulle consulenze tecniche e scientifiche su come migliorare

frontiere esterne e nel rimpatrio dei migranti illegali. la sicurezza nel mare e prevenire l’inquinamento

marittimo.

AGENZIE Agenzia europea per la ricostruzione Agenzia europea per le sostanze

(EAR) chimiche (ECHA)

Sede: Salonicco, Grecia

44 ear.europa.eu Sede: Helsinki, Finlandia

EUROPEA echa.europa.eu

L’Agenzia europea per la ricostruzione gestisce i

programmi dell’UE che assistono la ricostruzione e L’agenzia gestisce gli aspetti tecnici, scientifici e

lo sviluppo economico e sociale dei paesi dei Balcani amministrativi di REACH, il sistema comunitario di

L’UNIONE devastati dalla guerra. registrazione delle sostanze chimiche.

Agenzia europea per la sicurezza Agenzia ferroviaria europea (ERA)

aerea (AESA)

FUNZIONA Sede: Lille/Valenciennes, Francia

www.era.europa.eu

Sede: Colonia, Germania

easa.europa.eu L’Agenzia elabora impostazioni comuni in materia di

sicurezza ferroviaria e norme comuni per rendere

L’AESA mira a conseguire il massimo livello possibile

COME interoperabili le ferrovie e aprire la strada a una rete

di sicurezza e protezione dell’ambiente nell’aviazione UE pienamente integrata.

civile dell’UE e rilascia certificazioni per aerei e loro

componenti. Autorità di vigilanza del GNSS

Agenzia europea per la sicurezza europeo (GSA)

delle reti e dell’informazione (ENISA) Sede provvisoria: Bruxelles, Belgio (sede

provvisoria)

Sede: Heraklion (Creta), Grecia gsa.europa.eu

enisa.europa.eu Gestisce i programmi europei di navigazione via

Aiuta a garantire la sicurezza delle reti di informazioni e satellite (in particolare Galileo ed EGNOS), grazie

dei dati che esse veicolano, raccogliendo informazioni, ai quali l’Europa dispone di capacità proprie e delle

analizzando i rischi, sensibilizzando il pubblico e tecnologie più avanzate in questo campo.

promuovendo le migliori prassi.


PAGINE

48

PESO

1.94 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questo appunto fa riferimento al corso di Diritto pubblico e dell'informazione tenuto dalla Prof.ssa Allegri. Si tratta di una guida che spiega al cittadino cos'è l'Unione europea e le sue istituzioni, in particolar modo: il processo decisionale, il Parlamento Europeo, il Consiglio dell’Unione europea, la Commissione europea. Vi sono anche diversi altri organismi che
svolgono un ruolo chiave nel funzionamento dell’UE: il Comitato economico e sociale europeo, il Comitato delle regioni, la Banca europea per gli investimenti, etc.
Inoltre vi sono agenzie specializzate che svolgono determinati compiti tecnici, scientifici o
di gestione.
Viene, quindi, spiegato che attività svolgono tali organismi e come interagiscono fra loro.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie della comunicazione (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia dell'Organizzazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Allegri Maria Roman.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in scienze e tecnologie della comunicazione (pomezia, roma)

Diritto dell'informazione e della comunicazione, Caretti - Schemi
Appunto
Riassunto esame Diritto, prof. Teodoro, libro consigliato Diritto dell'informazione e della comunicazione, Caretti
Appunto
Diritto dei mezzi di comunicazione - i principi costituzionali e i diritti fondamentali
Dispensa
Diritto pubblico - Forme di Stato
Appunto