Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ciclo biologico

Trichomonas vaginalis

: risiede nelle basse

T. vaginalis

vie genitali femmiinili (vagina,

cervice uterina) e nell’uretra

maschile (talvolta prostata,

epididimo) , dove esso si

replica per fissione binaria

favorita da scarsa acidità (pH >

5.9; pH fisiologico: 3.5 -

4.5) . Il parassita non

subisce incistamento e,

conseguentemente, non

sopravvive a lungo

nell’ambiente esterno.

La trasmissione di T. vaginalis

riguarda solo l’uomo, unico

ospite noto, principalmente in

seguito a rapporti sessuali .

t rasmissione

Trichomonas vaginalis

:

Come viene trasmessa la trichomoniasi ?

Non vengono prodotte cisti = trasmissione diretta

• • sensibilità del trofozoite all’essiccamento

• trofozoiti vitali per ore nel liquido seminale, urine e

acqua di piscine

Generalmente contratta mediante trasmissione

diretta del trofozoite durante il rapporto sessuale

• La trasmissione non sessuale (speculum, effetti

personali per igiene intima) è rara in età adulta

• Trasmissione (urinaria o genitale) madre-neonato

durante il parto (2-17% femmine nate da madri

infette) malattia

Trichomonas vaginalis

:

• L’infezione è nelle donne frequentemente

sintomatica. Vaginiti con secrezioni purulente

(giallastre, di cattivo odore) rappresentano il sintomo

principale, e può essere accompagnato da lesioni

ulcerative cervicali e vulvari, edema mucosa vaginale

(“a fragola”) dolore addominale, disuria e dispareunia.

Il periodo di incubazione è di 5-28 giorni.

• Negli uomini, l’infezione decorre generalmente in

maniera asintomatica; occasionalmente compaiono

uretriti, epididimiti e prostatiti con dolore alla minzione

ed all’erezione.

• Dati recenti suggeriscono:

– un possibile ruolo causale dell’infezione nelle nascite

sottopeso e prematurità

– potrebbe svolgere un ruolo critico nella

T. vaginalis

amplificazione della trasmissione dell’HIV e nella

eziologia, come co-fattore, del cancro della cervice

uterina malattia

Trichomonas vaginalis

: Trichomoniasi vaginale.

Mucosa edematosa (“a fragola”) con

secrezione schiumosa e purulenta

diagnosi di laboratorio

Tricomoniasi

:

• Campioni clinici:

• donna: secrezione vaginale o uretrale: uomo: secrezione uretrale

anteriore o prostatica. Secrezione uretrale primo mitto di urine debbono

essere raccolti solo in assenza di minzione nelle 2 h precedenti.

Esame microscopico:

• • condotto sui preparati “a fresco”, consente di porre diagnosi in presenza

di organismi dotati di caratteristica motilità attiva (a foglia cadente).

Metodo rapido e pratico (consentendo immediata terapia), ma di modesta

sensibilità.

• preparati colorati (Giemsa, Gram, blu di metilene). Falsi negativi dovuti

ad alterazione morfologica del parassita.

• sebbene la tricomoniasi sia frequentemente diagnosticata

accidentalmente durante l’esame di un preparato citologico colorato con

Papanicoloau (PAP test), questa tecnica non deve essere considerata come

test diagnostico primario per sensibliità e specificità sub-ottimali

• Immunofluorescenza diretta:

• previa colorazione con acridina orange.

• elevata sensibilità, ma tecnicamente più complessa.

microscopia ottica

Trichomonas vaginalis

:

• Trofozoiti di da coltura in

T. vaginalis

vitro. Preparato colorato con Giemsa.

• Preparato a fresco di secrezione vaginale da

paziente con vaginite da T. vaginalis.

I parassiti sono mobili, piriformi, 7 - 10 µm,

con flagelli visibili.

• Preparato a fresco di coltura di T. vaginalis.

diagnosi di laboratorio

Tricomoniasi

:

• Esame colturale:

• indicato nei casi recidivanti e per l’esecuzione dei tests di sensibilità

• tecnica più sensibile (300-500 parassiti/ml), sebbene i risultati non siano

disponibili prima di 3–7 giorni.

• Diamond’s medium (broth).

• CPLM medium (agar, broth).

Molecular assays:

• • Differenti tecniche molecolari (hybridization assay, PCR, multiplex-PCR)

sono state proposte [Wang et al, 2010], sebbene sensibilità e specificità

spesso influenzate dall’elevata variabilità genica di [Rojas et

T. vaginalis

al., 2004].


PAGINE

16

PESO

579.19 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in tecniche di laboratorio biomedico
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Tecniche Diagnostiche in Parassitologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Gabriele D'Annunzio - Unich o del prof Di Bonaventura Giovanni.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Tecniche diagnostiche in parassitologia

Parassitologia umana - Introduzione
Dispensa
Giardia intestinalis
Dispensa
Toxoplasma gondii
Dispensa
Emoflagellati Trypanosoma
Dispensa