Che materia stai cercando?

Tessuto nervoso 2 Appunti scolastici Premium

Organizzazione del corso, libro di testo, consigli. Vari tipi di cellule, il differenziamento. Concetto di tessuto, organo, apparato, definizione di cellula. La teoria cellulare, eccezioni alla teoria. Proprietà delle cellule. Microscopio ottico, fissazione, inclusione, colorazione. Tecniche delle fette. Osservazione di preparati AL M.O. Il microscopio elettronico a trasmissione (T.E.M.), principio,... Vedi di più

Esame di CITOLOGIA ED ISTOLOGIA docente Prof. L. Piredda

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Neuroni

• Responsabili della ricezione e trasmissione

degli impulsi nervosi da e verso il SNC .

• Diametro 5­150 µm, sia le più piccole, sia le

più grandi cellule dell’organismo.

• Corpo Cellulare, Dendriti Multipli ed un

Singolo Assone.

Neuroni ­ Corpo Cellulare

• Soma o Pericarion .

• Regione più voluminosa.

• Maggior volume citoplasmatico nei processi.

Pericarion o Soma

• Nucleo

– Centrale e voluminoso,

– Scarsamente colorabile,

– Forma sferica od ovoidale,

– Cromatina finemente

dispersa ­> Sintesi.

– Nucleolo evidente.

Pericarion o Soma

• Citoplasma

– Ricco di RER, sostanza di Nissl,

– Abbondante REL, esteso anche a dendriti ed assone.

– Golgi, abbondante, perinucleare, sintesi

neurotrasmettitori o enzimi per la loro produzione

– Mitocondri, nel soma nell’assone e nei dendriti.

­Granuli Secretori

Pericarion o Soma

• Citoscheletro

– Neurofibrille

• Fino a 2 µm di diametro, tutto il citoplasma e prolungamenti,

• Microtubuli

– 24 nm diametro, simili a quelli delle altre cellule, Neurofilamenti

– 10 nm diametro,

• Microfilamenti

– 6 nm diametro, actina, associati alla membrana plasmatica.

Dendriti

• Terminali sensoriali (afferenti) dei neuroni

• Normalmente multipli .

• Ognuno origina dal corpo come singolo ramo e poi si arborizza.

Ramificazioni caratteristiche per tipo di neurone.

• Porzione basale con organuli, tranne Golgi.

• Porzione distale, organuli radi o assenti.

• Numerosi mitocondri.

• Spine

– Permettono la formazione di Sinapsi con altri neuroni,

– Diminuiscono con età e scarsa nutrizione.

Assoni

• Origina come singolo prolungamento dal Cono

di Emergenza .

• Molto lungo, anche 1 metro nei motoneuroni.

• Spessore proporzionale alla velocit à di

conduzione.

• Terminali assonici

– Terminazione dell’assone, sono ramificazioni molto

numerose.

Assoni mielinizzati

• Cellule della nevroglia

depositano Guaina

Mielinica sull’assone.

• Impulso nervoso viaggia

più velocemente.

Fibre nervose non mielinizzate

• Tutti gli assoni sono

avvolti dalle Cellule di

Schwann

• Quelli di diametro pi ù

piccolo non

mielinizzate

• La conduzione

dell'impulso e più

lenta nelle fibre non

mielinizzate

• Assoni

– dal

Portano gli impulsi

corpo cellulare

– Solo uno per cellula

– Diametro costante per

tutta la loro lunghezza

• Dendriti

– verso

Portano gli impulsi

il corpo cellulare

– Si assottigliano

gradualmente Morfologia

dei Neuroni

Esempi morfologici

• Neuroni Bipolari

– Un singolo assone, un singolo dendrite.

– Es. nell’epitelio olfattivo della mucosa nasale.

• Neuroni Unipolari

– Un solo prolungamento diparte dal soma, si biforca

• Ramo Periferico

– Porzione terminale ramificata tipo dendrite, recettoriale

• Ramo Centripeto

– Entra nel SNC, riceve stimolo da periferico

• Neuroni Multipolari

– Tipo più comune.

– Numerosi dendriti ramificati ed un singolo assone.

– Diffusi in tutto il sistema nervoso.

– Principalmente sono motoneuroni.

– Prendono nomi dovuti alla forma, Cellule

Piramidali , od all’autore che li ha descritti, Cellule

del Purkinje .


PAGINE

47

PESO

5.11 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Organizzazione del corso, libro di testo, consigli. Vari tipi di cellule, il differenziamento. Concetto di tessuto, organo, apparato, definizione di cellula. La teoria cellulare, eccezioni alla teoria. Proprietà delle cellule. Microscopio ottico, fissazione, inclusione, colorazione. Tecniche delle fette. Osservazione di preparati AL M.O. Il microscopio elettronico a trasmissione (T.E.M.), principio, struttura, allestimento dei preparati. Il microscopio elettronico a scansione (S.E.M.). Struttura microscopica della cellula animale: nucleo, nucleolo, involucro nucleare, cromatina. Organuli cellulari: mitocondri, lisosomi, reticolo endoplasmatico rugoso e liscio, apparato di Golgi. Approccio biochimico della citologia. Composizione molecolare della materia vivente. Monomeri e polimeri, proteine, lipidi, acidi nucleici. Le membrane biologiche, la membrana plasmatica e il modello del mosaico fluido di Nicholson e Singer. Tecniche della criofrattura, fusione cellulare. Ingresso delle molecole nelle cellule. Diffusione semplice, diffusione facilitata, trasporto attivo, endocitosi. Organuli cellulari reticolo endoplasmatico rugoso e liscio, apparato di Golgi. Fagocitosi: pinocitosi ed endocitosi. I lisosomi. I mitocondri. Diversità membrana esterna e interna. Struttura membrana interna, complessi respiratori. Funzione dei mitocondri, sintesi dell’ATP. Origine dei mitocondri. Il citoscheletro: organizzazione e componenti. I microtubuli, struttura e funzione. Filamenti intermedi, diversità nei diversi tessuti. Microfilamenti, actina e miosina. Struttura del centriolo e del centrosoma (MTOC). Ciglia: struttura e movimenti, corpo basale, flagelli. Morfologia del nucleo interfasico, involucro nucleare, nucleolo, eucromatina ed eterocromatina. Il ciclo cellulare, la mitosi: Aspetti morfologici, le fasi. La meiosi. Tessuti epiteliali generalità, epiteli di rivestimento, classificazione delle mucose. Osservazione di alcuni epiteli al microscopio ottico. 1) -superficie libera i microvilli, ciglia , stereociglia; 2)- superficie laterale: Zonula adherens, macula adherens, desmosomi, connessoni. Epiteli ghiandolari, secrezione endocrina ed esocrina, classificazione morfologica, concetto di secrezione e modalità di ciclo secrezione. Alcuni esempi di ghiandole: Esocrine, cellule mucipare, g. Intestino tenue e crasso, g. gastriche, salivari, sudoripare, sebacee, pancreas, mammella. Sistema gastrointestinale: esofago, stomaco intestinuo tenue e crasso. G. Endocrine: tiroide, paratiroide, surrene, ipofisi, isolotti di Langherans. Generalità del tessuto connettivo, le cellule del connettivo, le fibre reticolari. Fibre collagene, reticolari, elastiche. Struttura e differenze. Sostanza fondamentale. Classificazione tessuto connettivo, alcuni esempi connettivo cellulare, coroide, adiposo, endoteli, mesoteli. Propriamente detto, fibrillare lasso, denso, reticolare, elastico. T. cartilagineo: c. ialina elastica, fibrosa. T.osseo: compatto e spugnoso; lamellare e non lamellare. Osteoni; osteociti. Ossificazione diretta, indiretta, encondrale e paracondrale. Il sangue: composizione del plasma, le cellule del sangue, eritrociti, leucociti, piastrine. Struttura del midollo rosso, cenni all’ematopoiesi e ai vari tipi di cellule nell’ematopoiesi. Struttura dei vasi sanguigni, vene, arterie e capillari. Linfociti B e T Anticorpi, ruolo dei macrofagi. Cenni al sistema immunitario, e agli organi linfatici: timo, linfonodi, milza. Fegato: circolazione epatica, lobuli epatici, spazi portali, canalicoli portali, spazi di Disse, ultrastruttura degli epatociti. Rene: struttura, circolazione, nefroni, capsula di Bowmann, tubuli contorti, ansa di Henle. T. muscolare: generalità. T. muscolare striato: struttura, microscopia delle fibre, fibrille, microfilamenti. Reticolo sarcoplasmatico, tubuli a T, triadi, T. muscolare liscio: struttura microscopica. Cenni sull’anatomia del cuore, T. muscolare cardiaco, strie intercalari. Cellule della linea germinale:spermatogoni e oogoni. Cenni sull’anatomia dell’apparato genitale maschile, struttura del testicolo, i tubuli seminiferi, le vie spermatiche, il tessuto interstiziale. La spermatogenesi, la meiosi, cellule di Sertoli, spermioistogenesi, struttura spermatozoi. Apparato genitale femminile. Struttura dell’ovaio, ciclo ovarico, evoluzione dei follicoli, corpo luteo, attività ormonale. Ciclo estrale e ciclo mestruale. Organizzazione generale del Sistema Nervoso. S.N. centrale e periferico; S.N. somatico e viscerale: simpatico e parasimpatico. Il tessuto nervoso: sostanza grigia e bianca. Cellule nervose, caratteristiche citologiche ed istologiche. Assoni e dendriti. Struttura dei nervi, le fibre nervose mieliniche e amieliniche, cellule di Schwann. Le terminazioni nervose: le sinapsi, struttura e funzione, sinapsi chimiche ed elettriche, placche motrici. La nevroglia, astrociti fibrosi e protoplasmatici, microglia e oligodendrociti. Terminazioni nervose sensitive, vari corpuscoli e cellule. Il corso è integrato con esercitazioni in laboratorio di anatomia microscopia: osservazioni di preparati al Microscopio Ottico. (4 esercitazioni di 1 ora ciascuna). I : intestino tenue e intestino crasso II: stomaco, pancreas III: fegato, rene IV:ovaio, testicolo


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze biologiche
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di CITOLOGIA ED ISTOLOGIA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Piredda Lucia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Citologia ed istologia

Cellula vegetale - Citoscheletro e microtubuli
Dispensa
Mitosi e meiosi
Dispensa
Tessuto nervoso e Sistema Nervoso
Dispensa
Ghiandole dell'apparato digerente - Fegato e pancreas
Dispensa