Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Esempio di bibliografia “ragionata”

ragionata

Antony Giddens

Le conseguenze della modernità

Il Mulino, Bologna, 1996

Giddens analizza le conseguenze delle modernità da due punti di vista principali.

principali

Il primo riguarda le dinamiche relazionali nel contesto sociale. A suo avviso, il passaggio da una

modernità radicalizzata – quella attuale – alla postmodernità potrebbe innescare un processo di

disembedding (disaggregazione), ovvero, a un eccesso di differenziazione sociale e, dunque, a una

“specializzazione

specializzazione funzionale

funzionale”

. Se da una parte ciò è espressione della realizzazione di sistemi tecnici

esperti e di maggiore competenza professionale, dall’altra vi è il rischio di uno svuotamento di senso del

quotidiano e di una situazione di impotenza verso tendenze esageratamente globalizzanti.

Il secondo fattore di analisi della modernità è il capitalismo, nella sua accezione più classica, legato ai

temi della divisione del lavoro durkheimiano e dell

dell’organizzazione

organizzazione socio-produttiva marxista.

marxista Lo

spostamento da una visione localistica dell’economia capitalista a una di stampo mondiale dà luogo a

una serie di interconnesioni a livello globale che, se vengono controllate e gestite dalle singole nazioni

interagenti nella fase della modernizzazione radicalizzata, possono invece comportare rischi nella

gestione politico-economica in una società postmoderna

postmoderna.

È dunque l’analisi del rischio il tema a cui Giddens attribuisce un’attenzione centrale nel passaggio

dalla modernità alla postmodernità. Pagina 5

La bibliografia:

g

informazioni standard

Nella fattispecie più comune di testi citati, e cioè

q

quella

ella dei libri:

libri

nome dell’autore/i o curatore/i;

ƒ titolo (e sottotitolo) dell’opera;

dell opera;

ƒ casa editrice;

ƒ luogo di edizione;

ƒ anno di edizione.

ƒ L’importante

L importante è seguire sempre una stessa

9 sequenza di informazioni, nel rispetto delle

convenzioni base e della punteggiatura. Pagina 6

I libri: informazioni standard

Autore, Titolo e sottotitolo in corsivo, casa

editrice

editrice, città

città, anno di edizione

edizione.

Es.:

Wolf Mauro, Teorie delle comunicazioni di massa,

Bompiani, Milano, 1985.

oppure:

Wolf Mauro

Mauro, 1985

1985, Teorie delle comunicazioni di

massa, Bompiani, Milano. Pagina 7

Opere con più autori

Se l’opera è frutto del lavoro di più autori:

¾ Es.: M. Morcellini, G. Fatelli, Le scienze della

comunicazione

comunicazione, Carocci,

Carocci Roma,

Roma 1997.

1997

Se hanno collaborato alla realizzazione del testo più autori,

¾ ma solo uno di essi ne ha curato l’edizione, è opportuno

citare quest’ultimo specificandone il ruolo di curatore:

La cultura della tesi.

tesi

Es

Es.:

: M.

M Morcellini (a cura di),

di)

Guida alla tesi di laurea e alla redazione-testi, Pensa

Multimedia, Lecce, 2008.

Evitare rigorosamente di far riferimento a misteriosi

¾ “autori vari” (AA.VV.)! Pagina 8

Saggi in miscellanee

Autore, “titolo del saggio fra virgolette”, in

curatore/i (a cura di), titolo e sottotitolo

dell’opera in corsivo, casa editrice, luogo, anno

di edizione, pp. da-a.

Es.:

R. Barthes, “Società, immaginazione, pubblicità”, in

V. Codeluppi (a cura di), La sfida della pubblicità, Franco

Angeli, Milano, 1995, pp. 81-95.

M. Morcellini, “Una rete sociologica sulla Rete”, in ID., A.

G

G. Pi

Pizzaleo

l (

(a cura di)

di), Net

N t S

Sociology.

i l I

Interazioni

t i i t

tra

scienze sociali e Internet, Guerini e Associati, Milano,

2002, pp. 17-40. Pagina 9

Articoli

co su riviste

s e e quo

quotidiani

da

Autore, titolo dell’articolo in corsivo, “nome

rivista”, annata, n., mese/anno, pp. da-a.

Es.:

E M.

M Morcellini,

M lli i Non

N solo

l media.

di I giovani

i i tra

t realtà

ltà e

rappresentazione, , , ,

“Technology Review” a. XVI n. 5

, .

ottobre 2004 pp. 44-45

Autore, titolo dell’articolo in corsivo, “nome

quotidiano”, data, p.

Es.: M. Morcellini, I giovani non si lasciano incantare, “Il

, , p. 1.

Messaggero” 29 marzo 2005

(*) in alternativa, è possibile invertire

l’uso di virgolette (“titolo dell’articolo”) e

corsivo (nome rivista/quotidiano). Pagina 10

Testi stranieri e traduzioni

1) In caso di opere non tradotte, il riferimento è per

esteso all’edizione in lingua originale:

Bourdieu

B di Pierre,

Pi “Th

“The f

forms of

f capital”,

i l” i

in Ri

Richardson

h d J

John

h G

G.

(eds.), Handbook of theory and research for the sociology of

education, Greenwood Press, New York, 1986, pp. 241-258.

Se esiste una traduzione italiana del testo, essa

2) va specificata accanto alla citazione dell’edizione

originale (

(“tr.

tr. it.

it.” o “trad.

trad. it.

it.”):

):

Diana Crane, The Production of Culture. Media and the Urban

Arts, Sage, Newbury Park - Calif., 1992 (trad. it. di Marco

Santoro, La produzione culturale, Il Mulino, Bologna, 1997).

Mike Featherstone, Consumer culture and postmodernism,

Sage, London, 1990 (tr. it. Cultura del consumo e

postmodernismo, Seam, Roma, 1994). Pagina 11

Testi stranieri e traduzioni

3) In alternativa alla citazione estesa dell’opera

g , accanto alla traduzione è necessario

originale,

riportare almeno l’anno di prima edizione:

Es.:

Bourdieu P., La distinzione. Critica sociale del gusto,

Il Mulino, Bologna, 1983 (1979).

oppure:

F. Colbert, 1994, Marketing delle arti e della cultura,

Etas, Milano, 2000.

- nel sistema autore-data: (Bourdieu, 1979),

(Colbert, 1994). Pagina 12

Siti e pagine web

1) Riportare l’indirizzo completo, possibilmente fra

virgolette acute: <http://...>;

http://... ;

2) Specificare la “data di ultima consultazione”,

volta per volta o in un’unica nota iniziale.

Es.:

Istat: <http://www.istat.it>.

Data di ultima consultazione: 23 marzo 2006.

Sito web dell’Istituto Nazionale di Statistica, fonte ufficiale

anche nell’ambito delle statistiche culturali. A seguito

g della

nuova politica editoriale adottata dall’Istat, dal sito istituzionale

sono scaricabili gratuitamente e in versione integrale tutti i

rapporti statistici, suddivisi per sezioni e archivi tematici.

Pagina 13

La citazione: diretta e indiretta

La citazione indiretta:

è il riferimento a concetti elaborati da un autore, di cui

ƒ occorre riportare l’esatto

l’ riferimento

f bibliografico;

b bl f

introdotta da Cfr. (“confronta”) quando il brano cui ci

ƒ si riferisce è stato rielaborato, oppure si è presa

liberamente ispirazione;

La

L citazione

it i diretta:

di tt

quando si riporta letteralmente e per esteso un

ƒ brano tratto dall

dall’opera

opera di un autore;

in nota, richiede di specificare anche il numero

ƒ della/e pagina/e citata/e. Pagina 14

La citazione diretta

1. Se breve, va riportata fra virgolette (senza

corsivo) nel corpo del testo;

2. Se lunga

u ga (supe

(superiore

o e a t

tre

e righe

g ec

circa),

ca), va

a

incidentata: p tipografico

p g minore

carattere in corpo

¾ (-1 o -2 pt);

allineamento del paragrafo rientrato

¾ rispetto al corpo del testo. Pagina 15


PAGINE

26

PESO

178.89 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento al Laboratorio tesi di laurea tenuto dalla Prof.ssa. Valentina Martino, e spiega cosa sia l'apparato bibliografico di una tesi e i criteri di stesura della bibliografia finale. Vengono, quindi, riportate alcune regole per le citazioni di testi, riviste, articoli etc, e alla fine, vengono messi a confronto i due sistemi più diffusi di scrittura bibliografica: il modello standard e il modello autore-data.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in editoria multimediale e nuove professioni dell'informazione
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Laboratorio tesi di laurea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Martino Valentina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Laboratorio tesi di laurea

Tesi - Editing e confezionamento
Dispensa
Tesi -  Struttura e metodologia
Dispensa
Tesi come Scelta
Dispensa
Tesi - Contenuti in rete.
Dispensa