Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Storia del pensiero sociale e teoria

sociologica

Prendendo spunto dalle ormai classiche riflessioni di Robert

 K. Merton, uno dei più grandi sociologi del Novecento,

possiamo distinguere tra:

1) Storia del pensiero sociale\sociologico (ricostruzione, critica

interna e esterna dei diversi modi di pensare e analizzare la

società, nella loro evoluzione storica).

2) Analisi della teoria sociologica : cioè dei diversi paradigmi

teorici contemporanei.

Tra le due esiste uno stretto rapporto, poiché le scienze sociali

­ terza cultura

sono una , oltre la classica distinzione tra cultura

umanista e cultura scientifica 3

La teoria sociologica

Ne deriva che ogni teoria sociologica deve essere studiata:

 Come un prodotto culturale “relativo” , una forma di

a) pensiero storicamente situata che contiene pregiudizi,

interessi, visioni politiche del mondo più o meno implicite e

significative per le loro implicazioni pratiche ( sociologia

applicata ), al pari di ogni altro prodotto umano ( non

neutralità della sociologia\scienza – funzione critica della

sociologia ).

Come un discorso dotato di un certo contenuto di verità

,

b) cioè avente un riscontro empirico, verificabile e confutabile

a determinate condizioni, e dunque performativo ( funzione

pragmatica della sociologia ). 4

La teoria sociologica

Esistono molti modi diversi di esporre,

 analizzare e interpretare la teoria sociologica.

Quello seguito da noi si fonda sulla distinzione

di livello analitico :

a) Teorie macrosociali.

b) Teorie microsociali.

c) Teorie mesosociali (le più recenti).

5

Teorie macro

Sono quelle che:

a) analizzano la società in quanto oggetto specifico , “totalità” (o

aggregati non casuali) di parti e processi interconnessi colti

ad un elevato livello di generalità.

b) Non si focalizzano sull’azione dei singoli individui ma

considerano i processi sociali come il frutto (largamente

impersonale) di catene di azioni\reazioni (messe in piedi da

soggetti collettivi ), i cui risultati non sono previsti né voluti da

un singolo soggetto (“forze sociali”);

c) I singoli sono , anzi, “agiti” da queste forze sociali , anche se in

modo largamente inconsapevole ( reificazione della realtà

sociale; svalutazione del “senso comune” )

c) Affrontano tematiche che si riferiscono a lunghi intervalli di

tempo, a vaste estensioni di spazio e a grandi masse di

persone . 6


PAGINE

11

PESO

292.00 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Dispense al corso di Sociologia Generale del Dott. Francesco Antonelli. Trattasi di slides esplicative del volume di Randall Collins dal titolo "Teorie sociologiche", all'interno delle quali sono affrontati i seguenti argomenti: la teoria e la ricerca empirica in sociologia; le teorie macro, le teorie micro e le teorie meso-sociologiche.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche per la cooperazione
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Antonelli Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia generale

Ricerca quantitativa e ricerca qualitativa
Dispensa
Teoria dello scambio e della scelta razionale
Dispensa
Sè, mente e ruolo sociale
Dispensa
Stratificazione, classi e disuguaglianza
Dispensa