Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Calcolo del costo economico tecnico di produzione

– aziende monobusiness

Costo fattori produttivi diretti:

Costo del lavoro (50) e consumo di materie prime* (30) 80.000

80.000

Primo costo

+ quote di costo di fattori produttivi comuni: servizi di produzione 40.000

(consumi di fattori a fecondità ripetuta, energia) 120.000

Costo industriale

+ servizi di distribuzione, servizi ed altri costi amministrativi, 30.000

servizi ed altri costi finanziari, oneri fiscali 150.000

Costo complessivo (Totale) 2.000

+ interessi su capitale di proprietà (2% di 100) 7.000

+ remunerazione per il rischio di impresa (7% di 100)

+ salario direzionale 18.000

= Reddito congruo lordo (€ 27.000)

Costo economico tecnico 177.000 7

Il reddito “congruo” nel nostro caso

Pertanto, supposto un costo complessivo di prodotto di 150.000 ed un capitale di

€ €

proprietà di 100.000, il prezzo di vendita per ottenere il reddito congruo è pari a

177.000, per cui abbiamo il seguente calcolo:

Prezzo di vendita 177.000

− Costo totale di prodotto 150.000

Reddito congruo 27.000

CONCETTI:

•Reddito congruo: È il reddito che remunera adeguatamente il capitale di proprietà. Nel

nostro esempio, per aversi reddito congruo è necessario che il prezzo di vendita sia pari al

costo economico tecnico e, quindi almeno pari a 177.000.

•Profitto: Eccedenza del reddito effettivo sul reddito congruo e quindi prezzo di vendita

superiore al costo economico-tecnico e, quindi, ad 177.000.

•Reddito € €

non congruo: Prezzo di vendita compreso tra 151.000 e 176.000 ossia,

€ €

eccedente il costo complessivo, 150.000 o inferiore al costo economico-tecnico,

177.000.

•Pareggio contabile = Perdita economica: Prezzo di vendita pari al costo totale e, quindi

pari a 150.000. In tal caso manca la remunerazione del capitale. 8

Calcolo del costo di produzione aziende multibusiness

Le modalità di calcolo dei costi sono identiche a quelle viste per aziende monobusiness. Per questa

ragione, si omette il calcolo del costo pieno economico tecnico. Prodotti (+)

Tot A B C D

Costo fattori produttivi diretti:

Costo del lavoro (50) e consumo di 80 20 25 15 20

materie prime (30)

Primo costo 80 20 25 15 20

+ quote di costo di fattori produttivi

comuni: servizi di produzione

(consumi di fattori a fecondità

ripetuta, energia) 40 10 20 3 7

Costo industriale 120 30 45 18 27

+ servizi di distribuzione, servizi ed

altri costi amministrativi, servizi ed

altri costi finanziari, oneri fiscali 30 10 15 2 3

Costo complessivo (Totale) 150 40 60 20 30

(*) Valori in 000 9

Ancora un approfondimento:

Esercitazione sul realizzo indiretto dei beni

“d’uso” nel caso di perdite durevoli di valore

Valore di realizzo indiretto di F.F.R. (es. Impianti)

e F.F.S. (Es. Materie Prime)

- Costo della Combinazione produttiva, € 150.000,00

- Prezzo presunto di vendita, € 120.000,00 10

Il nostro codice civile

“L'immobilizzazione che, alla data della

chiusura dell'esercizio, risulti durevolmente

di valore inferiore a quello determinato

secondo i numeri 1) e 2) deve essere iscritta a

tale minore valore; questo non può essere

mantenuto nei successivi bilanci se sono

venuti meno i motivi della rettifica effettuata.”

Codice civile, Art. 2426, comma 1, punto 3

Esempio n. 1: i FFR

Supponiamo che:

1) la data azienda abbia acquistato un impianto del valore di € 225.000,00,

durata media cinque anni, da cui si desume una quota di ammortamento

annuale di € 45.000,00;

Rilevazione dell’acquisto dell’impianto

xx/xx/xx Impianti D 225.000,00

xx/xx/xx Iva a credito D 45.000,00

xx/xx/xx Debiti v/fornitori A 270.000,00

Impianti IVA a credito Fornitori

270.000

225.000 45.000 12

Esempio (segue)

2) il costo di prodotto della stessa azienda sia pari ad € 150.000, così composto:

Fattori produttivi Valore %

Materie prime 60.000 ,00 40%

Manodopera 30.000 ,00 20%

Ammortamento macchine 45.000 ,00 30%

Costi generali 15.000 ,00 10%

TOT: 150.000 ,00 100%

3) che i prevedibili ricavi di vendita per i prossimi quattro periodi amministrativi

siano pari alle seguenti ipotesi. 13

Ipotesi di valutazione

1° ipotesi

Ricavi di vendita > Costo del prodotto Esercizio in utile

200 150

Impianti e rimanenze vengono iscritte al costo

2° ipotesi

Ricavi di vendita = Costo del prodotto Esercizio in pareggio

150 150

Impianti e rimanenze vengono iscritte al costo 14


PAGINE

19

PESO

956.92 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Lezione sulla svalutazione straordinaria di immobilizzazioni, concentrando l'attenzione della trattazione sul calcolo del valore di recupero degli investimenti utilizzati per produrre beni destinati alla vendita (valore di realizzo indiretto), attraverso un esame sulla ragionevole fissazione del prezzo finale.


DETTAGLI
Esame: Ragioneria
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia e management
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ragioneria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Sarcone Salvatore.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ragioneria

Operazioni di assestamento
Dispensa
Ragioneria - Ratei e risconti
Esercitazione
Eccezioni al criterio del costo
Dispensa
Strutture di conto economico
Dispensa