Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

IL Suolo - Definizione

Consiglio d’Europe,1990

Il suolo è una parte integrante degli ecosistemi

terrestri e costituisce l'interfaccia tra la superficie

della terra e la roccia basale. E’ suddiviso in strati

orizzontali con caratteristiche fisiche, chimiche e

biologiche specifiche. Ha anche funzioni diverse.

Dal punto di vista della storia e dell'uso del suolo e

da un punto di vista ecologico e ambientale, il

concetto di suolo abbraccia anche le rocce porose

sedimentarie, gli altri materiali porosi, l'acqua in

essa contenuta e le riserve sotterranee.

IL Suolo - Definizione

Il suolo è il risultato di un’interazione Il suolo è uno stato

dinamica tra mezzo fisico e mezzo intermediario stazionario,

biologico. E’ un sistema trifasico al

crocevia tra idrosfera atmosfera, che si stabilisce ai confini

litosfera e biosfera. della sfera minerale e della

sfera organica (biosfera).

J.P. Camuzard

Suolo come “sistema” transitorio,

intermedio, metastabile che

risponde a condizioni locali e

globali

Suolo studio – approcci

J.-P. Camuzard ENGREF Paris,2007

Geologico - Suolo = Regolite = copertura superficiale alterata

dagli agenti fisici

Colonizzazione dalla biosfera ed alterazioni deboli.

Il suolo costituisce lo strato superficiale del mantello di alterazione

con il quale può confondersi

Agronomico - Suolo = Supporto che consente la crescita dei

vegetali

Colonizzazione da parte della biosfera e trasformazioni importanti

Suolo = potenziale agronomico Complessi argille/humus

Pedologico - Suolo = ambiente naturalmente organizzato, a più

livelli, a unità strutturali elementari: ped, orizzonti, polipedon, ecc.

Ecologico - Suolo = ambiente vivente, trifasico, crocevia della

litosfera, dell’atmosfera e della biosfera

Suolo = convergenza di materia, energia ed informazione.

Degradazione del suolo

http://www.theglobaleducationproject.org/ Negli ultimi 40 anni, circa il 30% dei terreni coltivabili del mondo è

diventato improduttivo..

Nel corso degli ultimi 40 anni quasi un terzo dei terreni coltivabili

del mondo (1,5 miliardi di ettari) è stata abbandonata a causa della

erosione e del degrado del suolo

Ogni anno circa 2 milioni di ettari di terre agricole, irrigate e non

irrigate, sono sottratti alla produzione per diversi fattori tra cui il

grave degrado del suolo.

Ci vogliono circa 500 anni per riformare 25 millimetri (1 pollice) di

terriccio perso con l'erosione.

La profondità minima di terreno per la produzione agricola è di 150

millimetri per cui il suolo è considerabile una risorsa non rinnovabile

in tempi “storici”.

Circa 2 miliardi di ettari di terreno, pari al 15 per cento della

superficie delle terre (un'area più grande degli Stati Uniti e del

Messico messi insieme) è stata degradata dalle attività umane.

Degradazione del Suolo

(WORLD MAP OF THE STATUS OF HUMAN-INDUCED SOIL DEGRADATION,

GLASOD 1991)

Leggermente degradati – Suoli con ridotta produttività (38% suoli

degradati, 749 millioni di ha), ma recuperabili con sistemi locali di gestione.

Moderatamente degradati - Questa porzione di suoli della superficie

terrestre - 910 milioni di ettari (46% dei degradati) - ha una produttività molto

ridotta. Spesso sono necessari, per ripristinarne la produttività, importanti

interventi al di là delle possibilità degli agricoltori locali dei paesi in via di

sviluppo. Più di 340 milioni di ettari di tale terreno moderatamente degradato

si trovano in Asia e oltre 190 milioni di ettari in Africa.

Fortemente degradati - Questi suoli coprono una superficie di 296 milioni

di ha in tutto il mondo di cui 124 milioni di ettari in Africa e 108 milioni di ettari

in Asia. Questi suoli non sono più recuperabili a livello di azienda e sono

praticamente persi. Il ripristino della fertilità in questi suoli è comunque

legata a lavori di ingegneria o a una maggiore assistenza internazionale.

Estremamente degradati – Questi suoli sono considerati irrecuperabili. Interessano

9 milioni di ha nel mondo di cui più di 5 milioni di ha in Africa.

Degradazione del suolo

http://www.theglobaleducationproject.org/ Degradazione del suolo

(WORLD MAP OF THE STATUS OF HUMAN-INDUCED SOIL

DEGRADATION, GLASOD 1991) W : Water Erosion

Wt : Loss of topsoil

Wd : Terrain definition/mass

movement

E : Wind Erosion

Et : Loss of topsoil

Ed : Terrain deformation

Eo : Overblowing

C : Chemical Deterioration

Cn : Loss of nutrients and/or

organic matter

Cs: Salinization

Ca: Acidification

Cp : Pollution

P : Physical Deterioration

Pc: Compaction, sealing and

crusting

Pw : Waterlogging

Ps : Subsidence of organic soils

Degradazione del suolo

(WORLD MAP OF THE STATUS OF HUMAN-INDUCED SOIL

DEGRADATION, GLASOD 1991) W : Water Erosion

Wt : Loss of topsoil

Wd : Terrain definition/mass

movement

E : Wind Erosion

Et : Loss of topsoil

Ed : Terrain deformation

Eo : Overblowing

C : Chemical Deterioration

Cn : Loss of nutrients and/or

organic matter

Cs: Salinization

Ca: Acidification

Cp : Pollution

P : Physical Deterioration

Pc: Compaction, sealing and

crusting

Pw : Waterlogging

Ps : Subsidence of organic soils


PAGINE

19

PESO

1.24 MB

AUTORE

Jacko

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Pedologia
Corso di laurea: Corso di laurea in tecnologie agrarie (MATERA e POTENZA)
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Jacko di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Pedologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Basilicata - Unibas o del prof Celano Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!