Che materia stai cercando?

Storia del diritto processuale - Slides intero corso parte seconda

Questa dispensa è stata pubblicata dal Prof. Alvazzi del Frate per gli studenti del corso di Storia del diritto processuale e degli ordinamenti giudiziari per l'anno accademico 2011 appartenenti a tutti gli ordinamenti di giurisprudenza.
Il documento riporta una serie di slides riguardanti gli argomenti oggetto del corso, i testi consigliati nonché... Vedi di più

Esame di Storia del diritto processuale e degli ordinamenti giudiziari docente Prof. P. Alvazzi del Frate

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Fon8  

1)   leggi  fondamentali:  norme  di  caraEere  

• consuetudinario  che  cos8tuivano  la  c.d.  

“cos8tuzione  del  Regno”.  Esse  disciplinavano  la  

successione  al  trono,  l’indisponibilità  del  demanio  

regio  ecc.    

2)   leggi  regie  (denominate  Ordinanze,  EdiD,  

• LeEere  paten8)  

3)   giurisprudenza  delle  Cor3  sovrane  

(  Arrets  de  

• règlement   )  

4)   consuetudini  locali  

(Ordinanza  di   Mon3ls-­‐lès-­‐

• Tours  di  Carlo  VII  sulla  redazione    delle  

consuetudini  1454)  

Pays  de  droit  écrit  -­‐  Pays  de  droit  coutumier  

1)  le  regioni  meridionali  ( paesi  di  diri+o  scri+o)  nei  

• quali  il  diriEo  romano  esercitava  un  importante  ruolo  

in  quanto  considerato  “consuetudine  fondamentale”    

 2)  le  regioni  seEentrionali  ( paesi  di  diri+o  

• consuetudinario)  dove  l’influenza  del  diriEo  

consuetudinario  germanico  era  preponderante  e  il  

diriEo  romano  era  solo  considerato   ra3o  scripta,   ossia  

un  insieme  di  principi  coeren8  ma  non  vigente.  

 Il  quadro  generale  evidenzia  la  frammentazione  ed  

• eterogeneità  delle  fon8.  La  situazione  non  fu  

modificata  fino  alla  Rivoluzione  francese  e  alla  

promulgazione  dei  codici  napoleonici.  

Le   coutumes  

Gius8zia    in  Francia  

Tre  forme  di  gius8zia:  

• 1)   Jus3ce  concédée  (gius8zia  concessa)   giust.  

• signori  feudali  

2)   Jus3ce  déléguée   (gius8zia  delegata  )  

• amministrata  da  magistra8  regi  inamovibili  

3)   Jus3ce  retenue   (gius8zia  ritenuta)    

• amministrata  dal  Re  o  da  magistra8  scel8  dal  

Re   Limitazione  della  gius8zia  signorile    

(XVI-­‐XVII  sec.)  

Limitazione  in  favore  dei  giudici  regi,  antagonismo  tra  le  due  

• giurisdizioni  .  

Elemento  poli8co  di  tale  progressiva  limitazione  

• Elaborazione  del  principio  dei  

cas  royaux  

ossia  rea8  di  

• competenza  esclusiva  dei  giudici  regi  (lesa  maestà,  

falsificazione,  omicidio    sulle  strade,  contrabbando  ecc.)  

Incremento  del  numero  dei  

Cas  royaux  

• Principio  della  

Bourgeoisie  royale  

gli  abitan8  delle  ciEà  erano  

• soEraD  alla  giurisdizione  signorile  

Is8tuto  della  

Préven3on  

(in  la8no   Praeven3o).  Il  giudice  regio  

• an8cipa  quello  signorile  considerandolo  negligente

 

Re-­‐giudice  e  

jus3ce  retenue

 

Il  Re  manteneva  il  caraEere  di  “giudice”  e  di  “fonte  di  ogni  

• gius8zia”.  Quindi  poteva  amministrare  la  gius8zia  

personalmente,  anche  senza  l'ausilio  dei  giudici.  

Poteva  intervenire  in  ogni  fase  di  qualunque  processo  (civile,  

• penale  o  amministra8vo).    

Is8tu8  della  

jus3ce  retenue:    

• Le+res  de  cachet  

ordini  perentori  di  caraEere  giurisdizionale  

• privi  di  procedura  o  alcun  8po  di  mo8vaz.  

évoca3on  (avocazione)  soEraeva  una  causa  a  un  giudice  

• competente  per  affidarla  a  un  altro  (che  non  ne  aveva  

competenza)  

Commission  

(commissione)  ossia  is8tuzione  di  una  

• giurisdizione   ad  hoc  successiva  alla  commissione  del  faEo  

Ordonnances  di  Luigi  XIV  

Ordonnance  civile  1667  

• Ordonnance  criminelle  1670  

• Diritto giurisprudenziale

Diritto giurisprudenziale, diritto creato

• Jugde-made law

dal giudice ( )

erga omnes

Problema degli effetti delle

• inter partes

sentenze oppure limitati

concorrente

Costituisce un diritto alla

• opporre

legislazione. Un diritto che si può

alla legislazione

contro

Giudici legislatore ?

Come produce diritto la giurisprudenza?

effetti solo informali, formalmente

• essa non produce diritto (nei sistemi

civil law

di solo il legislatore può

creare diritto)

effetti indiretti in quanto essa agisce

• sulla interpretazione della legge

nomofilattica

Funzione

il compito di garantire l esatta osservanza e

• l uniforme interpretazione della legge, l unità del

diritto oggettivo nazionale art. 65 della legge

sull ordinamento giudiziario (R.D. 30 gennaio 1941

n.12) affidato alla Corte di Cassazione (c.d.

nomofilachia

) – Importanza delle sentenze S.U.

la giurisprudenza (soprattutto della Corte di

• cassazione, Consiglio di Stato, Corte dei conti)

condiziona e uniforma il modo nel quale i giudici

interpretano le leggi

giudici avvocati

, e in generale l opinione pubblica

• tenderanno ad adeguarsi all orientamento della

giurisprudenza

Si  può  negare  alla  giurisprudenza  il  ruolo  di  

fonte  norma8va  ?    

vive

il diritto nella giurisprudenza

• non si può impedire alla

• giurisprudenza di interpretare il diritto

nella storia si è spesso verificato il

• tentativo di negare alla

giurisprudenza funzione interpretative

e creative

Affermazione  del  primato  

della  legge  

nell età moderna affermazione

• progressiva del primato delle fonti

contro:

legislative

la consuetudine

Ø la dottrina

Ø la giurisprudenza

Ø affermazione diritto

La legge come di un

• razionale contro la tradizione


PAGINE

27

PESO

869.49 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa è stata pubblicata dal Prof. Alvazzi del Frate per gli studenti del corso di Storia del diritto processuale e degli ordinamenti giudiziari per l'anno accademico 2011 appartenenti a tutti gli ordinamenti di giurisprudenza.
Il documento riporta una serie di slides riguardanti gli argomenti oggetto del corso, i testi consigliati nonché vari spunti di ricerca e riferimenti utili per lo studio.
Esempi: parlamento di Parigi, Conseil du Roi, coutumes, ordonnances, interpretazione, Beccaria, illuminismo.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del diritto processuale e degli ordinamenti giudiziari e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Alvazzi del Frate Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del diritto processuale e degli ordinamenti giudiziari

Introduzione storica al diritto moderno e contemporaneo, Ascheri - Appunti
Appunto
Accusa e inquisizione - Dezza
Dispensa
Storia del diritto processuale - Slides intero corso parte prima
Dispensa
Appunti sulla tortura giudiziaria - Serges
Dispensa