Che materia stai cercando?

Stato e ragione

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Storia moderna tenuto dal professor Vittor Ivo Comparato. La ragion di stato è quel termine che, consacrato definitivamente nel titolo di un’opera di Botero (1589), dice che lo stato ha dei fini propri, simili a quelli della persona allo stato di natura, cioè l’autoconservazione.... Vedi di più

Esame di Storia moderna docente Prof. V. Comparato

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

sfera

è

esso considerati chiama ha o

per

storiografia cui varianti

che di potere?

loro

nelle dell’interesse

nuovo della

maggiore stato

consente

stato

il pensarlo

brani

di

artificiale,

vero: tiene teoria sua

il tra lo

si tante proprio

rappresenta lo

poi una

che

alcuni

E’ che

religioso,

e

copiosa essere dare

fine nella

anche

effettiva. sovranità) in giudice

sono 3. in

dice

persona il

Hobbes Questo

ecco intende conservare sudditi, agire

impliciti

Ci

possono

può (1589),

una quello

(1651) essere

diritto.

realtà Intanto, distanza,

una della si e l’autoconservazione.

Come come

chi

Bodin significati

stato. Ma Botero

e

Hobbes è

una contro, che

aggiungersi può

del

(simbolo

‘RAGIONE’ Hobbes.

civile

efficacissimo: “dire”?

appunto. governati

lo Machiavelli,

con una

e cosa

infatti,

titolare, di morale

potere principali

è

Thomas un’opera

moderno istituire

solo (chi stessa

corona Bodin,

moderno” chi, i

o

stesso e

Botero

della

può

il alternarsi

modo da governo

cioè confondersi:

di deve

uomini: la

SUA i

Machiavelli, di

stato la ricordiamo

che,

Leviathan è

si regole

titolo

Indossa allo natura, non

di

“stato lo

in difesa

lo ciò quello

LA rappresenta O

affidati del

degli nel

identificare stato

via dalle

comprendere

un’astrazione?

lo

E di

definitivamente titolarità sua

eguali. a

del dirlo: via sede

dopo

“modernità”, vita stato lo

STATO ancora

entrambi stato

edizione conservare

vedremo per

il

la questa

Europa

allo

verso

tutti

errore lo come e

dello

regolano tendono

Hobbes loro,

persona

per

vede

uomini

LO prima è avanti

un che

la citadini In essenzialmente

consacrato in

tentativi

che da

e

apre stato).

è li

– pubblicati potere?;

che

“modello”. society”. stato

inglese, modi

nella decenni, separato

piccoli

III stato, in della

che i

passi

poteri tutti

comunque di

compare lo

I quelli

politica che,

lo

tanti il

metafora. ragion

era e

“civil trattati

a

ultimi ha

altrettanti necessariamente

un “immaginare” potere

due posti

stato visto

che termine a chi

di

l’appunto “république”, simili

sfera

che negli alla

composto dei innumerevoli

o non

Hobbes, vincoli è

di

approssimazioni il

per

figura stato

rappresentano

simboli che

Leviathan libertà

propri,

dimostrato ragion quel

della se

e

per stato

i 1.

può riservata.

lo

superare

separati. E’

analogia

La modello è “stato”, R.d.S.:

minore

stato fini

i che perciò

corpo La

mani negli dello

Si dei

ha 2.

è (1651)

Hobbes

di

Leviatano

stato

Lo del

frontespizio

Il

regno

Francesco

e sia o

principe,

stati ne il

signore virtù.

sono è

come uno

a per

uomini, Milano

loro sotto

acquista, o

fortuna

del fu vivere

li sangue

sopra come

(1513) per

li a

che consueti

tutti,

imperio o

el proprie,

principe

qualì

Machiavelli acquirantur nuovi

hanno o

de’ le

acquistati,

del

sono

ereditarii, con

ereditario

et o o

Niccolò modis avuto d’altri

nuovi, così

o

sono

hanno stato arme

E’

quibus dominii

di nuovi.

Principe principati allo le

che con

questi

et aggiunti

sono

dominii

principatuum o

acquistonsi,

E’

del Sono,

e’

principati. membri

o

L’incipit e’ principe, Spagna.

tutti come et

stati, o

genera

principatibus liberi;

republiche tempo di

li sono re

Tutti essere

al

lungo

sint o Napoli

Sforza,

o

Quot sono a

suto

De usi

di


PAGINE

8

PESO

355.80 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Storia moderna tenuto dal professor Vittor Ivo Comparato. La ragion di stato è quel termine che, consacrato definitivamente nel titolo di un’opera di Botero (1589), dice che lo stato ha dei fini propri, simili a quelli della persona allo stato di natura, cioè l’autoconservazione. Questo fine consente di superare i vincoli posti a tutti i cittadini dello stato dalle regole della morale e del diritto. Ci sono tante varianti negli innumerevoli trattati pubblicati in Europa dopo quello di Botero (chi è contro, chi intende dare maggiore o minore libertà alla ragion di stato).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche e relazioni internazionali
SSD:
Università: Perugia - Unipg
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia moderna e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Perugia - Unipg o del prof Comparato Vittor Ivo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia moderna

Riassunto esame Storia Moderna, prof. Lupi, libro consigliato Storia Moderna (1492-1848), Capra
Appunto
Città in età moderna
Dispensa
Regalità e potere
Dispensa
Repubblica e repubblicanesimo
Dispensa