Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Energia delle radiazioni

Nella tecnica UV­vis­NIR si impiegano radiazioni nell’intervallo 200­1100 nm, la cui energia è sufficiente ad

attivare transizioni elettroniche, che causano il passaggio di elettroni degli strati esterni a stati eccitati

UV (Ultravioletto) 200­400 nm (lontano UV)

Visibile 400­800 nm

NIR (Near Infrared) 800­1100 nm (vicino IR) Energia π

Elettroni n e π

Gli elettroni coinvolti nelle transizioni possono essere di tipo (legami multipli) oppure

σ

n (non legame); gli elettroni di tipo (legami semplici) hanno energie superiori all’UV

Transizioni elettroniche

Le transizioni elettroniche più comuni sono illustrare nella figura sottostante. Esse si verificano se nel

campione sono presenti molecole aventi cromofori

, cioè gruppi funzionali in grado di assorbire la luce, come il

gruppo –NO (nitro), ­N ­ (azo)

2 2 π

Solo le transizioni di elettroni n e hanno energie nel range 200­800 nm, quindi rivelabili con l’UV­visibile

Spettrofotometro

a singolo raggio

Spettrofotometro

a doppio raggio

Gruppi cromofori

Alcuni esempi di gruppi cromofori con i relativi coefficienti di estinzione molare o

assorbività molare (ε )

( λ , nm ε

Cromoforo Esempio Transizione Solvente

max

π → π*

C=C Etene 171 15,000 esano

π → π*

C≡C 1­Esino 180 10,000 esano

→ π*

n 290 15

C=O Etanale esano

π → π* 180 10,000

→ π*

n 275 17

N=O Nitrometano etanolo

π → π* 200 5,000

→ σ*

C­X X=Br Metil bromuro o n 205 200 esano

→ σ*

X=I ioduro n 255 360

Le transizioni elettroniche promosse dalla radiazione

UV­vis coinvolgono anche i vari livelli vibrazionali. Per

questo motivo lo spettro è del tipo “a bande”. Questa

caratteristica complica notevolmente il riconoscimento e

la quantificazione di composti in miscela

Esempio di spettro UV­visibile di un’aldeide insatura. La banda a 395 nm

rende conto del fatto che il composto è colorato in arancio, colore

complementare rispetto al violetto che corrisponde alla regione spettrale

interessata (~ 400 nm)

Le bande di assorbimento in UV­vis­NIR sono in numero minore rispetto all’IR, tuttavia è possibile

utilizzarle per effettuare determinazioni quantitative secondo la legge di Lambert­Beer


PAGINE

16

PESO

745.38 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: BIOCHIMICA
Corso di laurea: Corso di laurea in biotecnologie
SSD:
Università: L'Aquila - Univaq
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di BIOCHIMICA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università L'Aquila - Univaq o del prof Pitari Giusi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Biochimica

Amminoacidi - Degradazione e ciclo dell'urea
Dispensa
Acidi grassi - Ossidazione
Dispensa
Acidi grassi - Biosintesi
Dispensa
Enzimi
Dispensa