Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Medicina moderna

• 2) Crescente dipendenza della medicina dallo

sviluppo del sapere scientifico

• - nascita e consolidamento delle grandi imprese

farmaceutiche (mercato farmaceutico, domanda

costante grazie alla medicina istituzionalizzata)

• - il trattamento della malattia è o chirurgico o

farmacologico

• - gli ospedali da luoghi di sola cura a luoghi di

osservazione clinica e sperimentazione

scientifica michaela liuccio

Paradosso della medicina tardo

moderna

• Proprio quando la medicina moderna mostra tutta la sua

potenza, l’insoddisfazione nei suoi confronti risulta

parimenti cresciuta. Perché?

• - iperspecializzazione del sapere e della pratica medica.

Estrema profondità conoscitiva e perdita della visione

d’insieme. Spersonalizzazione del rapporto medico-

paziente e riduzione del malato alla sua specifica

malattia. Creazione del complesso sanitario-industriale,

espressione del nuovo intreccio tra scienza, tecnologia e

potere;

• - boom tecnologico della medicina contemporanea. La

diffusione della tecnologia diagnostica e terapeutica ha

reso più mediato il rapporto medico-paziente e ha reso la

medicina un mediatore privilegiato del rapporto con la

tecnologia e la scienza in generale ( saperi esperti,

fiducia, rischi, riflessività, effetti iatrogeni)

michaela liuccio

Paradosso della medicina tardo

moderna

• - crisi di sostenibilità del modello di welfare sanitario che

è espressione dell’istituzionalizzazione della medicina.

Costi della tecnologia, invecchiamento della

popolazione, crescita quantitativa e qualitativa della

domanda di salute contemporanea

• - processo di medicalizzazione/secolarizzazione

(prescrizioni comportamentali ed etiche)

• - movimenti consumeristi e empowerment del paziente,

risultato di una nuova cultura dei diritti e dei bisogni

• - maggiore attenzione al corpo, crisi del modello

biomedico, ricorso a medicine non convenzionali ( caso

Di Bella) michaela liuccio

Sistema sanitario

michaela liuccio

Le politiche sociali oggi

• Devono rispondere a domande sempre

più numerose e differenziate da parte dei

cittadini

• Tentano di prevenire e rimuovere le nuove

forme di discriminazione ed esclusione

sociale

• Promuovono un sistema di servizi efficaci

e reti solidali tra attori del terzo settore e

comunità michaela liuccio

Il concetto sistema sanitario

Un "sistema" è un insieme di parti

interrelate e interdipendenti, volte a

raggiungere obiettivi definiti

Il sistema sanitario è dunque l'insieme

delle istituzioni, delle persone e delle

risorse, umane e materiali, che

concorrono alla promozione, al

recupero e al mantenimento della salute

michaela liuccio

Attori e sotto-sistemi

Il sistema sanitario, dal punto di vista funzionale, si

compone di vari sotto-sistemi:

• sottosistema della domanda,raggruppa la popolazione,

che esprime un bisogno di salute e richiede prestazioni

curative per ripristinare il proprio stato di benessere;

• sotto-sistema della produzione, ha il compito di produrre

e distribuire i servizi sanitari a chi ne ha bisogno o è

disposto a pagare;

• sotto-sistema del finanziamento, si occupa di raccogliere

e distribuire le risorse monetarie, necessarie a far

funzionare il tutto

Il funzionamento di un sistema non è sempre coerente e

armonico, ma spesso conflittuale e contraddittorio. Per

loro natura, infatti, gli interessi e gli obiettivi degli attori

michaela liuccio

che lo popolano sono divergenti

Un sistema sanitario persegue diverse

finalità

• prevenire le cause di malattia;

• cura;

• riabilitazione;

• assistenza alla lungodegenza;

• promuovere la salute

michaela liuccio

Le attività che svolge

• prevenzione primaria (l’eliminazione le cause di

insorgenza delle malattie e i possibili fattori di rischio per

la salute);

• prevenzione secondaria (individuare le malattie in fase

precoce e arrestarne l'evoluzione);

• diagnosi e cura (identificare le cause delle malattie,

rimuovere lo stato patologico o ritardarne il decorso);

• riabilitazione (recuperare le capacità funzionali

compromesse dalla malattia e impedire la cronicità)

michaela liuccio

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

• Tipologie multidimensionali di sistemi

sanitari fondate su variabili-chiave di

natura economica, politica, organizzativa,

epidemiologica, sociologia, antropologica

• 1) modalità di finanziamento: chi paga per

l’assistenza sanitaria e con quali modalità;

• 2) proprietà delle strutture sanitarie: forme

di proprietà prevalenti degli ospedali e dei

servizi territoriali; michaela liuccio

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

• 3) status e modalità di remunerazione del

personale: condizione e retribuzione dei

professionisti sanitari e dei medici in particolare;

• 4) potere delle associazioni professionali: grado

di controllo sul sistema sanitario delle

associazioni professionali e di quelle mediche in

particolare;

• 5) ruolo dello stato: livelli e modalità di esercizio

del potere pubblico in campo sanitario;

michaela liuccio

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

• 6) grado di copertura della popolazione:

capacità di un sistema sanitario di garantire

l’accesso alla cure primarie da parte della

popolazione;

• 7) ruolo del paziente: modalità di interazione de

soggetto malato con il sistema sanitario;

• 8) orientamento culturale dominante: come la

salute e l’assistenza sanitaria vengono

prevalentemente considerati a livello di

concezione culturale

michaela liuccio

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

• Sulla base di queste otto dimensioni

analitiche è possibile individuare tre

modelli generali di sistema sanitario:

• 1) modello tedesco delle assicurazioni

sociali obbligatorie;

• 2) modello statunitense delle assicurazioni

private volontarie;

• 3) modello britannico del servizio sanitario

nazionale michaela liuccio

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

Modello di Assicurazioni Assicurazioni Servizio

sistema private sociali sanitario

sanitario volontarie obbligatorie nazionale

Prototipo storico Usa Germania Gran Bretagna

1.Modalità di Assicurazione Fondi malattia Fiscalità

finanziamento privata cogestiti da generale

individuale o lavoratori e

tramite il datore datori di lavoro

di lavoro

2.Proprietà delle Privata, non

Prevalentemente Prevalentemente

strutture privata e non profit e pubblica pubblica

sanitarie profit michaela liuccio

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

3. Status e Libero Libero Libero

modalità di professionista professionista; professionista

remunerazione singolo o in onorari stabiliti convenzionato o

del medico gruppo; fee-for- mediante dipendente

service contratti pubblico

collettivi con sanitario

fondi malattia

4.Potere delle Molto forte nel Forte ma Abbastanza

associazioni controllare bilanciato dai forte in

l’accesso e la

professionali fondi malattia e relazione allo

pratica della dallo stato stato

professione

5. Ruolo dello Pianificazione Pianificazione,

Prevalentemente

stato di controllo e controllo e gestione e

regolamentazione controllo

regolamentazione

michaela liuccio

esterna

Tipologia dei sistemi sanitari nelle

società industriali

6.Grado di Molto parziale Quasi totale per Totale sulla

copertura della con accesso tutte le base del

popolazione diseguale in categorie di principio

base al reddito lavoratori e le universalistico di

loro famiglie cittadinanza

7.Ruolo del Cliente del Lavoratore Cittadino utente

paziente mercato organizzato del servizio

sanitario pubblico

L’assistenza

8.Orientamento Principio di La salute è un

culturale sanitaria è una solidarietà e diritto e lo stato

dominante merce rapporto ha il dovere di

acquisibile sul prestazione- garantire

l’assistenza

mercato contribuzione

michaela liuccio

Evoluzione del sistema sanitario

italiano

• Si evidenziano 4 periodi principali:

• - il periodo liberale (1860-1921)

• - il periodo fascista (1922-1943)

• - la transizione democratica e il primo

periodo repubblicano (1944-1977)

• - il secondo periodo repubblicano (1978-

ad oggi) michaela liuccio

Evoluzione del sistema sanitario

italiano

1958: istituzione del Ministero della Sanità

1975: legge di riforma ospedaliera che trasferisce

la gestione degli ospedali dalle casse mutue (su

base corporativa, per categorie professionali)

alle neonate Regioni (1970)

1978:istituzione del Servizio Sanitario Nazionale,

ottica centrata sulla prevenzione e sul territorio,

non più ospedale-centrica

Creazione di 680 Unità Sanitarie Locali, entità

territoriali che integrano servizi ospedalieri,

territoriali e sociali michaela liuccio

Evoluzione del sistema sanitario

italiano

• 1992: aziendalizzazione e managerializzazione.

Le USL diventano aziende pubbliche,

committenti delle prestazioni. Gli ospedali

vengono scorporati dalle Aziende USL e

diventano Aziende ospedaliere, soggetti

erogatori di servizi in competizione con gli

ospedali privati (introduzione del ticket)

• Federalismo sanitario e Livelli Essenziali di

Assistenza (LEA) michaela liuccio

La/e Regione/i

È l’attore che programma, emana indirizzi,

controlla la gestione, elabora il prodotto salute

sulla base di una “specifica cultura della salute”.

Può puntare:

• sull’elaborazione e l’attuazione di una strategia

della prevenzione, analizzando il territorio come

agente influente delle patologie;

• su ampie campagne di prevenzione costruendo

funzioni universalistiche di prevenzione attraverso

internet;

• istituire un circuito virtuoso tra uso di farmaci da

parte di cittadini ed abuso degli stessi farmaci;

michaela liuccio

La/e Regione/i

• promuovere o rimuovere l’acceleratore sulle

prestazioni “extra moenia”;

• costruire centri di eccellenza all’interno della vita

ospedaliera;

• attuare convenzioni con centri di studio e di cura

al di fuori del territorio regionale, etc.

• (organizzando attori e strutture) costruire degli

standard di “accoglienza” e “cura”, puntando

sugli aspetti relazionali e puntando sulla

“soddisfazione” (livello alto di soddisfazione)

michaela liuccio

Monitoraggio e valutazione

Le attività di valutazione e monitoraggio delle politiche

pubbliche assumono un ruolo crescente negli interventi

pubblici

I risultati devono essere individuati, anche se con

differenziazioni e difficoltà, in un linguaggio comune che

con difficoltà viene progressivamente introdotto nella

cultura gestionale pubblica

Il monitoraggio è un’attività di presidio e di controllo dei

risultati relativi agli obiettivi del sistema

michaela liuccio

Monitoraggio e valutazione

Monitorare le performance significa misurare le

prestazioni, apprezzare i comportamenti agiti e

fornire un feedback, al fine di:

• verificare il grado di raggiungimento dei risultati

intermedi ed il livello raggiunto nel

consolidamento e nello sviluppo delle

competenze organizzative;

• individuare eventuali azioni correttive che si

dovessero rendere necessarie;

• consentire l’eventuale ridefinizione degli obiettivi

michaela liuccio

michaela liuccio

Il Nuovo Sistema Informativo

Sanitario nazionale (2002)

• Rappresenta la grande base dati condivisa a

partire dalla quale sviluppare le attività di

valutazione del S.S.N.

• Prevede un modello in cui sia possibile

intercettare il percorso seguito da un paziente a

fronte di un suo bisogno sanitario che attraversa

diverse strutture e setting assistenziali

• La lettura del percorso rende disponibili gli

strumenti per analizzare l’interazione fra medico

e paziente

• Attività finalizzata al monitoraggio del

bilanciamento costi/qualità del servizio sanitario

michaela liuccio


PAGINE

57

PESO

209.64 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento al corso di Comunicazione scientifica e biomedica tenuto dalla prof.ssa Liuccio. Qui di seguito gli argomenti trattati: la medicina moderna; il sistema sanitario e lo politiche sociali; tipologia dei sistemi sanitari nelle società industriali; l'evoluzione del sistema sanitario in Italia; il Nuovo Sistema Informativo Sanitario nazionale (2002); la telemedicina; i cittadini e il sistema sanitario (il caso Di bella).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in biotecnologie farmaceutiche (I Facoltà di Medicina e Chirurgia e di Farmacia)
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di SOCIOLOGIA DELLA SALUTE E DELLA MEDICINA e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Liuccio Michaela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia della salute e della medicina

Cultura della salute
Dispensa
Rischio, crisi ed emergenza
Dispensa
Geopolitica e acqua
Dispensa