Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Terapeuta

femmina

Padre Madre

Figlio

maggiore Figlia

Figlio

minore Terapeuta

maschio

“ Molto prima di imparare a produrre il fuoco o a

costruire un rifugio, l’uomo si era reso conto delle

caratteristiche speciali derivanti dal riunirsi con i suoi

simili. Quale risultato dell’interesse e dello studio

tanto di queste particolari caratteristiche quanto dei

principi basilari della condotta di gruppo, venne a

svilupparsi nella psicoterapia il metodo di gruppo”

(Kadis e coll., 1963; pag 17)

Il metodo ebbe all’inizio del

secolo un crescente impiego

soprattutto per trattare i

problemi psicologici dei pazienti

ricoverati negli ospedali, affetti da

malattie organiche o mentali

•Tecnica utilizzata nelle terapie di

gruppo: ogni componente recita delle

parti e sono diretti dal terapeuta che

successivamente interpreta i

comportamenti espressi

•Un individuo può

interpretare se stesso

nel contesto familiare ed

altri membri del gruppo

i familiari

Conduttore propone

un argomento, un evento, compito del conduttore

Il è

su cui discutere facilitare la discussione,

quello di

attivare i processi interpersonali, le

Finalità: acquisire osservare

idee, le emozioni ed i

informazioni o comportamenti espressi

sollevare quesiti su di

un particolare

problema da conoscere E’importante che il

conduttore abbia una

Interessa rilevare non formazione specifica

solo i contenuti discussi, ma ed esperienze di

anche il modo in cui le conduzione di gruppi.

persone interagiscono tra

loro, esprimono particolari

concetti, aspetti, esperienze.

Può accadere che durante la conduzione dei gruppi si

verifichi….

1) Partecipanti che non riescono ad avere un ruolo attivo, ma

accondiscendere

tendono ad a ciò che altri affermano oppure

a distrarsi facilmente

2) protagonismo

Individui che peccano di e cercano in tutti i

modi di essere sempre presenti, attivi e proporre idee, opinioni

sulle quali focalizzare l’attenzione del gruppo.

3) sottogruppi,

Formazione di talvolta antagonisti tra loro,

che possono entrare in conflitto.


PAGINE

13

PESO

557.21 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Le presenti diapositive mostrano:
- la differenza tra set e setting (cornice fisica, simbolica, organizzativa, conversazionale);
- la prossemica e gli indicatori prossemici;
- il setting in psicoanalisi, il setting relazionale (colloquio di coppia, colloquio con la famiglia;
- la terapia di gruppo, lo psicodramma, il focus group (conduttore).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in psicologia
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di COLLOQUIO PSICOLOGICO e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Raffagnino Rosalba.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Colloquio psicologico

Fasi del colloquio psicologico
Dispensa
Assessment e diagnosi nel colloquio clinico
Dispensa
Definizione e caratteristiche del colloquio
Dispensa
Conduzione del colloquio ed errori
Dispensa