Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

George H. Mead (1863­1931)

Mente: capacità auto­riflessiva che apprende,

seleziona ed utilizza in modo simbolico

gesti\comportamenti propri di un certo ambiente

Sociale (cooperazione). La principale

caratteristica

della Mente umana è la capacità di

distanziamento

(capacità di riflettere su se stessi come su un

oggetto) Randall Collins - Teorie sociologiche

6 cap.6:" Sé, mente e ru

George H. Mead (1863­1931)

Sé: soggettività auto­cosciente ed integrale situata\influenzata da un

mondo sociale;

Il Sé è composto da:

l’ “Io” (bisogni, desideri e rappresentazioni interne)

­ Il “Me” (assumere il punto di vista degli altri su di me e dunque,

­ far proprie le loro aspettative)

Le tappe di formazione del Sé (“assumere il ruolo”, “distanziarsi dal

ruolo”) sono:

Play (ci si accorge dell’Altro e si “gioca” il suo ruolo)

1) Game (si apprendono i ruoli di tutti gli altri coinvolti nel gioco e

2) si tiene conto di loro)

Altro generalizzato (si apprendono l’esistenza di regole e ruoli

3) sociali non riferiti a persone specifiche ma all’interazione sociale

come tale) Randall Collins - Teorie sociologiche

7 cap.6:" Sé, mente e ru

versus

“ Me” “Io”

A partire dagli studi di Mead, si sono

 sviluppati due tipi di approcci diversi:

Quello che enfatizza l’ Io , cioè il lato

1) spontaneo e creativo dell’azione sociale,

che è stato enfatizzato soprattutto da

Herbert Blumer;

Quello che enfatizza il Me , cioè la teoria

2) dei ruoli sociali.

Randall Collins - Teorie sociologiche

8 cap.6:" Sé, mente e ru

Herbert Blumer (1900­1987)

Rifacendosi agli studi di Mead, conia l’espressione

 “interazionismo simbolico”, come modo per definire

la sua teoria sociale (sempre focalizzata sul “micro­

sociale” e sulla dimensione interattiva)

La base di ogni azione\interazione sociale è

 l’apprendimento, l’uso e lo scambio di simboli (gesti

simbolici, simboli “puri” come il linguaggio)

Randall Collins - Teorie sociologiche

9 cap.6:" Sé, mente e ru

Herbert Blumer (1900­1987)

Il simbolo è tutto ciò che sta al posto di un’altra cosa

 esprimendo un significato

La padronanza\uso\creazione del simbolo (tutte attività

 sociali ed interattive) dipende dal signifcato. Rispetto a

questo, Blumer individua tre assunti fondamentali:

I significati (condivisi) sono guida dell’azione\interazione;

a) I significati nascono nell’interazione sociale;

b) I significati sono manipolati ed usati dal soggetto in base

c) alla situazione e alle sue capacità

Randall Collins - Teorie sociologiche

10 cap.6:" Sé, mente e ru

La teoria del ruolo sociale

Dal punto di vista dell’interazionismo simbolico, un ruolo

 sociale è una “

parte che si recita ” (metafora teatrale); in

termini sociologici più generali:

è una serie di comportamenti e attributi esteriori, più o meno

 codificati, che sono collegati ad una serie di aspettative con

vari gradi di coercitività, che gli altri ripongono sul nostro

agire complessivo.

­ Ogni ruolo è sempre complementare a uno o più ruoli ad esso

connesso ( Role taking o assunzione di ruolo ) . Dunque, chi

occupa e rappresenta un ruolo, deve conoscere (almeno in

linea di massima) gli altri ruoli connessi e mettersi dal suo

“punto di vista” (un processo tutt’altro che pacifico e

semplice). Randall Collins - Teorie sociologiche

11 cap.6:" Sé, mente e ru

La teoria del ruolo sociale

Della teoria del ruolo, prenderemo in

 considerazione i seguenti aspetti

fondamentali:

Insiemi di ruolo ( role set ) e tensioni di ruolo ;

1) Identificazione di ruolo;

2) Apprendimento vs costruzione di ruolo ( role

3) making );

Teoria degli stati di aspettativa.

4) Individualizzazione e società

5) Randall Collins - Teorie sociologiche

12 cap.6:" Sé, mente e ru

Role set e tensioni di ruolo

Le persone non solo svolgono tanti ruoli quanti

sono i gruppi cui prendono parte; gli stessi

ruoli sociali sono, spesso, incoerenti

internamente. A questo proposito vi sono i

conflitti intra­ruolo (come nei ruoli intermedi

delle organizzazioni) che vanno distinti dai

conflitti inter­ruolo (cioè per linee orizzontali,

tra ruoli di vari gruppi)

Randall Collins - Teorie sociologiche

13 cap.6:" Sé, mente e ru


PAGINE

19

PESO

457.37 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Dispense al corso di Sociologia Generale del Dott. Francesco Antonelli. Trattasi di slides esplicative del volume di Randall Collins dal titolo "Teorie sociologiche", con particolare riguardo a: l'approccio dell'interazionismo simbolico (Mead, Blumer), i concetti di mente, sè ed Io di Mead, la teoria del ruolo ed il role set, il concetto di "sè" di Goffman ed il "sè nucleare".


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche per la cooperazione
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Antonelli Francesco.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia generale

Ricerca quantitativa e ricerca qualitativa
Dispensa
Teoria e ricerca empirica
Dispensa
Teoria dello scambio e della scelta razionale
Dispensa
Stratificazione, classi e disuguaglianza
Dispensa