Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Continuare a regolamentare la vita fra i sessi è una necessità del potere, l'unica scelta

soddisfacente è un rapporto libero.

Sono un diritto dei bambini e degli adolescenti la curiosità e i giochi sessuali.

Abbiamo guardato per 4000 anni: adesso abbiamo visto!

Alle nostre spalle sta l'apoteosi della millenaria supremazia maschile. Le religioni istituzionalizzate

ne sono state il più fermo piedistallo. E il concetto di 'genio' ne ha costituito l'irrangiungibile

gradino.

La donna ha avuto l'esperienza di vedere ogni giorno distrutto quello che faceva.

Consideriamo incompleta una storia che si è costituita sulle tracce non deperibili.

Nulla o male è stato tramandato dalla presenza della donna: sta a noi riscoprirla per sapere la

verità.

La civiltà ci ha definite inferiori, la chiesa ci ha chiamate sesso, la psicanalisi ci ha tradite, il

marxismo ci ha vendute alla rivoluzione ipotetica.

Chiediamo referenze di millenni di pensiero filosofico che ha teorizzato l'inferiorità della donna.

Della grande umiliazione che il mondo patriarcale ci ha imposto noi consideriamo responsabili i

sistematici del pensiero: essi hanno mantenuto il principio della donna come essere aggiuntivo per

la riproduzione dell'umanità, legame con la divinità o soglia del mondo animale; sfera privata e

pietas. Hanno giustificato nella metafisica ciò che era ingiusto e atroce nella vita della donna.

Sputiamo su Hegel.

La dialettica servo-padrone è una regolazione di conti tra collettivi di uomini: essa non prevede la

liberazione della donna, il grande oppresso della civiltà patriarcale.

La lotta di classe, come teoria di classe sviluppata dalla dialettica servo-padrone, ugualmente

esclude la donna. Noi rimettiamo in discussione il socialismo e la dittatura del proletariato.

Non riconoscendosi nella cultura maschile, la donna le toglie l'illusione dell'universalità.

L'uomo ha sempre parlato a nome del genere umano, ma metà della popolazione terrestre lo

accusa ora di aver sublimato una mutilazione.

La forza dell'uomo è nel suo identificarsi con la cultura, la nostra nel rifiutarla.

Dopo questo atto di coscienza l'uomo sarà distinto dalla donna e dovrà ascoltare da lei tutto quello

che la concerne.

Non salterà il mondo se l'uomo non avrà più l'equilibrio psicologico basato sulla nostra

sottomissione.

Nella cocente realtà di un universo che non ha mai svelato i suoi segreti, noi togliamo molto del

credito dato agli accanimenti della cultura. Vogliamo essere all'altezza di un universo senza

risposte.


PAGINE

4

PESO

19.60 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Genere, cittadinanza e politica internazionale della professoressa Raffella Baritono. Trattasi del manifesto della rivolta femminile del luglio 1970 scritto dall'attivista femminista Carla Lonzi, all'interno del quale sono affermati i concetti di pari dignità della donna rispetto all'uomo.

Fonte: [url=http://www.nelvento.net/archivio/68/femm/femm.htm]http://www.nelvento.net/archivio/68/femm/femm.htm[/url]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in relazioni internazionali
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Genere, cittadinanza e politica internazionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Baritono Raffaella.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Genere, cittadinanza e politica internazionale

Assenza della donna dai momenti celebrativi della manifestazione creativa maschile - Carla Lonzi
Dispensa
Costituzione degli Stati Uniti
Dispensa
No More Miss America!
Appunto
Femminismo - Documento del Collettivo Via Cherubini 8 sull'aborto
Dispensa