Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Le componenti della domanda

aggregata

Lezione 3

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 1

Le componenti della domanda aggregata

• Ricordiamole:

– Consumo (C)

– Investimento (I)

– Spesa Pubblica (G)

• Ricordiamo di essere in economia chiusa

(non ci sono esportazioni e importazioni)

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 2

Consumo

Lo studio del consumo si basa sulle ipotesi keynesiane

• La funzione del consumo keynesiana non è derivata

dall’analisi microeconomica

• né (inizialmente) dai dati macroeconomici

keynesiana

• La funzione del consumo è basata su alcune

ipotesi

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 3

Ipotesi keynesiane sulla funzione del consumo

1) il consumo dipende soprattutto dal reddito corrente

disponibile aumenta aumenta

2) se il reddito di 1, il consumo di una

frazione compresa tra 0 e 1;

ovvero, la propensione marginale al consumo è compresa tra

zero e 1

3) all’aumentare del reddito, la frazione del reddito che

viene consumata diminuisce;

ovvero, la propensione media al consumo diminuisce

all’aumentare del reddito

4) il non svolge un ruolo importante nel

tasso di interesse

determinare il consumo

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 4

Consumo

• L’analisi successiva ha rifondato su basi

microeconomiche la funzione del consumo che ha

retto alle ipotesi keynesiane

• Le verifiche empiriche hanno convalidato l’ipotesi

keynesiana che il consumo dipende principalmente

dal reddito disponibile corrente

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 5

La funzione del consumo

Il consumo può essere rappresentato in forma lineare in

funzione del reddito disponibile corrente (ipotesi 1) e che

non dipende dal tasso di interesse (ipotesi 4):

= + > < <

C c c Y c c

0

, 0 1

0 1 0 1

d

Dove c =∆C/∆Y è la propensione marginale al consumo (di valore

d

1

coerente con ipotesi 2) e c è il consumo autonomo

0

La propensione media al consumo è data da:

PmeC = C/Y = c /Y +c

d 0 d 1

se aumenta la propensione media al consumo diminuisce

Y

(ipotesi 3 soddisfatta)

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 6

Rappresentazione grafica

funzione del consumo C=c +c Y

0 1 d

900

800

700

600

consumo 500

400

300

200

100

0 500 600 700 800 900 1000 1100 1200 1300

reddito

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 7

Caratteristiche (1)

Il grafico mostra il consumo programmato per ogni livello

di reddito

• per un reddito pari a zero il consumo è pari a 100. Questo

rappresenta il consumo autonomo, non dipendente dal

reddito

• La propensione marginale al consumo indica invece

l’incremento del consumo per un incremento unitario

(es.1 euro) nel reddito disponibile. Geometricamente è

misurata dall’inclinazione della funzione del consumo

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 8

C = 100 + 0,8 Y d

• Algebricamente la funzione del consumo sopra descritta

ci dice che il consumo autonomo (intercetta con l’asse

delle ordinate) è 100, mentre la PMC = 0,8 (inclinazione

della funzione). Il suo significato è che se il reddito

disponibile aumenta di 1 euro, 0,80 euro vengono spesi

per beni di consumo.

• Poiché il reddito può essere consumato o risparmiato, gli

0,20 euro rimanenti dall’aumento di reddito divengono

risparmio; 0,2 è la propensione marginale al risparmio

• Sarà possibile ricavare la funzione del risparmio dalla

funzione del consumo

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 9

Esempio numerico

Y C S

d

0 100 -100

1000 900 100

2000 1700 300

3000 2500 500

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 10

Quali sono la PMC e la PMS?

Dall’esempio precedente:

c =∆C/∆Y = (1700-900)/1000 = 0,8

PMC= 1 d

La variazione del consumo per ogni data

variazione di reddito è 0,8 (costante)

s = (300-100)/1000 = 0,2

=∆S/∆Y

PMS= d

La variazione del risparmio per ogni data

variazione di reddito = 0,2= costante

s c = 0,2 + 0,8 = 1

+ 1

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 11

Inclinazione e spostamenti della FC

• Se c aumenta la FC diventa Questo

più inclinata.

1

significa che per ogni variazione di reddito

disponibile si genera una maggiore variazione del

consumo rotazione della FC

c aumenta, perché per esempio aumenta la

• Se 0

fiducia dei consumatori, la funzione si sposta

verso l’alto (cambia l’intercetta) traslazione

della FC

Y

• Se aumenta o diminuisce il cambiamento nel

d ⇒

consumo si misura lungo la curva

spostamento lungo la FC

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 12

Funzione del risparmio

• Il reddito disponibile può essere consumato

Y = C+S S= Y C

o risparmiato: -

d d

+c Y

C=c

• La FC dice che: 0 1 d

• Sostituendo, otteniamo la funzione del

+(1-c Y

S= - c )

risparmio: 0 1 d

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 13

Funzione del risparmio

Risparmio Inclinazione

= PMS

S= -c +(1-c )Y

0 1 d

S=0 ∆S

∆Y d

0 Reddito disponibile

-c 0

Lezione 3 Economia Politica - Macroeconomia 14


PAGINE

33

PESO

163.58 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (BARI, TARANTO)
SSD:
Università: Bari - Uniba
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia politica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bari - Uniba o del prof Capolupo Rosa.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in economia e commercio (bari, taranto)

Riassunto esame Economia e gestione delle imprese, prof. Santovito, libro consigliato La gestione d'impresa, Scicutella
Appunto
Sistema finanziario
Dispensa
Ragioneria applicata - le società di capitali
Dispensa
Attività bancaria
Dispensa