Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Cita 10 passi del Digesto,

93 passi del Dig. sono citati nella Collectio Britannica (circa 1090),

Marturi ↓

Segni della rinascita

I , B : ’

RNERIO OLOGNA LA NASCITA DELL UNIVERSITÀ

Irnerio, chi era costui?

Allievo di un Pepo o Pepone?

Un maestro di arti liberali, secondo Odofredo Denari?

La Cronaca di Burcardo di Biberach mette Irnerio al servizio della contessa

Matilde di Toscana, la quale gli rivolse la petitio di renovare libros legum.

↓ giustinianeo: il

Edizione criticamente accettabile dell’ingarbugliato testo

Codice fu ricostruito pezzo dopo pezzo, il Digesto sulla base di almeno

due tradizioni testuali che si erano formate già in epoca giustinianea.

La figura storica di Irnerio si caratterizza:

1) per l’approccio filologico, che caratterizza tutto il periodo;

2) per i rapporti con la prassi, ed in particolare con il mondo notarile:

secondo Odofredo redasse un formulario (in realtà solo la formula

dell’enfiteusi);

3) ancora per i rapporti con la prassi, poiché compare in qualità di

causidico o di giudice in 14 documenti (placiti) tra il 1112 e il 1125.

Inizia a Bologna ad insegnare il diritto, rendendo lo studio della materie

giuridiche autonomo rispetto alle tradizionali arti liberali.

G

S CUOLA DEI LOSSATORI

Irnerio e la renovatio dei libri legales

1) Digestum vetus (digesto Libri I‐XXIV.2

vecchio)

2) Digestum infortiatum (digesto Libri XXIV.3‐XXXVIII

inforziato)

3) Digestum novum (digesto Libri XXXIX‐L

nuovo)

4) Codex (Codice) Libri I‐IX

5) Volumen parvum (volume Istituzioni

piccolo) Tres libri (ultimi tre

libri del codice)

Novelle

(Authenticum) in

nove collationes

Decima collatio

(costituzioni

imperiali, pace di

Costanza del 1183,

libri feudorum)

I glossatori ed il testo di Giustiniano

Validità ↔ Effettività

Interpretatio Non è attività puramente logica di un interprete

automa, senza volontà e libertà proprie; lo iudex non è

servus legis

Non è riconducibile ad un processo meramente

ricognitivo, cioè meramente conoscitivo della norma:

è anche e soprattutto atto di volontà e di libertà

dell’interprete

Esigenza di rispettare il principio di validità (autorità)

Teoria affrancatrice dell’interpretatio

Principe Consuetudine Giudice Maestro

↓ ↓ ↓ ↓

generalis et necessaria, ma

generalis et probabilis

necessaria, ma non generalis

necessaria, non scritta

scritta in un atto

normativo Nova negotia→ fatto normativo del principe

interpretatio del giudice o del giureconsulto

Salvaguardia solo formale del principio di validità

Dottrina del dominio diviso

Dominio diviso costruzione tipica della scientia iuris medievale,

presuppone la coesistenza di più diritti di proprietà sul

medesimo bene.

Dominio diviso → dominio diretto (concedente)

Dominio utile (enfiteuta)

Paolo e gli agri vectigales (Dig. 6, 3, 1)

fondi di enti pubblici locati a condizioni

più vantaggiose rispetto a quelle comuni

I conduttori sono tutelati da un’azione reale «tamquam non efficiantur

domini»

Glossa domini: «scilicet directo»

cioè il glossatore non esclude che il concessionario possa avere

il dominio utile

Corpus Iuris Canonici

1) Concordia discordantium canonum (Decreto di Graziano, 1140 circa)

2) Liber Extra (papa Gregorio IX, 1234)

3) Liber Sextus decretalium Bonifacii Papae VIII (Bonifacio VIII, 1298)

4) Clementinae (Giovanni XXII, 1317)

5) Extravagantes Iohannis XXII

6) Extravagantes communes

Epistola decretalis Lettera decisoria, risposta papale circa un dubbio

proposto alla sede apostolica; è al tempo stesso

atto amministrativo, sentenza, legge

L’età della communis opinio

A partire dal XV secolo si afferma il genere scientifico del

monografia volta a contemplare in forma specialistica,

Tractatus sistematica e organica un definito settore del diritto e la

relativa prassi

Attività consulente → consilium sapientis iudiciale

consilium pro veritate

Attività accoglie i risultati dell’attività extrauniversitaria e

consulente consulente della giurisprudenza

Communis coincidenza su un determinato punto delle opinioni

opinio delle massime autorità dottrinali

Ancore di certezza

Communis opinio

Attività consulente Giurisprudenza dei Grandi Tribunali


PAGINE

19

PESO

193.49 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Storia del Diritto Medievale e Moderno I, tenute dal Prof. Bernardo Sordi nell'anno accademico 2011.
Il documento affronta i seguenti argomenti: Statuto di Firenze del 1300, fonti del diritto nel codice civile e nel diritto medievale, codice giustinianeo, Irnerio, i Glossatori, Muratori.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del Diritto Medievale e Moderno I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Sordi Bernardo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del diritto medievale e moderno i

Muratori, Ludovico Antonio
Dispensa
Umanesimo giuridico
Dispensa
Muratori
Dispensa
Beccaria - Pena di morte
Dispensa