Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Per ogni unità si osservano

uno o più caratteri

Ogni carattere assume, in

corrispondenza di

ciascuna unità, una

determinata modalità

Il carattere può essere:

• quantitativo

• qualitativo o categorico

Il carattere quantitativo, a sua

volta, si distingue in:

quantitativo discreto

• quantitativo continuo

• ESEMPIO:

LA CARTELLA SOCIALE

A partire dal 2007 gli assistenti sociali

della ASLRM B stanno con l'aiuto di

esperti costruendo la propria cartella

sociale per

Far emergere elementi utili alla

 valutazione sociale e condividerli

Costruire profili sociali degli utenti

 ASL

......

In base alla letteratura internazionale sono

state individuato 8 dimensioni utili

all'intervento sociale:

Abitazione

• Condizione giuridica

• Formazione/istruzione

• Lavoro

• Dipendenza/autonomia

• Salute

• Situazione economico/reddituale

• Relazioni personali, familiari, sociali,

• virtuali

GRADO DI ISTRUZIONE

ANALFABETA

ALFABETA SENZA TITOLO

ASILO NIDO

SCUOLA DELL'INFANZIA

SCUOLA ELEMENTARE

SCUOLA MEDIA INFERIORE

SCUOLA MEDIA SUPERIORE

CORSO UNIVERSITARIO

TITOLI DI STUDIO STRANIERI

RICONOSCIUTI

NON RICONOSCIUTI

CONGRUENZA CON ATTIVITA' LAVORATIVA

SODDISFAZIONE NELL'ATTIVITA' LAVORATIVA

PERCORSO DEGLI STUDI (LIBERA SCELTA/INDOTTA,

CONTINUITA'/DISCONTINUITA', SUCCESSI/INSUCCESSI, ECC.)

OCCUPATO

RETRIBUITO

NON RETRIBUITO

CASALINGA

VOLONTARIO

STUDENTE

INOCCUPATO

RENDITA

1A OCCUPAZIONE

PENSIONATO

ALTRO

DISOCCUPATO

CERCA LAVORO

CASSA INTEGRAZIONE

MOBILITA

ISCRITTO LISTE IMPIEGO

TIPOLOGIA LAVORO

QUALE LAVORO SVOLGE

LAVORO DIPENDENTE

PUBBLICO

PRIVATO

LAVORO AUTONOMO

IMPRENDITORE

ARTIGIANO

LIBERO PROFESSIONISTA

Il questionario

E’ lo strumento principale per la

rilevazione dei dati. E’ un modello

progettato per cogliere gli aspetti

salienti del fenomeno.

Principali contenuti delle domande:

• notizie su fatti oggettivi (numero di

figli, professione del capofamiglia,…)

• qualità e grado di conoscenza

dell’intervistato su particolari argomenti

• opinioni su alcuni argomenti

• atteggiamenti tenuti dall’intervistato

in particolari situazioni

• comportamento tenuto

dall’intervistato in determinate

situazioni

E’ importante tenere conto della

collocazione delle domande nel questionario

dal momento che questa pu ò influire sulla

correttezza delle risposte

Raggruppare le domande in gruppi

omogenei rispetto al tema affrontato

•Evitare che una domanda condizioni le

domande successive

•Ordinare le domande in ordine di

complessità delle risposte

•Evitare elaborazioni complicate

•Evitare questionari troppo lunghi

E’ possibile introdurre nel questionario

domande filtro per passare da un gruppo di

domande ad un altro


PAGINE

22

PESO

204.51 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Metodi statistici per la ricerca sociale, tenute dalla Prof.ssa Rosa Capobianco nell'anno accademico 2011 e tratta i seguenti argomenti:
[list]
Rilevazione esaustiva su popolazione;
Rilevazione parziale su campione;
Unità statistiche;
Carattere quantitativo discreto;
Carattere quantitativo continuo;
Carattere qualitativo;
Cartella sociale;
Scale di misura;
Matrice di dati.


[/list]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in formazione e sviluppo delle risorse umane
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Statistica sociale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Capobianco Rosa.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Statistica sociale

Distribuzioni di frequenze
Dispensa