Che materia stai cercando?

Richiami di Micro

» Richiami micro
data inserimento: 6/10/2009, 23:4
» forme di mercato
data inserimento: 12/10/2009, 15:30
» giochi
data inserimento: 19/10/2009, 17:9
» oligopolio
data inserimento: 19/10/2009, 17:10
» differenziazione
data inserimento: 28/10/2009, 9:53
» informazione
data inserimento: 28/10/2009, 9:54
» discriminazione
data... Vedi di più

Esame di Economia Industriale docente Prof. T. Caio

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Curva di domanda dell’impresa (2)

Negativamente inclinata se c’è potere di

† mercato:

variando la quantità incido sul prezzo

Î

Orizzontale se non c’è potere di mercato

† (concorrenza perfetta):

il prezzo non varia se anche vario la

Î mia scelta di produzione

Alberto Iozzi 15

Economia dell'industria - Introduzione

La domanda di mercato come base

per analisi di benessere

Diversi consumatori hanno diverse

† disponibilità a pagare

Prezzo inferiore a quanto “molti”

† sarebbero disposti a pagare

La differenza è una utilità netta

† (surplus del consumatore)

Alberto Iozzi 16

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 8

La domanda di mercato come base

per analisi di benessere

$ S

p D

L’area S(p) - compresa tra la curva di

q

d

domanda

d e l

la li

linea d

del

l prezzo - misura

i

il surplus dei consumatori

Alberto Iozzi 17

Economia dell'industria - Introduzione

I costi dell’impresa

Somma delle spese minime necessarie alla

† produzione

d i (

(acquisto

i f

fattori

i produttivi)

d i i)

I fattori produttivi necessari dipendono da

† quanto l’impresa produce

Il costo dipende tipicamente dal

† livello di output: C = C(q)

Ipotesi sottostante:

† ottimo utilizzo dei fattori produttivi

Î Alberto Iozzi 18

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 9

Le curve di costo nel breve periodo

Impresa impiega:

† F

Fattori

i produttivi

d i i fissi:

fi i non possono variare

i nel

l BP e

„ utilizzati in quantità fissa (a prescindere da q nel

BP) variano nel BP e con la q

Fattori produttivi variabili:

„

Avremo quindi:

† COSTI FISSI: sono costanti a prescindere da q

„ (es: capitale => costo dei servizi del capitale fisso)

COSTI VARIABILI: dipendono positivamente da q

„ (es: lavoro => salari, elettricità)

Alberto Iozzi 19

Economia dell'industria - Introduzione

Curve di Costo nel BP (CM, CVM, C’)

CT = CF + CV

† CM = CT/Q

† CMV = CV/Q

† curve CM e CMV a parabola nel BP: (legge della

† produttività marginale decrescente)

C’ = costo marginale:

† quanto costa aumentare l’output di una unità

A bassi

b l

livelli

ll di

d output, CMV e CM sono elevati.

l C’

decresce, poi inizia a crescere

Lungo periodo: tutti i fattori diventano variabili

† Alberto Iozzi 20

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 10

Costi marginali, costi medi e

decisioni di produzione (1)

Una impresa produce penne rosse e azzurre

† M

Max 8000 penne

† Domanda di mercato:

† pR = 0.30 se qR fra 0 e 5000

† = 0.20 se qR oltre 5000

pA = 0.25 Alberto Iozzi 21

Economia dell'industria - Introduzione

Costi marginali, costi medi e

decisioni di produzione (2)

Qual è la combinazione di produzione di penne

† rosse e azzurre che

h massimizza

i i i profitti

fitti

dell’impresa ?

Quale è il ruolo dei costi marginali nella scelta

† dei livelli ottimali di produzione ?

E quale è il ruolo dei costi medi ?

† Vedremo che:

† I costi marginali servono a stabilire

„ QUANTO produrre

I costi medi servono a stabilire SE produrre

„ Alberto Iozzi 22

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 11

Costi marginali, costi medi e

decisioni di produzione (3)

Hp 1:

† Costo marginale = 0,15

0 15 per ogni penna

„ Costo fisso = 0

„ Quantità ottimali ???

†

Hp 2:

† Costo marginale = 0,26 per ogni penna

„ Costo fisso = 0

„ Quantità ottimali ???

†

Hp 3:

† Costo marginale = 0,15 per ogni penna

„ Costo fisso = 1500

„ Quantità ottimali ???

† Alberto Iozzi 23

Economia dell'industria - Introduzione

Economie e diseconomie di scala 1

Dimensione ed efficienza dell’impresa

† il costo per unità cresce o diminuisce con q?

„ dipende da C’ e CM:

quando C’<CM : il costo dei fattori necessari

† a produrre un unità addizionale prodotto è

inferiore al costo medio per unità di prodotto

=> economie di scala

quando C

C’>CM

>CM : il costo dei fattori necessari

† per produrre unità marginali è superiore al

costo medio

=> diseconomie di scala

C’=CM : rendimenti di scala costanti

† Alberto Iozzi 24

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 12

Economie e diseconomie di scala 2

Alberto Iozzi 25

Economia dell'industria - Introduzione

Il costo opportunità

Costo opportunità:

† è il “vero”

vero concetto di costo economico

Il costo opportunità di un’attività/bene

†

è il valore di ciò a cui si rinuncia

effettuando tale attività o utilizzando il

bene

Esempi:

† Utilizzo di una risorsa propria

„ Alberto Iozzi 26

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 13

costi irrecuperabili

I Costo di un investimento che non ha usi

†

alternativi

†Esempi: altamente specifici

„Investimenti

fra il prezzo di acquisto e vendita

„Differenza

di un qualsiasi asset

acquista un asset al prezzo p

†Si 1

obsolescenza tecnica, l’asset perde valore per

†Per

y Euro ogni anno.

un anno l’asset può essere rivenduto a p

†Dopo 2

p < p - y, abbiamo un costo irrecuperabile

†Se 2 1 Alberto Iozzi 27

Economia dell'industria - Introduzione

costi irrecuperabili

I

Sono rilevanti?

Ex ante (prima di sostenerli): molto !!

„ Ex post (una volta sostenuti): no !!

„ (conta solo il costo opportunità)

Alberto Iozzi 28

Economia dell'industria - Introduzione

TV1 14


PAGINE

16

PESO

173.36 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

» Richiami micro
data inserimento: 6/10/2009, 23:4
» forme di mercato
data inserimento: 12/10/2009, 15:30
» giochi
data inserimento: 19/10/2009, 17:9
» oligopolio
data inserimento: 19/10/2009, 17:10
» differenziazione
data inserimento: 28/10/2009, 9:53
» informazione
data inserimento: 28/10/2009, 9:54
» discriminazione
data inserimento: 4/11/2009, 16:28
» relazione verticali
data inserimento: 6/11/2009, 11:45
» aspetti organizzativi
data inserimento: 30/09/2010, 0:6
» oligopolio (bennato)
data inserimento: 1/12/2010, 12:44
» differenziazione (bennato)
data inserimento: 1/12/2010, 12:45
» discriminazione (bennato)
data inserimento: 1/12/2010, 12:45
» relazioni verticali (bennato)
data inserimento: 1/12/2010, 12:46
» collusione (bennato)
data inserimento: 5/01/2011, 18:2


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia e management
SSD:
Docente: Caio Tizio
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Industriale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Caio Tizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in economia e management

Matematica Finanziaria - Corso completo
Appunto
Configurazioni di capitale
Dispensa
Critica di Lucas
Dispensa
Operazioni di assestamento
Dispensa