Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Diverse concezioni e immagini del mondo: il

problema dell’ordine

dato, costruito prodotto culturale)

Il mondo non è bensì (è un e ciò

fa sì che gli individui elaborino diverse concezioni e immagini di esso

(problema culturale).

Al fine di elaborare una “mappatura” delle diverse concezioni del mondo,

Robertson fa riferimento a 2 elementi fondamentali:

logica comunitaria societaria

1.La o contenuta nelle diverse

immagine del mondo;

apertura/chiusura

2. Il grado di verso l’esterno.

Una “mappatura” delle immagini del mondo

immagine secondo cui il mondo può essere ordinato

Comunità globale 1: comunità societarie relativamente

solo in forma di una serie di

chiuse (unica forma che consente una vita soddisfacente).

Si riconoscono 2 visioni diverse delle comunità societarie:

Visione simmetrica Visione asimmetrica

Le società sono relativamente uguali tra loro. Alcune comunità societarie sono più importanti

di altre.

Ne fanno parte le comunità societarie che Ne fanno parte le comunità societarie che

affermano il “relativismo globale” e il carattere sostengono l’esistenza di un “regno di mezzo”

“sacro” di tutte le tradizioni indigene. o della “società del destino” o “della società

dominante”.

immagine costruita intorno all’idea che vi può

Comunità globale 2: comunità mondiale.

essere un ordine globale solo nei termini di una

Presenta 2 varianti:

­ villaggio globale governato

mondo visto come un che deve essere

da una sorta di coscienza collettiva (Durkheim);

­ comunità globale su base pluralistica.

mondo visto come una l’umanità è il principale

Entrambe pongono l’accento sul fatto che

elemento costituente del mondo come un tutto.

mondo come una forma di società nella quale la

Società globale 1: società aperte,

scena globale è caratterizzata da una serie di con vari

scambi socioculturali tra le une e le altre.

Presenta 2 varianti:

Visione simmetrica Visione asimmetrica

Tutte le società sono politicamente Vi sono società egemoniche e

uguali dominanti

le società nazionali

In entrambe le prospettive sono viste come il fulcro

della scena globale

l’ordine mondiale è visto come il prodotto di

Società globale 2:

formale e pianificata.

un’organizzazione

Presenta 2 varianti:

­versione centralizzata: intende questo ordine come opera di una politica

pianificata;

­versione decentralizzata: pensa ad una federazione a livello globale.

Entrambe sostengono che le società siano la dimensione inevitabile della

solo un’organizzazione sistematica

condizione umana globale e che

del processo di globalizzazione possa evitare i rischi che essa

comporta. Considerazioni generali

ordine mondiale,

Robertson sostiene la necessità di costruire un una

comunità globale altamente rispettosa delle varietà

culturali locali.

Globality, Global Culture and Images of World Order).

(Cfr. Robertson,

Caratteristiche specifiche del modello:

­Esistenza di un “campo globale” prima della modernità;

­Multidimensionalità (dimensione culturale, economica, politica);

­Tutti gli attori dei processi globali sono attivi allo stesso modo.

struttura

Gli attori diventano ciò che sono in quanto parti della cui

appartengono

Aspetti specifici del modello

Se il mondo è un “posto singolo” che produce interdipendenze, allora si pone

vicinanza:

un problema generato dalla se siamo vicini agli altri, la loro

azione ha effetto su di noi e viceversa.

Robertson sul piano teorico elabora il concetto di di

glocalizzazione

risolvere questo problema

In ogni punto del campo globale l’equilibrio

attori locali

dipende sia dagli sia dagli

attori lontani

La promozione della località è supportata dall’esterno

Locale e globale sono strettamente intrecciati e interconnessi

Effetti della globalizzazione:

omologazione o eterogeneizzazione?

Per qunato riguarda le relazioni etniche:

­ la globalizzazione non comporta la distruzione delle comunità locali, bensì

ricostruzione della comunità e della località.

una Il locale non è

quindi un contrappunto del globale.

­ La globalizzazione ha delle conseguenze sulla ricerca e ri­definizione delle

nostre identità: la ricerca dell’identità porta alla ri­scoperta e alla ri­

culture

costruzione delle tradizioni e talvolta, alla identificazione di

nazionali.

Possono sorgere conflitti interni alle società

per l’affermazione di una cultura dominante


PAGINE

19

PESO

457.08 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Sociologia generale, tenute dal Prof. Vittorio Cotesta nell'anno accademico 2011 e tratta i seguenti argomenti:
[list]
Globalizzazione e immagini del mondo;
Robertson e il concetto di cultura;
Fasi della globalizzazione;
Fase germinale;
Fase incipiente;
Take-off;
Fase della lotta per l'egemonia;
Fase dell'incertezza.
[/list]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in servizio sociale e sociologia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Cotesta Vittorio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia generale

Diritti umani, universalismo e cosmopolitismo
Dispensa
Ricerca sociale
Dispensa
Universalismo e paradossi
Dispensa
Interviste
Dispensa