Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare indicazioni di appoggio (schemi, disegni, Ciclo di lavorazione di manufatti/beni artistici

procedure, distinte materiali, ecc.) e/o istruzioni • Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

per predisporre le diverse fasi di lavorazione ambientale di settore

• Applicare criteri di organizzazione del proprio • Principali terminologie tecniche di settore

lavoro relativi alle peculiarità delle lavorazioni da • Tecniche di comunicazione organizzativa

eseguire e dell'ambiente lavorativo/organizzativo • Tecniche di pianificazione

• Applicare modalità di pianificazione e

organizzazioni delle lavorazioni nel rispetto delle

norme di sicurezza, igiene e salvaguardia

ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Individuare strumenti, attrezzature, macchinari e •

utensili per le diverse fasi di lavorazione sulla base delle Metodi e tecniche di approntamento/avvio

indicazioni di appoggio (schemi, disegni, procedure, • Principi, meccanismi e parametri di funzionamento dei

distinte materiali, ecc.) macchinari e delle apparecchiature per le diverse

• Applicare procedure e tecniche di approntamento lavorazioni artistiche

strumenti, attrezzature, macchinari e utensili • Tipologie delle principali attrezzature, macchinari,

strumenti e utensili delle diverse lavorazioni artistiche

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

l’impostazione e il funzionamento di strumenti, ordinaria di strumenti, attrezzature, macchinari e

attrezzature, macchinari e utensili utensili

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche di monitoraggio

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, • Procedure e tecniche per l'individuazione e la

macchinari e utensili valutazione del malfunzionamento

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali

anomalie di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di Elementi di ergonomia

igiene, pulizia e riordino degli spazi di lavoro • Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione riordino

di lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia 35

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Eseguire disegni preparatori, bozzetti, schizzi e Storia dell’arte e delle diverse tipologie di

modelli per campionature manufatti/beni artistici

• •

Utilizzare applicativi informatici dedicati nella Tecniche di disegno grafico libero e

realizzazione dei disegni computerizzato

• Applicare i codici del linguaggio visivo e grafico

per comunicare COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Scegliere le materie prime per la realizzazione del Caratteristiche costitutive di trasformazione e di

manufatto/bene artistico conservazione delle materie prime

• •

Applicare tecniche appropriate per la lavorazione Tipologie e caratteristiche dei principali materiali per le

preliminare delle diverse materie prime diverse lavorazioni artistiche

COMPETENZA N. 7 (*)

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le indicazioni progettuali nella realizzazione Tecniche di disegno grafico libero e computerizzato

del manufatto/bene artistico • Tecniche di lavorazione dei materiali specifici

• Utilizzare procedure e tecniche di calcolo per il

dimensionamento del manufatto/bene artistico da

produrre

• Impiegare tecniche di forgiatura e modellatura, in

funzione del manufatto e della sua destinazione d’uso

• Applicare finiture e tecniche decorative proprie del

manufatto lavorato

(*) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di

supporti/materiali/prodotti (es., metalli, ceramiche, lapidei, orafi, ecc.) negli specifici profili regionali secondo le

connotazioni produttive dei singoli territori. COMPETENZA N. 8

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Disposizioni a tutela della sicurezza nell’ambiente di

• Identificare preliminarmente i difetti che possono lavoro

riscontrarsi durante le diverse fasi di lavorazione

• Assumere comportamenti per la prevenzione di rischi

chimici determinati dall’uso di sostanze nocive e

tossiche

• Applicare metodiche di monitoraggio e verifica delle

lavorazioni e dei manufatti/beni artistici 36

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore del legno

Standard della Figura nazionale

Denominazione della

figura OPERATORE DEL LEGNO

Referenziazioni della

figura 6. Artigiani, operai specializzati ed agricoltori

Professioni 6.3.3.1 - Artigiani delle lavorazioni artistiche del legno e di materiali similari

NUP/ISTAT correlate 6.5.2.2 - Ebanisti, falegnami ed operatori artigianali specializzati di macchine per la

lavorazione del legno

7. Conduttori di impianti ed operai semi- qualificati addetti a macchinari fissi e mobili

7.2.4.0 – Operai addetti a macchinari in impianti per la produzione in serie di mobili e di

articoli in legno

Attività economiche di

riferimento:

ATECO 2007/ISTAT 16 – Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili)

16.2 – Fabbricazione di prodotti in legno, sughero, paglia e materiali da intreccio

16.23 – Fabbricazione di altri prodotti di carpenteria in legno e falegnameria per l’edilizia

16.23.10 – Fabbricazione di porte e finestre in legno (escluse porte blindate)

16.23.20 - Fabbricazione di altri elementi in legno e di falegnameria per l’edilizia

31 – Fabbricazione di mobili

31.01 – Fabbricazione di mobili per uffici e negozi

31.02 – Fabbricazione di mobili per cucina

31.09 – Fabbricazione di altri mobili

L'operatore del legno interviene nel processo di produzione di manufatti lignei, con

autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le prescrizioni in termini di

Descrizione sintetica procedure e metodiche riguardo alla sua operatività. La sua qualificazione

nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli

della figura consentono di svolgere attività relative alla realizzazione ed assemblaggio di componenti

lignei (elementi di arredo, serramenti, prodotti di carpenteria, ecc.) in pezzi singoli o in serie,

con competenze nella pianificazione, organizzazione e controllo del proprio lavoro

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore del legno è in grado di:

1 Definire e pianificare le operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della

documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, modelli, distinte materiali, ecc.) e

del sistema di relazioni

2 Approntare strumenti, utensili, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di

lavorazione sulla base della tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure

previste, del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, utensili, attrezzature e macchinari, curando le

attività di manutenzione ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e

di contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Eseguire la lavorazione di pezzi e/o componenti in legno secondo le specifiche indicate da

disegni e modelli

6 Montare e assemblare manufatti lignei composti da più pezzi e particolari e/o accessori, sulla

base delle specifiche di disegni e modelli

7 Verificare la rispondenza delle fasi di lavoro, di macchinari, strumenti e utensili, dei materiali e

dei prodotti agli standard qualitativi previsti dalle specifiche di progettazione dei manufatti

lignei 37

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare indicazioni di appoggio (schemi, disegni, Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

procedure, modelli, distinte materiali, ecc.) e/o ambientale del settore lavorazione del legno

istruzioni per predisporre le diverse fasi di lavorazione Principali terminologie tecniche di settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Processi, cicli di lavoro e ruoli nelle lavorazioni del

relativi alle peculiarità delle lavorazioni da eseguire e legno

dell'ambiente lavorativo/organizzativo Tecniche di comunicazione organizzativa

• •

Applicare modalità di pianificazione e organizzazione Tecniche di pianificazione

delle lavorazioni e delle attività nel rispetto delle

norme di sicurezza, igiene e salvaguardia ambientale

specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare strumenti, utensili, attrezzature, Metodi e tecniche di approntamento/avvio

macchinari per le diverse fasi di lavorazione sulla Principi, meccanismi e parametri di funzionamento dei

base delle indicazioni di appoggio (schemi, disegni, macchinari e delle apparecchiature per la lavorazione

procedure, modelli, ecc.) del legno

• •

Applicare procedure e tecniche di approntamento Strumenti e sistemi di rappresentazione grafica

strumenti, attrezzature, macchinari, utensili convenzionale

• Tipologie delle principali attrezzature, macchinari,

strumenti, utensili da banco e portatili

• Tipologie e caratteristiche di essenze legnose,

semilavorati, difetti e malattie riscontrabili, principi e

criteri di stagionatura

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche di monitoraggio

manutenzione ordinaria di strumenti, utensili, Procedure e tecniche per l'individuazione e la

attrezzature, macchinari valutazione del malfunzionamento

• •

Utilizzare metodiche per individuare livelli di usura ed Tecniche e metodiche di mantenimento e di

eventuali anomalie di funzionamento di strumenti e manutenzione

macchinari COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Istruzioni per l’uso delle principali sostanze nocive e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di tossiche utilizzate nella lavorazione del legno

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare comportamenti che limitino i rischi chimici riordino

determinati dall’uso di sostanze nocive e tossiche 38

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Leggere il disegno tecnico e il modello del prodotto Caratteristiche fisiche e meccaniche dei legnami e dei

da realizzare materiali a base di legno

• •

Identificare materiali lignei, essenze e derivati del Metodologie di utilizzo dei diversi prodotti per i

legno in relazione alla loro resa, al fine di trattamenti superficiali

ottimizzarne l’utilizzo Principali tecniche di lavorazione: taglio, piallatura,

• Impiegare metodiche e tecniche per rilevare i dati squadratura, intaglio, incastro,

dimensionali e proporzionali del manufatto carteggiatura/levigatura, fresatura, tornitura

• Applicare procedure, metodiche e tecniche di

preparazione e lavorazione del legno COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di assemblaggio e montaggio di Caratteristiche dei principali accessori, ferramenta e

manufatti sistemi di applicazione

• •

Applicare procedure, metodiche e tecniche per la posa Principali tecniche di finitura dei manufatti

in opera di manufatti Tecniche di assemblaggio, collegamenti, incastri e

• Applicare prodotti e tipologie di lavorazione per la unioni, incollaggio, giunzione e fissaggio

finitura dei manufatti Tipologie e caratteristiche di collanti e ferramenta

• Applicare prodotti e tecniche di verniciatura e

lucidatura dei manufatti

• Applicare tecniche di riparazione e manutenzione dei

manufatti COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare metodi per il monitoraggio continuo della Principali norme delle lavorazioni del legno a regola

conformità e dell’efficienza del processo di d’arte

lavorazione, su materiali, strumenti e macchinari Principali strumenti di misura e controllo

• •

Applicare tecniche e metodiche per verificare la Principali terminologie tecniche

rispondenza di materiali grezzi, semilavorati, prodotti Quadro normativo di riferimento e normative tecniche

finali per le lavorazioni del legno

• •

Utilizzare strumenti di misura e/o controllo per Tecniche e procedure di individuazione e valutazione

individuare difettosità del funzionamento

• Applicare procedure e metodi di intervento per il

recupero delle anomalie e difettosità riscontrate 39

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore del montaggio e della manutenzione di imbarcazioni da diporto

Denominazione della figura OPERATORE DEL MONTAGGIO E DELLA MANUTENZIONE DI IMBARCAZIONI DA

DIPORTO

Referenziazioni della figura

Professioni NUP/ISTAT

correlate 6 Artigiani, operai specializzati e agricoltori

6.2.1.4 – Montatori di carpenteria metallica

6.2.5.2 – Carpentieri navali

Attività economiche di

riferimento: 30 – Costruzione di navi e imbarcazioni

ATECO 2007/ISTAT 30.12 – Costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive

Descrizione sintetica L’operatore del montaggio e della manutenzione di imbarcazioni da diporto

interviene nel processo di costruzione delle imbarcazioni da diporto, con

autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le prescrizioni in

della figura termini di procedure e metodiche riguardo alla sua operatività. La sua

qualificazione nell’applicazione ed utilizzo di metodologie di base, di

strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere attività con

competenze relative al montaggio, alla finitura e alla manutenzione e

riparazione delle imbarcazioni da diporto (a motore e a vela) e dei loro

componenti nell’ambito delle lavorazioni della cantieristica da diporto

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore del montaggio e della manutenzione di imbarcazioni da diporto è in grado di:

1 Definire e pianificare la successione delle operazioni di realizzazione di uno scafo o di una sua

parte sulla base del progetto e delle istruzioni ricevute e/o della documentazione di appoggio

(schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc.) e del sistema di relazioni

2 Approntare strumenti, utensili, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione

sulla base della tipologia di materiali da impiegare, del progetto e delle procedure previste

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, utensili, attrezzature e macchinari, curando le attività

di manutenzione ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di

contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Eseguire il montaggio delle componenti di uno scafo ed eventuali adattamenti e correzioni sui

prodotti pre-assemblati

6 Eseguire le operazioni di finitura e completamento dello scafo, nel rispetto delle specifiche

progettuali

7 Effettuare la manutenzione ordinaria e straordinaria di una imbarcazione da diporto, nel rispetto

della normativa specifica di settore COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

40

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Leggere il disegno e la documentazione tecnica di Normative di sicurezza , igiene, salvaguardia

ambientale di settore

appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte •

materiali, ecc.) a supporto del progetto Principali terminologie tecniche del settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Processi e cicli di realizzazione di uno scafo

relativi alle peculiarità delle lavorazioni da eseguire e Tecniche di comunicazione organizzativa

dell’ambiente lavorativo/organizzativo Tecniche di pianificazione

• Applicare modalità di pianificazione e organizzazioni

delle lavorazioni nel rispetto delle norme di sicurezza e

salvaguardia ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle lavorazioni a supporto del

miglioramento continuo degli standard di risultato

COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Individuare materiali, strumenti, attrezzature, •

macchinari per le diverse fasi di lavorazione sulla base Metodi e tecniche di approntamento di strumenti e

del progetto e della distinta dei materiali macchinari

• •

Applicare procedure e tecniche di approntamento Principi, meccanismi e parametri di funzionamento dei

strumenti, utensili, attrezzature, macchinari macchinari e delle apparecchiature per il montaggio e

la manutenzione dello scafo

• Tipologie e caratteristiche dei principali materiali dello

scafo di imbarcazioni da diporto

• Tipologie delle principali attrezzature, macchinari,

strumenti e utensili per il montaggio dello scafo

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare •

l’impostazione e il funzionamento di strumenti, utensili, Comportamenti e pratiche nella manutenzione

attrezzature, macchinari ordinaria di strumenti, utensili, attrezzature,

• Adottare modalità e comportamenti per la macchinari

manutenzione ordinaria di strumenti, utensili, Procedure e tecniche di monitoraggio

attrezzature, macchinari Procedure e tecniche per l'individuazione e la

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali anomalie valutazione del malfunzionamento

di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riordino

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia 41

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare la simbologia tecnica dei progetti di Elementi di struttura e componenti dell’imbarcazione

imbarcazioni da diporto

• •

Applicare tecniche di misurazione e verifica dei Normativa di sicurezza del cantiere nautico

semilavorati Principali tecniche di lavorazione e montaggio delle

• Identificare i singoli elementi componenti lo scafo diverse tipologie di scafo

• •

Applicare tecniche di giunzione delle parti componenti Principi di base del disegno tecnico e meccanico

• Applicare tecniche di montaggio /smontaggio di parti riferito al settore nautico

componenti Rischi e dispositivi specifici di protezione

• •

Applicare tecnologie specifiche di lavorazione in Terminologia tecnica del settore

rapporto alle tipologie di materiali Tipologie e caratteristiche dei materiali e dei

• Identificare interventi correttivi semilavorati per gli scafi

• Utilizzare dispositivi di protezione individuali (DPI)

COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di preparazione delle superfici Rischi e dispositivi specifici di protezione

• •

Applicare le principali tecniche di finitura dello scafo Tipologie, materiali e tecniche di stuccatura,

• Applicare le principali tecniche di laminazione e coibentazione, verniciatura, laminazione e resinatura

resinatura

• Utilizzare dispositivi di protezione individuali (DPI)

COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di diagnosi dello stato di usura e Elementi di struttura e componenti dell’imbarcazione

danneggiamento delle componenti di un’imbarcazione da diporto

• •

Applicare tecniche di montaggio /smontaggio dello Normativa di sicurezza del cantiere nautico

scafo Principali tecniche di lavorazione e montaggio delle

• Applicare tecniche di fissaggio e ancoraggio delle parti diverse tipologie di scafo

dello scafo Rischi e dispositivi specifici di protezione

• •

Applicare tecniche specifiche di adattamento, Tecniche di diagnosi dell’usura e dei danni delle

riparazione e ripristino delle componenti dello scafo componenti dello scafo

• •

Utilizzare dispositivi di protezione individuali (DPI) Tecniche e procedure di manutenzione ordinaria e

straordinaria delle diverse tipologie di scafo

42

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore alla riparazione dei veicoli a motore

Denominazione della OPERATORE ALLA RIPARAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE

figura Riparazione parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici del veicolo a motore

Indirizzi della figura Riparazioni di carrozzeria

Referenziazioni della

figura

Professioni 6. Artigiani, operai specializzati e agricoltori

NUP/ISTAT correlate 6.2.3.1 Meccanici artigianali, riparatori e manutentori di automobili ed assimilati

Attività economiche

di riferimento: 45.20.1 Riparazione meccaniche di autoveicoli

ATECO 2007/ISTAT 45.20.3 Riparazione di impianti elettrici e di alimentazione per autoveicoli

45.20.4 Riparazione e sostituzione di pneumatici per autoveicoli

45.40.3 Manutenzione e riparazione di motocicli e ciclomotori (inclusi i pneumatici)

L’ Operatore alla riparazione di veicoli a motore, interviene, a livello esecutivo, nel processo di

riparazione di veicoli a motore con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le

procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di

metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere seconda

Descrizione dell’indirizzo, attività relative alle riparazioni e manutenzioni dei sistemi meccanici ed

elettromeccanici del veicolo e alle lavorazioni di carrozzeria con competenze nella manutenzione

sintetica di gruppi, dispositivi, organi e impianti nonché nelle lavorazioni di riquadratura e risagomatura

di lamierati e di verniciatura delle superfici. Collabora nella fase di accettazione e in quella di

della figura controllo/collaudo di efficienza e funzionalità in fase di riconsegna del veicolo

Competenze tecnico professionali in esito al triennio (*)

L’operatore alla riparazione dei veicoli a motore è in grado di:

1 Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della

documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc) e del sistema di

relazioni

2 Approntare strumenti, attrezzature e macchine necessari alle diverse attività sulla base della

tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchine, curando le attività di

manutenzione ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di

contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Collaborare all’accoglienza del cliente e alla raccolta di informazioni per definire lo stato del veicolo a motore

6 Collaborare alla individuazione degli interventi da realizzare sul veicolo a motore e alla definizione dei piano di

lavoro

7 Collaborare al ripristino e al controllo/collaudo della funzionalità/efficienza del veicolo a motore o delle parti

riparate/sostituite, nel rispetto delle procedure e norme di sicurezza

In esito all’indirizzo “Riparazione parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici del veicolo a motore”, è inoltre in grado di:

1. Effettuare interventi di riparazione e manutenzione dei vari dispositivi, organi e gruppi sulla base delle

consegne, dei dati tecnici e di diagnosi 43

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

In esito all’indirizzo “Riparazioni di carrozzeria”, è inoltre in grado di:

1. Eseguire lavorazioni di risagomatura/sostituzione di lamierati, saldatura e verniciatura sulla base delle consegne

e dei dati tecnici

(*) Lo standard minimo nazionale è costituito dalle competenze tecnico professionali caratterizzanti la

Figura e dalle competenze di uno o più indirizzi della Figura.

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare indicazioni di appoggio (schemi, disegni, Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

procedure, distinte materiali, ecc.) e/o istruzioni per ambientale di settore

predisporre le diverse attività Principali terminologie tecniche del settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Processi e cicli di lavoro dell’autoriparazione

relativi alle peculiarità delle lavorazioni da eseguire e Tecniche di comunicazione organizzativa

dell'ambiente lavorativo/organizzativo Tecniche di pianificazione

• Applicare modalità di pianificazione e organizzazioni

delle lavorazioni nel rispetto delle norme di sicurezza,

igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle lavorazioni a supporto del

miglioramento continuo degli standard di risultato

COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare materiali, strumenti, attrezzature, Metodi e tecniche di approntamento/avvio

macchine per le diverse fasi di lavorazione sulla Tipologie delle principali attrezzature, macchine,

base delle indicazioni di appoggio (schemi, strumenti, del settore della riparazione di veicoli

disegni, procedure, distinte materiali, ecc.) a motore

• •

Applicare procedure e tecniche di approntamento Tipologie e caratteristiche dei principali materiali

strumenti, attrezzature, macchine del settore della riparazione di veicoli a motore

• •

Applicare procedure di impostazione dei parametri Principi, meccanismi e parametri di

di funzionamento macchine per le lavorazioni da funzionamento delle macchine e delle

eseguire apparecchiature per la riparazione di veicoli a

motore

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

44

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

l’impostazione e il funzionamento di strumenti, ordinaria di strumenti, attrezzature, macchine

attrezzature, macchine Procedure e tecniche di monitoraggio

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche per l'individuazione e la

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, valutazione del malfunzionamento

macchine

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali anomalie

di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Norme antinfortunistiche da rispettare nella fase di

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riparazione e manutenzione veicoli a motore

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

riordino

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare metodiche e tecniche di rilevazione Tecniche di comunicazione e relazione interpersonale

informazioni per definire lo stato del veicolo a motore Tecniche di raccolta e organizzazione delle

• Individuare sulla base delle informazioni rilevate le informazioni

possibili cause di malfunzionamento Tecniche e strumenti di controllo funzionale

• Utilizzare tecniche di informazione del cliente rispetto

alla cura ed al corretto utilizzo del veicolo a motore

COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche e metodiche per eseguire il check Manuali per preventivazione tempi e costi

up sul veicolo a motore Strumenti di misura e controllo

• •

Leggere e interpretare dati e schede tecniche in esito Tecniche e strumenti di diagnosi

al check up sul veicolo a motore

• Identificare tecnologie, strumenti e fasi di lavoro

necessarie al ripristino del veicolo a motore

• Applicare metodiche e tecniche per la preventivazione

costi e la gestione dei tempi di lavoro COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare tecniche e strumenti per la riparazione e il Modalità d’uso dei dispositivi di protezione individuale

controllo di parti e sistemi del veicolo a motore del settore

• •

Applicare tecniche e procedure di verifica delle Norme di uso e manutenzione dei veicoli a motore

conformità previste da normative e protocolli aziendali Procedure e tecniche di controllo e verifica

• •

Utilizzare i dispositivi di protezione individuale Tecniche e strumenti di diagnosi e riparazione dei

45

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

guasti

Denominazione RIPARAZIONE PARTI E SISTEMI MECCANICI E ELETTROMECCANICI DEL VEICOLO A MOTORE

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo sono funzionali all’esecuzione di interventi di

manutenzione, revisione e riparazione di parti meccaniche, elettriche/elettroniche, organi,

gruppi e di sistemi del veicolo a motore

Descrizione sintetica

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare tecniche, strumenti e materiali per la Caratteristiche principali degli oli

riparazione e manutenzione di dispositivi, circuiti, Dispositivi di comando e attuatori

sistemi elettrici ed elettronici Impianti di trasmissione e di frenata

• •

Utilizzare tecniche, strumenti e materiali per la Parti costitutive e funzionamento di impianti, organi,

riparazione e manutenzione di organi di direzione, dispositivi, motori a differente sistema di iniezione,

sospensione, trasmissione e frenatura gruppi

• •

Adottare tecniche e procedure standard, strumenti, Principali tipologie di motore: motori a 2 tempi, a 4

materiali per la riparazione, manutenzione e revisione tempi, diesel, rotante

dei gruppi motore di un veicolo Principi di logica dei circuiti, dell'elettrotecnica e

dell'elettronica

• Sistemi di alimentazione, di accensione

raffreddamento, carburazione e lubrificazione

• Tecnologia dell’autovettura e tecnica motoristica:

componentistica, motore, carrozzeria, elettronica,

idraulica

Denominazione RIPARAZIONI DI CARROZZERIA

dell’indirizzo

Descrizione Le competenze caratterizzanti l’indirizzo sono funzionali all’esecuzione di interventi di riquadratura

sintetica e risagomatura di lamierati, di revisione e di riverniciatura delle superfici.

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, metodiche, tecniche di Caratteristiche e modalità di applicazione dei principali

tracciatura prodotti vernicianti, dei solventi, dei pigmenti, abrasivi,

46

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• Applicare procedure, metodiche, tecniche di ecc.

lavorazione manuale a freddo al banco Caratteristiche e tipologie di saldature

• •

Utilizzare strumenti, metodiche e tecniche controllo Caratteristiche, tipologie e proprietà dei materiali

dimensionale e di forma metallici

• •

Applicare procedure, metodiche, tecniche manuali di Lavorazioni manuali al banco

piegatura e di formatura di lamiera Processi di formatura e di separazione delle lamiere

• •

Applicare procedure, metodiche, tecniche di saldatura Sistemi e processi di verniciatura

• •

Applicare procedure, metodiche, tecniche di Tecniche di diluizione e filiazione

verniciatura Tecniche di saldatura

• Tipologie degli assemblaggi

47

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore meccanico

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE MECCANICO

figura

Referenziazioni della 6. Artigiani, operai specializzati ed agricoltori

figura 6214 Montatori di carpenteria metallica

6223 Attrezzisti di macchine utensili e affini

Professioni NUP/ISTAT 6233 Meccanici e montatori di macchinari industriali ed assimilati

correlate 7. Conduttori di impianti ed operai semi- qualificati addetti a macchinari fissi e mobili

7271 Assemblatori in serie di parti di macchine

Attività economiche di 25. Fabbricazione di prodotti in metallo

riferimento: 28. Fabbricazione di macchinari e di attrezzature

ATECO 2007/ISTAT L’ Operatore Meccanico, interviene, a livello esecutivo, nel processo di produzione meccanica

Descrizione sintetica con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche

della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di

della figura strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere attività relative alle lavorazioni di pezzi

e complessivi meccanici, al montaggio e all’adattamento in opera di gruppi, sottogruppi e

particolari meccanici, con competenze nell’approntamento e conduzione delle macchine e

delle attrezzature, nel controllo e verifica di conformità delle lavorazioni assegnate, proprie

della produzione meccanica

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore meccanico è in grado di:

1 Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della

documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc.) e del sistema di relazioni

2 Approntare strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione sulla base della

tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchinari, curando le attività di manutenzione

ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di contrastare

affaticamento e malattie professionali

5 Verificare la rispondenza delle fasi di lavoro, dei materiali e dei prodotti agli standard qualitativi previsti dalle

specifiche di progettazione

6 Eseguire la lavorazioni di pezzi e complessivi meccanici secondo le specifiche progettuali

7 Montare e assemblare prodotti meccanici secondo le specifiche progettuali

8 Eseguire le operazioni di aggiustaggio di particolari e gruppi meccanici

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare indicazioni di appoggio (schemi, disegni, Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

48

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

procedure, distinte materiali, ecc.) e/o istruzioni per ambientale di settore

predisporre le diverse fasi di lavorazione Principali terminologie tecniche di settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Processi e cicli di lavoro delle lavorazioni meccaniche

relativi alle peculiarità delle lavorazioni da eseguire e Tecniche di comunicazione organizzativa

dell'ambiente lavorativo/organizzativo Tecniche di pianificazione

• Applicare modalità di pianificazione e organizzazione

delle lavorazioni nel rispetto delle norme di sicurezza,

igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare materiali, strumenti, attrezzature, Caratteristiche e proprietà fisico-chimiche dei

macchinari per le diverse fasi di lavorazione sulla materiali meccanici

base delle indicazioni di appoggio (schemi, Elementi di informatica applicata

disegni, procedure, distinte materiali, ecc.) Elementi di tecnologia meccanica/oleodinamica e

• Leggere i disegni costruttivi per l’esecuzione delle pneumatica

lavorazioni ed applicare le specifiche dei Linguaggi di programmazione

documenti tecnici Macchine utensili tradizionali e CNC: parti

• Applicare procedure e tecniche di approntamento componenti, funzioni, gestione, operatività,

strumenti, attrezzature, macchinari integrazione tecnico-produttiva, ecc.

• Norme del disegno tecnico (segni,simbologia,

convenzioni, scale, metodi di rappresentazione)

• Norme UNI, EN, ISO inerenti il settore meccanico

• Nozioni di elettrotecnica

• Principali strumenti di misura e relativi campi di

applicazione

• Principali utensili e loro utilizzo

• Tecniche e procedure di attrezzaggio

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di monitoraggio e verifica Macchine utensili tradizionali e CNC: parti componenti,

dell’impostazione e del funzionamento di strumenti, funzioni, gestione, operatività, integrazione tecnico-

attrezzature, macchinari produttiva

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Schemi dei principali componenti delle macchine,

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, attrezzature e impianti

macchinari indicate dal manuale d’uso Tecniche e metodiche di mantenimento e di

• Utilizzare procedure per la verifica dei livelli di usura manutenzione

delle strumentazioni di lavorazione Tecniche e procedure di controllo utensili e

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali strumentazioni

anomalie di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riordino

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia 49

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare metodi per il monitoraggio continuo Principali strumenti di misura e relativi campi di

della conformità e dell’efficienza del processo di applicazione

lavorazione Principi di metrologia nel controllo progressivo e

• Applicare tecniche e metodiche per verificare la nel collaudo finale

rispondenza di materiali grezzi, semilavorati, Tecniche e procedure di collaudo Tecniche e

prodotti finali procedure di recupero anomalie e

• Utilizzare strumenti di misura e/o controllo per malfunzionamenti

individuare difettosità

• Applicare procedure e metodi di intervento per il

recupero delle anomalie e difettosità riscontrate

• Applicare procedure e tecniche di collaudo

COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Leggere i disegni tecnici di particolari o complessivi Principali lavorazioni su macchine utensili

• Applicare tecniche di lavorazione di pezzi meccanici e tradizionali e CNC

complessivi su macchine utensili Principali materiali e caratteristiche tecnologiche

• Processi di lavorazione meccanica

COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Leggere il disegno di gruppi, sottogruppi e particolari Attrezzature e strumenti per il montaggio e

meccanici e schemi di impianti oleodinamici ed l’assemblaggio meccanico

elettropneumatici Processi di montaggio e assemblaggio

• •

Applicare i cicli di montaggio e le distinte base di Tecniche di montaggio e assemblaggio di

gruppi, sottogruppi e particolari meccanici componenti meccaniche

• Applicare tecniche di montaggio e assemblaggio di

gruppi, sottogruppi, particolari meccanici, impianti

oleodinamici e elettropneumatici COMPETENZA N. 8

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare metodiche e procedure per verificare la Metodiche e procedure di verifica

necessità di adattamenti in opera di particolari e gruppi Tecnologie e parametri dei principali metodi di

meccanici aggiustaggio

• Utilizzare metodi per individuare gli interventi di

adattamento in opera da realizzare

• Applicare tecniche di adattamento in opera 50

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore del benessere

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE DEL BENESSERE

figura

Indirizzi della figura Acconciatura

- Estetica

-

Referenziazioni della

figura 5. Professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi

5.5.3.1 Parrucchieri, estetisti ed assimilati

Professioni NUP/ISTAT

correlate 96 – Altre attività di servizi per le persone

96.02.01 – Servizi di barbieri e parrucchieri

Attività economiche di 96.02.02 – Servizi degli istituti di bellezza

riferimento: 96.04.10 – Servizi per il benessere fisico

ATECO 2007/ISTAT

Descrizione sintetica L’ Operatore del benessere, interviene, a livello esecutivo, nel processo di trattamento

della figura dell’aspetto della persona con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le

procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di

metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a seconda

dell’indirizzo, attività di trattamento e servizio (acconciatura ed estetica), relative al benessere

psico-fisico che non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, ma che

favoriscono il mantenimento, il miglioramento e la protezione dell’aspetto della persona, con

competenze negli ambiti dell’accoglienza, dell’analisi dei bisogni, dell’acconciatura e del

trattamento estetico di base. Collabora al funzionamento e alla promozione dell’esercizio

Competenze tecnico professionali in esito al triennio (*)

L’operatore del benessere è in grado di:

1 Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e del

sistema di relazioni

2 Approntare strumenti e attrezzature necessari alle diverse fasi di attività sulla base della tipologia

di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti e attrezzature, curando le attività di manutenzione

ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di

contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Effettuare l’accoglienza e l’assistenza adottando adeguate modalità di approccio e orientamento al cliente

6 Collaborare alla gestione e promozione dell’esercizio

In esito all’indirizzo “Acconciatura”, è inoltre in grado di:

1. Eseguire detersione, trattamenti, tagli e acconciature di base

In esito all’indirizzo “Estetica”, è inoltre in grado di:

1. Eseguire i trattamenti di base, individuando i prodotti cosmetici in funzione del

trattamento da realizzare 51

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

(*) Lo standard minimo nazionale è costituito dalle competenze tecnico professionali caratterizzanti la

Figura e dalle competenze di uno o più indirizzi della Figura.

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare procedure e istruzioni per predisporre le Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

diverse fasi di attività ambientale di settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio Principali terminologie tecniche di settore

lavoro relativi alle peculiarità delle attività da Processi di lavoro nei servizi del settore benessere

• Tecniche di comunicazione organizzativa

eseguire e dell'ambiente lavorativo

• •

Applicare modalità di pianificazione e Tecniche di pianificazione

organizzazione delle attività nel rispetto delle

norme di sicurezza, igiene e salvaguardia

ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione

dei tempi di lavoro COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare strumenti, attrezzature, per le diverse Metodi e tecniche di approntamento/avvio

fasi di attività sulla base delle procedure previste Principi, meccanismi e parametri di funzionamento

• Applicare procedure e tecniche di approntamento delle apparecchiature per le attività del settore del

e impostazione strumenti, attrezzature benessere

• Tipologie delle principali attrezzature, strumenti

specifici, del settore benessere

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

l’impostazione e il funzionamento di strumenti, ordinaria di strumenti, attrezzature

attrezzature Procedure e tecniche di monitoraggio

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche per l'individuazione e la

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature valutazione del malfunzionamento

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali

anomalie di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Normative e dispositivi igienico-sanitari nei processi di

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di servizio alla persona

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

52

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• Adottare soluzioni organizzative e layout degli spazi e riordino

della postazione di lavoro funzionali al benessere e

alla sicurezza propria e del cliente COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di intervista al cliente per individuarne le Tecniche di comunicazione e relazione

esigenze interpersonale

• •

Applicare tecniche e modalità per consigliare il cliente Tecniche di intervista

rispetto agli interventi ed ai prodotti

• Utilizzare modalità comunicative per prefigurare i risultati

degli interventi proposti/richiesti e per descrivere fasi e

strumenti di lavoro COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare disposizioni e metodiche per svolgere le Strumenti e modalità di pagamento

comuni operazioni di carattere contabile e fiscale Tecniche di comunicazione e relazione

relative al rapporto con il cliente e al magazzino interpersonale

• •

Applicare tecniche di vendita e di promozione di Tecniche di promozione e di vendita

prodotti e servizi Tipologia di documenti contabili di base:

(ricevute, fatture, bolle, ecc.), loro caratteristiche

e procedure di emissione, registrazione e

archiviazione

Denominazione ACCONCIATURA

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo sono funzionali all’operatività nel settore

dell’acconciatura, nello specifico sostengono lo svolgimento di attività attinenti all’applicazione

Descrizione sintetica di linee cosmetiche e tricologiche funzionali ai trattamenti del capello, alle attività di

detersione, di taglio e acconciatura di base.

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure e metodiche per la Principi fondamentali di tricologia

predisposizione di prodotti cosmetici e tricologici Strumenti e tecniche di taglio

sulla base delle loro caratteristiche chimiche, di Struttura anatomica del capello e della cute

azione e di risultato Tecniche di detersione, colorazione e

• Applicare tecniche di distribuzione dei prodotti decolorazione dei capelli

detergenti e risciacquo Tipologia e funzionalità dei prodotti detergenti

• •

Applicare tecniche di base per l’esecuzione di tagli Tipologie e tecniche di acconciatura

53

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

e acconciature

Denominazione ESTETICA

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo sono funzionali all’operatività nel settore estetico,

nello specifico sostengono lo svolgimento di attività attinenti all’individuazione e

Descrizione sintetica all’applicazione di linee cosmetiche e all’effettuazione di trattamenti estetici di base.

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche per identificare i tipi cutanei e lo Caratteristiche e patologie dell’apparato tegumentario

stato della pelle Elementi di anatomia funzionali agli interventi

• •

Applicare procedure e metodiche per l’individuazione Modalità d’uso di strumenti manuali ed apparecchi

e la predisposizione di prodotti cosmetici elettromedicali di trattamento

• •

Applicare tecniche di base per l’esecuzione di Terminologia tecnica dei processi di trattamento della

trattamenti estetici viso e corpo pelle

• Tipologia, composizione, modalità funzionali e di

applicazione dei prodotti cosmetici

• Tipologie di trattamento purificante, estetico e

dermocosmetici

54

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore della ristorazione

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE DELLA RISTORAZIONE

figura

Indirizzi della figura Preparazione pasti

- Servizi di sala e bar

-

Referenziazioni della

figura 52 Professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi

Professioni NUP/ISTAT 5.2.2.1 - Cuochi in alberghi e ristoranti

5.2.2.2 - Addetti alla preparazione e cottura di cibi

correlate 5.2.2.3 - Camerieri ed assimilati

5.2.2.4 - Baristi e assimilati

Attività economiche di 10.85 Produzione di pasti e piatti preparati

riferimento: 55.10 Alberghi e strutture simili

56.10 Ristoranti e attività di ristorazione mobile

ATECO 2007/ISTAT 56.21 Fornitura di pasti preparati (catering per eventi)

56.29 Mense e catering continuativo su base contrattuale

56.30 Bar e altri esercizi simili senza cucina

L’ Operatore della ristorazione interviene, a livello esecutivo, nel processo della ristorazione con

autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua

operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di

Descrizione sintetica informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività relative alla

preparazione dei pasti e ai servizi di sala e di bar con competenze nella scelta, preparazione,

della figura conservazione e stoccaggio di materie prime e semilavorati, nella realizzazione di piatti semplici

cucinati e allestiti, nel servizio di sala.

Competenze tecnico professionali in esito al triennio (*)

L’operatore della ristorazione è in grado di:

1 Definire e pianificare le fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e

del sistema di relazioni

2 Approntare strumenti, attrezzature e macchine necessari alle diverse fasi di attività sulla base

delle procedure previste e del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchine, curando le attività di

manutenzione ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro, eseguendo le operazioni di pulizia, al fine di assicurare

il rispetto delle norme igieniche e di contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Effettuare le operazioni di preparazione per la conservazione e lo stoccaggio di materie prime

e semilavorati alimentari in conformità alle norme igienico-sanitarie

6 Scegliere e preparare le materie prime e i semilavorati secondo gli standard di qualità definiti

e nel rispetto delle norme igienico -sanitarie vigenti

In esito all’indirizzo “Preparazione pasti”, è inoltre in grado di:

1. Realizzare la preparazione di piatti semplici, secondo gli standard di qualità definiti e nel rispetto

delle norme igienico-sanitarie vigenti è inoltre in grado di:

In esito all’indirizzo “Servizi di sala e bar”, 55

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

1. Predisporre la comanda/ordine, secondo lo standard aziendale richiesto

2. Servire in sala pasti e bevande nel rispetto delle norme igienico-sanitarie vigenti

3. Somministrare bevande, gelati, snack, prodotti di caffetteria e pasticceria nel rispetto delle

norme igienico-sanitarie vigenti

è costituito dalle competenze tecnico professionali caratterizzanti la

(*) Lo standard minimo nazionale

Figura e dalle competenze di uno o più indirizzi della Figura.

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare le istruzioni per predisporre le diverse Attrezzature di servizio

attività Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

• Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro ambientale di settore

relativi alle peculiarità delle attività da eseguire e Normative e dispositivi igienico-sanitari nei processi di

dell'ambiente lavorativo/organizzativo preparazione e distribuzione pasti

• •

Applicare modalità di pianificazione e organizzazione Principali terminologie tecniche di settore

delle attività nel rispetto delle norme di sicurezza, Processi e cicli di lavoro del processo ristorativo

igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore Tecniche di comunicazione organizzativa

• •

Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei Tecniche di pianificazione

tempi di lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle attività a supporto del miglioramento

continuo degli standard di risultato COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare strumenti, attrezzature, macchine per le Metodi e tecniche del servizio ristorativo e di sala bar

diverse attività sulla base delle procedure standard Principi e parametri delle strumentazioni e

• Applicare procedure e tecniche di approntamento apparecchiature per il processo ristorativi

strumenti, attrezzature, macchine Tipologie delle principali attrezzature, macchine,

strumenti, del processo ristorativo

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

l’impostazione, lo stato di efficienza e il ordinaria di strumenti, attrezzature, macchine

funzionamento di strumenti, attrezzature, macchine Procedure e tecniche di monitoraggio

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche per l'individuazione e la

56

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, valutazione del malfunzionamento

macchine

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali

anomalie di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riordino

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia Prodotti per la sanificazione la disinfezione e la

• Utilizzare strumenti e procedure di igiene personale disinfestazione igienico-sanitaria

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Adottare tecniche di trattamento e di conservazione Elementi di biologia relativi alle alterazioni alimentari

• •

Applicare tecniche di stoccaggio di merci nel Normative e dispositivi igienico-sanitari nei processi di

magazzino conservazione e di stoccaggio delle materie prime

alimentari, dei semilavorati e dei prodotti finiti

• Tecniche e sistemi di conservazione e stoccaggio degli

alimenti

COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare criteri di selezione delle materie prime Elementi di gastronomia

• •

Approntare materie prime per la preparazione di pasti Elementi di merceologia relativi alle materie prime:

• Applicare tecniche di lavorazione delle materie prime varietà e derivati, prodotti enogastronomici regionali,

proprietà organolettiche e impieghi

• Standard di qualità dei prodotti alimentari

• Tecniche delle lavorazioni preliminari e dei

semilavorati in cucina

• Utensili per la preparazione dei cibi

Denominazione PREPARAZIONE PASTI

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo “Preparazione pasti” sono funzionali all’operatività

nel settore della ristorazione; nello specifico sostengono lo svolgimento di attività attinenti

Descrizione sintetica alla preparazione di piatti sulla base di ricettari e su indicazioni dello chef, nel rispetto delle

57

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

norme igienico sanitarie

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare le principali tecniche di cottura per la Elementi di dietetica relativi a principi nutritivi degli

preparazione dei cibi alimenti, comportamenti alimentari, malattie

• Dividere in porzioni i cibi da allestire direttamente in metaboliche

cucina Protocolli di autocontrollo relativi all’igiene e alla

• Applicare tecniche e protocolli di controllo materie sicurezza

• Tecniche di cottura classica

prime e semilavorati

Denominazione dell’indirizzo SERVIZI DI SALA E BAR

Le competenze caratterizzanti l’indirizzo “Servizi di sala e bar” sono funzionali all’operatività

nell’ambito del servizio di sala e di bar; nello specifico sostengono lo svolgimento di attività

Descrizione sintetica attinenti alla predisposizione degli ordini, alla somministrazione di pasti e di prodotti da bar,

secondo gli standard aziendali richiesti ed i criteri di qualità e sicurezza igienico sanitaria

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Stendere le comande e gli ordini in modo funzionale Metodi per la redazione e l’inoltro della comanda

• •

Presentare i prodotti al clienti Struttura del reparto

• Tecniche di comunicazione

COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche per servire i cibi e le bevande in Tecniche di comunicazione

sala Tecniche di servizio base ed avanzate

• •

Riordinare i locali secondo le indicazioni ricevute Tipologie di servizio banqueting

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di preparazione e presentazione di Attrezzature e risorse tecnologiche per il servizio

prodotti di banco bar Caratteristiche dei prodotti e delle materie prime

58

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Applicare tecniche di servizio al tavolo Normativa sulla mescita/somministrazione alcolici

• Tecniche di servizio al tavolo

59

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore ai servizi

di promozione ed accoglienza

Denominazione della OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA

figura Strutture ricettive

-

Indirizzi della figura Servizi del turismo

-

Referenziazioni della

figura 5 Professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi

5213 Addetti all'accoglimento, portieri di albergo ed assimilati

Professioni NUP/ISTAT

correlate 55 Alloggio

55.10 Alberghi e strutture simili

Attività economiche di 55.20 Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni

riferimento: 55.30 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte

ATECO 2007/ISTAT 79 Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e

attività connesse

79.90 Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte

dalle agenzie di viaggio

L’Operatore interviene, a livello esecutivo, nel processo di erogazione dei servizi di

promozione ed accoglienza con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le

Descrizione sintetica procedure e le metodiche della sua operatività.

La qualificazione nell’applicazione ed utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di

della figura informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività relative alla

accoglienza, informazione e promozione in rapporto alle esigenze del cliente, con competenze

nella prenotazione e assistenza, e nella evasione delle relative pratiche amministrativo

contabili

Competenze tecnico professionali in esito al triennio (*)

L’operatore ai servizi di promozione ed accoglienza è in grado di :

1 Definire e pianificare la successione delle operazioni da compiere, sulla base delle istruzioni

ricevute e del sistema di relazioni

2 Approntare materiali, strumenti e macchine necessari alle diverse fasi di attività, sulla base della tipologia

delle indicazioni e procedure previste e del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento degli strumenti e delle macchine

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e

di contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Acquisire ed archiviare informazioni sul prodotto/servizio offerto, secondo criteri dati di

fruibilità e aggiornamento

6 Evadere le pratiche amministrativo-contabili relative al prodotto / servizio offerto

In esito all’indirizzo “Strutture recettive”, è inoltre in grado di:

1. Effettuare procedure di prenotazione, check in e check out

In esito all’indirizzo “Servizi del turismo”, è inoltre in grado di:

1. Rendere fruibili le opportunità ed i servizi turistici disponibili

60

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

(*) Lo standard minimo nazionale è costituito dalle competenze tecnico professionali caratterizzanti la

Figura e dalle competenze di uno o più indirizzi della Figura.

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

Utilizzare le indicazioni di appoggio e/o le istruzioni

per predisporre le diverse fasi di attività ambientale di settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Principali terminologie tecniche di settore

• Processi e cicli di lavoro del servizio di promozione e

relativi alle peculiarità delle attività da eseguire e accoglienza

dell'ambiente organizzativo

• •

Applicare modalità di pianificazione e organizzazione Tecniche di comunicazione organizzativa

delle attività nel rispetto delle norme di sicurezza, Tecniche di pianificazione

igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle attività a supporto del miglioramento

continuo degli standard di risultato COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare materiali, strumenti e macchine per le Metodi e tecniche di approntamento materiali

diverse fasi di attività sulla base delle indicazioni di strumenti e macchine

appoggio Tipologie e caratteristiche dei principali materiali,

• Applicare procedure e tecniche di approntamento strumenti e macchine del servizio di promozione e

materiali, strumenti e macchine accoglienza

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

l’impostazione e il funzionamento degli strumenti e ordinaria degli strumenti e delle macchine

delle macchine Procedure e tecniche di monitoraggio

• •

Utilizzare metodiche per individuare eventuali Procedure e tecniche per l'individuazione e la

61

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

anomalie di funzionamento valutazione del malfunzionamento

Denominazione STRUTTURE RICETTIVE

dell’indirizzo COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riordino

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare criteri di selezione delle informazioni Principali software per la gestione dei flussi informativi

• •

Applicare tecniche per la raccolta, l’organizzazione, Tecniche di archiviazione e classificazione manuale e

l’archiviazione delle informazioni cartacee e digitale delle informazioni e della documentazione

elettroniche Terminologia tecnica specifica del settore, anche in

lingua comunitaria

COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare strumenti e programmi di gestione Documenti amministrativi e contabili di base

prenotazioni/appuntamenti Elementi di contabilità

• •

Applicare procedure per la registrazione di movimenti di Servizi internet

persone

• Adottare modalità di acquisizione e registrazione di

incassi e pagamenti

• Applicare tecniche di raccolta e trasmissione dati

Le competenze caratterizzanti l’indirizzo “Strutture ricettive” sono funzionali all’operatività

nell’ambito delle strutture ricettive di diversa tipologia; nello specifico sostengono lo

Descrizione sintetica svolgimento di attività attinenti all’erogazione dei servizi di prenotazione, check-in e check-

out

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

62

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di prenotazione Normativa in materia di tutela della privacy

• •

Utilizzare strumenti a supporto delle attività di Tecniche di comunicazione

prenotazione Tecniche di prenotazione

• Applicare tecniche di accoglienza della clientela

• Applicare procedure standard di check in e check out

alberghiero

Denominazione

dell’indirizzo SERVIZI DEL TURISMO

Le competenze caratterizzanti l’indirizzo “servizi del turismo” sono funzionali all’operatività

nel settore viaggio e turismo; nello specifico sostengono lo svolgimento di attività attinenti

Descrizione sintetica vendita di prodotti e servizi turistici

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di vendita pacchetti turistici e Elementi di storia, arte, geografia e cultura del

viaggi territorio

• •

Contattare strutture, servizi ed istituti pubblici e privati Sistema turistico regionale

• •

Individuare soluzioni e proposte di prodotto/ servizio Tecniche assistenza e accoglienza clienti

corrispondenti alle richieste Tecniche strutturazione pacchetti turistici

63

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore amministrativo-segretariale

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE

figura 4. Impiegati

Referenziazioni della

figura 4.1.1.4 Personale di segreteria

4.1.2.1 Aiuto contabili e assimilati

Professioni NUP/ISTAT

correlate 82 Attività di supporto per le funzioni d'ufficio e altri servizi di supporto alle imprese

82.11 Servizi integrati di supporto per le funzioni d'ufficio

Attività economiche di

riferimento: 82.19 Servizi di fotocopiatura, preparazione di documenti e altre attività di supporto

specializzate per le funzioni d'ufficio

ATECO 2007/ISTAT

Descrizione sintetica L’Operatore amministrativo-segretariale interviene, a livello esecutivo, nel processo di

della figura amministrazione e gestione aziendale con autonomia e responsabilità limitate a ciò che

prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione

nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di

svolgere attività relative alla gestione, elaborazione, trattamento e archiviazione di documenti e

comunicazioni di diverso tipo, anche di natura amministrativo-contabile, con competenze nella

programmazione ed organizzazione di eventi e riunioni di lavoro

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore amministrativo-segretariale è in grado di :

1 Definire e pianificare attività da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della

documentazione di appoggio (documenti, procedure, protocolli, ecc.) e del sistema di relazioni

2 Approntare strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse attività sulla base della

tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchinari, curando le attività di

manutenzione ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di

contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Collaborare alla gestione dei flussi informativi e comunicativi con le tecnologie e la strumentazione disponibile

6 Redigere comunicazioni anche in lingua straniera e documenti sulla base di modelli standard per contenuto e

forma grafica

7 Redigere, registrare e archiviare documenti amministrativo-contabili

8 Curare l’organizzazione di riunioni, eventi e viaggi di lavoro in coerenza con gli obiettivi e le necessità aziendali

64

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare indicazioni di appoggio (documenti, Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

procedure, protocolli, ecc.) e/o istruzioni per ambientale di settore

predisporre le diverse attività Principali terminologie tecniche di settore

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Processi e cicli di lavoro aziendali

relativi alle peculiarità delle attività da eseguire e Tecniche di comunicazione organizzativa

dell'ambiente lavorativo/organizzativo Tecniche di pianificazione

• Applicare modalità di pianificazione e organizzazione

delle attività nel rispetto delle norme di sicurezza,

igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle attività a supporto del miglioramento

continuo degli standard di risultato COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Metodi e tecniche di approntamento/avvio

• Individuare materiali, strumenti, attrezzature, • Principi, meccanismi e parametri di funzionamento dei

macchinari per le diverse attività sulla base delle macchinari e delle apparecchiature da ufficio

indicazioni di appoggio (documenti, procedure, • Tipologie e caratteristiche dei principali materiali da

protocolli, ecc.) ufficio

• Applicare procedure e tecniche di approntamento • Tipologie e caratteristiche delle principali attrezzature

strumenti, attrezzature, macchinari d’ufficio

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Comportamenti e pratiche nella manutenzione

• Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare ordinaria di strumenti, attrezzature, macchine da

l’impostazione e il funzionamento di strumenti, ufficio

attrezzature, macchinari • Procedure e tecniche di monitoraggio

• Adottare modalità e comportamenti per la • Procedure e tecniche per l'individuazione e la

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, valutazione del malfunzionamento

macchinari

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali anomalie

di funzionamento 65

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Elementi di ergonomia

• Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, • Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

pulizia e riordino degli spazi di lavoro riordino

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Funzionalità dei principali software applicativi d’ufficio

• Utilizzare i mezzi per ricevere, trasmettere e smistare • Principali tecniche di comunicazione scritta, verbale e

comunicazioni interne ed esterne all’ufficio digitale

• Applicare modalità manuali ed informatiche di • Terminologia tecnica, specifica del settore, in una

protocollo, classificazione e archiviazione dei documenti lingua comunitaria

d’ufficio cartacei e/o elettronici;

• Adottare modalità di comunicazione per la gestione

delle relazioni interne ed esterne all’azienda COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Funzionalità dei principali software applicativi d’ufficio

• Applicare tecniche per la redazione di lettere, • Principali tecniche di comunicazione scritta, verbale e

comunicati, avvisi e convocazioni d’uso comune digitale

• Verificare la rispondenza degli output agli obiettivi • Servizi internet: navigazione, ricerca informazioni sui

comunicativi prefissati principali motori di ricerca, posta elettronica

• Utilizzare applicativi informatici per la redazione di • Tecniche di archiviazione e classificazione manuali e

tabelle, presentazioni, statistiche e report per digitali di documenti e dati

interlocutori interni ed esterni • Terminologia tecnica, specifica del settore, in una

• lingua comunitaria

Identificare linguaggi e significati della comunicazione

scritta e orale in lingua straniera COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

66

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• Funzionalità dei principali software applicativi d’ufficio

• Identificare gli elementi costitutivi di un documento • Principali tecniche di comunicazione scritta, verbale e

contabile per le operazioni di archiviazione e digitale

registrazione • Tipologia dei documenti contabili, loro caratteristiche

• Applicare tecniche di acquisizione, registrazione e e procedure per l’elaborazione e la registrazione

archiviazione di documenti contabili anche con l’ausilio

di software applicativi specifici

• Adottare procedure manuali e informatizzate per la

redazione ed emissione dei documenti di compravendita

• Verificare la correttezza delle operazioni eseguite

• Effettuare incassi e pagamenti anche con servizi e

strumenti informatici e telematici COMPETENZA N. 8

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Funzionalità dei principali software applicativi d’ufficio

• Individuare disponibilità e urgenze nella pianificazione • Principali tecniche di comunicazione scritta, verbale e

di riunioni ed eventi di lavoro; digitale

• Predisporre ambienti e strumentazioni adeguati per • Servizi internet: navigazione, ricerca informazioni sui

riunioni ed eventi principali motori di ricerca, posta elettronica

• Terminologia tecnica, specifica del settore, in una

Identificare costi e ricavi a preventivo per la verifica del lingua comunitaria

budget a disposizione per trasferte, riunioni ed eventi di

lavoro;

• Adottare procedure per l’organizzazione di trasferte e la

prenotazione di biglietti di viaggio e pernottamenti 67

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore ai servizi di vendita

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE AI SERVIZI DI VENDITA

figura

Referenziazioni della

figura 5.1. professioni qualificate nelle attività commerciali

5.1.2.1. commessi e assimilati

Professioni NUP/ISTAT

correlate

Attività economiche di 46 commercio all'ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli)

riferimento: 47 commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli)

ATECO 2007/ISTAT L’ Operatore ai servizi di vendita interviene, a livello esecutivo, nel processo della distribuzione

commerciale con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le

metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione ed utilizzo di metodologie di

base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere attività relative

Descrizione sintetica all’organizzazione del punto vendita, alla cura del servizio di vendita e post vendita, con

competenze nella realizzazione degli adempimenti amministrativi basilari, nell’organizzazione

della figura di ambienti e degli spazi espositivi nella predisposizione di iniziative promozionali

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore ai servizi di vendita è in grado di :

1 Definire e pianificare la successione delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni

ricevute e del sistema di relazioni e/o della documentazione di appoggio

2 Approntare strumenti e attrezzature necessari alle diverse fasi di attività sulla base della

tipologia delle indicazioni e procedure previste e del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti e attrezzature, curando le attività di manutenzione

ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e

di contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Curare il servizio vendita sulla base delle specifiche assegnate, attuando la promozione, il

riordino e l’esposizione

6 Supportare le diverse fasi dell’acquisto, offrendo un prodotto/servizio rispondente alle

esigenze del cliente

7 Fornire assistenza al cliente, collaborando all’evasione dei reclami

8 Effettuare semplici adempimenti amministrativi, fiscali e contabili, applicando la normativa di

riferimento 68

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Utilizzare indicazioni di appoggio e/o istruzioni per •

predisporre le diverse fasi di attività Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

• Applicare criteri di organizzazione del proprio ambientale di settore

lavoro relativi alle peculiarità delle attività da Principali terminologie tecniche di settore

eseguire e dell'ambiente lavorativo Processi e cicli di lavoro del servizio vendita

• •

Applicare modalità di pianificazione e Tecniche di comunicazione organizzativa

organizzazione delle attività nel rispetto delle Tecniche di pianificazione

norme di sicurezza, igiene e salvaguardia

ambientale specifiche di settore

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei

tempi di lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle attività a supporto del

miglioramento continuo degli standard di risultato

COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Individuare strumenti per le diverse fasi di attività •

sulla base delle indicazioni di appoggio Tipologie dei principali strumenti del servizio

• Applicare procedure e tecniche di approntamento vendita

degli strumenti COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

l’impostazione e il funzionamento di strumenti e ordinaria di strumenti e attrezzature

attrezzature Procedure e tecniche di monitoraggio

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche per l'individuazione e la

manutenzione ordinaria di strumenti e valutazione del malfunzionamento

attrezzature

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali

anomalie di funzionamento 69

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riordino

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare tecniche di allestimento e riordino di Elementi di marketing operativo, promozione, prezzo

vetrine/banchi Elementi di merceologia del prodotto

• •

Utilizzare tecniche espositive adatte al prodotto Elementi di merchandising: visual display, layout

• •

Applicare tecniche promozionali di vendita del Normativa di settore e disposizioni igienico sanitarie e

prodotto / servizio di sicurezza

• •

Applicare criteri di codifica dei prodotti Principi igienici normativa HACCP (nel caso di vendita

• Applicare tecniche per la rotazione degli articoli di prodotti alimentari)

• •

Applicare criteri di prelievo da magazzino e di Procedure per effettuazioni ordini e per la rotazione

rifornimento di scaffali/banchi vendita articoli

• Strumentazione e attrezzature di settore

• Strumenti e modalità di pezzatura e codifica

• Tecniche di imballaggio e packaging Tecniche di

trattamento e archiviazione dati e informazioni

COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Rilevare le esigenze e le richieste del cliente Colloquio di vendita

• •

Individuare soluzioni e proposte di prodotto/ Elementi del contratto di compravendita

servizio corrispondenti alle richieste del cliente Elementi di marketing operativo

• •

Utilizzare tecniche e strumenti di vendita del Principi di customer care

prodotto /servizio Strumenti e modalità di pagamento e consegna

• •

Applicare condizioni e modalità di pagamento e Tecniche di ascolto e di comunicazione

consegna Terminologia tecnica specifica del settore in una

lingua comunitaria

COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

70

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Applicare tecniche di accoglienza e segnalazione Principi di fidelizzazione del cliente

dei reclami Procedure per resi e sostituzioni

• •

Applicare tecniche di verifica dell’uso corretto del Tecniche di ascolto e di comunicazione

prodotto/ servizio Tecniche di problem solving

• Applicare tecniche di ripristino di conformità del

prodotto /servizio (resi, sostituzioni)

• Applicare tecniche di rilevazione dei dati per

indagini sulla soddisfazione del cliente COMPETENZA N. 8

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di tenuta e chiusura giornaliera Documenti amministrativi contabili di base

della cassa Elementi di pricing

• •

Applicare tecniche per la predisposizione di Mezzi di pagamento e servizi bancari

modelli fiscali di pagamento Normativa IVA

• •

Applicare tecniche di redazione ed emissione dei Procedure di emissione, registrazione e

documenti di acquisto e di vendita archiviazione

• •

Applicare tecniche di rilevazione di carattere Rilevazioni contabili elementari

contabile e fiscale

• Applicare modalità diverse di riscossione e

pagamento

• Utilizzare strumenti e programmi gestionali di

contabilità 71

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore dei sistemi e dei servizi logistici

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE DEI SISTEMI E DEI SERVIZI LOGISTICI

figura

Referenziazioni della

figura 41 Impiegati di ufficio

Professioni NUP/ISTAT 4131 Personale addetto alla gestione degli stock, dei magazzini ed assimilati

correlate

Attività economiche di 52 Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti

riferimento: 52.10 Magazzinaggio e custodia

ATECO 2007/ISTAT 52.21 Attività dei servizi connessi ai trasporti terrestri

52.22 Attività dei servizi connessi al trasporto marittimo e per vie d’acqua

52.23 Attività dei servizi connessi al trasporto aereo

52.24 Movimentazione merci

52.29 altre attività di supporto connesse ai trasporti

L’ Operatore dei sistemi e dei servizi logistici interviene, a livello esecutivo, nel processo della

logistica con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le

metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di

Descrizione sintetica base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere attività relative a

movimentazione, stoccaggio, trasporto, spedizione in sistemi logistici di terra, portuali e

della figura aeroportuali, con competenze nella gestione degli spazi attrezzati di magazzino e nel

trattamento dei flussi delle merci e della documentazione di accompagnamento

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore dei sistemi e dei servizi logistici è in grado di:

1 Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e del

sistema di relazioni

2 Approntare spazi, strumenti, attrezzature e macchine necessari alla dislocazione delle merci nei

diversi locali

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchine, curando le attività di

manutenzione ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di

contrastare affaticamento e malattie professionali

5 Effettuare le operazioni di stoccaggio e movimentazione merci in conformità alla normativa di

sicurezza ed in funzione delle loro caratteristiche ed utilizzo, curando la trasmissione delle

informazioni

6 Collaborare alle operazioni di trasporto e spedizione merci, curandone prelievo e imballaggio secondo le specifiche

assegnate e nel rispetto della normativa di sicurezza

7 Effettuare semplici operazioni di trattamento documentale delle merci nel rispetto della normativa amministrativa e

contabile di riferimento nazionale e internazionale

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

72

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Utilizzare istruzioni per predisporre le diverse attività Elementi di organizzazione aziendale

• •

Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro Elementi di qualità del servizio

relativi alle peculiarità delle attività da eseguire e Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

dell'ambiente organizzativo ambientale di settore

• •

Applicare modalità di pianificazione e organizzazione Principali terminologie tecniche di settore

delle attività nel rispetto delle norme di sicurezza, Processi di logistica integrata

igiene e salvaguardia ambientale specifiche di settore Tecniche di comunicazione organizzativa

• •

Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei Tecniche di pianificazione

tempi di lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle attività a supporto del miglioramento

continuo degli standard di risultato

• Individuare le principali componenti dei sistemi

logistici e della catena di fornitura all'interno delle

infrastrutture dedicate

• Identificare le principali tipologie e i soggetti

fondamentali dei sistemi di trasporto e spedizione

• Interagire con operatori esterni e con responsabili di

funzione COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare spazi, strumenti, attrezzature e macchine Principi, meccanismi e parametri di funzionamento

da utilizzare per la dislocazione e la movimentazione delle macchine e delle apparecchiature per la logistica

delle merci integrata

• •

Applicare procedure e tecniche di rilevazione dei flussi Tipologie delle principali attrezzature, macchine,

delle merci in entrata e uscita strumenti, del ciclo logistico integrato

• Applicare procedure e tecniche di approntamento

strumenti, attrezzature e macchine COMPETENZA N. 3

73

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Tecniche di intervento e ripristino del funzionamento

l’impostazione, il funzionamento e l’efficienza di delle macchine per lo stoccaggio e la movimentazione

strumenti, attrezzature, macchine per la delle merci

movimentazione delle merci

• Adottare modalità e comportamenti per la

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature,

macchine

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali

anomalie di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

• Adottare soluzioni organizzative della postazione di riordino

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di classificazione e identificazione Metodi e tecniche di organizzazione degli spazi di

magazzino

delle merci

• •

Identificare spazi e criteri di disposizione delle merci Normativa di sicurezza e antinfortunistica del settore

nei diversi locali del magazzino Procedure di carico e scarico merci

• •

Utilizzare attrezzature per lo stoccaggio e la Software per la gestione del magazzino

movimentazione Tipologia, procedure di compilazione e controllo

• Applicare tecniche di registrazione dei movimenti delle documenti

merci in entrata e in uscita e di aggiornamento delle Tipologie di merci e specifiche di stoccaggio e

giacenze movimentazione

• •

Identificare i documenti di accompagnamento e la Tipologie di sistemi di immagazzinamento e

movimentazione merci

corrispondenza tra ordine, documenti di trasmissione

e merce ricevuta

• Applicare procedure informatiche per la registrazione

e controllo merci

• Utilizzare i dispositivi di protezione individuale a norma

di sicurezza COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di imballaggio per la spedizione, Logistica dei trasporti

74

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

per tipologia di merce Normativa di sicurezza e antinfortunistica del settore

• •

Individuare i veicoli di trasporto in base a Normativa sui trasporti

caratteristiche e dimensioni delle merci Procedure di compilazione e controllo documenti di

• Individuare unità di carico in base a destinazione, trasporto

percorsi e dispositivi di sicurezza delle merci Tipologie di imballaggio e packaging

• •

Utilizzare i dispositivi di protezione individuale a Tipologie di mezzi di trasporto

norma di sicurezza COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche e metodiche di preparazione della Procedure amministrative, fiscali e doganali relative

documentazione per l’uscita in rapporto alle diverse alle spedizioni nazionali e internazionali

tipologie di trasporto

• Applicare convenzioni documentali per il trasporto

nazionale ed internazionale

• Identificare i documenti di accompagnamento in

relazione alle modalità di trasporto

• Applicare procedure per la redazione di documenti

identificativi e di accompagnamento delle merci 75

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore della trasformazione agroalimentare

Standard della Figura nazionale OPERATORE DELLA TRASFORMAZIONE AGROALIMENTARE

Denominazione della figura 6. Artigiani, operai specializzati e agricoltori

Referenziazione della figura 6.5.1 Artigiani ed operai specializzati delle lavorazioni alimentari

Professioni 7. Conduttori di impianti e operai semiqualificati adetti a macchinari fissi e mobili

NUP/ISTAT correlate 7.3.2 Operai addetti a macchinari fissi per l’industria alimentare

Attività economiche 10. Industrie alimentari

di riferimento: ATECO

2007/ISTAT L’Operatore della trasformazione agroalimentare interviene, a livello esecutivo, nel

processo lavorativo di trasformazione alimentare con autonomia e responsabilità limitate

Descrizione sintetica della a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione

figura nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli

consentono di svolgere attività relative alla trasformazione alimentare con competenze

nello svolgimento delle operazioni fondamentali del ciclo di trasformazione,

conservazione, confezionamento e stoccaggio dei prodotti alimentari

Competenze tecnico professionali in esito al triennio

L’operatore della trasformazione agroalimentare è in grado di :

1 Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della

documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc) e del sistema di relazioni

2 Approntare strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione sulla base della

tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso

3 Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchinari, curando le attività di manutenzione

ordinaria

4 Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di contrastare

affaticamento e malattie professionali

5 Operare secondo i criteri di qualità stabiliti per le specifiche operazioni di trasformazione sulla base degli

standard prefissati di processo

6 Eseguire attività di approvvigionamento, stoccaggio e conservazione delle materie prime e semilavorati,

applicando i profili normativi di igiene

7 Eseguire operazioni di trasformazione, confezionamento, conservazione e stoccaggio dei

prodotti,applicando i profili normativi di igiene

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia

• ambientale di settore

Utilizzare indicazioni di appoggio(schemi, disegni, • Principali terminologie tecniche di settore

procedure, distinte materiali, ecc) e/o istruzioni per • Processi e cicli di lavoro della trasformazione

predisporre le diverse fasi di lavorazione alimentare

• Applicare criteri di organizzazione del proprio lavoro relativi • Tecniche di comunicazione organizzativa

alle peculiarità delle lavorazioni da eseguire e dell'ambiente • Tecniche di pianificazione

lavorativo/organizzativo

• Applicare modalità di pianificazione e organizzazioni delle

lavorazioni nel rispetto delle norme di sicurezza, igiene e

salvaguardia ambientale specifiche di settore 76

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei tempi di

lavoro

• Adottare procedure di monitoraggio e verifica della

conformità delle lavorazioni a supporto del miglioramento

continuo degli standard di risultato COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Individuare materiali, strumenti, attrezzature, Metodi e tecniche di approntamento/avvio

macchinari per le diverse fasi di lavorazione sulla Principi, meccanismi e parametri di funzionamento

base delle indicazioni di appoggio delle macchinari e delle apparecchiature per la

• Applicare procedure e tecniche di approntamento trasformazione alimentare

strumenti, attrezzature, macchinari Tipologie delle principali macchinari e apparecchiature

della trasformazione alimentare

• Tipologie e caratteristiche dei principali materiali della

trasformazione alimentare

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare le tecniche di monitoraggio e verificare Comportamenti e pratiche nella manutenzione

l’impostazione e il funzionamento di strumenti, ordinaria di strumenti, attrezzature, macchine

attrezzature, macchinari Procedure e tecniche di monitoraggio

• •

Adottare modalità e comportamenti per la Procedure e tecniche per l'individuazione e la

manutenzione ordinaria di strumenti, attrezzature, valutazione del malfunzionamento

macchinari

• Utilizzare metodiche per individuare eventuali

anomalie di funzionamento COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Elementi di ergonomia

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, • Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizia e

pulizia e riordino degli spazi di lavoro

• riordino

Adottare soluzioni organizzative della postazione di

lavoro coerenti ai principi dell’ergonomia COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

77

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Applicare gli elementi di base di un sistema per la Direttive e normative sulla qualità di settore

• Principi ed elementi di base di un sistema qualità nella

gestione della qualità del settore della trasformazione trasformazione alimentare

alimentare

• Adottare procedure operative di controllo di

lavorazione COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Aspetti fisico-chimico-organolettici delle materie prime

Applicare procedure, metodiche e tecniche di e dei prodotti primari da trasformare

trattamento delle materie prime e semilavorati • Caratteristiche e criteri di qualità alimentare

• Utilizzare procedure e metodiche di controllo degli • Materie prime e prodotti alimentari primari da

aspetti fisico-chimici, organolettici e merceologici trasformare

delle materie prime e semilavorati • Normativa di igiene alimentare

• •

Applicare tecniche di conservazione e stoccaggio Tecniche di controllo e di analisi

delle materie prime COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare strumenti, attrezzature e macchinari per la Ciclo di trasformazione alimentare

• Conservanti

trasformazione e conservazione alimentare • Fasi di lavorazione e tecnologie

• Utilizzare strumenti, attrezzature e macchinari per il • Normativa di igiene alimentare

confezionamento • Strumenti, attrezzature e macchinari per il

• Applicare procedure, metodiche e tecniche di confezionamento

lavorazione e trasformazione alimentare • Strumenti, attrezzature e macchinari per la

• Utilizzare procedure e metodiche di controllo degli trasformazione alimentare

• Tecniche di stoccaggio e conservazione

aspetti fisico-chimici, organolettici e merceologici dei • Tecniche di controllo e di analisi

prodotti • Tecnologie di conservazione

• Applicare procedure e metodi di confezionamento dei • Tecnologie di trasformazione

prodotti • Tecnologie e metodi di stoccaggio

• Applicare tecniche di conservazione e stoccaggio dei • Tipologie di confezionamento

prodotti 78

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Operatore agricolo

Standard della Figura nazionale

Denominazione della OPERATORE AGRICOLO

figura

Indirizzi della figura Allevamento Animali Domestici

- Coltivazioni Arboree, erbacee, ortifloricole

- Silvicoltura, salvaguardia dell’ambiente

-

Referenziazioni della 6 . ARTIGIANI, OPERAI SPECIALIZZATI E AGRICOLTORI

figura 6.1.1Agricoltori e operai agricoli specializzati

Professioni NUP/ISTAT 6.4.2 Allevatori e operai specializzati della zootecnia

correlate 6.4.3 Allevatori e agricoltori

Attività economiche di 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA

riferimento: 01.1 COLTIVAZIONE DI COLTURE AGRICOLE NON PERMANENTI

ATECO 2007/ISTAT 01.13 Coltivazione di ortaggi e meloni, radici e tuberi

01.19 Floricoltura e coltivazione di altre colture non permanenti

01.29 Coltivazione di altre colture permanenti

L’Operatore agricolo interviene, a livello esecutivo, nel processo lavorativo con autonomia e

responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività.

Descrizione sintetica La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di

informazioni gli consentono di collaborare nella gestione dell’azienda e di svolgere, a seconda

della figura dell’indirizzo, attività relative all’allevamento di animali domestici, alle coltivazioni arboree,

alle coltivazioni erbacee, all’orto/floricoltura, alla silvicoltura e salvaguardia dell’ambiente,

con competenze nello svolgimento delle operazioni fondamentali attinenti alla produzione

zootecnica e vegetale nonché nell’esecuzione di operazioni nella trasformazione di prodotti

primari dell’azienda e nella tutela e protezione dell’ambiente naturale.

Competenze tecnico professionali in esito al triennio (*)

L’Operatore agricolo è in grado di:

1 Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e del sistema di

relazione, ottimizzando i processi lavorativi e l'uso dei mezzi di produzione.

2 Predisporre e curare degli spazi di lavoro in generale al fine di contrastare affaticamento e malattie professionali

3 Collaborare nella scelta dell’indirizzo produttivo e nella gestione dell’azienda

4 Collaborare nella redazione e archiviazione di documenti fiscali e amministrativi specifici del settore

5 Pianificare l’impiego, approntare e utilizzare in autonomia e sicurezza macchine, attrezzi, impianti e strutture nei

vari processi di produzione di natura zootecnica, agricola, floricolturale, forestale.

6 Effettuare la cura, la pulizia e la manutenzione delle macchine, attrezzi, impianti e strutture nonché

l'alloggiamento delle macchine e degli attrezzi

7 Effettuare trasformazioni agro-industriali e alimentari di prodotti primari dell’azienda, adattando le tecniche alle

diverse circostanze (**)

8 Eseguire il confezionamento e la conservazione dei prodotti (***)

9 Eseguire lo stoccaggio e la vendita dei prodotti (****)

In esito all’indirizzo “Allevamento animali domestici”, è inoltre in grado di:

79

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

1. Eseguire le operazioni fondamentali attinenti alla produzione zootecnica

In esito all’indirizzo “Coltivazioni arboree, erbacee, ortofloricole”, è inoltre in grado di:

1. Eseguire le operazioni fondamentali attinenti alla coltivazione di piante arboree, erbacee,

ortofloricole (*****)

In esito all’indirizzo “Silvicoltura, salvaguardia dell’ambiente”, è inoltre in grado di:

1. Creare e gestire superfici boschive ai fini della protezione del territorio e della produzione

di legname per scopi energetici o costruttivi

2. Effettuare interventi di cura e tutela dell’ambiente silvestre e naturale

(*) Lo standard minimo nazionale è costituito dalle competenze tecnico professionali caratterizzanti la

Figura e dalle competenze di uno o più indirizzi della Figura.

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Adottare modalità di pianificazione dei tempi e modalità Normative di sicurezza, igiene, salvaguardia ambientale

d’intervento in funzione delle fasi di sviluppo dei processi di settore

• •

Applicare modalità di pianificazione e organizzazione delle Principali terminologie tecniche di settore

attività nel rispetto delle norme di sicurezza, igiene e Processi e cicli di lavoro dei vari indirizzi di produzione

salvaguardia ambientale specifiche del settore Tecniche di comunicazione organizzativa

• •

Adottare metodi e procedure per il monitoraggio e verifica Tecniche di monitoraggio

della conformità delle lavorazioni a supporto del Tecniche di pianificazione

miglioramento continuo degli standard di risultato

COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure, protocolli e tecniche di igiene, Elementi di ergonomia

pulizia e riordino degli spazi di lavoro Procedure, protocolli, tecniche di igiene, pulizie e

• Adottare soluzioni organizzative di operatività coerenti riordino

ai principi dell’ergonomia COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

80

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Adottare metodiche e tecniche operative in grado di dare Beni economici e fattori di produzione

redditività e valore nei singoli processi ai beni economici e Elementi di diritto agrario

ai fattori produttivi Elementi di ecologia di riferimento per il settore

• •

Individuare la tipologia d’intervento in relazione al Elementi di economia agraria

prodotto che si vuole ottenere Elementi di estimo agrario

• •

Utilizzare indicazioni e/o istruzioni per predisporre le Fasi e tecniche nelle produzioni

diverse fasi di lavorazione Indirizzi di produzione del settore

• •

Applicare metodiche e tecniche per la gestione dei tempi di Principali terminologie tecniche di settore

lavoro Processi e cicli di lavoro del settore

• •

Utilizzare metodi di reportistica per descrivere i risultati Strumenti informatici specifici

ottenuti sia sul piano tecnico che gestionale Tecniche di comunicazione organizzativa

• Tecniche di pianificazione

• Tipologie alternative d’intervento a supporto

della produzione

COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare procedure per l'implementazione dei flussi Elementi di contabilità generale

informativi a supporto della gestione amministrativo- Normativa amministrativo-fiscale

contabile Programmi di contabilità

• Effettuare operazioni contabili di base attinenti

all’attività COMPETENZA N.5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Identificare la funzionalità d’uso di macchine, attrezzi, Macchine, attrezzi e il loro funzionamento nell’impiego

strumenti, impianti e strutture sulla base delle in processi produttivi

indicazioni di appoggio Tecniche di approntamento

• •

Applicare procedure e tecniche di approntamento Tecniche e metodi d'uso delle macchine e attrezzi

macchine, strumenti, impianti e strutture COMPETENZA N.6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

81

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• •

Effettuare lavori di cura e manutenzione delle Basi tecniche per effettuare piccole riparazioni alle

macchine, attrezzi, impianti e strutture macchine, impianti e strutture

• •

Utilizzare metodiche per verificare il funzionamento Elementi di idraulica legati al settore

delle macchine, strumenti e impianti Elementi di meccanica legati al settore

• •

Applicare procedure e tecniche di pulizia e di ordinaria Forme di alloggiamento

riparazione Forme di ricoveri

• Applicare procedure e metodiche per l’alloggiamento

di macchine e attrezzi COMPETENZA N. 7 (**)

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• • Metodi e tecniche di trasformazione artigianale di

Applicare tecniche e metodiche di base per la prodotti agricoli primari in prodotti alimentari

trasformazione di prodotti dell’azienda

• Controllare gli aspetti fisico-chimici,

organolettici e microbiologici dei prodotti da

trasformare e quelli trasformati, ricorrendo

anche a semplici esami di analisi chimica e

microbiologica

(**) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di trasformazione e di

prodotti primari dell’azienda negli specifici profili regionali secondo le connotazioni produttive dei singoli territori

COMPETENZA N. 8 (***)

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• • Analisi più comuni riguardo i contenuti e la qualità dei

Applicare indicazioni e norme vigenti riguardo prodotti.

all'igiene, alla sicurezza e alla qualità richiesti • Caratteristiche merceologiche dei prodotti

dal mercato

• • Forme e tecniche per la conservazione

Applicare metodiche e tecniche di • Forme e tecniche per il confezionamento

confezionamento

• • Indicazioni, leggi e norme vigenti a riguardo l’igiene

Applicare metodiche e tecniche di • Norme, criteri e parametri di qualità

conservazione

• • Norme riguardanti la protezione e l’identificazione dei

Applicare ai prodotti destinati alla vendita i prodotti da commercializzare

dispositivi di protezione e identificazione

previsti

(***) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di confezionamento,

di conservazione e di prodotti primari dell’azienda negli specifici profili regionali secondo le connotazioni produttive dei

singoli territori 82

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 9 (****)

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• • Tecniche di stoccaggio

Applicare metodiche e tecniche di stoccaggio • Tecniche di vendita

dei prodotti

• Applicare tecniche di vendita dei prodotti

(****) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di stoccaggio,

modalità di vendita e di prodotti primari dell’azienda negli specifici profili regionali secondo le connotazioni produttive dei

singoli territori

Denominazione ALLEVAMENTO ANIMALI DOMESTICI

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo “allevamento animali domestici” sostengono lo

svolgimento di attività attinenti all’ esecuzione di operazioni relative all’allevamento, alla cura e

Descrizione sintetica all’alimentazione del bestiame.

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche e metodiche di allevamento Caratteristiche dei foraggi e mangimi

• •

Applicare tecniche e metodiche di profilassi e Caratteristiche ed esigenze degli animali da

cura degli animali allevamento

• •

Applicare tecniche per la preparazione e la Esigenze nutritive degli animali domestici nelle

somministrazione della razione alimentare varie forme di produzione

• •

Applicare tecniche e metodi di assistenza alla Forme di riproduzione e di fecondazione

riproduzione e al parto Forme e tecniche di somministrazione dei

foraggi e mangimi

• Metodi di assistenza al parto

• Metodi di profilassi

• Tecniche e pratiche per la produzione a

massima resa e per il rispetto della salute degli

animali e del consumatore

• Tipologie, modalità specifiche di allevamento e

di cura

• Trattamento e conservazione degli alimenti

83

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Denominazione COLTIVAZIONI ARBOREE, ERBACEE ED ORTOFLORICOLE

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo – Coltivazioni arboree, erbacee ed ortofloricole – sono

funzionali allo svolgimento delle operazioni concernenti l’impianto, la coltivazione, la

Descrizione sintetica riproduzione e manutenzione di piante arboree, erbacee, ortofloricole.

dell’indirizzo COMPETENZA N. 1 (*****)

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di trattamento ordinario e Elementi fertilizzanti del suolo

straordinario del terreno Esigenze di sito e condizioni climatiche legate alle

• Utilizzare sistemi di protezione del terreno e delle diverse coltivazioni

acque Esigenze nutrizionali

• •

Applicare metodiche e tecniche di impianto, Fertilizzanti e concimi

coltivazione, riproduzione e manutenzione di piante Metodi, forme e tecniche della lotta contro parassiti,

arboree, erbacee, ortofloricole malattie, disturbi fitopatologici

• •

Impiegare procedure e metodi per la raccolta dei Principali sistemi e forme di produzioni

prodotti Principali tecniche di piantumazione, produzione e

manutenzione delle piante

• Principali tecniche di raccolta dei prodotti

(*****) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di piante arboree,

erbacee ed ortofloricole negli specifici profili regionali secondo le connotazioni produttive dei singoli territori

84

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Denominazione SILVICOLTURA E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

dell’indirizzo Le competenze caratterizzanti l’indirizzo – Silvicoltura e salvaguardia

dell’ambiente – sono funzionali all’operatività nel settore della silvicoltura, nello

Descrizione sintetica specifico sostengono lo svolgimento di attività attinenti alla creazione, cura e

manutenzione di superfici boschive ed ai lavori di rinverdimento e protezione del

dell’indirizzo terreno nell’ambito della cura e protezione dell’ambiente.

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare metodi e pratiche relative all'impianto di nuove Metodi, tecniche e strumenti nei lavori nel

superfici boschive bosco

• •

Utilizzare tecniche d’intervento per favorire l'accrescimento e Tecniche e metodi di coltivazione, d`impianto e

la produzione di legname di rimboschimento

• Tecniche per favorire l`accrescimento e la

produzione di legna

• Tipologie di piante arboree e arbustive tipiche

del territorio

COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche per la cura e difesa del bosco, dei pascoli e Malattie e parasiti nell`ambito della silvicoltura

delle vie di comunicazione Metodiche di base di controllo ambientale

• •

Applicare metodi e tecniche di rinverdimento, protezione del Sistema di difesa e di cura del terreno e delle

terreno e dei corsi d’acqua acque

• •

Utilizzare tecniche di intervento a tutela e protezione delle Tecniche di cura dell’ambiente silvestre e

bellezze naturali del territorio e paesaggio naturale

85

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

ALLEGATO 5

Standard formativi tecnico professionali percorsi quadriennali

Tecnico edile

Standard della Figura nazionale

Denominazione della TECNICO EDILE

figura

Referenziazioni della

figura 61 Artigiani e operai specializzati dell’ industria estrattiva e dell’ edilizia

6121 Muratori in pietra, mattoni, refrattari

Professioni NUP/ISTAT

correlate 6122 Muratori in cemento armato

6123 Carpentieri e falegnami nell'edilizia

Attività economiche di

riferimento:

ATECO 2007/ISTAT 41 Costruzione di edifici

43 Lavori di costruzione specializzati

Il Tecnico edile interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche

assegnate, contribuendo al presidio del processo delle costruzioni edili attraverso la

partecipazione all’individuazione delle risorse materiali e strumentali, la predisposizione,

l’organizzazione operativa e l’implementazione di procedure di miglioramento continuo delle

lavorazioni, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità

Descrizione sintetica relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo

di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere le attività di

della figura costruzione edile, con competenze relative alla logistica dell’approvvigionamento, alla

documentazione delle attività ed all’ambito organizzativo-operativo del cantiere

Competenze tecnico professionali in esito al quadriennio

Il Tecnico edile è in grado di:

1. Gestire le fasi di lavoro sulla base degli ordini e delle specifiche progettuali, coordinando l'attività di una squadra

di lavoro

2. Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l'ambiente nel luogo di lavoro,

promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione

3. Collaborare alla gestione del processo logistico di approvvigionamento, definendo le esigenze di acquisto di

attrezzature e materiali

4. Predisporre documenti relativi alle attività ed ai materiali

5. Collaborare alla messa in opera e dismissione del cantiere, nel rispetto delle disposizioni progettuali e delle

normative di settore COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri di assegnazione di compiti, modalità Attrezzature, risorse umane e tecnologiche del

operative, sequenze e tempi di svolgimento delle cantiere

86

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

attività Elementi di organizzazione aziendale e del lavoro

Modello organizzativo e organigramma del cantiere

Applicare modalità di coordinamento del lavoro dei ruoli Normativa sulla sicurezza nei cantieri e prevenzione

operativi infortuni

Sistema di qualità e principali modelli

Individuare problematiche esecutive Strategie e tecniche per ottimizzare i risultati e per

affrontare eventuali criticità

Applicare metodiche per rilevare e segnalare il Tecniche e strumenti per il controllo di qualità del

fabbisogno formativo del personale lavoro

• Formulare proposte di miglioramento degli standard

aziendali COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri per la valutazione del corretto utilizzo e D.Lsg. 81/2008

funzionamento dei dispositivi di prevenzione Elementi di ergonomia

Metodi per la rielaborazione delle situazioni di rischio

Applicare procedure per la rielaborazione e segnalazione Normativa ambientale e fattori di inquinamento

delle non conformità Strategie di promozione

Tecniche di reporting

Prefigurare forme comportamentali di prevenzione Tecniche di rilevazione delle situazioni di rischio

Formulare proposte di miglioramento delle soluzioni

organizzative/layout dell'ambiente di lavoro per evitare

fonti di rischio COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare tecniche di analisi dei livelli di consumo e del Attrezzature e materiali del settore edile

fabbisogno di materiali e attrezzature Elementi di logistica del cantiere

Principi di contabilità di cantiere

Applicare criteri di selezione di materiali e attrezzature Procedure e tecniche per l’approvvigionamento

Tecniche di gestione scorte e giacenze

Applicare criteri e tecniche per l’approvvigionamento e il

deposito di materiali e attrezzature

Applicare procedure di segnalazione di non conformità

della fornitura

• Applicare metodiche per la gestione delle scorte e

giacenze COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Utilizzare tecniche di rilevazione dei costi delle singole Criteri e metodi di esecuzione dei computi metrici

lavorazioni Modulistica e procedure per la rilevazione dei costi

Preventivistica

Applicare tecniche di computo metrico dell’opera Principi di contabilità di cantiere

Tecniche di rendicontazione

Applicare tecniche di preventivistica

87

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Utilizzare tecniche di documentazione contabile nei

diversi stadi di avanzamento lavori

Applicare tecniche di rendicontazione delle attività e dei

materiali COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri per la suddivisione delle aree di Elementi di disegno di progetto esecutivo

deposito dei materiali e delle attrezzature Elementi di rilievo architettonico

Fondamenti e strumenti di rilievo topografico

Applicare criteri e tecniche per verificare la corretta Metodi e tecniche di tracciamento

delimitazione delle diverse aree del cantiere Normativa specifica su autorizzazioni e smaltimento

rifiuti speciali

Applicare criteri per la definizione e il controllo delle Norme e misure sulla sicurezza e sulla prevenzione degli

operazioni di approntamento e dismissione del cantiere infortuni

Organizzazione, logistica e funzionamento del cantiere

edile

Procedure per gli allacciamenti dei servizi di cantiere e

loro dismissione

Tecniche di rappresentazione grafica

88

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Tecnico elettrico

Standard della figura nazionale

Denominazione della TECNICO ELETTRICO

figura

Referenziazioni della

figura 6 Artigiani e operai specializzati e agricoltori

6.1.3.7 – Elettricisti nelle costruzioni civili ed assimilati

Professioni NUP/ISTAT

correlate

Attività economiche di

riferimento: 35. 35 Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata

ATECO 2007/ISTAT 35.12 Trasmissione di energia elettrica

35.13 Distribuzione di energia elettrica

43.21 Installazione di impianti elettrici

Il Tecnico elettrico interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche

assegnate, contribuendo al presidio del processo di realizzazione di impianti elettrici, attraverso

la partecipazione all’individuazione delle risorse, l’organizzazione operativa della squadra di

lavoro, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative

alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’applicazione ed

Descrizione sintetica utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività

relative alla realizzazione e manutenzione di impianti elettrici, con competenze relative alla

della figura logistica degli approvvigionamenti, alla rendicontazione delle attività ed alla verifica e collaudo

Competenze tecnico professionali in esito al quadriennio

Il Tecnico elettrico è in grado di:

9 Condurre le fasi di lavoro sulla base delle specifiche di progetto, presidiando l'attività di realizzazione e/o

manutenzione dell’impianto

10 Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l'ambiente nel luogo di lavoro, promuovendo

l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione

11 Recepire i bisogni del cliente, coniugandoli con le opportunità tecniche e tecnologiche disponibili

12 Progettare impianti civili e industriali di piccola dimensione

13 Predisporre documenti relativi alle attività ed ai materiali

14 Identificare le esigenze di acquisto di attrezzature e materiali, curando il processo di approvvigionamento

15 Effettuare le verifiche di funzionamento dell’impianto, predisponendo la documentazione richiesta

89

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri di assegnazione di compiti, modalità Attrezzature, risorse umane e tecnologiche per la

operative, sequenze e tempi di svolgimento delle realizzazione di impianti elettrici

attività Elementi di organizzazione del lavoro

Elementi e procedure di gestione delle risorse umane

Individuare anomalie nel processo di installazione e/o Normativa CEI di settore

manutenzione Sistema di qualità e principali modelli

Strategie e tecniche per ottimizzare i risultati e per

Formulare proposte di miglioramento degli standard affrontare eventuali criticità

aziendali Tecniche e strumenti per il controllo dell’impianto

Applicare modalità di coordinamento dei ruoli operativi

• Applicare metodiche per rilevare e segnalare il

fabbisogno formativo del personale COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri per la valutazione del corretto utilizzo e D.Lsg. 81/2008

funzionamento dei dispositivi di prevenzione Elementi di ergonomia

Metodi per la rielaborazione delle situazioni di rischio

Applicare procedure per la rielaborazione e Normativa ambientale e fattori di inquinamento

segnalazione delle non conformità Strategie di promozione

Tecniche di reporting

Prefigurare forme comportamentali di prevenzione Tecniche di rilevazione delle situazioni di rischio

Formulare proposte di miglioramento delle soluzioni

organizzative/layout dell'ambiente di lavoro per evitare

fonti di rischio COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare tecniche di interazione col cliente Attrezzature e materiali del settore elettrico

Elementi di customer satisfaction

Individuare tipologie di materiali in rapporto alle Principi di fidelizzazione del cliente

esigenze di clientela Tecniche di analisi della clientela

Tecniche di ascolto e di comunicazione

Applicare tecniche di rilevazione del grado di Tecniche di negoziazione e problem solving

soddisfazione del cliente

Effettuare la valutazione tecnica di reclami e richieste

in itinere COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Definire le specifiche tecniche di impianti elettrici Componentistica elettrica

Disegno tecnico elettrico

Applicare metodi di verifica fattibilità tecnica di Elementi di elettronica

90

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

installazioni elettriche Elementi di impiantistica civile

Elementi di impiantistica industriale

Elaborare lo schema dell’impianto Norme tecniche di sicurezza UNI-CEI Comitato elettrici

elettrotecnico italiano

Applicare tecniche di definizione layout e struttura di Techical writing

installazioni elettriche

Applicare tecniche di disegno elettrico

Applicare tecniche di redazione manuali d’uso e

schede tecniche COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Utilizzare tecniche di rilevazione dei costi delle Elementi di budgeting

singole attività Elementi di contabilità dei costi

Modulistica e procedure per la rilevazione dei costi

Applicare tecniche di analisi dei tempi e metodi Preventivistica

per l’uso ottimale delle risorse Tecniche di rendicontazione

Applicare tecniche di preventivistica

Utilizzare tecniche di documentazione contabile

nei diversi stadi di avanzamento lavori

Applicare tecniche di rendicontazione delle

attività e dei materiali COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare tecniche di analisi dei livelli di consumo e Attrezzature e materiali del settore elettrico

del fabbisogno di materiali e attrezzature Procedure e tecniche per l’approvvigionamento

Tecniche di gestione scorte e giacenze

Applicare criteri di selezione di materiali e

attrezzature

Applicare criteri e tecniche per l’approvvigionamento e

il deposito di materiali e attrezzature

Applicare procedure di segnalazione di non conformità

della fornitura

Applicare metodiche per la gestione delle scorte e

giacenze COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare metodi per la predisposizione di un Modulistica e modalità di compilazione della

piano di verifica e collaudo documentazione tecnica

Norme CEI

Utilizzare strumenti di misura e verifica Strumenti di misura e verifica

Tecniche di collaudo degli impianti elettrici

Applicare metodiche e tecniche di taratura e Tecniche di messa a punto regolazione degli impianti

91

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

regolazione elettrici

Applicare tecniche per la compilazione della

reportistica tecnica 92

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Tecnico elettronico

Denominazione della TECNICO ELETTRONICO

figura

Referenziazioni della

figura 6 Artigiani e operai specializzati e agricoltori

Professioni NUP/ISTAT 6243 Riparatori di apparecchi radio, televisivi e affini

correlate 6244 Installatori e riparatori di apparati telegrafici e telefonici

Attività economiche di

riferimento: 6220 Fabbricazione di computer e unità periferiche

ATECO 2007/ISTAT 332002 Installazione di apparecchi elettrici ed elettronici per telecomunicazioni, di apparecchi

trasmittenti radiotelevisivi, di impianti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

432102 Installazione di impianti elettronici (inclusa manutenzione e riparazione)

Il Tecnico elettronico interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche

assegnate, contribuendo al presidio del processo di realizzazione e manutenzione di

sistemi/reti elettroniche o informatiche, attraverso la partecipazione all’individuazione delle

risorse, l’organizzazione operativa della squadra di lavoro, il monitoraggio, con assunzione di

responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione

Descrizione sintetica tecnica nell’applicazione ed utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli

consente di svolgere le attività del processo di riferimento, con competenze relative alla

della figura logistica degli approvvigionamenti, al dimensionamento di sistemi e impianti, alla gestione

documentale delle attività, al collaudo e verifica di sistemi e impianti

Competenze tecnico professionali in esito al quadriennio

Il Tecnico elettronico è in grado di:

1. Condurre le fasi di lavoro sulla base delle specifiche di progetto, presidiando l'attività di realizzazione e/o

manutenzione di sistemi/reti elettronici e informatiche

2. Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l'ambiente nel luogo di lavoro,

promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione

3. Recepire i bisogni del cliente coniugandoli con le opportunità tecniche e tecnologiche disponibili

4. Predisporre installazioni di reti informatiche e di telecomunicazione e sistemi di controllo integrati

5. Elaborare documenti relativi alle attività ed ai materiali

6. Identificare le esigenze di acquisto di attrezzature e materiali, curando il processo di approvvigionamento

7. Effettuare le verifiche di funzionamento di reti e sistemi, predisponendo la documentazione richiesta

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Attrezzature, risorse umane e tecnologiche per la

• Applicare criteri di assegnazione di compiti, modalità realizzazione e manutenzione di sistemi e reti

operative, sequenze e tempi di svolgimento delle • Elementi di organizzazione del lavoro

attività • Elementi e procedure di gestione delle risorse umane

• Normativa CEI di settore

• Individuare anomalie nel processo di installazione e/o • Sistema di qualità e principali modelli

manutenzione • Strategie e tecniche per ottimizzare i risultati e per

93

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

affrontare eventuali criticità

• Tecniche e strumenti per il controllo di sistemi e reti

• Formulare proposte di miglioramento degli standard

aziendali

• Applicare modalità di coordinamento dei ruoli operativi

• Applicare metodiche per rilevare e segnalare il

fabbisogno formativo del personale COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• D.Lsg. 81/2008

• Applicare criteri per la valutazione del corretto utilizzo e • Elementi di ergonomia

funzionamento dei dispositivi di prevenzione • Metodi per la rielaborazione delle situazioni di rischio

• Normativa ambientale e fattori di inquinamento

• Applicare procedure per la rielaborazione e • Strategie di promozione

segnalazione delle non conformità • Tecniche di reporting

• Tecniche di rilevazione delle situazioni di rischio

• Prefigurare forme comportamentali di prevenzione

• Formulare proposte di miglioramento delle soluzioni

organizzative/layout dell'ambiente di lavoro per evitare

fonti di rischio COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Attrezzature e materiali del settore elettronico

• Applicare tecniche di interazione col cliente • Elementi di customer satisfaction

• Principi di fidelizzazione del cliente

• Individuare tipologie di materiali in rapporto alle • Tecniche di analisi della clientela

esigenze di clientela • Tecniche di ascolto e di comunicazione

• Tecniche di negoziazione e problem solving

• Applicare tecniche di rilevazione del grado di

soddisfazione del cliente

• Effettuare la valutazione tecnica di reclami e richieste

in itinere COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Architettura di sistemi di controllo a microprocessore

• Definire le specifiche tecniche di reti e sistemi dedicati

• Caratteristiche fisiologiche e fisiche dei segnali acustici

• Applicare metodi di verifica fattibilità tecnica di ed ottici; trasduttori relativi

installazioni • Disegno tecnico elettrico

• Elementi di elettronica

• Generazione, propagazione e ricezione delle onde

• Elaborare lo schema dell’impianto elettromagnetiche

94

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

• Norme tecniche di sicurezza UNI-CEI Comitato elettrici

• Applicare tecniche di definizione layout e struttura di elettrotecnico italiano

installazioni • Techical writing

• Tecniche di misura

• Applicare tecniche di disegno elettrico • Tecniche di trasmissione, con o senza modulazione

• Tipologia e caratteristiche degli apparati per la

generazione, la rilevazione e l'elaborazione dei segnali

• Applicare tecniche di redazione manuali d’uso e • Tipologia e caratteristiche degli automatismi e principi

schede tecniche di funzionamento

• Tipologia e caratteristiche della componentistica

elettronica

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Elementi di budgeting

• Utilizzare tecniche di rilevazione dei costi delle singole • Elementi di contabilità dei costi

attività • Modulistica e procedure per la rilevazione dei costi

• Preventivistica

• Applicare tecniche di analisi dei tempi e metodi per • Tecniche di rendicontazione

l’uso ottimale delle risorse

• Applicare tecniche di preventivazione

• Utilizzare tecniche di documentazione contabile nei

diversi stadi di avanzamento lavori

• Applicare tecniche di rendicontazione delle attività e

dei materiali COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Attrezzature e materiali del settore elettronico

• Applicare tecniche di analisi dei livelli di consumo e • Procedure e tecniche per l’approvvigionamento

del fabbisogno di materiali e attrezzature • Tecniche di gestione scorte e giacenze

• Applicare criteri di selezione di materiali e

attrezzature

• Applicare criteri e tecniche per l’approvvigionamento e

il deposito di materiali e attrezzature

• Applicare procedure di segnalazione di non conformità

della fornitura

• Applicare metodiche per la gestione delle scorte e

giacenze 95

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• Modulistica e modalità di compilazione della

• Applicare metodi per la predisposizione di un piano di documentazione tecnica

verifica e collaudo • Norme CEI

• Strumenti di misura e verifica

• Utilizzare strumenti di misura e verifica • Tecniche di collaudo di reti e sistemi

• Tecniche di messa a punto regolazione dei dispositivi

elettronici/informatici

• Applicare metodiche e tecniche di taratura e

regolazione

• Applicare tecniche per la compilazione della

reportistica tecnica 96

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Tecnico grafico

Denominazione della

figura TECNICO GRAFICO

Referenziazioni della 6 Artigiani, operai specializzati e agricoltori

figura 6341 Compositori tipografici

6342 Tipografi impressori

Professioni NUP/ISTAT 6343 Stampatori offset e alla rotativa

correlate 6346 Rilegatori ed assimilati

6347 Foto-tipografi e foto-tecnici

Attività economiche di 18 Stampa e riproduzione di supporti registrati

riferimento: 18.13 Lavorazioni preliminari alla stampa e ai media

ATECO 2007/ISTAT 18.14 Legatoria e servizi connessi

58 Attività editoriali

58.11 Edizione di libri

58.13 Edizione di quotidiani

58.14 Edizione di riviste e periodici

58.29 Edizione di altri software

Il Tecnico grafico interviene con autonomia nel quadro di azione stabilito e delle specifiche

assegnate, contribuendo al presidio del processo di produzione grafica attraverso la

Descrizione sintetica partecipazione all’individuazione delle risorse, l’organizzazione operativa, il monitoraggio e la

valutazione del risultato e l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, con

della figura assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La

formazione tecnica nell’applicazione ed utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni

specializzate gli consente di svolgere le attività relative al processo di riferimento, con

competenze negli ambiti della progettazione, produzione di prodotti grafici e multimediali, della

gestione documentale, dell’approvvigionamento, dei rapporti con i clienti e con i fornitori

Competenze tecnico professionali in esito al quadriennio

Il Tecnico grafico è in grado di:

1 Condurre le fasi di lavoro sulla base degli ordini e delle specifiche progettuali, coordinando

l'attività di una piccola unità produttiva/di un reparto di lavorazione

2 Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l'ambiente, promuovendo

l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione

3 Formulare proposte di prodotti interpretando i bisogni del cliente e promuovendone la

fidelizzazione

4 Realizzare la progettazione grafica integrata, in relazione alle diverse tipologie di supporto di

pubblicazione

5 Predisporre e presidiare il work-flow grafico

6 Predisporre documenti relativi alle attività ed ai materiali

7 Definire le esigenze di acquisto di attrezzature e materiali, gestendo il processo di approvvigionamento

8 Valutare la rispondenza del prodotto agli standard qualitativi previsti dalle specifiche di progettazione

97

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Leggere il progetto grafico Attrezzature, risorse umane e tecnologiche

• Elementi di organizzazione aziendale e del lavoro

• •

Applicare criteri di assegnazione di compiti, modalità Elementi e procedure di gestione delle risorse

operative, sequenze e tempi di svolgimento delle attività umane

• Modello organizzativo e organigramma dell’azienda

• •

Individuare anomalie e segnalare non conformità Sistema di qualità e principali modelli

• Strategie e tecniche per ottimizzare i risultati e per

• Individuare problematiche esecutive affrontare eventuali criticità

• Tecniche e strumenti per il controllo di qualità del

• Formulare proposte di miglioramento degli standard servizio

aziendali / di servizio

• Applicare modalità di coordinamento dei ruoli operativi e

delle movimentazioni

• Utilizzare metodiche per individuare e segnalare il

fabbisogno formativo del personale COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare criteri per la valutazione del corretto utilizzo e D.Lsg. 81/2008

funzionamento dei dispositivi di prevenzione Elementi di ergonomia

• Metodi per la rielaborazione delle situazioni di

• Applicare procedure per la rielaborazione e segnalazione rischio

delle non conformità Normativa ambientale e fattori di inquinamento

• Strategie di promozione

• •

Prefigurare forme comportamentali di prevenzione Tecniche di reporting

• Tecniche di rilevazione delle situazioni di rischio

• Formulare proposte di miglioramento delle soluzioni

organizzative/layout dell’ambiente di lavoro per evitare

fonti di rischio COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di interazione col cliente Elementi di customer satisfaction

• Principi di fidelizzazione del cliente

• •

Utilizzare tecniche di rilevazione dei bisogni del cliente Tecniche di ascolto e di comunicazione

• Tecniche di negoziazione e problem solving

• Individuare tipologie di prodotto in rapporto a target /

esigenze di clientela

• Applicare tecniche di rilevazione del grado di soddisfazione

del cliente

• Effettuare la valutazione tecnica dei reclami

• Applicare tecniche di monitoraggio e controllo della qualità

del prodotto / servizio 98

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di formalizzazione dell'idea grafica Elementi di lettering e di logotipica

• Elementi di progettazione grafica

• •

Utilizzare strumenti manuali e software per realizzare La composizione grafica del testo

schizzi e bozze Normativa di riferimento sui diritti d'autore e

licenze d'uso

• •

Realizzare file grafici e animazioni Tecnica grafica computerizzata

• Tecniche di acquisizione delle immagini dalle

• Applicare le tecniche della comunicazione visiva diverse periferiche (importazione esportazione

dati)

• •

Applicare tecniche di lettering Tecniche di disegno a mano

• Tecniche di grafica creativa

• •

Utilizzare tecniche di gestione dei colori Tecniche di interfacciamento grafico

• Tecniche di organizzazione dell’area di stampa

• •

Interpretare e utilizzare i cataloghi e la documentazione Teoria del colore

tecnica Tipi di prodotti per i diversi supporti di

pubblicazione e archiviazione

COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare sistemi digitali specifici per la gestione automatica Sistemi di stampa digitale

del work-flow grafico Tecniche di controllo qualità

• Work-flow grafico

• Utilizzare il work-flow digitale secondo gli standard previsti

• Applicare le procedure previste dai processi relativi all’

intero ciclo produttivo grafico COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Utilizzare tecniche di rilevazione dei costi delle singole Elementi di budgeting

attività Elementi di contabilità dei costi

• Modulistica e procedure per la rilevazione dei

• Applicare tecniche di analisi dei tempi e metodi per l’uso costi

ottimale delle risorse Preventivistica

• Tecniche di rendicontazione

• Applicare tecniche di preventivistica

• Utilizzare tecniche di documentazione contabile nei diversi

stadi di avanzamento lavori

• Applicare tecniche di rendicontazione delle attività e dei

materiali 99

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 7

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare tecniche di analisi dei livelli di consumo e del Attrezzature e materiali del settore

fabbisogno di materiali e attrezzature Procedure e tecniche per l’approvvigionamento

• Tecniche di gestione scorte e giacenze

• Applicare criteri di selezione di materiali e attrezzature

• Applicare criteri e tecniche per l’approvvigionamento e il

deposito di materiali e attrezzature

• Applicare procedure di segnalazione di non conformità della

fornitura

• Applicare metodiche per la gestione delle scorte e giacenze

COMPETENZA N. 8

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

• •

Applicare metodi per la predisposizione di un piano di Modulistica e modalità di compilazione della

verifica documentazione tecnica

• Normative di riferimento

• •

Utilizzare strumenti di misura e verifica Procedure per il controllo e collaudo

• Applicare tecniche per la compilazione della reportistica

tecnica 100

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

Tecnico delle lavorazioni artistiche

(*) L’insieme di competenze della presente figura costituisce elemento vincolante, ma non sufficiente dello standard

nazionale, che trova necessario completamento nei profili regionali, definiti in rapporto alla tipologia dei

materiali/supporti/prodotti (metalli, ceramiche, lapidei, legno, ecc.) ed alle connotazioni produttive degli specifici territori.

Denominazione della TECNICO DELLE LAVORAZIONI ARTISTICHE

figura

Referenziazioni della

figura

Professioni NUP/ISTAT 6113 Tagliatori di pietre, scalpellini e marmisti

correlate 6316 Gioiellieri, orafi ed assimilati

6321 Vasai ed assimilati (prodotti in ceramica ed abrasivi)

Attività economiche di 23.41 Fabbricazione di prodotti in ceramica per usi domestici e ornamentali

riferimento: 23.70 Taglio, modellatura e finitura di pietre

ATECO 2007/ISTAT 32.12 Fabbricazione di oggetti di gioielleria e oreficeria e articoli connessi

Il Tecnico delle lavorazioni artistiche attua il processo di produzione di manufatti e beni

artistici, attraverso l’individuazione delle risorse, la predisposizione e l’organizzazione operativa

delle lavorazioni, il monitoraggio e la valutazione del risultato, l’implementazione di procedure

di miglioramento continuo, con assunzione di responsabilità di carattere economico gestionale

Descrizione sintetica e relative al coordinamento di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica

nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere

della figura attività relative all’ideazione e realizzazione di manufatti artistici, con competenze nella

gestione del laboratorio, nella lavorazione e finitura del manufatto / bene artistico, nella cura

dei rapporti con il cliente ed i fornitori

Competenze tecnico professionali in esito al quadriennio

Il Tecnico delle lavorazioni artistiche è in grado di:

1. Determinare le risorse umane e strumentali, i tempi ed i costi necessari per svolgere le lavorazioni (*),

verificandone in itinere e a consuntivo l’utilizzo

2. Valutare le scelte di investimento effettuando stime di redditività e di impatto sui ricavi

3. Condurre le fasi di lavoro, sulla base dello stato degli ordini, coordinando l'attività di realizzazione di manufatti/beni

artistici

4. Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l'ambiente nel luogo di lavoro,

promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione

5. Formulare proposte di prodotti, interpretando i bisogni del cliente

6. Definire le esigenze di acquisto di materiali, strumenti e attrezzature, individuando i fornitori e curando il

processo di approvvigionamento

(*) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di

materiali/supporti/prodotti (metalli, ceramiche, lapidei, legno, ecc.) negli specifici profili regionali secondo le connotazioni

produttive dei singoli territori. 101

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1 (*)

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Attrezzature, risorse umane e tecnologiche della

Rilevare l'entità delle risorse umane e strumentali

produzione manufatti/ beni artistici

disponibili e necessarie Elementi di budgeting

Elementi di contabilità dei costi

Applicare tecniche di analisi tempi/metodi

Elementi di organizzazione aziendale/ del lavoro

Processo di servizio/ lavoro

Applicare tecniche di analisi dei costi

Tecniche di elaborazione preventivi e consuntivi

Utilizzare strumenti di pianificazione delle attività

Applicare tecniche di stesura preventivi

Applicare tecniche di redazione di report dei costi

(*) la competenza e i suoi elementi (abilità e conoscenze) trovano poi coniugazione per tipologia di

materiali/supporti/prodotti (metalli, ceramiche, lapidei, legno, ecc.) negli specifici profili regionali secondo le connotazioni

produttive dei singoli territori. COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Valutare tipologia / entità dell’investimento (macchinario) Attrezzature, risorse umane, strumentali e

tecnologiche della lavorazione dei manufatti / beni

artistici

Applicare tecniche di selezione del finanziamento

Caratteristiche del mercato di riferimento

Elementi di analisi previsionale dell'andamento del

Applicare tecniche di stima dei ricavi

mercato

Elementi di economia e gestione delle imprese

Applicare tecniche di analisi della domanda / tendenze

Metodi di calcolo del break-even point

mercato / concorrenza COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri di assegnazione di compiti, modalità Attrezzature, risorse umane, strumentali e

operative, sequenze e tempi di svolgimento delle attività tecnologiche della lavorazione dei manufatti / beni

artistici

Elementi di organizzazione aziendale e del lavoro

Applicare modalità di coordinamento del lavoro dei

collaboratori Elementi e procedure di gestione delle risorse

umane

Modello organizzativo e organigramma dell’azienda

Individuare anomalie e segnalare non conformità

Sistema di qualità e principali modelli

Strategie e tecniche per ottimizzare i risultati e per

Individuare problematiche esecutive

affrontare eventuali criticità

Tecniche e strumenti per il controllo di qualità della

Formulare proposte di miglioramento degli standard di

produzione

servizio produzione

Utilizzare metodiche per individuare e segnalare il

102

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

fabbisogno formativo del personale COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare criteri per la valutazione del corretto utilizzo e D.Lsg. 81/2008

funzionamento dei dispositivi di prevenzione Elementi di ergonomia

Metodi per la rielaborazione delle situazioni di

Applicare procedure per la rielaborazione e segnalazione rischio

delle non conformità Normativa ambientale e fattori di

inquinamento

Prefigurare forme comportamentali di prevenzione Strategie di promozione

Tecniche di reporting

Formulare proposte di miglioramento delle soluzioni Tecniche di rilevazione delle situazioni di

organizzative/layout dell'ambiente di lavoro per evitare fonti rischio

di rischio COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare tecniche di interazione col cliente Elementi di customer satisfaction

Tecniche di analisi e segmentazione della

clientela

Individuare tipologie di prodotto in rapporto a target /

esigenze di clientela Tecniche di ascolto e di comunicazione

Tecniche di negoziazione e problem solving

Applicare tecniche di rilevazione del grado di soddisfazione

del cliente

Effettuare la valutazione tecnica dei reclami

Applicare tecniche di monitoraggio e controllo della qualità

del prodotto/ servizio COMPETENZA N. 6

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Applicare tecniche di selezione dei fornitori Elementi di contabilità

Elementi di contrattualistica fornitori

Applicare tecniche di valutazione delle offerte Elementi di tecnica commerciale

Tecniche di approvvigionamento

Applicare procedure di gestione degli ordini

Applicare procedure di segnalazione di non conformità della

fornitura

Aggiornare situazione scorte e giacenze

103

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

ecnico del legno

T

Denominazione TECNICO DEL LEGNO

della figura

Referenziazioni

della figura 6. Artigiani, operai specializzati ed agricoltori

Professioni 6.3.3.1 - Artigiani delle lavorazioni artistiche del legno e di materiali similari

NUP/ISTAT 6.5.2.2 - Ebanisti, falegnami ed operatori artigianali specializzati di macchine per la lavorazione del legno

correlate 7. Conduttori di impianti ed operai semi- qualificati addetti a macchinari fissi e mobili

7.2.4.0 – Operai addetti a macchinari in impianti per la produzione in serie di mobili e di articoli in legno

17 – Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili)

17.2 – Fabbricazione di prodotti in legno, sughero, paglia e materiali da intreccio

16.23 – Fabbricazione di altri prodotti di carpenteria in legno e falegnameria per l’edilizia

16.23.10 – Fabbricazione di porte e finestre in legno (escluse porte blindate)

Attività 16.23.20 - Fabbricazione di altri elementi in legno e di falegnameria per l’edilizia

economiche di

riferimento: 31 – Fabbricazione di mobili

ATECO 31.03 – Fabbricazione di mobili per uffici e negozi

2007/ISTAT 31.04 – Fabbricazione di mobili per cucina

31.09 – Fabbricazione di altri mobili

Il Tecnico del legno interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche

assegnate, contribuendo al presidio del processo di produzione di manufatti lignei attraverso la

Descrizione sintetica partecipazione all’individuazione delle risorse, l’organizzazione operativa, l’implementazione di

procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione

della figura di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica

nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività

relative alla determinazione delle risorse umane e strumentali, ai tempi ed ai costi necessari per

la realizzazione della commessa, all’approvvigionamento e scelta dei materiali, alla progettazione

esecutiva a supporto della programmazione operativa della produzione, con competenze nell’ambito

della gestione tecnica della commessa e di rendicontazione economica delle attività svolte

Competenze tecnico professionali in esito al quadriennio

Il Tecnico del legno è in grado di:

1 Rilevare i bisogni del cliente, coniugandoli con le opportunità tecniche e tecnologiche disponibili

2 Progettare diverse tipologie di manufatto ligneo

3 Presidiare le fasi di lavoro, coordinando l’attività di ruoli operativi

4 Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l'ambiente, promuovendo l’assunzione

di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione

5 Predisporre documenti relativi alle attività ed ai materiali

6 Identificare le esigenze di acquisto di attrezzature e materiali, curando il processo di approvvigionamento

7 Effettuare il controllo e la valutazione del prodotto, redigendo la documentazione prevista

104

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 1

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Attrezzature e materiali del settore

Applicare tecniche di interazione col cliente

Elementi di customer satisfaction

Principi di fidelizzazione del cliente

Individuare tipologie di materiali in rapporto alle esigenze di

Tecniche di analisi della clientela

clientela Tecniche di ascolto e di comunicazione

Tecniche di negoziazione e problem solving

Applicare tecniche di rilevazione del grado di soddisfazione

del cliente

Effettuare la valutazione tecnica di reclami e richieste in

itinere COMPETENZA N. 2

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

CAD-CAM

Identificare soluzioni tecnico/progettuali

Disegno tecnico

Elementi di tecnologia

Applicare metodi di definizione delle specifiche tecniche dei

Metodi di rappresentazione grafica e

materiali simulazione

tridimensionale

Processi di progettazione

Applicare metodi di verifica della fattibilità tecnica di

Techical writing

realizzazione Tecnologia e proprietà dei materiali

Applicare tecniche di analisi di conformità funzionale dei

componenti

Utilizzare software di disegno tecnico

Utilizzare metodologie e strumenti di progettazione

Applicare metodiche per la redazione di documentazioni

tecniche di appoggio 105

La regolamentazione dal diritto-dovere all’istruzione e formazione all’obbligo di istruzione

COMPETENZA N. 3

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Attrezzature, risorse umane e tecnologiche

Applicare criteri di assegnazione di compiti, modalità

Elementi di organizzazione del lavoro

operative, sequenze e tempi di svolgimento delle attività Elementi e procedure di gestione delle

risorse umane

Individuare anomalie e segnalare non conformità

Sistema di qualità e principali modelli

Strategie e tecniche per ottimizzare i risultati

e per affrontare eventuali criticità

Individuare problematiche esecutive

Formulare proposte di miglioramento degli standard

aziendali

Applicare metodiche per rilevare e segnalare il fabbisogno

formativo del personale COMPETENZA N. 4

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

D.Lsg. 81/2008

Applicare criteri per la valutazione del corretto utilizzo e

Elementi di ergonomia

funzionamento dei dispositivi di prevenzione Metodi per la rielaborazione delle situazioni

di rischio

Applicare procedure per la rielaborazione e segnalazione

Normativa ambientale e fattori di

delle non conformità inquinamento

Strategie di promozione

Tecniche di reporting

Prefigurare forme comportamentali di prevenzione

Tecniche di rilevazione delle situazioni di

rischio

Formulare proposte di miglioramento delle soluzioni

organizzative/layout dell’ambiente di lavoro per evitare fonti

di rischio COMPETENZA N. 5

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI

Elementi di budgeting

Utilizzare tecniche di rilevazione dei costi delle singole

Elementi di contabilità dei costi

attività Modulistica e procedure per la rilevazione

dei costi

Applicare tecniche di analisi dei tempi e metodi per l’uso

Preventivistica

ottimale delle risorse Tecniche di rendicontazione

Applicare tecniche di preventivistica

Utilizzare tecniche di documentazione contabile nei diversi

stadi di avanzamento lavori

Applicare tecniche di rendicontazione delle attività e dei

materiali 106


PAGINE

161

PESO

1.54 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Sistema formativo italiano, tenute dalla Prof.ssa Valeria Scalmato nell'anno accademico 2010 e tratta la regolamentazione dell’obbligo di istruzione/diritto-dovere e gli standard formativi tecnico-professionali relativi alle figure triennali e ai diplomi professionali dell’Accordo Stato-Regioni 29 aprile 2010.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze dell'educazione e della formazione
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sistema formativo italiano e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scalmato Valeria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sistema formativo italiano

Sistema di istruzione e formazione in Italia
Dispensa
Riforme scolastiche
Appunto
Regolamentazione dell’obbligo di istruzione/diritto-dovere
Dispensa
Monitoraggio del diritto-dovere all’istruzione
Dispensa