Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Corso di Disegno del Paesaggio 2

Prof. Valeria Macrì, Arch. Giuseppe Romeo

nell’ambito del “Laboratorio di progettazione del paesaggio”

prof. Franco Zagari

Introduzione al disegno

.

dell’architettura

e alla rappresentazione

prospettica

2011 Il disegno che vogliamo

esaminare è quello che

paesaggio implica un’intenzione, un

programma, un contenuto

progettuale, perché tale

del contenuto risulta più

interessante e stimolante

Disegno dal punto di vista

dell’architettura.

.

prospettiva Infatti “il disegno è il luogo

concettuale dell’architettura,

anticipazione del proposito,

dell’inceptum come principio,

.

cominciamento dell’impresa

Seminario che da idea, modello teorico,

attraverso elaborazioni tutte

interne al linguaggio della

rappresentazione bidimensio-

nale o tridimensionale, potrà

-

.Macrì trasformarsi in materia co-

struita”.

(Roberto De Rubertis, Il disegno

Valeria dell’architettura, Roma 1995).

2011

2011 Il disegno è stato, in

paesaggio tutti i tempi, il centro e

paesaggio il mezzo per speculare

e ricercare soluzioni;

soltanto nell’epoca più

del recente, si può dire che

si è presentato spesso

del

Disegno come ultimo atto di

Disegno programmi complessi e

processi di verifica.

.

prospettiva Negli ultimi anni, un nuovo

. modo di disegnare, tramite

prospettiva il mezzo elettronico, ha

fatto si’ che lo strumento

stesso di rappresentazione

inducesse modi e forme

Seminario che poi possono o meno

Seminario se si

diventare architettura:

tratti o meno di una moda,

o di una nuova ondata

visionaria, non è possibile

-

.Macrì per il momento giudicare,

- poiché il fenomeno è in

V.Macrì corso, la sua evoluzione è

rapida e presenta

Valeria diversissime sfaccettature

e prese di posizione.

2011

2011

paesaggio

paesaggio

del La composizione e la prospettiva sono

del

Disegno strumenti attraverso cui l’artista ordina linee

Disegno e forme su un supporto bidimensionale (es.

foglio o tela) in modo tale da creare dei lavori

che abbiano un significato visivo ed un

.

prospettiva La

effetto di tridimensionalità spaziale.

.

prospettiva composizione è l’organizzazione di

linee e forme in un insieme espressivo,

mentre la prospettiva produce l’illusione

Seminario delle tre dimensioni su un supporto

Seminario bidimensionale.

Nell’arte occidentale gli artisti usano la

prospettiva e la composizione così come i

letterati usano la grammatica e i vocaboli. Gli

-

.Macrì elementi compositivi come punti, linee, spazi

-

V.Macrì e forme sono i vocaboli, che devono essere

ordinati in proposizioni di senso compiuto

Valeria dalla prospettiva. pittura romana I sec d.C.

2011 L'arazzo di Bayeux risale al XI seco-

2011 lo, e misura circa 70x0,50 metri.

paesaggio Rappresenta la la storia della

conquista dell'Inghilterra da parte

paesaggio dei Normanni. Secondo la leggenda

sarebbe stato realizzato, dalla regina

Matilde, moglie di Guglielmo il

del Conquistatore. In realtà, esso fu

commissionato a ricamatori

del

Disegno sassoni da Oddone di Contenville,

Disegno vescovo di Bayeux, fratellastro di

Guglielmo che all'interno dell'opera è

rappresentato alcune volte.

.

prospettiva La storia è raccontata come un fumetto

. ante litteram, e si presenta e con un

prospettiva fresco tratto grafico che delinea figure

e architetture nel modo tipico del

medioevo nordico.

Seminario

Seminario

-

.Macrì

-

V.Macrì

Valeria

2011 La conoscenza teorica della

2011 composizione e della prospettiva può

paesaggio essere paragonata alle fondamenta di

paesaggio una casa. Così come non ci può

essere una casa solida senza

fondamenta solide, così non ci può

del essere una bell’opera senza una

del

Disegno buona composizione e, nel caso

dell’arte figurativa, una buona

Disegno prospettiva.

Alcuni artisti nel corso dei secoli sono

.

prospettiva sempre stati restii a seguire regole

. rigorose, preferendo sempre approcci

prospettiva empirici e intuitivi che dessero

maggiore importanza alla pratica.

Leonardo scriveva:

Seminario Quelli che s’innamorano della pratica

Seminario senza la scienza, sono come i

nocchieri che entrano in naviglio

senza timone o bussola, che mai

hanno certezza dove si vadano.

-

.Macrì Sempre la pratica dev’essere edificata

-

V.Macrì sopra la buona teorica, della quale la

prospettiva è guida e porta, e senza

Valeria questa nulla si fa bene.

2011

2011

paesaggio

paesaggio La composizione è sempre stata presente nelle raffigurazioni

artistiche a partire dall’arte primitiva fino a quella moderna. Lo stesso

non si può dire per la prospettiva la cui formulazione è avvenuta solo

del nel XV e XVI secolo grazie soprattutto all’opera di Filippo

del

Disegno Brunelleschi, cui va il merito della prima vera ricerca per determinare

rigorosamente le leggi che la regolano; il riflesso della sua opera si

Disegno Tommaso Masaccio e degli altri seguaci, e

coglie nel lavoro di

dimostra che la conquista delle leggi della prospettiva fosse oramai

.

prospettiva cosa fatta dalla prima metà del XV secolo: fra i più grandi maestri

.

prospettiva della prospettiva quattrocentesca, si ricordano Piero della Francesca

e Melozzo da Forlì, esperto in particolare della prospettiva “da sotto

in su”, perciò detta anche, da alcuni, prospettiva melozziana.

Seminario Prima del Rinascimento erano note forme semplificate ed empiriche

Seminario della prospettiva già nell’arte greca e romana. La maggior parte

dell’arte prerinascimentale ha fatto a meno della prospettiva così

come l’arte moderna che non ne ha avuto più bisogno. Quindi è

- possibile dire che un’opera d’arte può sicuramente fare a meno della

.Macrì

- prospettiva ma non della composizione.

V.Macrì

Valeria

2011

2011

paesaggio

paesaggio

del

del

Disegno

Disegno Paolo Uccello (1397 ca. –1475), : dipinto,

. in sei parti, Il Miracolo dell’Ostia Profanata

prospettiva (1465 -1469).

. Con fresco tono narrativo, l’insieme rivela

prospettiva una minuta descrizione naturalistica degli

interni, forse di influenza tardogotica, o

fiamminga. Inoltre, proprio in quegli anni il

pittore iniziava a dedicarsi con somma

Seminario attenzione alla prospettiva, tantoché Vasari

scriveva nelle Vite: “(…) non ebbe altro

Seminario diletto che d’investigare alcune cose di

prospettiva difficili et impossibili”.

-

.Macrì Masolino da Panicale (1383-1440) Il

-

V.Macrì Banchetto di Erode, affresco nel Battistero

di Castiglione Olona. Fa parte delle Storie di

Valeria san Giovanni Battista, dipinte nel 1435,

delle quali è uno dei migliori affreschi.

2011 RINASCIMENTO

2011

paesaggio

paesaggio

del

del

Disegno

Disegno

.

prospettiva

.

prospettiva

Seminario

Seminario

-

.Macrì

-

V.Macrì

Valeria Masaccio (1401-1428) Trinità


PAGINE

21

PESO

3.57 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

In questo materiale didattico vengono trattati i seguenti argomenti. Introduzione al disegno dell’architettura e alla rappresentazione prospettica. La composizione e la prospettiva. La rivoluzione rinascimentale. La composizione è l’organizzazione di linee e forme in un insieme espressivo, mentre la prospettiva produce l’illusione delle tre dimensioni su un supporto bidimensionale.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in architettura del paesaggio
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Disegno del paesaggio 2 e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Mediterranea - Unirc o del prof Macrì Valeria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Disegno del paesaggio 2

Acquerello
Dispensa
Rappresentazione prospettica - Dal Settecento al postmoderno
Dispensa
Zagari, F., Al centro dell'oceano. Osservando/Progettando
Dispensa
Rappresentazione prospettica - Dal Settecento al postmoderno
Dispensa