Che materia stai cercando?

Rapporto uomo-ambiente Appunti scolastici Premium

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Geografia umana tenuto dalla dottoressa Nadia Carestiato. Ambiente, in geografia, è l'insieme delle condizioni che circondano gli esseri umani. Gli elementi che compongono l’ambiente naturale sono suddivisi in due sfere: ambiente abiotico e ambiente biotico. Diverso concetto... Vedi di più

Esame di Geografia umana docente Prof. N. Carestiato

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Come sistema chiuso, la Terra scambia con l’ambiente esterno

energia, ma non materia

Sulla base del concetto di ENTROPIA

(funzione termodinamica che misura il grado di dispersione dell’energia)

si afferma che

l’uso delle risorse fossili (non rinnovabili) riduce in modo

irreversibile le risorse per il futuro

più velocemente si consumano le risorse e l’energia

dell’ecosistema terrestre, tanto minore è il tempo della sua

sopravvivenza

Dal momento della sua comparsa sulla Terra l’uomo ha esercitato

una pressione sull’ambiente

ma è solo negli ultimi due secoli che le attività dell’uomo hanno

modificato il suo rapporto con l’ambiente

alterandolo in modo sempre più incisivo

e rendendo impossibile il mantenimento degli equilibri

degli ecosistemi

Fenomeni di degradazione ecologica degli ecosistemi

alterazione di una realtà ambientale conseguente

l’emissione di energia e sostanze estranee che

inquinamento superano le capacità ricettive dell’ambiente

CONSEGUENZE

smog fotochimico

piogge acide: danni alle attività agricole, alle foreste, erosione dei monumenti

posti all’aperto

buco nell’ozono causato dai CFC, effetto serra e global warming

inquinamento delle acque da attività industriale e agricola, rifiuti

taglio di essenze legnose che supera il loro

deforestazione tasso di rigenerazione

ecosistemi più interessati: foreste pluviali,

monsoniche ed equatoriali

CONSEGUENZE

impoverimento genetico di specie vegetali e animali

aumento della velocità delle acque superficiali che provocano danni a valle:

piene dei fiumi (esondazione/erosione), magra dei fiumi (prosciugamento delle

terre)

effetti negativi sul clima: effetto serra e global warming

asportazione di parte della superfiche del

suolo ad opera di acqua e vento che

erosione dei suoli comporta la modificazione qualitativa della

composizione dei suoli (impoverimento del

contenuto di humus)

espansione/intensificazione dei caratteri di

tipo desertico in ecosistemi che non

desertificazione costituiscono deserti naturali

interessa le terre aride e semiaride per

progressiva aggiunta di terre degradate

(eccessiva coltivazione, pascolo,

disboscamento, irrigazione impropria)

Oggi problema ecologico è entrato nella cultura e nelle

preoccupazioni di quella parte di umanità che gode di condizioni di

vita molto elevate

ovvero di quella parte di umanità che consuma la maggior parte delle

risorse e che inquina maggiormente

ma l’alterazione ecologica convive anche con la povertà: le pressioni

ambientali producono ondate di emigrazione, conflitti per la gestione

delle risorse (petrolio, acqua …)

i PVS, per finanziare la loro crescita e pagare il debito accumulato con i

paesi ricchi, sono spinti a sfruttare le loro risorse oltre ogni limite, non

rispettando il loro ritmo di ricostruzione

Crescita della popolazione che si

Problema demografico accompagna ai processi di urbanizzazione

EFFETTI

Conurbazione = espansione della città

Allargamento di aree urbane verso le aree agricole

Agglomerazione = espansione a

macchia d’olio della città che ingloba i

comuni rurali limitrofi

Diffondersi di modelli di vita urbani in

aree che non hanno i caratteri fisici di

una città

Problema della distribuzione delle risorse tra paesi ricchi e paesi

poveri

Dai limiti dello sviluppo

allo

sviluppo sostenibile

La teoria dello sviluppo si lega all’idea di progresso, di crescita

Concetti nati con l’avvento dell’era industriale e sono centrali per

l’economia classica

A. Smith sosteneva che la società poteva migliorare solo

attraverso la produzione di ricchezza materiale attraverso lo

sfruttamento delle risorse …

senza considerare la possibilità del loro esaurimento

T. Malthus fu il primo a sostenere che la crescita non poteva

essere illimitata e che i suoi limiti erano dati di vincoli imposti

dall’ambiente

Il primo rapporto scientifico che pone al mondo la questione dei

pericoli per l’umanità legati alle trasformazioni dei quadri naturali è

pubblicato nel 1972 da un gruppo di scienziati (“Club di Roma”) dal

titolo“I limiti dello sviluppo”

Messaggio del rapporto

Esistono dei limiti fisici alla crescita economica a causa del

esaurimento delle risorse naturali

progressivo

l’uomo deve modificare le sue abitudini e cercare fonti di energia

alternativa (rinnovabili)

e salvaguardare l’ambiente che lo circonda

si pone la questione della crescita zero = fine di ogni atto creativo

Una nuova idea per la soluzione dei problemi legati allo sviluppo si

sviluppa a partire dagli anni ‘80 del 1900

Lo sviluppo socio-economico non deve essere arrestato, ma pilotato

paradigma dello sviluppo sostenibile

Nasce nell’ambito delle Nazioni Unite, nel 1987, su proposta di

un gruppo di studio presieduto dalla svedese

Brundtland

Gro Harlem

Nel rapporto Our Common Future si stabilisce che il futuro di tutti noi,

uomini che abitiamo il pianeta Terra, dipende da uno sviluppo

economico di tipo nuovo


PAGINE

25

PESO

168.73 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questo materiale didattico si riferisce al corso di Geografia umana tenuto dalla dottoressa Nadia Carestiato. Ambiente, in geografia, è l'insieme delle condizioni che circondano gli esseri umani. Gli elementi che compongono l’ambiente naturale sono suddivisi in due sfere: ambiente abiotico e ambiente biotico. Diverso concetto rispetto alla nozione di ambiente naturale è quello di sistema ecologico o ecosistema, insieme di organismi viventi e di fattori abiotici presenti in un dato ambiente e delle relazioni di controllo create fra essi. Dal momento della sua comparsa sulla Terra l’uomo ha esercitato una pressione sull’ambiente ma è solo negli ultimi due secoli che le attività dell’uomo hanno modificato il suo rapporto con l’ambiente, alterandolo in modo sempre più incisivo e rendendo impossibile il mantenimento degli equilibri degli ecosistemi. Fenomeni di degradazione ecologica degli ecosistemi sono: inquinamento, deforestazione, erosione dei suoli, desertificazione.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lettere
SSD:
Università: Udine - Uniud
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Geografia umana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Udine - Uniud o del prof Carestiato Nadia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Geografia umana

Basi teoriche della geografia umana
Appunto
Cartografia
Appunto
Insediamento umano e attività produttive
Dispensa
Cartografia nel Medioevo
Appunto