Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Psicologia societale

Il sé generalizzato e la società di massa:

z l'individualismo della psicologia sociale,

isolando l'individuo in laboratorio per scoprire

processi universali, di fatto rende gli individui

intercambiabili, atomi di una „società di

massa“: l'individuo generalizzato

Se invece si guarda attraverso lenti storiche,

z si osserva che molteplici rappresentazioni

sociali dell'individuo possono essere

individuate nella società occidentale

moderna

Psicologia societale

Moscovici individua altre tre rappresentazioni

z storiche dell'individuo, che si aggiungono a quella

dell'individuo generalizzato:

− L'individuo sublimato

− L'individuo emancipato

− L'individuo egoista

Queste rappresentazioni, create nel Rinascimento

z e nella Riforma, sono presenti tutt'ora, incorporate

nelle istituzioni.

Psicologia societale

Ognuna di esse corrisponde a uno degli aspetti

z dominanti della società:

→ in rapporto al contesto, gli individui sono

emancipati in politica, egoisti in economia, sublimati

nella comunità e individui di massa in tutto i resto,

incluse le loro vite private“

Le etichette proposte sono probabilmente non

z ortodosse e troppo schematiche, ma quello che

conta non è tanto la loro definizione, quanto la

presenza di un sistema di rappresentazioni sociali

dell'individuo, ancorate nel nostro sistema di valori

e oggettivate nelle istituzioni che le riproducono

Psicologia societale

→ Attraverso questo sguardo psicosociale l'individuo

non è più visto come un atomo sociale identico

dovunque, ma diviene un costrutto ricco di significati

diversi a seconda delle lenti sociostoriche che

vengono adottate.

Il fenomeno della

rappresentazione sociale

Moscovici (1984) Social representations

Nello studio della psicologia sociale bisogna

z considerare la compresenza di autonomia e

costrizione nel rapporto tra gli esseri umani e

l'ambiente sociale

Il fenomeno della

rappresentazione sociale

La costrizione va individuata nel fatto che,

z anche se in modo meno monolitico rispetto

alla prospettiva di Durkheim, le

rappresentazioni sociali sono il risultato

dell'attività professionale di rappresentanti

della scienza il cui compito è di crearle e

trasmetterle

Allo stesso tempo, le rappresentazioni sociali

z sono processi autonomi, che possono essere

catalizzati da voci dissidenti. Questo

permette il verificarsi di cambiamenti sociali

Il fenomeno della

rappresentazione sociale

Al livello del senso comune gli individui e i gruppi

z non sono passivi ma contribuiscono alla società

pensante

Tuttavia, quando le rappresentazioni si

z cristallizzano in istituzioni diventano, come

sosteneva Durkheim, esterne agli individui.

→ Compito della psicologia sociale è quindi di

studiare in che modo le rappresentazioni sociali

possano sia riprodurre sia cambiare la società

Il fenomeno della

rappresentazione sociale

In questo senso si comprende la distinzione

z tra: − Rappresentazioni come concetti dati

(sociologia)

− Rappresentazioni come fenomeni che

hanno una struttura dinamica (psicologia

sociale)

La comunicazione come tratto distintivo delle

z rappresentazioni sociali: essa è alla base della loro

genesi e delle loro dinamiche

Ancoraggio e oggettivazione

Due processi già descritti in La psychanalyse, son

z image et son public (Moscovici, 1961; 1976) dove

l'autore dice che una rappresentazione sociale si

elabora attraverso due processi fondamentali:

oggettivazione e ancoraggio

Nel 1984, Moscovici scrive che il primo

z meccanismo si sforza di ancorare le idee insolite

riducendole a categorie ordinarie, mentre il

secondo meccanismo ha lo scopo di oggettivare

queste idee

→ Qual è l'ordine in cui si verificano questi due

processi?In che modo essi sono in relazione tra

loro?

Ancoraggio e oggettivazione

Una possibile interpretazione: dipende dal

z fatto che si adotti il punto di vista dell'attore o

dell'osservatore

Cominciare dall'oggettivazione vuol dire

z adottare il punto di vista dell'osservatore,

interessato principalmente a individuare la

struttura interna della rappresentazione

Ancoraggio e oggettivazione

Esempi:

z − Nella ricerca sulla psicoanalisi il „nucleo

figurativo“ che articola l'inconscio, la

repressione, il complesso e ignora la libido, è

stato elaborato attraverso 900 interviste

− Nello studio di Herzlich (1969) sulla

rappresentazione della salute e della malattia,

il nucleo figurativo che associava persona-

salute e ambiente-malattia è individuato

tramite interviste

− Nello studio di Jodelet (1989) il nucleo

figurativo che rappresentava la malattia

mentale è addotto da dati ottenuti attraverso

l'osservazione

Ancoraggio e oggettivazione

→ in tutti e tre i casi è l'osservatore che realizza

il passaggio da un insieme di dati empirici

all'individuazione di un „nucleo figurativo“

Queste strutture che per l'osservatore sono

z costrutti epistemici, per l'attore acquisiscono

la stessa realtà oggettiva degli oggetti

naturali

Ancoraggio e oggettivazione

Per l'osservatore, il passo successivo

z consiste nel seguire l'attore nel processo di

ancoraggio

L'ancoraggio consiste nel classificare e dare

z un nome. Nel caso della psicanalisi consiste

nel definire le condotte e ordinarle in modo

che siano in accordo con il nucleo della

rappresentazione sociale (Moscovici, 1976)

Ancoraggio e oggettivazione

Moscovici (1984) The phenomenon of social

z representations

L'idea principale è arricchita dai contributi di

z Rosch sulle classificazioni naturali

Quando classifichiamo stiamo sempre

z facendo un confronto con un prototipo,

chiedendoci se l'oggetto paragonato è o non

è come dovrebbe essere (ibidem)

Ancoraggio e oggettivazione

La classificazione è presumibilmente il livello zero

z della conoscenza: nella conoscenza, gli individui

usano i loro stessi interessi come punto di

riferimento, espressi in termini di atteggiamenti di

accettazione o rifiuto

La teoria delle rappresentazioni sociali esclude una

z forma di conoscenza che non sia ancorata, ciò

esclude il concetto di bias nel pensiero o nella

percezione: ogni sistema di classificazioni

presuppone un punto di vista basato sul

consenso

Ancoraggio e oggettivazione

Quanto appena detto esclude il concetto di bias

nel pensiero o nella percezione:I bias non

esprimono un deficit sociale o cognitivo, ma

una normale differenza nella prospettiva tra

individui e gruppi omogenei all'interno di una

società

Ancoraggio e oggettivazione

Dal punto di vista dell'attore l'itinerario va

z dall'ancoraggio all'oggettivazione: i pensieri

oggettivati corrispondono ad un ulteriore

stadio della conoscenza comune

In questo passaggio, i nuovi costrutti

z identificati e classificati tendono a divenire

reificati, dati per scontati, non negoziabili

A livello macro questo passaggio corrisponde

z all'istituzionalizzazione

L'approccio alternativo

proposto da Moscovici

Secondo Moscovici (1984), qualsiasi

z spiegazione dipende primariamente dall'idea

che noi abbiamo della realtà

Quando rispondiamo alla domanda perché?

z partiamo da una rappresentazione o dal

contesto generale all'interno del quale siamo

stati indotti a dare questa specifica risposta

L'approccio alternativo

proposto da Moscovici

Parlando della causalità sociale, Moscovici

z illustra anche l'influenza del potere nel

modellare le rappresentazioni sociali

Moscovici afferma dunque che il potere può

z essere un fattore sottostante la formazione di

una rappresentazione sociale, che quindi va

tenuto in considerazione

Il ruolo delle ideologie nella

formazione delle rappresentazioni

sociali

Secondo Moscovici le classi dominanti e

z dominate hanno una rappresentazione simile

del mondo che condividono, ma lo giudicano

secondo criteri specifici che derivano dalle

proprie categorie

Per le categorie dominanti l'individuo è

z responsabile dei propri successi o fallimenti,

per le categorie dominate i fallimenti sono

sempre dovuti alle circostanze create dalla

società per l'individuo

Il ruolo delle ideologie nella

formazione delle rappresentazioni

sociali

Moscovici suggerisce che vi sono tre stadi

z nell'evoluzione delle idee e che l'ideologia è il terzo

stadio:

− La fase scientifica: elaborazione di una teoria

da parte di una disciplina scientifica

− La fase rappresentativa: in cui la teoria si

diffonde all'interno di una società e i suoi

contenuti e il suo linguaggio vengono riadattati

− La fase ideologica: in cui la rappresentazione

è destinata a un certo uso da parte di un

partito, una scuola di pensiero etc.

Il ruolo delle ideologie nella

formazione delle rappresentazioni

sociali

Considerando queste tre fasi, si può

• affermare che la rappresentazione sociale

svolge un ruolo di mediazione tra due

universi reificati: la scienza e l'ideologia

Tuttavia Moscovici rifiuta che la nozione di

• ideologia abbia a che fare con un oggetto di

conoscenza, affermando che il concetto di

ideologia è efficace dal punto di vista

politico ma sterile dal punto di vista

scientifico


PAGINE

51

PESO

298.54 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Psicologia sociale della prof.ssa Silvia Poti, all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: l'evoluzione della teoria della psicologia sociale europea ed i suoi caratteri distintivi; il metodo della psicologia sociale; la psicologia societale; ancoraggio e oggettivazione; l'approccio alternativo di Moscovici; ideologie e rappresentazioni sociali; i "Themata".


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in sociologia
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia sociale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Potì Silvia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicologia sociale

Dialogicità e conoscenza
Dispensa
Psicologia sociale - approcci
Appunto
Aixen - Provence, approccio strutturale
Dispensa
Appunti Storia
Appunto