Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

www.judicium.it

—verbale di accertamento dello stato dei luoghi delle cose e persone ex art 354 del cpp del corpo di

polizia municipale di Amelia del 19 novembre 1995—prova atipica utilizzabile nel processo civile,

cfr. cass. 26 settembre 2000, nr. 12763; cass. 30 maggio 1996, nr. 5013; — diffida a prendere i

provvedimenti opportuni per evitare pericolo per la pubblica incolumita` del 19 dicembre 2005 del

corpo di polizia municipale; — ordinanza del comune di Amelia nr. 83 dell’8 giugno 2006 con la

quale si ordinava al C. Francesco la immediata adozione di tutte le misure di sicurezza previste

dalla normativa vigente al fine di rimuovere lo stato di pericolo, — sommarie informazioni del

geom. Barcherini Carlo in udienza del 4 agosto 2009.

Questi elementi univoci e concordanti, nell’assenza totale di elementi contrari fanno emergere

chiaramente che sussiste il pericolo concreto di grave danno — prossimo per le condizioni di totale

abbandono dell’immobile — all’immobile di proprieta` del ricorrente da parte dell’immobile di

proprieta` del C..

Per ovviare al pericolo la soluzione piu` opportuna e semplice appare essere quella della

demolizione del tetto e della parete che affaccia sulla strada (vedi foto3e4della perizia del geom.

Barcherini), e` questa la soluzione indicata quale risolutiva e opportuna anche dal geom. Barcherini

nel suo esame, citato: “... Cio` risolve il pericolo immediato piu` grave”.

Il ricorrente ha altresı` richiesto che la condanna cautelare sia accompagnata dalla decisione ex art

614 cpc. Questo articolo e` stato inserito con la legge 18 giugno 2009, nr. 69 in vigore dal 4

bis

luglio 2009 e quindi e` applicabile al presente ricorso, depositato in cancelleria il 15 luglio 2009.

Trattasi di una misura coercitiva pecuniaria per rendere effettiva l’esecuzione. L’introduzione

dell’art. 614 cpc ha come scopo quello di rendere effettiva e sicura l’esecuzione degli obblighi

bis

di fare infungibile o di non fare (ma anche—a parere del giudicante—di tutte le sentenze di

condanna o dei provvedimenti cautelari anticipatori della condanna, poiche´ la limitazione agli

obblighi di fare o di non fare e` contenuta solo nella rubrica dell’articolo e non anche nel corpo

della norma) rispetto ai quali l’esecuzione tradizionale del codice di procedura civile italiana ha

spesso avuto effetti deludenti.

In sostanza ad imitazione del codice di procedura civile francese si e` introdotta nel nostro

ordinamento la tutela indiretta dell’esecuzione, per l’effettivita` della tutela civile di condanna

(misura coercitiva a contenuto pecuniario, detta astreintes).

Opportunamente il legislatore ha introdotto una misura di esecuzione c.d. indiretta in quanto il

diritto del creditore viene soddisfatto, non gia` attraverso il tradizionale ed inefficace ricorso a

modalita` sostitutive del debitore, ma con la collaborazione del debitore, a cio` indotto

indirettamente ma efficacemente da misure di coazione (pecuniare, psicologica—ed

astreintes)

economiche —, che determinano in caso di inadempimento conseguenze maggiori di quelle che

deriverebbero dall’adempimento spontaneo.


PAGINE

4

PESO

49.96 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa si riferisce alle lezioni di Diritto Processuale Civile II, tenute dal Prof. Antonio Carratta nell'anno accademico 2011.
Il documento riporta il testo dell'ordinanza del Tribunale di Terni, emessa il 6 agosto 2009. Il Tribunale stabilisce che l'art. 614 bis si applica non solo alle sentenze di cognizione piena, ma anche ai provvedimenti anticipatori di condanna.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto Processuale Civile II e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Carratta Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto processuale civile ii

Ordinamento giudiziario
Dispensa
Esecuzione forzata - Art. 614 bis cpc
Dispensa
PCT- Vademecum Avvocati
Dispensa
Diritto processuale civile II - processo esecutivo
Appunto