Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Metodologia METODOLOGIA

Negli ultimi anni la qualità della programmazione ha assunto per la RAI sempre più

un rilievo di carattere strategico, tanto che il Contratto di Servizio 2007-2009

stipulato tra l’Azienda e il Ministero delle Comunicazioni stabilisce che “ la qualità

dell’offerta radiotelevisiva costituisce un tratto distintivo della missione del servizio

pubblico”.

L’art. 3 di tale Contratto introduce il concetto di misurazione della qualità intesa

come “valore pubblico”, laddove stabilisce che la RAI è tenuta a sviluppare “una

ricerca di monitoraggio e di analisi della qualità della programmazione intesa

come valore pubblico, in grado di verificare la percezione degli utenti del servizio

pubblico in merito ai singoli elementi dell’offerta”.

La metodologia di indagine si basa sulle seguenti considerazioni:

• la maggior parte del pubblico componente la platea televisiva nelle diverse

di

conto fasce orarie è molto probabilmente presente in ascolto/visione anche nel prime

per time (duplicazione del pubblico).

realizzata • l’oggetto del giudizio del telespettatore non deve essere la singola puntata

(emissione) di un programma, quanto il brand del programma stesso (valutabile

Indagine quindi anche dai conoscitori del programma, anche se non fruitori). 5

Metodologia METODOLOGIA

La “platea di fascia” è costituita da coloro che guardano la televisione nella

fascia considerata per più di una volta alla settimana.

La numerosità campionaria di ciascuna delle singole fasce orarie è così articolata:

• 512 interviste per la fascia di prima mattina

• 1.483 interviste per la mattinata

• 1.536 interviste per la fascia meridiana

• 2.003 interviste per la fascia pomeridiana/preserale

• 1.996 interviste per la seconda serata

Ogni individuo è stato intervistato in relazione alla fascia per cui è stato reclutato

e, contemporaneamente, per la fascia di prime time, per la quale doveva essere

di superata la soglia minima di 3.000 interviste.

conto L’indagine ha interessato le seguenti aree:

per • considerazioni generali sul rapporto con il mezzo e sulle abitudini di consumo

realizzata • comportamento di consumo e valutazione dei programmi (compresi quelli non

fruiti).

Indagine 6

Metodologia METODOLOGIA

Per ogni programma è stata richiesta la valutazione dei seguenti aspetti: elementi

strutturali, livello di gradimento (conseguenza delle aspettative) e obiettivi di

valore pubblico.

Il piano di campionamento

Sono state effettuate in totale 7.530 interviste a domicilio, con tecnica CAPI

(computer aided personal interviewing), a persone residenti in Italia al momento

dell’esecuzione dell’indagine.

In particolare, per ciascuna fascia oraria, sono stati costruiti i campioni della

relativa platea televisiva, definiti sulla base dei dati Auditel disponibili al momento

dell’avvio dei lavori, pre-stratificati per quote di:

• genere (maschi, femmine);

di

conto • età (14-17, 18-24, 25-34, 35-44, 45-54, 55-64, 65 e oltre);

per • area geografica (nord ovest, nord est, centro, sud, isole), con ulteriore sub-

realizzata stratificazione proporzionale a livello di singola regione;

• livello di istruzione (nessun titolo, elementari, medie inferiori, medie superiori,

Indagine laurea). 7

Metodologia METODOLOGIA

Per ogni fascia oraria la popolazione oggetto dell’indagine è stata stratificata per

20 regioni e per 4 classi di ampiezza dei centri abitati (fino a 10.000 abitanti, da

10.001 a 30.000, da 30.001 a 100.000, oltre 100.000 abitanti).

Nel campione sono stati ricompresi tutti i grandi comuni italiani, cioè quelli con

una popolazione superiore ai 100.000 abitanti (che rappresentano il 23,3% della

popolazione complessiva).

I comuni campionati sono stati quindi 45, nell’ambito dei quali è stato effettuato

un numero di interviste proporzionale alla relativa popolazione, per un complesso

di 1.762 interviste.

di

conto Per quanto riguarda i comuni al di sotto dei 100.000 abitanti, è stato selezionato,

per con metodo casuale, un punto di campionamento ogni 380.000 abitanti circa.

realizzata

Indagine 8

Metodologia METODOLOGIA

Per “punto di campionamento” si è inteso:

• un singolo comune nel caso delle municipalità di dimensione compresa tra i

10.001 e i 100.000 abitanti (comuni medio-piccoli e medio-grandi).

• un “grappolo di comuni” nel caso dei piccoli comuni, cioè quelli con meno di

10.000 abitanti. Ogni grappolo di comuni ha una dimensione media di 10.000

abitanti ed è stato costituito mediamente da 3,7 piccoli comuni contigui.

L’intervista poteva essere condotta in un qualsiasi comune di ciascun grappolo.

Sono stati campionati pertanto:

• 34 comuni medio-grandi (totale comuni in Italia: 261; numero interviste: 1.683).

• 37 comuni medio-piccoli (totale comuni in Italia: 874; numero interviste: 1.731).

di • 50 grappoli di comuni piccoli, che rappresentano circa 185 comuni-campione

conto (totale comuni in Italia: 6.921; numero interviste: 2.354).

per I campioni in arrivo sono stati costantemente controllati in modo che il loro profilo

realizzata nelle singole fasce orarie si avvicinasse il più possibile ai dati Auditel utilizzati per la

definizione delle quote.

Indagine 9

Metodologia METODOLOGIA

Tuttavia, per restituire una perfetta rappresentatività a tutte le fasce e soprattutto

alla fascia di prime time, è stato attuato un processo di riponderazione degli

individui campionati.

Il questionario

Il questionario, di tipo semi-strutturato, è stato articolato in più sezioni:

• una sezione preliminare tipologica finalizzata principalmente alla verifica del

rispetto delle quote campionarie e alla assegnazione dell’intervistato alle singole

fasce orarie;

• una prima sezione, finalizzata ad indagare la relazione dell’intervistato con il

di

conto mezzo televisivo e i diversi generi televisivi;

per

realizzata • una seconda sezione, atta a comprendere sinteticamente il comportamento

e le ragioni di consumo rispetto alle diverse fasce orarie in funzione del

Indagine fabbisogno televisivo espresso; 10

Metodologia METODOLOGIA

una terza sezione, volta a ottenere per i programmi conosciuti dall’intervistato

(fruiti o non fruiti) le seguenti informazioni: un giudizio di sintesi sul programma, le

ragioni di visione/non visione, la valutazione degli elementi strutturali (“è

divertente”, “è originale”, “è violento”, ecc..), il giudizio sulla capacità del

programma di rappresentare un valore pubblico, il confronto con programmi

similari, la frequenza e l’intensità di visione e, solo per alcuni programmi concordati

(come i tg o i programmi di approfondimento informativo), la valutazione degli

elementi di pubblica utilità e pluralismo (“offre spazi a tutti”, “arricchisce

culturalmente”, ecc..).

di

conto

per

realizzata

Indagine 11

Metodologia METODOLOGIA

2009

novembre Gli indicatori

In conformità con quanto previsto dall’art. 3 del Contratto di Servizio 2007-2009,

2-28 sono stati costruiti due macro indicatori:

Rilevazione: (IQP), che misura il gradimento

un macroindicatore della qualità percepita

‰

dell’offerta e la qualità della stessa percepita dal pubblico, sintetizzando una

serie di giudizi espressi sugli elementi strutturali di ciascun prodotto monitorato e

sul grado di soddisfazione dei telespettatori rispetto alle attese;

un macroindicatore di valore pubblico (IVP), che rappresenta una sintesi di

‰

di indicatori elementari concernenti, per ciascun programma monitorato, diversi

conto aspetti quali l’arricchimento culturale, il rispetto della sensibilità degli spettatori,

per l’innovazione, l’imparzialità, l’originalità, il pluralismo, la capacità di

realizzata intrattenimento.

Indagine 12

Metodologia METODOLOGIA

A seguito di alcune prove sperimentali che hanno visto l’impiego di tecniche di

analisi di raggruppamento e di analisi in componenti principali, si è definito di

costruire i macro indicatori di sintesi mediante l’ausilio di analisi regressive

multivariate. Empiricamente l’utilizzo di tali tecniche ha consentito di

rappresentare con maggiore immediatezza ed efficacia le differenze qualitative e

di valore pubblico all’interno dei generi (intra-genere) e tra genere e genere

(inter-genere).

Gli indicatori costruiti sono significativi per tutti i programmi testati da almeno 60

rispondenti.

Dal momento che l’obiettivo è stato l’analisi del “brand” del programma, nella

di

conto costruzione degli indicatori sono state considerate tanto le risposte dei “fruitori” dei

singoli programmi (cioè coloro che hanno visto il programma nei 30 giorni

per

realizzata antecedenti l’intervista), quanto le risposte dei “non fruitori” (cioè coloro che, pur

conoscendo il programma, non l’hanno visto nel mese precedente).

Indagine 13

Metodologia METODOLOGIA

La durata dell’intervista non consente che l’intervistato possa testare tutti i

programmi conosciuti, ma solo alcuni a rotazione, massimo 3 per fascia, più

eventuali 3 per il prime time.

La costruzione degli indicatori di qualità percepita e di valore pubblico nasce,

come anticipato, da analisi di regressione multipla effettuata per singolo genere

televisivo. Tali analisi hanno posto le dimensioni strutturali di programma come

variabili indipendenti e le variabili di soddisfazione complessiva/valore pubblico,

come variabili dipendenti. Ciò ha consentito di definire i pesi delle variabili

suddette, rappresentandoli attraverso i coefficienti di regressione.

di

conto La sommatoria delle medie delle variabili sopraindicate, debitamente pesate, ha

consentito di calcolare gli indicatori di ciascun programma.

per

realizzata

Indagine 14

Metodologia METODOLOGIA

Tali indici sono stati successivamente indicizzati a 100 sulla base del criterio di

equivalenze così definito:

valore(0-100)=[valore(1-10) - min(1-10)]/[max(1-10) – min(1-10)]

Da tale criterio discende la tabella a lato che evidenzia

Scala 1-10 Scala 0-100 i seguenti livelli di giudizio:

1 0

2 11

3 22 Sufficiente = 56; buono = 67; ottimo = 78

4 33

5 44

6 56

7 67

8 78

9 89

di 10 100

conto L’indice di genere è conseguentemente definito come media dei programmi di

per genere pesata sul numero di volte in cui ciascun programma viene testato.

realizzata L’articolazione dei generi monitorati tiene conto delle indicazioni del Contratto

Indagine di Servizio 2007-2009, ma è anche finalizzata ad una lettura più specificamente

editoriale delle evidenze dell’indagine. 15 TV

FRUIZIONE

Monitoraggio della qualità dei

programmi RAI

Stagione autunnale 2009

La fruizione della tv

Indagine realizzata per conto di

9 Dicembre 2009 16

Sintesi delle principali evidenze TV

FRUIZIONE

I Telegiornali risultano il genere più seguito e preferito dal pubblico televisivo.

Seguono con un numero di citazioni simili, i quiz, le fiction/sceneggiati, i

programmi di attualità, cultura e informazione, i telefilm e la satira.

Sono meno citati i programmi di intrattenimento e lo sport.

Tra le aspettative dei telespettatori, si registra una forte esigenza di informarsi in

quasi tutte le fasce orarie, ad eccezione della seconda serata, in cui si richiede

soprattutto relax/divertimento.

In particolare si guarda la televisione per informarsi nella fascia di prima

mattina (61%) e in quella meridiana (42%).

Durante la mattinata (fascia 9.00-12.00) la televisione diventa principalmente

strumento di compagnia. Ciò si traduce nella ricerca di programmi di

di intrattenimento, di attualità o, più in generale, di informazione culturale,

conto scientifica, documentaristica.

per Nella fascia meridiana, tra le 12.00 e le 15.00, oltre ai Telegiornali, che si

realizzata guardano per soddisfare il bisogno di informazione, hanno un ruolo importante

le soap opera. Esse si guardano un po’ per abitudine, un po’ per “staccare la

Indagine spina”. 17

Sintesi delle principali evidenze TV

FRUIZIONE

La fascia pomeridiana/preserale (dalle 15:00 alle 20.30), vede nei quiz e nei

programmi di attualità due generi ad alto valore per il pubblico televisivo,

mentre la fascia di “prime time” fa emergere quella necessità di svago e relax

di fine giornata che è soddisfatta da telefilm, fiction o anche da trasmissioni

comico-satiriche.

Nel complesso la programmazione Rai si dimostra in grado di soddisfare bisogni

e aspettative del pubblico durante l’intera giornata.

di

conto

per

realizzata

Indagine 18

Relazione con il mezzo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre I generi televisivi preferiti Valori %

2-28 Telegiornali

Quiz

Rilevazione: Fiction/Sceneggiati

Attualità

Cultura/scienza/ambiente

Approfondimento informativo

Telefilm

Satira/Comici

Varietà

Soap opera/telenovelas

Musica leggera

di Approfondimento sportivo

conto Reality show

Prosa/Danza/Musica classica/Cinema

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Non indica

Indagine Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 19

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 7.00-9.00: i motivi di visione Valori %

Per informarmi

2-28 Per abitudine

Per avere compagnia

Rilevazione: Ci sono programmi interessanti

Ci sono programmi che mi piacciono

Per rilassarmi/staccare la spina

Per divertirmi

C'è il mio programma preferito/che mi piace

Non saprei cosa altro fare

Approfondire temi che mi interessano

Per stare assieme a famiglia/partner/figli

di

conto Non ho altri momenti per vederla

Programmi di cui mi hanno parlato bene

per Per seguire un particolare evento

realizzata C'è un attore/conduttore che mi piace

Altro

Indagine Nessuno in particolare

Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 20

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 7.00-9.00: i programmi richiesti Valori %

2-28 Telegiornali

Attualità

Rilevazione: Cultura, scienza, ambiente

Approfondimento informativo

Telefilm

Fiction/Sceneggiati

Soap opera/telenovelas

Approfondimento sportivo

Musica leggera

Quiz

Varietà

di Reality show

conto Prosa/Danza/Musica classica

Satira/Comici

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Nessuno di questi

Indagine Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 21

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 9.00-12.00: i motivi di visione Valori %

Per avere compagnia

2-28 Per informarmi

Per abitudine

Rilevazione: Ci sono programmi che mi piacciono

Ci sono programmi interessanti

Per rilassarmi/staccare la spina

Per divertirmi

Non saprei cosa altro fare

C'è il mio programma preferito/che mi piace

Approfondire temi che mi interessano

Per stare assieme a famiglia/partner/figli

di

conto Programmi di cui mi hanno parlato bene

Non ho altri momenti per vederla

per Per seguire un particolare evento

realizzata C'è un attore/conduttore che mi piace

Altro

Indagine Nessuno in particolare

Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 22

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 9.00-12.00: i programmi richiesti Valori %

2-28 Telegiornali

Attualità

Rilevazione: Cultura, scienza, ambiente

Telefilm

Fiction/Sceneggiati

Soap opera/telenovelas

Approfondimento informativo

Approfondimento sportivo

Quiz

Reality show

Varietà

di Musica leggera

conto Satira/Comici

Prosa/Danza/Musica classica

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Nessuno di questi

Indagine Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 23

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 12.00-15.00: i motivi di visione Valori %

Per informarmi

2-28 Per rilassarmi/staccare la spina

Per abitudine

Rilevazione: Ci sono programmi che mi piacciono

Per avere compagnia

Ci sono programmi interessanti

Per divertirmi

Per stare assieme a famiglia/partner/figli

C'è il mio programma preferito/che mi piace

Non saprei cosa altro fare

Approfondire temi che mi interessano

di Non ho altri momenti per vederla

conto Per seguire un particolare evento

per C'è un attore/conduttore che mi piace

realizzata Programmi di cui mi hanno parlato bene

Altro

Indagine Nessuno in particolare

Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 24

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 12.00-15.00: i programmi richiesti Valori %

2-28 Telegiornali

Soap opera/telenovelas

Rilevazione: Attualità

Cultura, scienza, ambiente

Telefilm

Fiction/Sceneggiati

Approfondimento sportivo

Reality show

Approfondimento informativo

Quiz

Satira/Comici

di Musica leggera

conto Varietà

Prosa/Danza/Musica classica

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Nessuno di questi

Indagine Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 25

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 15.00-20.30: i motivi di visione Valori %

Per rilassarmi/staccare la spina

2-28 Per informarmi

Per avere compagnia

Rilevazione: Ci sono programmi che mi piacciono

Ci sono programmi interessanti

Per abitudine

Per divertirmi

Per stare assieme a famiglia/partner/figli

C'è il mio programma preferito/che mi piace

Non saprei cosa altro fare

Approfondire temi che mi interessano

di

conto Non ho altri momenti per vederla

Programmi di cui mi hanno parlato bene

per C'è un attore/conduttore che mi piace

realizzata Per seguire un particolare evento

Altro

Indagine Nessuno in particolare

Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 26

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 15.00-20.30: i programmi richiesti Valori %

2-28 Telegiornali

Quiz

Rilevazione: Attualità

Cultura, scienza, ambiente

Telefilm

Soap opera/telenovelas

Fiction/Sceneggiati

Reality show

Approfondimento sportivo

Satira/Comici

Approfondimento informativo

di Musica leggera

conto Varietà

Prosa/Danza/Musica classica

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Nessuno di questi

Indagine Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 27

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 20.30-22.30: i motivi di visione Valori %

Per rilassarmi/staccare la spina

2-28 Per informarmi

Ci sono programmi che mi piacciono

Rilevazione: Ci sono programmi interessanti

Per divertirmi

Per abitudine

Per stare assieme a famiglia/partner/figli

Per avere compagnia

Approfondire temi che mi interessano

C'è il mio programma preferito/che mi piace

Non saprei cosa altro fare

di

conto Programmi di cui mi hanno parlato bene

Non ho altri momenti per vederla

per Per seguire un particolare evento

realizzata C'è un attore/conduttore che mi piace

Altro

Indagine Nessuno in particolare

Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 28

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 20.30-22.30: i programmi richiesti Valori %

2-28 Telegiornali

Telefilm

Rilevazione: Fiction/Sceneggiati

Satira/Comici

Approfondimento informativo

Cultura, scienza, ambiente

Attualità

Varietà

Reality show

Approfondimento sportivo

Quiz

di Musica leggera

conto Soap opera/telenovelas

Prosa/Danza/Musica classica

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Nessuno di questi

Indagine Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 29

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 22.30-2.00: i motivi di visione Valori %

Per rilassarmi/staccare la spina

2-28 Ci sono programmi interessanti

Per informarmi

Rilevazione: Ci sono programmi che mi piacciono

Per divertirmi

Per abitudine

Per avere compagnia

Per stare assieme a famiglia/partner/figli

Approfondire temi che mi interessano

Non saprei cosa altro fare

C'è il mio programma preferito/che mi piace

di Non ho altri momenti per vederla

conto Programmi di cui mi hanno parlato bene

per C'è un attore/conduttore che mi piace

realizzata Per seguire un particolare evento

Altro

Indagine Nessuno in particolare

Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 30

Comportamento di consumo tv TV

2009 FRUIZIONE

novembre Fascia 22.30-2.00: i programmi richiesti Valori %

2-28 Approfondimento informativo

Telegiornali

Rilevazione: Satira/Comici

Telefilm

Cultura, scienza, ambiente

Approfondimento sportivo

Fiction/Sceneggiati

Reality show

Attualità

Musica leggera

Varietà

di Quiz

conto Prosa/Danza/Musica classica

Soap opera/telenovelas

per Altri programmi di Intrattenimento

realizzata Nessuno in particolare

Nessuno di questi

Indagine Non indica

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”) 31 TV

GENERI

Monitoraggio della qualità dei

programmi RAI

Stagione autunnale 2009

I generi televisivi e gli indicatori di

sintesi Indagine realizzata per conto di

9 Dicembre 2009 32

Sintesi delle principali evidenze TV

GENERI

IQP indice di qualità percepita

L’indicatore RAI generale di qualità percepita di questa prima rilevazione

autunnale è pari a 63.

Considerando che la sufficienza corrisponde all’indice 56, il buono all’indice 67 e

che l’eccellenza parte dall’indice 78, si può concludere che il giudizio complessivo

su Rai è più che sufficiente. Occorre a tal proposito tener presente che esso non è

espresso soltanto dai telespettatori fedeli ai programmi rilevati, ma valuta anche

l’opinione di coloro che hanno scelto di non seguire un programma, anche se ne

hanno sentito parlare o lo conoscono.

Al di là del risultato particolarmente positivo di Raitre, ottenuto grazie all’offerta di

di

conto trasmissioni culturali e di approfondimento informativo, non si evidenziano criticità

particolari rispetto alle esigenze della platea televisiva.

per

realizzata Da sottolineare anche il brillante risultato di Raidue sui programmi di informazione

culturale, scientifica e ambientale e la soddisfacente performance di qualità dei

varietà di Raiuno.

Indagine 33

Sintesi delle principali evidenze TV

GENERI

IVP indice di valore pubblico

L’indice RAI di valore pubblico delle trasmissioni è pari a 63.

Pur coincidendo spesso i valori di qualità del programma con quelli di valore

pubblico, occorre evidenziare che il pubblico su alcuni generi attribuisce un valore

pubblico differente rispetto alla qualità percepita.

Si registra un indice di qualità (IQP) superiore all’indice di valore pubblico (IVP) per

i quiz, i programmi comici, di approfondimento sportivo e di musica leggera, per i

quali le differenze tra i due indici oscillano tra i 2 e i 3 punti. L’attualità è l’unico

genere che si distingue per un valore di pubblica utilità superiore alle performance

di qualità.

di

conto

per

realizzata

Indagine 34

Sintesi delle principali evidenze TV

GENERI

Tra i generi rilevati, cultura, scienza,ambiente è quello che registra i valori più alti

sia di Qualità che di Valore pubblico. Tra i programmi ritenuti migliori emergono

principalmente le trasmissioni di Raitre: Ulisse (IQP:77-IVP:77), Alle falde del

Kilimangiaro (IQP:74-IVP:73) e Geo & Geo(IQP:73-IVP:73). Registra buoni indici di

qualità anche la trasmissione di RaiUno Passaggio a Nord Ovest (IQP:74-IVP:74).

Il varietà è ancora molto apprezzato dal pubblico televisivo, soprattutto per la sua

mancanza di volgarità e la capacità di rivolgersi, sia per linguaggio che per

contenuti, a tutte le fasce di pubblico, anche le più deboli. Tra i programmi rilevati

I migliori anni registra valori alti sia di gradimento che di valore pubblico (IQP:72-

IVP:70), seguito da Grazie a tutti, lo show condotto da Gianni Morandi (IQP:69-

IVP:67).

di I telegiornali confermano le aspettative del pubblico, con indici medi intorno a 65.

conto Per quanto riguarda il genere approfondimento informativo, Report (IQP:78-IVP:78)

per ottiene un ampio riconoscimento dal pubblico per l’accuratezza dei servizi e la

realizzata chiarezza della conduzione, ma anche per il rispetto delle diverse tipologie di

spettatore e la pluralità di informazioni.

Indagine 35

Sintesi delle principali evidenze TV

GENERI

Tra i programmi di attualità emerge Che tempo che fa (IQP:71-IVP:70), il

programma di Fabio Fazio. La trasmissione, pur non essendo particolarmente

emozionante, è apprezzata per la buona conduzione e la completezza.

Nella categoria dei programmi comici/satirici, Parla con me (IQP:65-IVP:62)

ottiene il punteggio più alto .

Pinocchio (IQP:62-IVP:63) e Medico in famiglia (IQP:62-IVP:61) sono le fiction più

gradite, tra quelle rilevate. Si riconosce infatti a questi prodotti la capacità di

rivolgersi ad un vasto pubblico senza volgarità e di avere una connotazione

formativa.

Tra i programmi di intrattenimento La prova del cuoco (IQP:68-IVP:68) registra

buone performance sia a livello di gradimento che di valore pubblico. A seguire

di Festa italiana (IQP:63-IVP:62).

conto

per

realizzata

Indagine 36

Indicatore del valore pubblico (per genere e rete)

2009 TV

GENERI

novembre

2-28

Rilevazione:

di

conto

per

realizzata

Indagine Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”); 37

Indici su scala 0-100. La sufficienza parte dal valore 56; buono = 67; ottimo = 78

Indicatore del valore pubblico (per genere e rete)

2009 TV

GENERI

novembre

2-28

Rilevazione:

di

conto

per

realizzata

Indagine Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”); 38

Indici su scala 0-100. La sufficienza parte dal valore 56; buono = 67; ottimo = 78 CULTURA-SCIENZA-AMBIENTE

Monitoraggio della qualità dei

programmi RAI

Stagione autunnale 2009

CULTURA, SCIENZA, AMBIENTE

Indagine realizzata per conto di

9 Dicembre 2009 39 CULTURA-SCIENZA-AMBIENTE

Programmi rilevati: Indicatore della qualità percepita

2009

novembre

2-28

Rilevazione: Cultura, scienza, ambiente

di

conto

per

realizzata

Indagine * Esiguo numero di rispondenti

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”); 40

Indici su scala 0-100. La sufficienza parte dal valore 56; buono = 67; ottimo = 78 CULTURA-SCIENZA-AMBIENTE

Programmi rilevati: Indicatore del valore pubblico

2009

novembre

2-28

Rilevazione: Cultura, scienza,ambiente

di

conto

per

realizzata

Indagine * Esiguo numero di rispondenti

Base: 7.530 cittadini italiani con più di 13 anni (tra cui 3.302 intervistati anche per il “prime time”); 41

Indici su scala 0-100. La sufficienza parte dal valore 56; buono = 67; ottimo = 78


PAGINE

84

PESO

1.20 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa documento fa riferimento al corso di Laboratorio sui formati e i generi televisivi tenuto dalla Prof.ssa Gavrila. Si tratta di un monitoraggio della qualità dei
programmi RAI nella stagione autunnale 2009. Nella prima parte viene presentata la metodologia adottata, nella seconda la fruizione della Tv e quindi il comportamento di consumo e nell'ultima i generi televisivi e gli indicatori di sintesi.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in industria culturale e comunicazione digitale
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di LABORATORIO SUI FORMATI E I GENERI TELEVISIVI e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Gavrila Mihaela.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Laboratorio sui formati e i generi televisivi

Tv - Passato e futuro
Dispensa
Tv in Italia - Servizio Pubblico
Dispensa
Rai e qualità televisiva
Dispensa
Tv, democrazia, pluralismo e politica
Dispensa