Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Struttura dell’opera

d) Gli animali sono dotati del lógos endiáthetos; la

differenza rispetto all’uomo è legata esclusivamente a un

livello quantitativo, è una differenza “secondo il più e il

meno”

b)Gli animali possiedono il lógos

prophorikós :

De abst. III.3.2

E se il discorso proferito (prophorikós lógos) è una

voce (phonè) che significa (semantikè) mediante l’organo

della lingua (dià glóttes) quel che si prova all’interno e

nell’anima (katà psychèn pathôn) [...] perché quanti

animali parlano (phthéngetai) ne sarebbero privi?

E perché un animale, ancor prima di dire (eipeîn) ciò che

sta per dire, non pensa (dienoéthe) ciò che in qualche

modo prova?

Contro la visione antropocentrica

[3, 3] Poiché dunque il suono emesso dalla lingua è un

discorso (lógos), in qualunque modo esso sia

pronunziato, sia alla maniera dei Barbari, sia a quella dei

Greci, sia a quella dei cani o dei buoi, gli animali che

emettono voce(zôa tà phonetiká) partecipano del

discorso; gli uomini parlando secondo le leggi

(nómous) umane e gli animali secondo quelle leggi che

ciascuno ha ricevuto dagli dei e dalla natura.

Contro la visione

antropocentrica

[3, 4] E se noi non li intendiamo (xyníemen), che

significa questo? Ché neppure i Greci intendono la

voce(phonês) degli Indiani né quelli che sono stati

nutriti nell’Attica, quella degli Sciiti, o dei Traci o dei

Siri; ma allo stesso modo di un grido di gru, il suono

degli uni giunge agli altri...

Contro la visione

antropocentrica

...Eppure per gli altri la loro voce è articolata in lettere

e in suoni (engrámmatos kaì énarthros) ), come anche

per noi la nostra: invece non articolata in suoni e in

lettere (ánarthros kaì agrámmatos) è per noi, ad

esempio, la lingua dei Siri, e quella dei Persiani, come

per tutti la lingua degli animali.

Contro la visione

antropocentrica

[3, 5] Infatti come noi afferriamo soltanto un rumore

e un suono (psóphou kaì échou), perché non comprendiamo,

per esempio, l’uso degli Sciiti, e ci sembra che essi gridino e

non articolino niente (medèn diarthroûn) ma che usino un

solo rumore (enì psópho), ora più lungo, ora più breve e la sua

diversità non giunga in nessun modo ad un significato

(semasían),mentre per essi la loro parola è comprensibile

(eusýnetos)e presenta grande differenza come per noi la

lingua che ci è consueta...

Contro la visione antropocentrica

...così anche negli animali la comprensione (xýnesis)

giunge loro in maniera particolare secondo la

specie(katà génos) mentre per noi soltanto il rumore

(psóphos) è percettibile venendo meno il significato

(semasías)

La varietà delle voci animali

[4, 2] E certo la varietà e la diversità della loro voce

(phthénxeos) dimostra il suo significato (tò semantikón);

essi infatti sono sentiti gridare in un modo quando

hanno paura, in un altro quando chiamano, in un altro

ancora quando incitano a nutrirsi, in una maniera

quando danno segni di benevolenza, in un’altra quando

provocano la battaglia.


PAGINE

18

PESO

344.02 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa dispensa si riferisce alle lezioni di Filosofia del linguaggio, tenute dal Prof. Stefano Gensini nell'anno accademico 2011 e tratta i seguenti argomenti:
[list]
Porfirio, De abstinentia animalium;
Animali e lógos prophorikós;
Varietà delle voci animali;
Animali e lógos endiáthetos.
[/list]


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia del linguaggio e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Gensini Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia del linguaggio

Animal loquens - Animali e comunicazione
Dispensa
Comunicazione e cognizione
Dispensa
Manzoni - Lettera al Carena
Dispensa
Animal loquens - Animali e filosofi
Dispensa