Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Gli autopoliploidi presentano un particolare modello di

ereditarietà che è indicato come “eredità tetrasomica”

per distinguerlo da quello osservabile in una specie

diploide e che è indicato come “eredità disomica”.

Vale anche la pena ricordare che nei vegetali esistono

e sono stati identificati geni che controllano

l’appaiamento cromosomico alla meiosi e dalla cui

espressione può quindi dipendere la possibilità della

regolare formazione dei gameti.

Livelli di poliploidia particolari (3n, 5n, 6n e superiori si

sono probabilmente originati per unione di gameti non

ridotti (2n) con gameti normali (n) o per duplicazione di

livelli di ploidia intermedi: 2n + n = 3n; 3n + 2n = 5n; 3n x 2

= 6n, ecc.

I poliploidi di nuova formazione, sia omozigoti che

eterozigoti, presentano generalmente un’accentuata

variabilità per la maggior parte delle loro

caratteristiche morfologiche e fisiologiche e, proprio

per questo, sono generalmente caratterizzati da una

maggiore capacità adattativa rispetto ai

corrispondenti diploidi da cui derivano. E’ ovvio che

tale variabilità sarà tanto più elevata quanto

maggiore è la diversità genetica dei genomi che si

uniscono .

Come si è detto, gli allopoliploidi si originano per unione di

gameti prodotti da individui di specie diverse. Anche in

questo caso l’unione può essere tra gameti maschili e

femminili non ridotti oppure tra un gamete non ridotto di una

specie e un gamete normale dell’altra, oppure, ancora, per

unione di gameti normali delle due specie e successivo

raddoppiamento del numero di cromosomi

Il trattamento con colchicina dell’apice

vegetativo, inducendo il raddoppiamento

del numero di cromosomi, ripristina la

regolarità del processo meiotico e,quindi,

anche la fertilità dell’ibrido.

Tra le specie coltivate i casi di

autopoliploidia sono estremamente rari

mentre, al contrario, l’allopoliploidia è di

gran lunga la più diffusa e ad essa è

riconosciuto un ruolo estremamente

importante per la loro evoluzione.

Emblematica, da questo punto di vista, è la

storia evolutiva dei generi Triticum,

e

Brassica Fragaria.

Due esempi di specie nuove costituite

artificialmente con questa procedura,

Triticale e Tritordeum derivate,

rispettivamente dall’incrocio Triticum x

Secale e Triticum x Hordeum

Un fenomeno diverso, che ha contribuito moltissimo

all’evoluzione di alcune specie coltivate e che implica

comunque l’ibridazione interspecifica è l’introgressione.

Con questo processo, ad una iniziale ibridazione

interspecifica tra due specie più o meno lontane fa

seguito una serie di ulteriori incroci dell’ibrido su una

delle due specie parentali con conseguente

ricostituzione della maggior parte del genoma della

specie ricorrente e con l’acquisizione di una parte più o

meno rilevante del genoma dell’altra. Esempi di questo

si hanno nel mais (Zea mais) e nel girasole (Helianthus

annuus).

Meccanica dei cromosomi e selezione di varietà

vegetali

Applicazione di tecniche classiche di

incrocio e selezione per trasferire geni

Anni ’50 esperimento di E.R. Sears

Trasferimento di un gene per la

 resistenza alle ruggini da una pianta

Aegilops umbellulata

selvatica al

frumento, molto sensibile a questa

micosi che crea problemi anche per

l’industria della panificazione

Foglia di grano infettata da ruggine, le macchie sono formate dalle spore

fungine. I vari tipi di ruggini sono patogeni per molte specie vegetali come

cereali, pini e caffè. Le ruggini causano ogni anno miliardi di danni e molti

programmi di selezione sono finalizzati a produrre linee dotate di resistenza

genetica a queste micosi


PAGINE

25

PESO

709.13 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in biotecnologie
SSD:
Università: L'Aquila - Univaq
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di GENETICA VEGETALE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università L'Aquila - Univaq o del prof Poma Anna Maria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Genetica vegetale

Mendel - Studi sui caratteri ereditari
Dispensa
OGM - Organismi geneticamente modificati
Dispensa
Ingegneria genetica vegetale
Dispensa
Polimorfismo e variabilità genetica
Dispensa