Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Caratteristiche principali del cartel party:

­ riduzione ulteriore del bagaglio ideologico;

­ alleggerimento delle strutture organizzative;

­ personalizzazione e accentramento dei poteri nel leader del partito;

­ maggiore affidamento sulle sovvenzioni statali;

­ collusione interpartitica;

­ compenetrazione tra partiti e Stato. 11

12

indicatori

I principali utilizzati dagli studiosi per valutare l’eventuale

trasformazione, più o meno critica, dei partiti sono:

reclutamento degli iscritti;

 volatilità elettorale;

 strutturazione del voto;

 selezione del personale polito­governativo;

 formazione dell’agenda politica.

 13

Un sistema di partito presuppone:

interazione orizzontale,

­ competitiva, fra almeno 2 partiti;

interdipendenza verticale

­ tra elettori, partiti, parlamento e

governo. 14

Sartori,

Secondo per comprendere e classificare i sistemi di

partito è necessario descriverne il

FORMATO MECCANICA

e la

Indica il numero di partiti Descrive la logica di funzionamento del sistema e

rilevanti presenti all’interno le modalità di relazione o competizione esistenti

del sistema partitico fra i partiti 15

1. Criterio numerico: indica grosso modo il numero dei

partiti;

2. Criterio di rilevanza: un partito è rilevante se

possiede:

POTENZIALE DI COALIZIONE POTENZIALE DI RICATTO

Riguarda quei partiti che risultano utili, se non Riguarda quei partiti che sono in grado di esercitare

indispensabili, per la formazione delle coalizioni di notevole influenza sulle attività della coalizione di

governo governo

3. Distanza ideologica: indica la polarizzazione esistente

nel sistema partitico. 16

Criterio numerico Logica di funzionamento

Monopartitici Totalitaria

SISTEMI NON

COMPETITIVI Egemonici Pragmatica o egemonica

A partito predominante

SISTEMI Bipartitici Alternanza

COMPETITIVI Multipartitici limitati Pluralismo moderato

Multipartitici estremi Pluralismo estremo

Atomizzati 17

Sartori distingue, in via preliminare, tra:

SISTEMI COMPETITIVI

SISTEMI NON COMPETITIVI Sono quei sistemi partitici in cui le elezioni si

Si tratta di quei sistemi di partito in cui le elezioni tengono con periodicità prefissata e sono

non influiscono l’attribuzione di potere e delle decisive per conferire seggi e potere ai partiti

cariche di governo 2 tipi:

I sistemi non competitivi possono essere di

1. MONOPARTITICI: dove esiste un solo partito, che può essere pragmatico o ideologico (es.

partiti comunisti);

2. EGEMONICI: tollerano la presenza di altri partiti, ai quali è consentito ottenere seggi in

parlamento, ma che sanno che non potranno mai diventare maggioranza né, ancor meno,

sostituire il partiti al governo. 18

1. A PARTITO PREDOMINANTE, nei quali esiste un partito che, in una lunga serie di

elezioni libere e competitive, ottiene regolarmente un numero molto consistente di seggi

tale da consentirgli di governare da solo;

2. BIPARTITICI prevedono che:

a) soltanto due partiti, e sempre gli stessi, siano in grado di conquistare

alternativamente la maggioranza assoluta dei seggi;

b) uno di loro conquisti effettivamente una maggioranza parlamentare di seggi

sufficiente a governare;

c) il partito vittorioso decida regolarmente di governare da solo;

d) l’alternanza rimanga un’aspettativa credibile. 19


PAGINE

22

PESO

1.43 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Dispensa per il corso di Scienza Politica del Prof. Oreste Massari. Trattasi di slides esplicative del libro di G. Pasquino dal titolo "Nuovo corso di Scienza Politica", capitolo 6. In particolare, sono affrontati i seguenti argomenti: definizione di partito politico,le funzioni dei partiti, le fratture di Rokkan e la prospettiva genetica, Duverger e la prospettiva strutturale, i tipi di partito, le trasformazione dei partiti, i sistemi di partito secondo G. Sartori, le trasformazioni dei sistemi partitici.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche e relazioni internazionali (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Scienza politica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Massari Oreste.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Scienza politica

Scienza politica - Domande e risposte
Appunto
Introduzione alla scienza politica, Della Porta - Domande
Appunto
Riassunto esame Scienza politica, prof. indefinito, libro consigliato Intruduzione alla scienza politica, Della Porta
Appunto
Riassunto esame Scienza politica, docente Massari, libro consigliato: "Il sistema politico italiano", Cotta, Verzichelli
Appunto