Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

INDICAZIONI ALLO SCREENING

•storia personale di frattura periferica non dovuta ad un trauma maggiore (sono

escluse le fratture delle dita delle mani e dei piedi, del cranio e del rachide

cervicale)

•storia personale di patologie che possono complicarsi con l'osteoporosi

(iperparatiroidismo e ipercortisolismo primitivi, ipertiroidismo non trattato,

ipogonadismo di lunga durata)

•diagnosi radiografica di frattura vertebrale non dovuta a traumi o neoplasie

evidenti

•storia familiare (parente di primo grado) di frattura vertebrale o del collo del

femore non dovuta ad un trauma maggiore

•indice di massa corporea <19 Kg/m2

•anoressia nervosa

•intolleranza al lattosio, malassorbimento

•menopausa prima dei 40 anni, non seguita da adeguata terapia ormonale sostitutiva

(indipendentemente dalle cause)

•storia personale di terapia con corticosteroidi prolungata

MINERALOMETRIA OSSEA COMPUTERIZZATA

E’ un semplice esame che permette di valutare la densità

ossea.

Attualmente l’esame è praticato soprattutto con la

metodica DEXA (Dual energy X-ray Absorptiometry), una

metodica che utilizza raggi X

La densità ossea è espressa sia in funzione del picco di

massa ossea teorico di un giovane adulto di 30 anni circa

(T-score) ed in funzione dei valori medi per un collettivo

della stessa età delpaziente (Z-score).

L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce normale

una densità ossea fino al 10% inferiore alla norma,

osteopenia una riduzione della densità ossea tra il 10% ed

il 25% ed osteoporosi una densità ossea ridotta di oltre il

25% (rispetto ai valori medi della persona giovane, cioè

rispetto al picco di massa osseo teorico)

Le definizioni di osteopenia e di osteoporosi

dell'Organizzazione Mondiale della Sanità si riferiscono

solo alla densità ossea misurata con un'apparecchiatura

DEXA al collo del femore e alla colonna lombare.

DEXA

Mineralometria ad ultrasuoni

Rappresenta l'ultima novità nel panorama delle metodiche

densitometriche. Si basa sulla modificazione che un fascio

di ultrasuoni, a frequenza relativamente bassa (0.2 – 0.6

MHz), subisce attraversando l'osso (calcagno). Ha una

discreta precisione d'indagine (inferiore rispetto alla

DEXA). Non sono possibili misurazioni della densità ossea

della colonna vertebrale e del femore.

Principali marcatori del turnover osseo

OSTEOSINTESI OSTEOLISI

Osteocalcina (S) Fosfatasi acida tartrato

resistente (S)

Fosfatasi alcalina ossea (S) Piridinolina/desossip (U)

Frammenti terminali Idrossiprolina (U)

procollagene tipo 1 (S)

MARCATORI DI OSTEOSINTESI

Prodotta dagli osteoblasti, è la principale

OSTEOCALCINA proteina della matrice ossea. Lega il Ca ed ha

affinità per la idrossiapatite. Interviene nel

processo di mineralizzazione

es. in Paget, metastasi ossee addensanti,

↑ad

se clear creat <30 ml/min

ad es. in corso di terapia con steroidi

FOSFATASI ALC Glicoproteina che idrolizza monoesteri fosforici.

OSSEA Si trova negli osteoblasti ed interviene nel

processo di mineralizzazione

ad es. in Paget, pazienti dializzati, metastasi

ossee, iperparatiroidismo primitivo

Rappresenta il 90% della componente

COLLAGENE TIPO 1 organica dell’osso. Prodotto dagli osteoblasti

ed anche dalle cellule endoteliali

MARCATORI DI OSTEOLISI

Prodotta dagli osteoclasti, ma anche dalle

FOSFATASI ACIDA cellule ematiche. Pertanto può essere

TARTRATO RESISTENTE aumentata anche in caso di condizioni

(TRAP) emolitiche

IDROSSIPROLINA Si libera durante il riassorbimento osseo. Ha

dei limiti come marcatore di osteolisi: infatti si

libera anche durante la formazione di collagene

(neoformazione osso). Può inoltre essere

assunta con la dieta (alimenti di origine animale)

PIRIDINOLINA Derivano dalla digestione del collagene e non

sono influenzati dalla dieta. La deossipir. è

DEOSSIPIRIDINOLINA più specifica del tessuto osseo. Livelli molto

elevati si osservano ad es. in Paget e

metastasi osteolitiche.

PREVENZIONE DELL’OSTEOPOROSI

La prevenzione deve essere attuata a tutte le età

Adeguato apporto Astensione

di Ca e vit D dal fumo

Evitare abuso

Attività fisica alcool

…nella donna in

menopausa eventuale

terapia ormonale

(HRT)


PAGINE

21

PESO

1,004.10 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento al corso di Endocrinologia, tenuto dal Prof. Rotella, nell'anno accademico 2007.
Il documento è dedicato all'osteoporosi. In particolare si affrontano: o. postmenopausale, o. senile, fratture, screening, MOC, esame con ultrasuoni, marcatori di osteolisi, trattamento e dieta.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - durata 6 anni)
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2007-2008

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Endocrinologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Rotella Carlo Maria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Endocrinologia

Ipofisi ed ipotalamo
Appunto
Amenorrea e irsutismo
Appunto
Diabete mellito di tipo 1 - Terapia
Dispensa
Fisiologia dell'apparato riproduttore femminile
Appunto