Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Evoluzione delle pratiche di organizzazione ?

Alto Tipo di

struttura Coordinamento

centralizzato

Grado di Centro di

complessità profitto/team

di gestione autonomo

Teams di

gestione

funzionale

Proprietari

Basso Dimensione

Piccola Grande

uniroma 2010 18

aziendale

Costi e catena del valore Vista del cliente

Costi al

i

t

s

Co nte

clie

erc.

sti

o

C mm

co

i

ss

i

f e

sti ion

gest

Co

di

di

o e

s zion

es

c

Pro brica

b

fa

iali

r

e

t

Ma

­

niz

a

g zione

Or

e za

on

i

z

a

ett

Vista del g

Pro

produttore Processi

uniroma 2010 19 (Bonani)

Fattori della dinamica aziendale

Ambiente

Tecnologia

mercato

società

Struttura Comportamenti

Disegno Interpretazioni

organizzativo dei ruoli

uniroma 2010 20

I criteri per la progettazione organizzativa

Le dimensioni rispetto alle quali si progetta la struttura organizzativa possono essere

ricondotte a due variabili:

1. L’incertezza complessità

può essere suddivisa in - numero di

informazioni e interconnessioni tra gli elementi, da tenere in

impredicibilità

considerazione nel corso dei processi decisionali- e in

- variabilità e ambiguità delle informazioni

2. La pressione sui risultati indica il livello di performance che il

sistema organizzativo è tenuto a raggiungere al fine di garantirsi almeno

la sopravvivenza

uniroma 2010 21

Professionalità ­ Managerialità

Know­how

professionale Organizzazione

professionale

Agenzia

molto di know­how

Ufficio Fabbrica

poco Know­how

manageriale

molto

poco

uniroma 2010 22

Modelli di organizzazione

Meccanico Organico

- Network di sistemi autoregolati

- Burocrazia gerarchica - Ruoli professionali basati sulla

- Divisione del lavoro spinta minima specificazione critica

- Gli uomini: parti di ricambio - Risorse umane come componenti

- Cultura della dipendenza e del sistema

dell’esecuzione - Cultura dell’interazione e della

soluzione (Burns, Stalrer, Butera)

uniroma 2010 23

Caratteri distintivi della Learning

Company

Omogeneità degli approcci

+ ­

+ Task

Learning Forces

Company

Efficacia

del

lavoro ­ Burocrazie Salotti

uniroma 2010 24

La piramide delle Best Practices

uniroma 2010 25

Il paradosso della learning organization

O

L

O

L

O

L

O

uniroma 2010 26

Le componenti di sistema (Luhman)

Sistema

Funzioni Prestazioni Riflessioni

Pensiero

Struttura Azioni produzione

istituzioni/luoghi programmi intellettuale/scambio

processi

uniroma 2010 27

Gli approcci alla conoscenza dei sistemi

Scuola prescrittiva Scuola esistenziale

Metodo deduttivo Modelli sistema Metodo induttivo

(Aristocratico, esigente, (Democratico, permissivo,

egocentrico, dogmatico) altruista, tollerante)

uniroma 2010 28

Approcci/2 Dinamica di sistema

Pensare per Usare la

sequenze varianza

Discipline di Esperienze

base

Mentali Informazioni

espressi incontri

Algoritmi Reti

taciti dialoghi

uniroma 2010 29

Definizione di sistema

• Un sistema è un insieme di oggetti e di relazioni

tra questi oggetti e tra i loro attributi.

Dizionario di Sociologia, UTET, 1978

uniroma 2010 30

Sistemica

• Von Bertalanffy Biologo Anni 1920

• Movimento teorico Anni 1950

• Affermazione delle scienze

– Cibernetica

– Teoria dell’informazione

– Teorie dei giochi

– Decision Making

– Analisi fattoriale

uniroma 2010 31


PAGINE

32

PESO

2.96 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento al corso di Organizzazione aziendale tenuto dal prof. Bonani. Di seguito gli argomenti trattati: come è fatta una organizzazione (sottosistemi hard e soft); strategia competitiva e stili organizzativi; pratiche organizzative; progettazione organizzativa; modelli di organizzazione; teoria generale dei sistemi.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione pubblica e d'impresa
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Bonani Gian Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Organizzazione aziendale

Organizzazioni - Analisi e progettazione
Dispensa
Azienda - Management
Dispensa
Risorse umane - Gestione
Dispensa
Organizzazione - Idea e struttura
Dispensa