Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Sessione 4

Organizzazione aziendale e

capitale intellettuale 2

L’attualità del tema “knowledge”

Siamo in un’economia di servizi

Il cliente predomina sul prodotto

Il valore d’uso diventa determinante

Il cliente partecipa attivamente (“prosumer”)

Siamo in un’economia del sapere

La competenza è fattore chiave di competitività

E’ difficile adottare l’approccio qualità per certi servizi 3

Il ruolo crescente del capitale intellettuale nel

mercato della conoscenza

100 Capitale intellettuale

INCIDENZA •

INVESTIMENTI Knowledge management

• Risorse umane

• Management dell’informazione

Processi manageriali

• Scelte strategiche

• Gestione costi • Time based management

50 • Eccellenza

• Qualità

• Empowerment

• Alleanze

Patrimonio fisico

• Strutture

• Lavoro

• Attrezzature

1980 1995 2015

4

Caratteri distintivi della Learning

Company

Omogeneità dei metodi di lavoro

+ ­

+ Task

Learning Forces

Companies

Efficacia

del

lavoro ­ Burocrazie Salotti 5

Sapere professionale e

capitale intellettuale 6

Tipologia del sapere (Boisot)

Codificato Sapere Sapere

proprietario pubblico

Sapere Senso

personale Comune

Non

codificato Non diffuso Diffuso

7

Il ciclo del sapere come processo di apprendimento

(Boisot)

Codificato Risposta

Apprendimento

analitico Apprendimento

pratico

Stimolo

Non

codificato Non diffuso Diffuso

8

Il sapere aziendale

nello spazio codificato

Codificato Metodi/Norme/ Prodotti e

Prodotti regole di mercato

Ingegnerizzati

Sperimentazione Idee

Prototipi Esperienze

Non

codificato Non diffuso Diffuso

9

Innovazione 10%

Creatività

90%

Traspirazione

10

Processi di stimolo dell’innovazione tecnologica

all’interno di un’azienda

Riconoscimento di una opportunità tecnica (Se predomina: il processo

Riconoscimento di una opportunità tecnica (Se predomina: il processo

innovativo è dalla tecnologia)

spinto

innovativo è dalla tecnologia)

spinto

Riconoscimento di una domanda potenziale di mercato (Se predomina: il

Riconoscimento di una domanda potenziale di mercato (Se predomina: il

processo innovativo è dal mercato)

tirato

processo innovativo è dal mercato)

tirato

Informazioni tecniche ottenute mediante ricerca, sperimentazione,

Informazioni tecniche ottenute mediante ricerca, sperimentazione,

calcoli

calcoli

Informazioni di mercato ottenute mediante ricerche di mercato

Informazioni di mercato ottenute mediante ricerche di mercato

Informazioni tecniche a disposizione

Informazioni tecniche a disposizione

Soluzioni del problema attraverso invenzioni e test di mercato

Soluzioni del problema attraverso invenzioni e test di mercato

Soluzioni attraverso l’adozione o adattamento di tecnologia esistente

Soluzioni attraverso l’adozione o adattamento di tecnologia esistente

Lavoro per eliminare errori di progettazione e di realizzazione e

Lavoro per eliminare errori di progettazione e di realizzazione e

progettazione alle dimensioni volute

progettazione alle dimensioni volute

Trasferimento alla fabbricazione

Trasferimento alla fabbricazione 11

Processi di innovazione tecnologica

A ­ Innovazione evolutiva

Livello

tecnologico Domina la spontaneità Innovazione

tecnologica

continua

Tempo

12

Processi di innovazione tecnologica

B ­ Innovazione radicale

D

Livello C A = Riconoscimento

E

tecnologico di opportunità

B B = Formulazione

F

A dell’idea

C = Soluzione di

problemi tecnici

e sviluppo del

prototipo

D = Test di mercato

E = Aggiustamenti

Innovazione

Durata del F = Trasferimento

tecnologica

processo di produzione

discontinua

produttivo Tempo 13

La gerarchia dei bisogni di sapere aziendale

Visione

cultura

Necessaria a tutte le aziende proattiva

Tecnologie e reti

Necessarie al Top 20 delle imprese proprietarie

(tecnologie­reti­mercato) Planning Crescente Valore

Know­how proprietario

Necessario per governare le Ricerca

aziende concorrenti di vertice Applicazioni

Necessarie per stare nella originali

parte alta del business settoriale Applicazioni innovative

Necessarie per crescere Intelligence

Capacità di applicare

Necessaria per adeguatamente

sopravvivere Capitale Asset Proprietà

Capitale umano intellettuale intellettuale

aziendale 14


PAGINE

30

PESO

584.56 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento al corso di Organizzazione aziendale tenuto dal prof. Bonani. Di seguito gli argomenti trattati: come è fatta una organizzazione (sottosistemi hard e soft); strategia competitiva e stili organizzativi; pratiche organizzative; progettazione organizzativa; modelli di organizzazione; teoria generale dei sistemi.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione pubblica e d'impresa
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Bonani Gian Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Organizzazione aziendale

Organizzazione aziendale - Principi
Dispensa
Organizzazioni - Analisi e progettazione
Dispensa
Azienda - Management
Dispensa
Risorse umane - Gestione
Dispensa