Che materia stai cercando?

Organismo edilizio come apparato costruttivo Appunti scolastici Premium

In questo materiale didattico vengono trattati i seguenti argomenti. Gli elementi costitutivi dell'organismo costruttivo (involucro globale, chiusure verticali, chiusure orizzontali, partizioni interne, elementi di comunicazione verticale, blocchi funzionali, scheletro portante, cellule spaziali).... Vedi di più

Esame di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico docente Prof. C. Modaffari

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Mediterranea

Università degli Studi di Reggio Calabria

Corso di Laurea SCBAA-L-43. A.A.2010/11 ''chiusura

Per delimitare lo spazio interno dal terreno si ha 1'elemento

orizzontale di base" (solai, vespai, intercapedine, ecc .).

"partizioni interne" e

Ai fini della delimitazione dello spazio interno: le

"chiusure orizzontali intermedie"

le . "elementi di

Per garantire i collegamenti tra i diversi livelli: gli

comunicazione verticale" (scale, ascensori) .

Questi elementi di fabbrica rappresentano normalmente fasi e cicli di

lavorazione distinti; qualora il procedimento costruttivo consenta la

realizzazione in officina dell'involucro nella sua globalità, si può parlare

"cellula spaziale".

di un altro elemento di fabbrica: la

Gli elementi di fabbrica possono assolvere contemporaneamente alle funzioni

relative al confort ambientale e alla sicurezza statica (ad es.: organismi

murari); se le due funzioni sono separate, si parla allora di un elemento di

"scheletro portante" .

fabbrica specifico: lo "blocchi funzionali",

Occorre considerare infine i che sono sostanzialmente

dei contenitori per le canalizzazioni degli impianti o raggruppamenti di

apparecchiature, o veri e propri blocchi -ambiente.

Passando dalle definizioni ai riferimenti concreti, si hanno, in sostanza, i

seguenti elementi di fabbrica:

- IG INVOLUCRO GLOBALE

. autoportante

. portato da sostegni indipendenti

- CV CHIUSURE VERTICALI

. pareti portanti perimetrali

. tamponature

- CO CHIUSURE ORIZZONTALI

. di copertura

. intermedie

. di base

- PI PARTIZIONI INTERNE

. pareti portanti

. tramezzature ( fisse, spostabili, mobili)

. serramenti interni

- ECV ELEMENTI DI COMUNICAZIONE VERTICALE

. corpo scala

. corpo ascensore

. scale mobili ed elevatori obliqui

- BF BLOCCHI FUNZIONALI

. per canalizzazioni di impianti

. di apparecchi per impianti

- SP SCHELETRO PORTANTE

. per involucri scatolari

. per involucri globali

- CS CELLULE SPAZIALI

. portanti accatastabili

. portate

Gli elementi di fabbrica, anche se complessi, possono essere oggetti edilizi

"intermedi", "materiali"

posti in commercio come ; sono in produzione, ad

Laboratorio dei “Materiali e risparmio energetico 4

Materiali tradizionali dell’architettura e del risparmio energetico-

Docente: Cherubina Modaffari-Dispensa 7

Mediterranea

Università degli Studi di Reggio Calabria

Corso di Laurea SCBAA-L-43. A.A.2010/11

esempio, scheletri portanti prefabbricati, insiemi di pannelli-facciata come

i courtain-walls, involucri gonfiabili, ecc.

Gli elementi costruttivi funzionali

Tutti gli elementi di fabbrica elencati presentano un certo livello di

complessità, tanto da poter essere considerati veri e propri sub-sistemi

nell'ambito dell'apparato costruttivo dell'edificio. elementi

Le parti costituenti gli elementi di fabbrica sono detti "

costruttivi funzionali" "funzionali"

: perché hanno, nell'ambito del relativo

sub-sistema (elemento di fabbrica), una collocazione e un ruolo non casuali.

Sono, ad esempio, elementi costruttivi funzionali: l'architrave, l'arco, il

solaio, il tramezzo, il serramento, ecc., tutti quegli elementi che,

possedendo proprie caratteristiche morfologiche, prestazioni proprie e una

precisa organizzazione costruttiva interna, richiedono specifici operatori e

uno specifico ciclo di lavorazione.

Esempio:

- Elemento di fabbrica (EF): CHIUSURA ORIZZONTALE

- Elementi costruttivi funzionali (ECF): CAPRIATA

MANTO DI COPERTURA

SOLAIO

PAVIMENTO

L' elemento costruttivo funzionale può essere realizzato in opera o

prefabbricato e, se prefabbricato, a piè d'opera o in officina; in

quest'ultimo caso va considerato come semplice "materiale da costruzione",

poiché viene posto in commercio come oggetto edilizio intermedio. Nel caso

in cui la produzione consente di realizzare in officina un oggetto edilizio

intermedio che comprenda più elementi costruttivi funzionali, tale elemento

componente"

viene definito "elemento costruttivo funzionale complesso" o "

(ad es.: pannello di facciata finito, comprensivo di infisso, elementi di

impianto, ecc.).

Elementi costruttivi di base e materiali di base

Gli "elementi costruttivi funzionali" sono quasi sempre oggetti compositi,

formati da più parti, ciascuna delle quali con un proprio ruolo. Queste

parti sono dette "elementi costruttivi base" e "materiali di base", a

seconda dell'organizzazione interna dell'elemento costruttivo da realizzare.

Per poter svolgere il proprio ruolo, "elementi costruttivi base" e

"materiali-base" devono possedere attributi dimensionali, di forma, di

accoppiabilità e specifiche prestazioni (resistenza, durata, caratteristiche

fisico-tecniche, di aspetto, ecc.). In tal senso, questi elementi possono

risultare:

ƒ monovalenti (ad es.: la pignatta di solaio)

(se capaci di realizzare uno o più tipi dello stesso elemento costruttivo

funzionale)

ƒ polivalenti (ad es.: il mattone)

(se capaci di realizzare uno o più tipi di elementi costruttivi funzionali

appartenenti a diversi elementi di fabbrica).

"preformati" "pre-

Inoltre, si possono distinguere in: , se mono-pezzo, e

assemblati" se compositi (un concio di pietra nel primo caso, un telaio di

finestra nel secondo); i primi sono, in genere, formati da materie prime o

Laboratorio dei “Materiali e risparmio energetico 5

Materiali tradizionali dell’architettura e del risparmio energetico-

Docente: Cherubina Modaffari-Dispensa 7

Mediterranea

Università degli Studi di Reggio Calabria

Corso di Laurea SCBAA-L-43. A.A.2010/11

materiali-base, gli altri da preformati con o senza l'aiuto di materiali-

base.

I materiali di base

Si tratta degli impasti, delle miscele e similari, materiali che hanno solo

attributi di forma potenziali e capacità potenziali sia costruttive che

prestazionali. Vengono preparati per un determinato ciclo di lavorazione,

relativo ad uno o più elementi costruttivi. possono essere preparati a piè

d'opera o in stabilimento (preconfezionati).

Gli elementi costruttivi di base e i materiali di base possono concorrere a

formare gli elementi costruttivi funzionali in diversi modi:

a) con soli elementi costruttivi di base preformati

(es.: setto murario di pietrame a secco)

b) con soli elementi costruttivi di base pre-assemblati

(es.: serramenti )

c) con soli materiali di base

(es.: un setto murario in calcestruzzo senza armatura, strati di

intonaco, ecc.)

d) mediante la combinazione di elementi costruttivi di base pre-formati o

pre-assemblati

(es.: un pannello di copertura di lastre ondulate collegate con giunto

"a secco" a travetti-traliccio)

e) mediante la combinazione di elementi costruttivi di base e materiali di

base (es.: setto murario in conci e giunti di malta).

Le materie prime

Attraverso un'ulteriore scomposizione, si può arrivare alle "materie prime"

che la produzione può usare per formare un materiale organizzato; queste

naturali

possono essere (legno, pietra, argilla, sabbia, ecc.), o

artificiali (materie siderurgiche, resine sintetiche, prodotti chimici,

ecc.).

Il concetto di componente edilizio industrializzato

In generale, il termine "materiale da costruzione" si riferisce a materia

disponibile e indeterminata; è il processo progettuale che dà alla materia

una forma e un significato costruttivo reale.

Gli stessi elementi che abbiamo definito "costruttivi funzionali"

(pilastri, arco, solaio, ecc.) acquistano una entità concreta e tangibile

solo nell'ambito di uno specifico organismo, attraverso l'atto della

progettazione . "componenti

L'eleborazione progettuale fa diventare questi elementi

"componente edilizio"

edilizi". Il è, quindi, l'"elemento costruttivo

funzionale" che acquista un'identità e un ruolo nel legame indissolubile con

l'opera che lo comprende e che esso stesso concorre a formare.

Se ciò si realizza nell'ambito dell'edilizia industrializzata e la

progettazione avrà interessato anche la definizione del componente,

"componente industrializzato".

l'elemento si definirà In questo caso,

Apparato Costruttivo – Sistema

esisteranno le seguenti corrispondenze:

Laboratorio dei “Materiali e risparmio energetico 6

Materiali tradizionali dell’architettura e del risparmio energetico-

Docente: Cherubina Modaffari-Dispensa 7


PAGINE

7

PESO

62.82 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

In questo materiale didattico vengono trattati i seguenti argomenti. Gli elementi costitutivi dell'organismo costruttivo (involucro globale, chiusure verticali, chiusure orizzontali, partizioni interne, elementi di comunicazione verticale, blocchi funzionali, scheletro portante, cellule spaziali). Gli elementi costruttivi funzionali. Gli elementi costruttivi di base e i materiali-base (monovalenti, polivalenti, preformati, preassemblati). I materiali-base. Le materie prime. Il concetto di componente edilizio e di componente industrializzato. Altre classificazioni dell'apparato costruttivo. La classificazione UNI.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Mediterranea - Unirc o del prof Modaffari Cherubina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico

Legno
Dispensa
Chiusure
Dispensa
Calcestruzzo
Dispensa
Acciaio
Dispensa