Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

“L’opinione pubblica non esiste” (1973)

Analisi dell'opinione pubblica 2010/11

La tesi

“Il sondaggio d’opinione è […] uno strumento

 d’azione politica; la sua funzione più

importante consiste forse nel creare l’illusione

che esista un’opinione pubblica come pura

addizione di opinioni individuali”

“Questa opinione pubblica è un artificio puro e

 semplice la cui funzione consiste nel

dissimulare il fatto che lo stato dell’opinione, in

un determinato momento, è un sistema di

forze, di tensioni e non vi è nulla di più

inadeguato di un calcolo percentuale per

rappresentare lo stato dell’opinione”.

Analisi dell'opinione pubblica 2010/11

3 postulati contestabili

I sondaggi d’opinione si fondano su 3 postulati

 impliciti e, secondo Bourdieu, errati:

La produzione di un’opinione politica è alla portata

1. di tutti

Tutte le opinioni si equivalgono (per forza, peso

2. specifico, capacità d’influenza, prima ancora che

per competenza) e quindi possono essere

sommate su una stessa scala, con la stessa unità

di misura

Tutte le domande (da quelle politico-sociali a

3. quelle etico-morali) meritano indifferentemente di

essere poste, e il significato di ciascuna di esse

sarà interpretato allo stesso modo da tutte le

categorie sociali Analisi dell'opinione pubblica 2010/11

A domanda (non) risponde

La probabilità di avere un’opinione varia a seconda della

 relazione tra una data questione e la categoria sociale di chi

risponde

Le donne rispondono meno degli uomini alle domande “politiche”

 Sui problemi etici (sui modi di relazione tra gli individui, come:

 “dobbiamo essere severi con i bambini?” o sul rapporto tra

insegnanti e studenti) non ci sono differenze significative di non-

risposte tra classi sociali

Ma le implicazioni politiche dei problemi etici, che più interessano i

 sondaggisti e i politici (problema dell’“imposizione della

problematica”), sono colte essenzialmente dai membri delle classi

superiori

Certe categorie sociali rispondono meno a domande che sono per

 loro generatrici di tensioni (come sull’invasione sovietica della

Cecoslovacchia per gli elettori comunisti)

Per ogni questione, sapere quanti e quali intervistati hanno

 un’opinione (e conoscere quindi il tasso di non risposte per

ogni sottogruppo) non è meno importante che sapere qual è

l’opinione della maggioranza

Analisi dell'opinione pubblica 2010/11


PAGINE

10

PESO

97.15 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in comunicazione pubblica e d'impresa
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Analisi dell'opinione pubblica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Barisone Mauro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Analisi dell'opinione pubblica

Opinione pubblica - Lippmann
Dispensa
Comunicazione e potere - Castells
Dispensa
Democrazia in America - Toqueville
Dispensa
Opinione pubblica - Luhmann
Dispensa