Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La determinazione del

danno risarcibile

art. 1223

Conseguenze dell’inadempimento

Sono risarcibili i danni legati

all’inadempimento da un nesso

di causalità

Danno emergente

Lucro cessante

Teoria della differenza

La determinazione del

danno risarcibile

art. 1223

- Conseguenze dell’inadempimento

- Immediate e dirette

Non tutte le

conseguenze sono

risarcibili

ma solo quelle

normali a fronte

dell’inadempimento

La determinazione del

danno risarcibile

art. 1223

Conseguenze

Immediate e dirette

Non è risarcibile

Il danno Il danno

Imprevedibile Evitabile

art. 1225 Art. 1227, 2° c.

Il concorso del creditore

(art. 1227, 1° comma)

Diminuzione del risarcimento

proporzionale alla

gravità della colpa e

all’entità delle conseguenze

Il risarcimento del danno da inadempimento

delle

Nozione: obbligazioni pecuniarie

Obbligazioni che hanno per

oggetto una determinata

quantità di denaro

(art. 1277) L’ammontare del debito

Disciplina non dipende

dal potere d’acquisto

Il principio nominalistico

Il divieto di (art. 1277)

anatocismo Gli interessi corrispettivi

(art. 1282)

L’art. Interessi dovuti su somme di denaro

120 del liquide ed esigibili

TUB

La misura degli interessi e il saggio legale

art. 1284

Il risarcimento del danno

da inadempimento delle

obbligazioni pecuniarie 2

art. 1224

Interessi moratori

Presunzione (iuris et de iure) che il danno

sia almeno pari agli interessi legali o agli

interessi dovuti prima dell’inadempimento

La possibilità di provare il maggior danno

Il problema del danno da

svalutazione monetaria

La mora del debitore

art. 1219

Presupposti

mora per intimazione

mora automatica

fatto illecito

L’ipotesi delle dichiarazione del debitore

obbligazioni

pecuniarie di non voler adempiere

art. 1182, 3° c obbligazioni da eseguirsi presso il

domicilio del creditore dopo la

scadenza del termine

comunque la mora non si verifica se vi è stata

un’offerta (anche non formale) della

prestazione (art. 1220)

Effetti della

mora del debitore

obbligo di risarcire il danno da ritardo

passaggio del rischio (art. 1221)

La mora del creditore

Presupposti

rifiuto di ricevere la prestazione da

parte del creditore

o difetto di collaborazione (art. 1206)

assenza di un motivo legittimo

del rifiuto (art. 1206)

offerta formale (art. 1208 e 1209)

offerta reale

cose da consegnare al

domicilio del creditore offerta per intimazione

cose da consegnare in un

luogo diverso

e consegna di immobili comunque l’offerta

deve essere

effettuata tramite un pubblico ufficiale

Gli effetti della mora del creditore

art. 1207

Obbligo di risarcire il danno

Passaggio del rischio

Raccordo con gli artt. 1218 e 1463

Non sono più dovuti i frutti

Raccordo con l’art. 1148

Non sono più dovuti gli interessi

Il deposito

Presupposti (art. 1210 e 1212)

Rifiuto dell’offerta formale

La possibilità di un deposito

sulla base di una offerta

Per gli immobili il non formale: produzione degli

deposito è sostituito effetti della mora dal

dalla nomina giorno del deposito (art. 1214)

di un sequestratario Intimazione (art. 1212, n.1)

Consegna in un luogo indicato

dalla legge o dal giudice

Verbale di deposito redatto

da un pubblico ufficiale

(art. 1312, n.3)

Effetti del deposito

Liberazione del debitore

art. 1210, 2° comma

Modificazioni

soggettive: cessione del

credito

art. 1260 c.c.

Il momento perfezionativo della cessione

La cessione si perfeziona nel momento dell’accordo

fra cedente e cessionario. Il debitore ceduto subisce la cessione.

La notifica al debitore ceduto

- al ceduto

-all’acquirente del

medesimo credito Opponibilità della cessione

- ai creditori

La distinzione fra cessione

pro soluto e cessione pro solvendo

Il caso della cessione del credito

in luogo dell’adempimento (art. 1198)

La garanzia per l’esistenza del credito


PAGINE

30

PESO

117.88 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Istituzioni di diritto privato del prof. Carlo Pirro Rimini all'interno del quale sono affrontati i seguenti argomenti: la nozione di rapporto obbligatorio; le fonti e il contenuto dell'obbligazione; la diligenza nell'adempimento ed il luogo dell'adempimento; le modalità di estinzione diverse dall’adempimento (novazione, remissione, compensazione, confusione etc.); l'inadempimento e la responsabilità contrattuale; il danno risarcibile, le obbligazioni pecuniarie; le modificazioni soggettive e la cessione del credito.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in organizzazione e risorse umane
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzioni di diritto privato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Rimini Carlo Pirro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istituzioni di diritto privato

Contratto
Dispensa
Definizione di diritto privato
Dispensa
Fatto illecito
Dispensa
Soggetti del diritto
Dispensa