Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Per realizzare un confronto secondo metodologie di analisi

 finanziaria del mutuo e del leasing, occorre esplicitare la sequenza

dei flussi di cassa secondo la struttura tipica dei flussi di cassa dei

finanziamenti che prevede:

Un’entrata di cassa al tempo zero

 Una serie di uscite/entrate di cassa nei successivi istanti temporali

E’ necessario tener conto degli scudi fiscali associati alle due forme

 di finanziamento

La sommatoria dei flussi di cassa deve essere negativa

 (diversamente risulterebbe comunque conveniente indebitarsi)

Per realizzare il confronto tenendo conto dei vincoli in

 precedenza evidenziati, le uscite per le due fonti alternativi

devono prevedere:

Uscite e entrate (al netto degli scudi fiscali) associate

 mutuo

all’operazione di

Uscite e entrate (al netto degli scudi fiscali) dell’operazione di

 leasing, tenendo conto del diverso impatto degli scudi fiscali

legati ai canoni rispetto ai mancati scudi fiscali connessi agli

ammortamenti che si generano per effetto del mancato acquisto

(finanziato tramite mutuo)

Lo schema di analisi da seguire prevede il confronto tra

 uscite e entrate di cassa delle due seguenti operazioni:

Mutuo

 Leasing – Acquisto

L’analisi dei flussi di cassa connessi al mutuo prevede di considerare le

entrate e le uscite strettamente connesse all’operazione di mutuo

(incasso del finanziamento e rate periodiche per il rimborso) al netto

dell’effetto di deducibilità fiscale delle quote interesse ricomprese

nelle rate (in sede di dichiarazione dei redditi):

+ Importo del finanziamento (erogazione di cassa) al netto delle spese di

istruttoria

­ Rate di rimborso finanziamento (mese per mese)

Flusso di cassa contrattuali

+ Scudo fiscale IRES su interessi passivi (in sede di dichiarazione dei

redditi periodiche)

Flussi di cassa al netto dell’effetto fiscale

Col mutuo, al tempo zero, vi è un’entrata di cassa connessa al

 finanziamento e un’uscita relativa all’acquisizione del bene.

Nel leasing al tempo zero non vi né entrata di cassa, né uscita di cassa

 (poiché il bene è acquisito dalla società di leasing) ­ salvo il maxi canone

Per realizzare una corretta analisi di tipo finanziario, sia nel caso del

 mutuo, sia del leasing, occorre evidenziare un’entrata di cassa al tempo

zero e una serie di uscite future

Col mutuo, l’entrata di cassa è il valore del finanziamento

 Col leasing l’entrata di cassa si configura, al contrario, come una

 mancata uscita di cassa per l’acquisto, a seguito della scelta di tale

modalità di finanziamento in sostituzione del mutuo

Occorre portare a riduzione dei flussi di cassa del leasing tutte

 le entrate e le uscite legate alla mancata operazione di

acquisizione: non solo gli scudi fiscali degli ammortamenti, ma

anche la complessiva dinamica Iva

Per stimare in modo corretto gli effetti differenziali, occorre

 intendere con segno opposto le operazioni, legate all’acquisto,

che non si realizzano perché si è scelto il finanziamento

attraverso leasing

Ai fini del calcolo del costo dell’operazione di

 finanziamento tramite leasing occorre quindi esplicitare:

I flussi di cassa (positivi e negativi) direttamente riferibili al

 leasing (canoni, scudi fiscali, dinamica Iva)

I mancati flussi di cassa (positivi e negativi) riferibili

 all’operazione di acquisto (pagamento del bene, scudi fiscali

legati agli ammortamenti fiscali, dinamica Iva)

Canoni (compresa Iva) (mese per mese)

­

+ Scudo fiscale IRES su canoni (dichiarazione dei redditi)

direttamente leasing + Scudo fiscale IRAP sulla quota deducibili ai fini IRAP dei canoni

(dichiarazione dei redditi)

Prezzo di riscatto alla fine del contratto di leasing

al ­

riferibili + Scudo fiscale IRES­IRAP per ammortamento del prezzo di riscatto

Flussi (alla fine del contratto, dichiarazione dei redditi)

+ Mancata uscita legata all’acquisto del bene (compresa Iva se dovuta

riferibili e imposte di registro e catastali)

all’acquisto

flussi ­ Mancato scudo fiscale IRES­IRAP sull'ammortamento del bene

(dichiarazione dei redditi)

Mancati


PAGINE

19

PESO

1,009.97 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

L'appunto vuole comparare le due tecniche di finanziamento maggiormente utilizzate nelle imprese, il mutuo e il leasing, attraverso un confronto di convenienza, tra questi due strumenti. E' utile dunque un'analisi delle metodologie finanziarie per la valutazione della convenienza (ne sono individuate due: il TIR e il VAN).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e management
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Amministrazione e finanza dei processi commerciali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Ielasi Federica.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Amministrazione e finanza dei processi commerciali

Fabbisogno finanziario
Dispensa
Rating bancari
Dispensa
Variabilità dei risultati economici
Dispensa
Vantaggi fiscali del leasing
Dispensa