Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

L’IMPORTANZA DEI PROTOCOLLI

Ma la digitalizzazione non basta.

ƒ Per potersi sviluppare l’economia digitale ha

bisogno di un processo di omologazione su base il

più possibile estesa dei protocolli e degli standard

di trasmissione e trattamento delle informazioni:

• cioè di insiemi di regole necessarie per definire

la modalità di comunicazione

ƒ Tra computer (es. TCP/IP),

ƒ terminali (GSM, UMTS)

ƒ o formati di contenuto (html, Xml).

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 16

L’IMPORTANZA DEI PROTOCOLLI

ƒ L’attuale vantaggio competitivo dell’Europa rispetto

agli Stati Uniti nello sviluppo degli applicativi

rispetto alle comunicazioni mobili sono frutto

anche della omologazione degli standard (prima

GSM ora UMTS) operata a livello di concertazione

tra gli stati membri dell’UE.

ƒ Tutto questo è importante perché non sempre il

mercato premia lo standard migliore o riesce ad

unificare una pluralità di standard in competizione

ƒ Ad esempio: Betamax vs. VHS; CDI; Telefonia

cellulare in USA; consoles videogiochi

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 17

La trasmissione a

“pacchetti”

• La commutazione a pacchetto è la modalità con cui, per

ottimizzare la capacità delle linee di trasmissione, i bit

trasmessi vengono organizzati in gruppi che vengono

indirizzati singolarmente e ricomposti a destinazione.

• I singoli pacchetti per arrivare a destinazione possono

seguire vie diverse e trasportare contenuti che in origine

sono eterogenei (ad esempio: voce insieme a testo).

• A differenza della commutazione punto-punto, la capacità

della linea di connessione viene saturata.

A. Marinelli – Il mondo digitale

ƒ Mediante il Protocollo TCP/IP (Transfer Control

Protocol/Internet Protocol) in un pacchetto vengono

inseriti dei bit, non legati all’ informazione utile, con

“indirizzo” del mittente e del destinatario e numero

progressivo di identificazione.

ƒ Il protocollo Internet invia il pacchetto e lo instrada per

farlo giungere a destinazione.

ƒ Il TCP segmenta le informazioni in pacchetti da 1500

byte, indica l’applicazione che ha prodotto i dati, verifica

che i pacchetti siano arrivati correttamente al

destinatario desiderato

mittente destinatario dati Informazione IP

128.141.221.73 151.100.245.27 58462319854796321475954

Tipo Seq. Dati TCP Informazione TCP

TCP 4323 43432319854796321475954

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 19

I vantaggi della rivoluzione digitale

• Con la diffusione dei formati digitali, una componente

tecnologica pone i presupposti per rivoluzionare l’assetto

dei sistemi mediali, la progettazione dei contenuti, le

pratiche sociali di consumo, le modalità di relazione tra

gli individui.

• La digitalizzazione dei formati e la standardizzazione dei

protocolli consente infatti il superamento della principale

strettoia propria dei formati analogici:

– la scarsa compatibilità tra i diversi media, dal punto di

vista delle tecnologie di trasmissione, di conservazione

e di trattamento delle informazioni

– e la conseguente provvisoria interscambiabilità dei

contenuti.

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 20

I vantaggi della rivoluzione digitale

• acquisire da diverse fonti di origine analogiche e

trasformare in formati digitali interscambiabili;

• includere ed editare indifferentemente in un medesimo

documento le diverse componenti multimediali;

• gestire la conservazione e l’accesso alla memoria

collettiva, archiviando e indicizzando repertori digitali,

costruiti in modo da renderli interrogabili e sfruttabili

senza limiti di tempo, di spazio e di finalità;

• garantire la riproducibilità tecnologica e lo scambio dei

formati esercitando un controllo sulla qualità

visualizzata rispetto all’originale;

• promuovere la variabilità e la scalabilità dei contenuti,

consentendo il confezionamento personalizzato e la

indirizzabilità a distanza dell’informazione rispetto a

terminali utente fortemente differenziati.

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 21

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 22

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 23

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 24

Fonte:Istat 2009 A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 25

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 26

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 27

A. Marinelli – Il mondo digitale A.A. 09-10 slide 28


PAGINE

31

PESO

576.22 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Questa lezione fa riferimento al corso di Teorie e tecniche della comunicazione e dei nuovi media tenuto dal Prof. Marinelli. Viene introdotto il concetto di società dell'informazione,e si approfondisce quello di rivoluzione digitale che si fonda su alcuni processi: numerizzazione/digitalizzazione,compressione dei segnali digitalizzati,trasmissione delle informazioni in formato numerico, individuazione di un protocollo universale di comunicazione (TCP/IP; infine vengono elencati i vantaggi della rivoluzione digitale rispetto ai media analogici.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie della comunicazione (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria e tecniche della comunicazione e dei nuovi media e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Marinelli Alberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teoria e tecniche della comunicazione e dei nuovi media

Comunità vs Network
Dispensa
Componenti Strutturali - Ipertestualità, interattività
Dispensa
Mappe concettuali Teorie Della Comunicazione: Appunti Universitari
Appunto
Industria Culturale - Intellettuali
Dispensa