Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Adam Smith a Pechino. Genealogie del

Giovanni ARRIGHI,

ventunesimo secolo,Feltrinelli 2008

Affermazione della Cina alla guida della rinascita economica dell’Oriente

 asiatico è analizzata alla luce della “Ricchezza delle nazioni” :

Smith alla fine del XVIII sec predisse un riequilibrio dei rapporti di forza tra

→A. commonwealth delle

Occidente e resto del mondo e la nascita di un

diverse culture

La rinascita dell’Oriente è un elemento cruciale nella seconda metà del XX secolo

Rinascita perché per 2 millenni l’oriente ha guidato lo sviluppo mondiale ( fino al XVII

o forse XVIII sec) e dopo una “breve” eclissi sviluppo a valanga dal Giappone,

alle 4 tigri, alla Cina

Per Smith, e poi per Marx, le grandi scoperte geografiche sono un punto di svolta

della storia mondiale 8

Cina pacifica e prospera del ‘700 è guardata con ammirazione dagli illuministi

1839­42 prima guerra dell’oppio contro la Cina→ comincia la grande

A. divergenza tra Cina ed Occidente che fino ad allora avevano avuto

tenori di vita simili

1944 alla fine della guerra la Cina è forse la nazione più povera del

B. mondo, ma partecipa al movimento di indipendenza del III mondo.

Anni ‘980 gli Usa si lanciano sui mercati finanziari internazionali,

C. prosciugando le risorse per il II e III mondo e portano l’impero

sovietico stretto da una nuova corsa agli armamenti a disintegrarsi

Tra B e C↓

Crescita capitalista dell’arcipelago asiatico, mancante di potenza

militare 9

3 possibilità

Usa e Ue usano la superiorità militare per esigere un “pizzo” in cambio

1. della difesa militare

Oriente come società del mercato globale

2. Caos a livello planetario

3. ↓

E’ la prospettiva più credibile dopo il 2001,

ma anche la 2 è possibile con la Cina capace di trainare l’economia

mondiale,

mentre la prospettiva 1 era legata al progetto neoconservatore, avviato

dopo l’11/9/2001 da Washington 10

TESI DI FONDO di Arrighi

Sinergia tra il fallimento del secolo americano e il successo economico

cinese rende possibile l’ipotesi di Smith di

un’economia di mercato non capitalista quale era la Cina prima del

grande balzo e quale potrebbe tornare ad essere

se

le spinte interne ad uno sviluppo più equo e sostenibile prevalgono sia

in Cina che in India 11

Divisione del libro in 4 parti, 1 teorica e 3 empiriche

La Teoria di Smith non è una difesa dello sviluppo capitalistico, ma è

I. utile per comprendere economie di mercato non capitalistiche

Analisi della turbolenza globale che a partire dagli anni ’70 che

II. ha preparato il terreno ai 2 progetti contrapposti del nuovo

secolo americano e dell’ascesa economica della Cina

La crisi degli anni ’70 è una crisi spia della crisi dell’egemonia Usa

III Analisi del progetto Bush: gli infausti esiti dell’ avventura irachena

rafforzano il verdetto storico della guerra del Vietnam la forza

militare rischia di implodere

IV Ascesa cinese: la nuova era asiatica, se ci sarà, porterà ad

un’ibridazione delle tradizioni orientali ed occidentali

Epilogo: i tentativi degli Usa di frenare la crescita del sud

 globale sono fallimentari e aprono ad un possibile commonwelth

tra civiltà 12

Marx a Detroit , Smith a Pechino

↓ ↓

Per Stiglitz il successo cinese

Per Tronti l’epicentro della lotta di classe è negli Usa è nel gradualismo, non confondere

i fini (benessere) coi mezzi (liberalizzazione econ )

1997 He Qinglian sostenne che le riforme di Deng producevano enormi

disuguaglianze, corruzione e distruzione dei fondamenti morali della società

grande successo editoriale

I marxisti della Montly Review sostennero che non esiste alcuna via di mercato al socialismo

S. Amin sospende il giudizio sul socialismo ed evidenzia le lotte sociali di

classi popolari cinesi non remissive

2006 contro le turbolenze economiche e sociali nasce “Per una nuova

campagna socialista”↓

si congela la privatizzazione della terra e si vuole migliorare sanità, cultura e

benessere

il congresso del PCC discute su capitalismo e socialismo

e percepisce la distanza tra i discorsi sul “socialismo cinese” e la realtà di un

capitalismo selvaggio a cui partecipano molti funzionari di partito

13

L’attualità dell’analisi di Smith

Perché la Cina dopo + di un secolo di eclissi politica ed economica, ha recuperato terreno così

 velocemente? Importanza rapporto popolazione/ superficie lavorata

Alto: oriente asiatico Basso: occidente

↓ ↓

Rivoluzione industriosa ad alto rivoluzione industriale ad alta

contenuto di lavoro intensità di capitale

Produzione su piccola scala Produzione su larga scala

Sviluppo di tecnologie ad alta intensità di Alti consumi energetici e proletarizzazione

lavoro della forza lavoro

Industrializzazione ad alta intensità di

manodopera 14


PAGINE

16

PESO

832.52 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecnologie della comunicazione (POMEZIA, ROMA)
SSD:
Docente: Rella Piera
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di SOCIOLOGIA DELL’ORGANIZZAZIONE e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Rella Piera.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sociologia dell’organizzazione

Genere e Organizzazioni
Dispensa
Nuovi lavori, nuovo welfare I parte- Paci
Appunto
Femminismo
Dispensa
Organizzazioni - Approcci "Duri" e "Morbidi"
Dispensa