Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Mobilità intergenerazionale:

PER DIVERSI LIVELLI DI REDDITO

1.00

value)

0.80

(predicted

0.60

earnings

fathers'

0.40

0.20 0 .2 .4 .6 .8 1

Quantile

Fonte: elaborazioni su dati IBFI (2004-2008)

Il confronto internazionale:

ELASTICITÀ DEI REDDITI

0,7

0,6

0,5

0,4

0,3

0,2

0,1

0,0 DAN NOR FIN CAN SVE GER FRA USA ITA GBR BRA

Fonte: Corak (2006); per il Brasile Ferriera e Veloso (2006); per l'Italia Mocetti (2007)

Il confronto internazionale:

“trappole” di povertà e ricchezza

45 Tasso di permanenza nel 1° quintile Tasso di permanenza nel 5° quintile

40

35

30

25

20 Stati Uniti Regno Unito Italia Paesi Scandinavi

Fonte: Jannti et al. (2006); per l'Italia elaborazioni su dati IBFI (2004-2008)

La mobilità intergenerazionale:

un confronto per coorti

12 Probabilità di ottenere la laurea:

Figli di laureati vs. figli di padri con al massimo la licenza media

10 Figli di laureati vs. figli di diplomati

8

6

4

2

0 Anni '40 Anni '50 Anni '60 Anni '70

Fonte: elaborazioni su dati IBFI (1993-2008)

La mobilità intergenerazionale:

un confronto per coorti

0,65

0,60

0,55

0,50

0,45

0,40

0,35

0,30

0,25 1945-49 1950-54 1955-59 1960-64 1965-69 1970-75

Fonte: elaborazioni su dati IBFI (1993-2008)

Mobilità intergenerazionale:

UNA SINTESI

• In Italia circa la metà del vantaggio reddituale dei padri si trasferisce

ai figli

• Vi è una forte persistenza nelle classi di reddito “estreme”

(soprattutto in quella più elevata)

• Nel confronto internazionale, l’Italia è una delle società più immobili

• Non ci sono segnali chiari e significativi che il background familiare

conti meno che in passato

Mobilità intergenerazionale e

uguaglianza delle opportunità

La mobilità intergenerazionale e

l’uguaglianza delle opportunità:

Una maggiore immobilità sociale significa necessariamente

una minore uguaglianza delle opportunità?

Dipende:

• dai meccanismi sottostanti l’immobilità

• da ciò che consideriamo equo

Un esempio:

Società A Società B

Da cosa dipende l’ereditarietà della condizione

socio­economica?

• ereditarietà del patrimonio genetico (abilità cognitive e non,

caratteristiche fisiche, ecc.)

• effetti legati al reddito e alla ricchezza della famiglia

d’origine

• ambiente familiare (che influenza scelte, preferenze e

comportamenti dei figli)

• network sociale

Uguaglianza di che cosa?

Secondo Sen, tutte le maggiori teorie contemplano una forma di uguaglianza, in

«qualche variabile focale, anche se le variabili selezionate

termini di

sono molto spesso diverse da una teoria all’altra. È possibile

mostrare che anche quelle teorie solitamente considerate «anti­

egualitarie» (e che sono spesso descritte in tal senso dai loro stessi

autori) finiscono con l’essere egualitarie in termini di qualche altro

punto focale. Il rifiuto dell’eguaglianza in una di queste teorie in

termini di certi variabili vocali va di pari passo con l’approvazione

dell’eguaglianza nei termini di un altro punto focale»

Uguaglianza di che cosa?

Le diverse teorie politico­filosofiche

• Pari opportunità formali (liberalismo classico): la variabile

focale è la libertà

• Pari opportunità sostanziale: lo stato deve agire come un

arbitro che garantisca una gara “equa” tra tutti i membri della

società (es. garantire a tutti accesso all’istruzione)

Uguaglianza di che cosa?

Le diverse teorie politico­filosofiche

• «un’eredità ineguale di

La giustizia secondo Rawls:

ricchezza non è intrinsecamente più ingiusta di

un’eredità ineguale di intelligenza»

• La critica di Sen: non basta uguagliare le risorse iniziali se le

persone hanno una diversa capacità di “convertirle”. A parità di

risorse può non esservi un’effettiva uguaglianza nella capacità

di realizzarsi Uguaglianza di che cosa?

Le diverse teorie politico­filosofiche

• Dworkin (e Roemer) introducono la distinzione tra impegno

(per il quale l’individuo è responsabile) e circostanze (che sono

fuori dal controllo individuale). Quindi:

­ compensare le disuguaglianze attribuibili alle circostanze

­ sono invece eticamente accettabili (principio di responsabilità)

le disuguaglianze prodotte dall’impegno individuale

Approccio di Roemer per misurare

uguaglianza delle opportunità

40,000

30,000

figli 22,800∈

dei

20,000

redditi 15,600∈

10,000 8,000∈

0 basso medio-basso medio-alto alto

Classi di reddito del padre

Fonte: elaborazioni su dati IBFI (2004-2008)

L’immobilità viene interiorizzata, influenzando

preferenze e incentivi

70 Nel lungo periodo, il duro lavoro di

solito porta a una vita migliore:

60 1 2 3

Fonte: World value survey

50

40

30

20

10

0 Canada Finlandia Francia Germania Giappone Italia Regno Spagna Stati Uniti Svezia

Unito

Quali politiche

per limitare l’ereditarietà

socio­economica?

Le disuguaglianze emergono già nell’età prescolare e durante la

► “scuola dell’obbligo”

Le prime scelte scolastiche (secondaria superiore e università)

► riproducono la stratificazione sociale

Funzionamento del mercato del lavoro e ruolo della famiglia


PAGINE

39

PESO

659.81 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

Materiale didattico per il corso di Economia pubblica del professor Stefano Toso. Trattasi della presentazione di Sauro Mocetti dal titolo "Aspetti dinamici della disuguaglianza: la mobilità intergenerazionale dei redditii", riguardante i seguenti argomenti: definizione del concetto di "mobilità intergenerazionale" e la sua misurazione; la mobilità sociale e l'uguaglianza delle opportuntà; l'approccio di Roemer.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in occupazione, mercato, politiche sociali e servizio sociale
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia pubblica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Toso Stefano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia pubblica

Disuguaglianza nel mondo
Dispensa
Disuguaglianza dei redditi
Dispensa
Spesa pubblica assistenziale
Dispensa
Redistribuzione di ricchezza - Teorie ed etica
Dispensa