Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

La storia dei materiali da costruzione

Le materie plastiche stanno assumendo un ruolo

„ significativo , attraverso diverse famiglie di prodotti, in

certi casi soppiantano i prodotti tradizionali.

Il legno, che in passato ha avuto un ruolo importante

„ nella fornitura di elementi strutturali, attualmente offre

una serie di prodotti derivati, stratificati o compositi,

impiegati per la risoluzione di diverse parti d’opera.

I materiali tradizionali acquisiscono complessità,

„ contenendo in sé caratteristiche diverse appartenenti a

classi diverse di materiali.

L’innovazione nella produzione di materiali tradizionali,

„ conduce all’innovazione dei procedimenti costruttivi. 5

04/11/10

I materiali nell

’ antichit à Pre

- Romana

ƒ Le prime strutture Le prime strutture

ƒ Il Legno Con la tenda: primi tentativi di

ƒ I Materiali Lapidei “controllo ambientale”…….

ƒ I Laterizi

ƒ Le Malte Nell’uso della caverna

ƒ Le Murature armate soprattutto motivazioni

ƒ La produzione dei Metalli simboliche

ƒ La scoperta del Vetro Il “tipo di struttura” dipende

dai seguenti elementi:

- disponibilità e natura dei

materiali in loco;

- utensili e strumenti

disponibili

- fattori ambientali (pioggia,

vento, temperatura);

- osservazioni tecniche già

sperimentate;

- immaginazione e creatività. 6

04/11/10

esempi di autocostruzione e creatività collettiva in Iraq 7

04/11/10

I materiali nell

’ antichit à Pre

- Romana

IL LEGNO

Le prime tracce d’architettura

in legno risalgono al

paleolitico superiore o

Magdaleniano (XI millennio

a.c,)

Paleolitico superiore

- Russia Meridionale

- Germania Settentrionale

Mesolitico

- Inghilterra

Neolitico

- Egitto e Mesopotamia 8

04/11/10

I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Le strutture più solide si ebbero, in periodo neolitico (5000 a.c.), in

Europa, dove si iniziò a sperimentare l’uso del tetto.

Con l’età del bronzo (3000 a.C.)

primi lavori di carpenteria:

capanne più robuste.

Nello stesso periodo in Svizzera

e nella valle del Po: le palafitte.

Con la produzione di nuovi strumenti, la carpenteria continuò ad

Evolversi, influenzando anche le realizzazioni in pietra (v.

Stonhenge). 9

04/11/10

I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Tra l’età del bronzo (3000 a.C.) e quella del Ferro (1000 a.C.), in

Inghilterra: architettura funeraria. Esempi più tardi nella Russia

meridionale In età del Ferro (1000 a.C.) in

Inghilterra e in Europa continentale

migliorarono le tecniche costruttive

e le condizioni abitative.

In epoca classica: la prima colonna

greca di origine micenea (1200

a.C.)

Nel 600-700 a.C., i primi templi 10

04/11/10 etruschi.

I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Prime architetture

in materiali lapidei

(circa 2000 a.C.)Lì

dove la pietra era

disponibile e in

pezzi di grandi

dimensioni, vista la

tendenza a

realizzare strutture

megalitiche. Blocchi

da 45

tonnella

te

100.000

mq. 11

04/11/10

I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Probabili metodi di costruzione di Stonehenge 12

04/11/10

I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Per lungo tempo vi fu una maggiore preoccupazione per i risultati

estetico simbolici piuttosto che per quelli costruttivi. Ciò fino alla

esperienza greca etrusca e romana. 13

04/11/10 I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Innovazione tecnica nelle costruzioni in pietra in epoca classica in Grecia. 14

04/11/10 I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

I Laterizi: Il primo materiale sintetico, “industriale”.

Primi ritrovamenti in Israele e Mesopotamia (VI

millennio a.C.) Primi cotti, in

Babilonia

(II millennio a.C.) 15

04/11/10 I materiali nell ’ antichit à Pre

- Romana

Ornamenti

vetrificati e

mattoni

smaltati

sulle

facciate,.

Uso differenziato di cotti e crudi (IV mill.a.C.) 16

04/11/10

Altri materiali nell

antichit à Pre

- Romana

Le malte

Nascono dall’unione di un

“legante” (calce aerea da Le murature armate

cottura di calcari) e di un Legno + murature

“inerte” (sabbia) (costruttori egiziani a

- avviarono l’uso di opere creta Tirinto in epoca

gettate Pre-Ellenica).

- primi impasti: ad opera dei

campani (scavi di Pompei)

La produzione dei metalli

- Era del Rame (4000-3000

a.C.) Il vetro

- Era del Bronzo (3000-2000 - In Egitto e

a.C.) Mesopotamia per

utensili e monili (III

- Era del Ferro (circa 1000 millennio a.C.)

a.C.) - I Fenici lo diffusero nel

- Rame e bronzo per Mediterraneo

coperture e oggetti (da

epoche faraoniche)

- Piombo per saldature, 17

04/11/10

legature, restauri.

Dall ’

et à Romana alla Paleocristiana L’arte muraria: i pieni prevalgono sui vuoti.

- Limitata sporgenza degli aggetti;

- Forme semplici e continue.

Il Legno: il grande ruolo nell’architettura diffusa.

- Le “insulae” (4-5 piani)

- La capriata e le coperture ingegneristiche.

- Il prevalere dell’arte muraria

- Uso del legno e della pietra Uso della pietra: grande perizia tecnica

- Diffusione dei mattoni - (Teatro di Marcello)

I mattoni: ai tempi di Vitruvio venivano utilizzati

ancora crudi (I sec. a.C.)

- Il cotto in età Augustea e massima diffusione

con Tiberio (14-37 d.C.)

- Uso generalizzato, spesso a vista, sistema

costruttivo a blocchi, aspetti strutturali. 18

04/11/10

Dall ’

et à Romana alla Paleocristiana

Le malte: se ne interessano Vitruvio, Varrone,

Plinio ecc.

- L’importanza dello spegnimento della calce (da

calci vive a calci idrate)

- L’uso della pozzolana come inerte.

Il Calcestruzzo: muratura a sacco

- Miglioramento delle malte - malta di pozzolana mista a scaglie di pietra di

- Introduzione del calcestruzzo diversa pezzatura

- Uso del vetro - anche nei rinfianchi di volte e cupole

(Massenzio)

- inizialmente con paramenti in laterizio, in

seguito anche senza

- grandi opere voltate (Pantheon)

Il Vetro: comprimendo masse vetrose ottennero

“piattelle” rotonde e quadrate con le quali

chiusero i vuoti delle murature. 19

04/11/10

Dall ’

et à Romana alla Paleocristiana 20

04/11/10

Dall ’

et à Romana alla Paleocristiana 21

04/11/10 Il Medioevo

ƒ I laterizi e le malte

ƒ Si ritorna alle pietre

ƒ I vetri colorati

I laterizi e le malte:

- Nell'Alto Medioevo domina la tradizione "romana" della costruzione

in laterizio, anche se un certo numero di opere furono realizzate in

pietra

- Ricerca di migliori prestazioni del materiale (l’uso di mattoni forati)

- Tra il IX e il XII sec. ricerche sulle malte

- Scoperta dei calcari misti ad argilla (calcari marnosi) che danno

malte con capacità di indurimento in assenza quasi totale di aria

(calci idrauliche) 22

04/11/10

Il Medioevo

L’architettura bizantina riuscì a ridurre le sezioni strutturali e ad

alleggerire le cupole attraverso l’ uso dei mattoni forati, ciò consentì

di aumentare le dimensioni degli spazi coperti.

Santa Sofia, Istanbul (532-537) – pianta, vista esterna, vista interna 23

04/11/10

Il Medioevo

Si ritorna alle pietre

- Nel basso medioevo i costruttori gotici

riutilizzano la pietra (per opere importanti).

- Il problema dei costi: molti cantieri vengono

abbandonati.

Il vetro

- Divenne di uso abbastanza generalizzato dopo il Mille

- Lastre trasparenti soffiando grandi ampolle

- Gli sviluppi commerciali della Repubblica di Venezia consentirono

di usare svariati minerali che arricchirono la produzione, con vetri

trasparenti e colorati.

- La produzione e l’impiego delle tessere musive 24

04/11/10

Il Medioevo

Chiesa di San Vitale, Ravenna (526-547) - sezione della cupola, pianta.

Mauseleo di Teodorico, Ravenna (530) – sezione e prospetto dell’ opera Confronto tra la chiesa di San Vitale e il

25

04/11/10

monolitica di calcare istriano. Mausoleo di Teodorico


PAGINE

47

PESO

7.05 MB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

In questo materiale didattico vengono trattati i seguenti argomenti.
- I materiali nell’antichità pre-romana.
- i materiali dall’età Romana a quella Paleocristiana.
- I materiali nel Medioevo.
- I materiali nel Rinascimento e nel Barocco.
- I materiali nel Settecento.
- I materiali nell’Ottocento e nel Novecento.
- Prospettive e tendenze.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali
SSD:
A.A.: 2011-2012

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Mediterranea - Unirc o del prof Modaffari Cherubina.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Materiali tradizionali dell'architettura e del risparmio energetico

Legno
Dispensa
Chiusure
Dispensa
Calcestruzzo
Dispensa
Acciaio
Dispensa