Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

• I: investimento, spesa per l’acquisto di beni

che saranno utilizzati in futuro per produrre

altri beni e servizi (le scorte rientrano negli

investimenti: se incremento le scorte di

magazzino queste rientrano nel PIL per l’anno

corrente e nel momento in cui le scorte

“escono” dal magazzino si scalano dal PIL

dell’anno corrente)

• G: spesa pubblica, comprende l’acquisto di

beni e servizi da parte dell’amministrazione

statale e delle amministrazioni locali, i salari

(non rientrano nella spesa pubblica i

“trasferimenti” ossia quelle erogazioni che lo

stato passa senza il corrispettivo di una

prestazione – es. la spesa pensionistica)

• NX: le esportazioni nette. Sono la differenza

tra esportazioni e importazioni.

• Perché un bene importato deve essere

“sottratto al calcolo del PIL tramite le

esportazioni nette”? Perché quel bene non è

prodotto in Italia e entra nel PIL es. alla voce

consumo. Sottraendolo dalle esportazioni

nette è come se esso non figurasse in alcun

modo (come è corretto che sia essendo un

bene non prodotto nel Paese)

PIL reale e PIL nominale

• Supponiamo che si registri un aumento del PIL

da un anno all’altro. Sono certo che questo sia

effettivamente ascrivibile a un aumento della

produzione di beni e servizi?

• Potrebbe essere dovuto a un aumento dei

prezzi

• Per depurare dal possibile effetto dei prezzi si

calcola il ossia il pil dei vari anni

Pil reale,

viene calcolato in riferimento a un anno base

ed è quindi indipendente dalla dinamica dei

prezzi

• Pil reale: produzione di beni e servizi valutata

a prezzi costanti

• Al contrario il Pil nominale viene calcolato ai

prezzi correnti

PIL nominale Vs. PIL reale

Quantità di scarpe Prezzo scarpe

2014 20 10 euro

2015 40 20 euro

Quantità di panini Prezzo panini

2014 10 5 euro

2015 20 10 euro

Il PIL nominale e il PIL reale

• Il PIL nel 2014 è

(20 scarpe*10 euro/scarpe)+(10 panini*5

euro/panino)=€250

• Il PIL nel 2015 è

(40 scarpe*20 euro/scarpe)+(20 panini*10

euro/panino)=€1000

In realtà la produzione è raddoppiata, mentre il

calcolo fatto sembra lasciare intendere un

aumento maggiore...: da cosa dipende=? Dalle

variazioni dei prezzi

Prendiamo il 2014 come anno base

• Il PIL reale nel 2014 è

(20 scarpe*10 euro/scarpe)+(10 panini*5

euro/panino)=€250

• Il PIL reale nel 2015 è

(40 scarpe*10 euro/scarpe)+(20 panini*5

euro/panino)=€500

• Il deflatore del PIL= [PIL nominale/PIL

reale]X100

e suo utilizzo: se il deflatore del pil nel 2015 è

pari a 170 e nell’anno precedente che era

l’anno base il deflatore è 100 allora posso dire

che tra il 2015 e il 2014 i prezzi sono aumentati

del 70%

“Misura” quindi il livello attuale dei prezzi in

relazione al livello dei prezzi dell’anno base

Due riflessioni:

1) Crescita nel tempo significativa

2) L’andamento del Pil non è costante, ma è caratterizzato da espansioni e

recessioni Pil reale in Italia

Crescita e fluttuazioni

• Gran parte della teoria macroeconomica si

dedica a spiegare la crescita di lungo periodo e

le fluttuazioni di breve periodo (“deviazioni”

da una tendenza di lungo periodo). Quindi

prima vedremo i “modelli” che spiegano la

crescita nel lungo periodo e poi

approfondiremo le fluttuazioni di breve

Altre misure del reddito

• Il Prodotto Nazionale Lordo

• Reddito disponibile: totale del reddito di cui

individui e società di persone possono disporre

al netto delle imposte

Pil e benessere

• Tutte le misure che abbiamo visto hanno

l’obiettivo di cogliere la “condizione economica”

di un paese.

• Il PIL non è una misura DIRETTA della qualità

della vita in quanto tale, anche se “spesso” è

una buona misura “indiretta” per molte variabili

(es. speranza di vita alla nascita, istruzione etc.)

• Inoltre il Pil è una misura aggregata (non dà

conto della situazione delle singole famiglie o

della disuguaglianza nei redditi)

Un concetto alternativo è

quello di “sviluppo”

Obiettivo:

Si deve puntare a dare a ciascuno la massima

possibilità di scelta, tenendo conto del

contesto in cui è inserito


PAGINE

33

PESO

151.17 KB

AUTORE

Teemo92

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche e delle relazioni internazionali
SSD:
Università: Parma - Unipr
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Teemo92 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia politica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Parma - Unipr o del prof Degli Antoni Giacomo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia politica

La disoccupazione
Dispensa
L'inflazione
Dispensa
Il sistema monetario
Dispensa
Economia - introduzione
Dispensa