Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

DISCIPLINA

Schema generale previsto dalla l. fall. (di cui si dirà in seguito) il quale si

applica in assenza di diverse disposizioni di leggi speciali in materia

(numerose) dettate dall’esigenza di adeguare la procedura alle singole

specifiche esigenze di interesse pubblico.

Per assicurare un minimo di omogeneità per tutelare i creditori e i terzi sono

comunque inderogabili:

- disp. l. fall. che regolano effetti della l.c.a. secondo il principio del concorso

- disp. l. fall. che prevedono l’intervento dell’autorità giudiziaria a tutela dei

diritti soggettivi dei creditori e dei terzi

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

PROVVEDIMENTO DI LIQUIDAZIONE

La l.c.a. è disposta con decreto dell’autorità amministrativa che ha la vigilanza

sull’impresa |

|

|

entro 10 giorni ---> - pubblicazione in G.U.

- comunicazione per iscrizione nel

registro delle imprese

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

ORGANI DELLA PROCEDURA

(nominati dalla stessa Autorità che ha disposto l’apertura della l.c.a.)

- Commissario liquidatore: (se necessario anche 3) svolge l’attività di liquidazione

secondo le direttive dell’Autorità. Nell’esercizio delle

sue funzione è investito della qualifica di Pubblico

Ufficiale.

- Comitato di sorveglianza: è composto da 3 o 5 membri – non necessariamente

creditori – scelti fra persone esperte nel ramo di

attività svolto dall’impresa. Funzione consultiva e di

controllo.

- Autorità amministrativa: sovraintende all’intera procedura.

(Riassume in se tutte le funzioni svolte dal Tribunale e

dal Giudice delegato nel fallimento).

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

ACCERTAMENTO DELL’INSOLVENZA (eventuale)

Competenza esclusiva: Autorità giudiziaria

- Enti pubblici economici: sottratti all’accertamento preventivo dell’insolvenza per

concentrare nell’Autorità amministrativa tutto il potere discrezionale di apertura della

l.c.a.

- Imprese private: accertamento dell’insolvenza può precedere o seguire il

provvedimento di apertura della l.c.a.

--> Accertamento preventivo: può essere richiesto (ad esclusione del fallimento) da:

- uno o più creditori

- dall’imprenditore

- dall’Autorità amministrativa che ha la vigilanza

Il Tribunale: - sente il debitore (modalità istruttoria prefallimentare)

- sente Autorità amministrativa che ha la vigilanza

- decide con sentenza

Sentenza che accerta insolvenza --- entro 3 giorni ---> comunicata all’Autorità che ha la

vigilanza ---> dispone la l.c.a. (atto dovuto).

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

ACCERTAMENTO DELL’INSOLVENZA - segue

--> Accertamento successivo: può essere richiesto solo dal Commissario

(impresa già in l.c.a.) liquidatore o dal PM.

Il Tribunale: - dispone la preventiva comparizione dell’imprenditore in camera

di consiglio per assicurare l’esercizio del diritto di difesa

- decide con sentenza

Avverso la sentenza che decide sull’accertamento dell’insolvenza (preventiva

o successiva) ammessi gravami analoghi a quelli previsti contro la sentenza

dichiarativa di fallimento (artt. 195, c. 5 e 6, 202, c. 2, l. fall.)

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

EFFETTI DEL PROVVEDIMENTO DI L.C.A.

- Spossessamento del debitore

- Sospensione funzioni organi sociali (se società)

- Applicazione integrale norme sul fallimento per i creditori

- Applicazione integrale norme sul fallimento per rapporti giuridici in corso

(scioglimento ex lege, subingresso automatico, sospensione dei contratti)

Solo se è stata accertata l’insolvenza: - norme della l. fall. su atti pregiudizievoli ai

creditori |

- sanzioni penali |

|

(azione revocatoria fallimentare)

LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA

EFFETTI DEL PROVVEDIMENTO DI L.C.A. - segue

La l.c.a. di una società non si estende ai soci a responsabilità illimitata --->

---> però gli atti da questi compiuti sul patrimonio personale nel c.d. periodo

sospetto sono passibili di azione revocatoria fallimentare.

Per coerenza dovrebbero essere soggetti a revocatoria fallimentare anche gli

atti successivi all’apertura della l.c.a. ma manca una norma al riguardo.


PAGINE

17

PESO

85.56 KB

AUTORE

Atreyu

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE DISPENSA

La dispensa fa riferimento alle lezioni di Diritto Commerciale I, tenute dal Prof. Antonio Nuzzo nell'anno accademico 2010.
La presentazione affronta i seguenti aspetti della liquidazione coatta amministrativa: presupposti, Autorità competenti, provvedimento di liquidazione, organi della procedura, accertamento dell'insolvenza, concordato.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2010-2011

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto Commerciale I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Guido Carli - Luiss o del prof Nuzzo Antonio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto commerciale i

Titoli di credito
Dispensa
Fallimento
Dispensa
Diritto commerciale- Appunti
Appunto
Concordato preventivo
Dispensa